mercoledì 21 dicembre 2011

Alla scoperta del Trentino – #vitanova11

mercatini2

paesaggio

Eccomi di ritorno da quattro magnifici giorni che ho trascorso per il progetto #vitanova11. Con il sorriso ancora stampato in faccia e la mente fresca di ricordi voglio raccontarvi, come vi avevo promesso, che cosa ho visto e le emozioni (vi assicuro che sono davvero tante e forti) che ho provato.

Come sapete sono una grande appassionata di montagna, neve e sci, ho girato in lungo e in largo gran parte del Trentino, ma devo dire che non ero mai stata prima d’ora in Val di Sole. Un territorio che ho avuto la fortuna di poter capire ed esplorare proprio grazie a questa memorabile esperienza condividendo ogni momento con un gruppo affiatato di persone.

Autenticità, natura, benessere, ospitalità, enogastronomia di qualità e tradizione, sono le parole chiave che credo possano riassumere l’impressione che mi sono fatta di questo angolo di Trentino, che voglio raccontarvi attraverso ciò che lo stesso territorio offre.

Ecco dunque cosa vedere e mangiare se un giorno deciderete di scegliere questa località come meta delle vostre vacanze:

caseificio2

1. Il caseificio Turnario di Pejo Paese. L’ultimo rimasto in funzione in Trentino. Un caseificio-museo nel quale vengono prodotti burro e formaggi, tra i quali spicca il celebre Casolét della Val di Sole Rabbi e Pejo che è anche un presidio Slow Food, con un sistema di lavorazione che è rimasto immutato dal 1935. Si tratta di un formaggio a pasta cruda e tenera, prodotto con latte intero delle mucche allevate nella frazione, che può essere acquistato direttamente presso il caseificio stesso. Impossibile non farsi trascinare dai racconti di Riccardo Casanova e del casaro Bruno! Una meta imperdibile non solo per chi, come me, è particolarmente goloso di formaggi, ma perché questa realtà costituisce una testimonianza delle tradizioni locali.

caseificio3

caseificio1

caseificio5

caseificio9

caseificio8

caseificio7

Caseificio Turnario di Pejo

  • piazza San Giorgio, 2
  • Pejo Paese (Tn)

2. Baita Tre Larici e Ristorante St. Hubertus – La prima è una meta che mi sento di consigliare caldamente a chi ama le emozioni all’aria aperta, immergendosi completamente nella natura circostante. Qui vengono allevate le corpulente mucche delle Highlands, di razza scozzese, facilmente riconoscibili dalle corna a manubrio, che sono dotate di un folto mantello e possono resistere, pensate, fino alla rigidissima temperatura di -30°C!

mucche

mucche2

Ma non solo. Incontrerete moltissimi altri animali, come cavalli, cani e una simpaticissima capretta, di nome Becco, che ha poco più di un mese e, ve lo devo dire perché è stato davvero emozionante, ha scambiato il mio dito per un biberon. Una scena che mi ha molto commossa, credetemi.

becco

I proprietari della fattoria, Pino e Agnese, gestiscono anche un ristorante, il St. Hubertus nel quale noi stessi abbiamo cenato. Qui è possibile assaggiare piatti realizzati con la carne delle vacche da loro allevate, ma non solo. Io mi sento di consigliarvi la carne salada e bresaola con caprino e mela, i ravioli ripieni di capriolo al ginepro ad esempio.

Ristorante St. Hubertus

  • via delle Acque Acidule, 20
  • Pejo Fonti (Tn)
  • Tel. 0463 753213

3. I canederli: beh lo sapete che ho un debole per questo piatto tipico della tradizione trentina. Ho avuto, insieme alle mie compagne di viaggio, l’opportunità di imparare a prepararli direttamente dalla gentilissima Sig. ra Sandra dell’Hotel Living Romance Cevedale di Cogolo di Pejo (Tn), durante una cooking class organizzata appositamente per noi. Siamo state divise in tre gruppi, ognuno dei quali ha preparato una diversa tipologia di canederlo: allo speck, al formaggio e alle erbe (quest’ultimo preparato da me e dalla cara Federica Giuliani di Travel to Taste). La ricetta? Io ne ho pubblicata una a suo tempo, eccola qui, ma se riuscirete ad imparare a memoria questa canzone sono certa che non ve la dimenticherete più (per ascoltarla cliccate sul link ;). Un piatto da tenere ben presente anche perché costituisce un valido sistema per recuperare il pane vecchio ;)

ingredienti

canederli2

canederli

4. Rifugio Lo Scoiattolo. Se siete sulle piste da sci e cercate un luogo accogliente nel quale consumare un pranzo caldo e decisamente saziante, qui troverete piatti della cucina tipica. Come speck croccante, polenta, crauti, canederlo al formaggio, spezzatino di cervo, casolét fuso e, beh, una meravigliosa fetta di Sacher (rigorosamente con panna ;).

IMG_0729

Rifugio Lo Scoiattolo

  • Loc. Stavelin
  • Pejo (Tn)
  • Tel. +39 0463.753220
  • Mobile +39 340.9521671
  • info@scoiattolopejo.com

5. Casa Grazioli – Eco Museo. La casa dove fino al 1992 è vissuta la Sig.ra Maria Grazioli, che oggi è stata recuperata ed è diventata un museo. Qui avrete occasione di fare un vero e proprio tuffo nel passato e di capire com’era la vita contadina in valle durante i secoli, attraverso le testimonianze che si possono trovare all’interno della casa stessa. Io sono rimasta molto colpita dalle pareti interne nere, perché coperte dalla fuliggine, e dalle abitudini della signora Maria, come quella di collezionare tanti piccoli graziosi bicchieri (attraverso le raccolte punti dei prodotti per lavare i panni ad esempio) e la differenza tra la prima cucina, molto buia e povera, e la seconda più “moderna” e vivibile, che la sua inquilina, poverissima, era riuscita ad acquistare prendendo la pensione e vendendo un telaio per filare il lino.

ecomuseo2

ecomuseo4

ecomuseo5

ecomuseo

Casa Grazioli – Eco Museo

  • Strombiano (Tn)
  • Telefono: 0463 751420
  • Mobile: 339 6179380

6. Hotel Kristiania. E’ stata la nostra casa per quattro giorni, il luogo dove ritornavamo dopo ogni escursione. Il posto giusto per farsi coccolare dall’ospitalità del signor Aurelio e del suo efficiente staff e per potersi concedere momenti di prezioso e vero benessere nella Spa. Una cosa che non potete assolutamente perdervi a mio avviso è l’idromassaggio all’aperto. Immaginate il buio, la vasca illuminata in lontananza avvolta in un manto di vapore. Sdraiatevi, liberate la mente e rilassatevi. Se siete fortunati il massimo è fare tutto ciò mentre sta nevicando, proprio come è successo a noi. Qui potete scegliere tra un’ampia gamma di massaggi e trattamenti, io ho fatto un impacco corpo alla mousse di yogurt nel letto nuvola, che regala una sensazione di pace, leggerezza. Il mio corpo sembrava aver perso materia e lo sentivo fluttuare sospeso nell’acqua! Mi sono concessa anche un massaggio viso al miele, altamente nutriente. Consiglio: per le coppie non si può non prenotare la spa suite, una piccola, ma molto romantica e curata, spa per due.

IMG_0749

trentodoc

Hotel Kristiania

  • Via S. Antonio, 18
  • Cogolo di Pejo (Tn)
  • Tel. 0463.754157
  • Fax 0463.746510
  • info@hotelkristiania.it

E questi siamo noi, il mitico #vitanova11 Dream Team ;). Queste ultime due foto sono state scattate da Idea Turismo :

secondo-gg-in-trentino (90)

collage1

Un grande grazie alle 8 compagne di viaggio (Sandra, Federica, Francesca, Federica, Michela, Elena, Ramona, Valentina) e ad Alessio, Marzia, Cecilia e Margherita che hanno reso possibile questa memorabile esperienza. Credo ne conserverò un bellissimo ricordo.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

23 comments

1 daniela 21 dicembre 2011 alle 05:53

Che emozioni attraverso le tue foto!!!
Un bacione

2 Simona 21 dicembre 2011 alle 09:09

Lo aspettavo! Ero molto curiosa di sapere com’era andata, direi benissimo a giudicare dal tuo racconto :) Belle foto, come sempre, e grazie per gli indirizzi. Simo

3 Rossana 21 dicembre 2011 alle 09:40

Sono stata in Val di Sole solo di passaggio, ma il tuo puntualissimo, dettagliato e coinvolgente repotage mi ha emozionato così tanto che ritornerò!
Non si può tralasciare neanche un angolo del Trentino, le tue foto hanno catturato attimi di una vita da riscoprire.

Grazie anche per questo meraviglioso regalo, e per aver condiviso questa straordinaria esperienza!
;D

4 Serena 21 dicembre 2011 alle 09:56

Sara, tesoro… hai deciso di farmi venire un attacco di nostalgia proprio prima delle feste? Se penso che solo due settimane fa mi stavo dirigendo poco lontano da lì mi scende la lacrimuccia… come sempre i tuoi racconti e le tue foto mi danno grande emozione.
NB Comunicazione di servizio: nei prossimi giorni sarò in ferie, quindi conto di arrivare un po’ più tranquilla alla sera, così ti chiamo e facciamo due chiacchiere!

5 breakfast at lizzy's 21 dicembre 2011 alle 10:00

Bello! le tue foto parlano da sole! è evidente che sia stata una vacanza ricca di esperienze interessanti! grazie per avercele raccontate!

6 lise.charmel 21 dicembre 2011 alle 10:36

Sara, sei bellissima! E i tuoi reportage di viaggio sono sempre tra i miei post preferiti.

7 Lorella 21 dicembre 2011 alle 10:56

Adoro il Trentino peggio della Mia Puglia, ci vado sempre ogni anno d’inverno o d’estate è sempre meraviglioso! Con questi racconti mi hai riportato lì con te a quei giorni, quest’anno purtroppo non ci sono stata per i mercatini speriamo di recuperare per Pasqua! grazie per l’indirizzo dell’hotel sembra bellissimo, anzi tolgo il sembra… xke il Trentino non delude mai! un abbraccio amiche frolline ;-)

8 Angy78 21 dicembre 2011 alle 11:25

Grazie per avermi fatto conoscere questa incantevole parte di Trentino che non conoscevo!

Angela

9 Marina 21 dicembre 2011 alle 11:38

Le tue foto sono bellissime, meravigliosa su tutte la signora che fila all’arcolaio. Deve essere stata un’esperienza incredibilmente bella :)

10 michela 21 dicembre 2011 alle 12:09

Ciao Sara, sei stata una delle sorprese più piacevoli del blog trip, sono contenta di aver vissuto quest’esperienza intensa con te e con le altre giovani pulzelle :)
Spero che ci sia occasione di ribeccarci presto in giro da qualche parte e… complimenti per le foto, mi piace la prima, in particolare :)

11 Rossana 21 dicembre 2011 alle 12:48

…dimenticavo:
CANEDERLI così belli e perfetti non ne ho mai mangiati!!!
Immagino anche la bontà del burro…
La canzone è spassosissima :D

12 Dony 21 dicembre 2011 alle 13:15

Ciao!!! Bello questo tuo post, che bellissime foto!!! Io parto domani alla volta di Corvara… Ti auguro buon Natale e un felicissimo anno nuovo!!
Un abbraccio!

13 Sandra 21 dicembre 2011 alle 17:02

meraviglia e nostalgia!
Bombardino, spa, relax, vasca idromassaggio sotto la neve. Un sogno davvero!

E Becco? beh, Becco è meglio che nn pubblico va! ;D
baci

14 aria 21 dicembre 2011 alle 17:19

sono foto stupende,

15 Diana 21 dicembre 2011 alle 18:12

Ciao Sara ,
ci sono …
mi hai fatto emozionare (di nuovo)tanto , mi hai ricordato la mia breve vacanza estiva passata a Dimaro, il Casolèt è favoloso e ci sono degli stupendi caseifici.
Grazie anche delle belle foto.

Ne approffitto per farvi gli Auguri di Buon Natale

Baci Diana

16 Gio 21 dicembre 2011 alle 21:08

hai fatto delle bellissime foto!

17 Sara@fiordifrolla 21 dicembre 2011 alle 21:12

@ daniela: ti aspettavo! Sapendo che se originaria di quelle zone ero curiosissima di sapere cosa ne pensassi nel mio reportage ;)
Un bacio, saluta Egidio!

@ Simona: è andata non bene, benissimo! Un’esperienza memorabile sotto ogni profilo :) Spero che gli indirizzi e le segnalazioni ti saranno utili ;)

@ Rossana: è proprio questo che mi ha colpito di più, l’attenzione per la lentezza, per quei momenti di vita da riscoprire di cui parli anche tu, per la valorizzazione delle tradizioni :) Sentito che carina la canzone sui canederli? ;) Troppo simpatica per non metterla anche qui! Il burro, beh, è un’altra cosa da quello al quale siamo abituati :) Un abbraccio stella.

@ Serena: no cara che non volevo farti venire la nostalgia, anche se un po’ ti capisco perché io e te condividiamo questa forte passione per la montagna :) Beata te che sei già in ferie, io lavoro fino a venerdì alle 12 poi sono libera, tu in ogni caso chiama quando vuoi che per me è sempre un piacere :*

@ breakfast at lizzy’s: molto emozionante sì, un’esperienza che vorrei ripetere al più presto :)

18 Sara@fiordifrolla 21 dicembre 2011 alle 21:18

@ lise.charmel: ero indecisa se metterla quella foto che mi ritrae mentre stavo senza dubbio twittando per raccontare in diretta quello che stavo vedendo ed imparando al caseificio turnario! Sono felice che ti piaccia, di solito vengo malissimo in foto ;) Grazie mille Claudia, baci.

@ Lorella: allora mi sa che siamo in due ad avere questa viscerale passione per il Trentino :) L’hotel è meraviglioso, le camere sono ampie e spaziose, la cucina è ottima e lo staff molto gentile e ospitale. L’area benessere a mio avviso merita una visita, impossibile non farci una capatina ;) Un abbraccio a te!

@ Angy78: grazie a te, nemmeno io ero mai stata in Val di Sole e devo dire che mi è piaciuta molto :)

@ Marina: un’esperienza spettacolare, mi sento particolarmente fortunata ad avere avuto la possibilità di viverla. Sono tornata arricchita, ho imparato moltissime cose su un territorio meraviglioso e sulle sue salde tradizioni :)

@ Michela: ciao bella! Quello che scrivi mi riempie il cuore di gioia, sento di poter dire lo stesso di te. E infatti non posso che essere d’accordo sul fatto che dobbiamo vederci al più presto :) Grazie di tutto, sei stata una grande compagna di viaggio! Un abbraccio.

19 Sara@fiordifrolla 21 dicembre 2011 alle 21:22

@ Dony: bellissima anche Corvara, ci sono stata non più tardi di questa estate! Divertiti e goditi quei meravigliosi panorami anche per me :) Buon Natale anche a te, baci

@ Sandra: mi manchi già sister! Come mi mancano le nostre giornate in Val di Sole ;) Ahahah meglio se non lo pubblichi il video di Becco va ;D Un abbraccio tesoro.

@ aria: grazie!

@ Diana: ciao Diana, che bello ritrovarti! Nel leggere che ti sei emozionata mi sono commossa anch’io, mi hai toccato sai? Grazie a te per aver apprezzato questo mio racconto, tanti cari auguri di buon Natale anche a te, un bacione.

@ Gio: grazie Gio!

20 Fausto 24 dicembre 2011 alle 18:05

Anche se vi ho seguito su twitteriani quei giorni (quindi sapevo delle vostre attività) è stato piacevole leggere il post. Ancora più piacevole è stato scoprire che fai delle foto veramente belle. Complimenti e a questo punto…auguri di buon Natale!!
Fausto

21 Sara@fiordifrolla 26 dicembre 2011 alle 09:30

@ Fausto: benvenuto e grazie. Ho letto infatti che avevi seguito l’hashtag #vitanova11 e quindi le nostre esperienze, ma sono molto contenta che ti sia piaciuto anche il mio racconto :) Auguri di buone feste e a presto!

22 Hotel Trentino 26 dicembre 2011 alle 15:13

Guardando attraverso queste foto ho avuto la sensazione di essere i nTrentino e sperimentare l’atmosfera meravigliosa.

23 Alla scoperta del Trentino – #vitanova11 — Fior di frolla | Vita Nova Trentino Wellness | Scoop.it 23 gennaio 2012 alle 09:04

[...] jQuery("#errors*").hide(); window.location= data.themeInternalUrl; } }); } http://www.fiordifrolla.it – Today, 9:04 [...]

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.