lunedì 15 settembre 2008

Belga in dolce-forte

belga

Che sia arrivato l’autunno? Io vi confesso che questo tempo non mi dispiace affatto… riesco ad affezionarmi ad una stagione, ma quando questa volge al termine, riesco a farmi piacere anche la seguente, apprezzandone i colori, i prodotti stagionali e le sensazioni che ne derivano.
Dal punto di vista culinario sono ancora più felice, perché il calo delle temperature che accompagna questi giorni mi permette di cucinare piatti caldi a tutto spiano come zuppe, vellutate… senza contare che potrò sempre tenere il forno acceso! Come dite? Si lo so, in effetti ho smesso di fare il pane a luglio inoltrato… va beh dai, sono dettagli!

La belga in dolce-forte è un contorno sfizioso, diverso da quelli che presento sulla mia tavola di solito, non essendo una grande amante dei sapori agrodolci… Nella ricetta che vi mostro oggi viene prima stufata e poi gratinata in forno ed è accompagnata da uvetta e pinoli tostati. Una delizia, mi sono dovuta ricredere da sola!

Ingredienti:
2 cespi di indivia belga
1 cucchiaio di uvetta
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
3 cucchiai di pangrattato
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaio di pinoli
100 ml di brodo vegetale
2 cucchiai di aceto
Timo
Sale q.b.
In una ciotolina ammollate l’uvetta con il brodo caldo. In una padella antiaderente fate tostare i pinoli e teneteli da parte. Schiacciate l’aglio in camicia e fatelo imbiondire in un’altra padella antiaderente insieme all’olio extravergine di oliva. Tagliate la belga in 4 parti verticalmente in senso longitudinale. Aggiungete all’aglio l’uvetta ben scolata, i pinoli tostati e la belga. Cuocete per circa 5-6 minuti, regolate di sale e sfumate con l’aceto. Quando sarà completamente evaporato, versate il brodo vegetale caldo e lasciate cuocere con il coperchio per qualche minuto. Quindi trasferite il tutto in una pirofila rivestita di carta da forno, cospargete con il pangrattato e passate per qualche minuto al grill. Servite immediatamente spolverando con un po’ di timo fresco.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

0 comments

Non ci sono ancora commenti...

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.