Brownies fondenti

brownies

E’ troppo bello per me invitare gente a cena, sapete? Mi piace ospitare amici e parenti nella mia casa, offrirgli i miei piatti e godere della loro compagnia… mi arricchisce molto quell’atmosfera di convivialità che spesso si respira in questi momenti. Non mi interessa quanto dovrò impazzire ai fornelli per accontentare un grande o un piccolo numero di persone, perché sarò ampiamente ripagata (a patto che tutto sia filato liscio eh, niente ciofeche per riallacciarmi al concorso indetto da Alex) dalle loro espressioni soddisfatte e contente.

In una di queste occasioni mi è stato chiesto di preparare un dolce a base di cioccolato, in modo che vi si potesse abbinare un particolare vino liquoroso da dessert che da tanto desideravamo assaggiare. Non ho avuto dubbi sulla scelta da prendere. Cosa c’è infatti di più cioccolatoso dei brownies? Sono anche facili da realizzare, veloci e pratici, dato che basta tagliarli a quadretti per porzionarli, ma soprattutto spariscono in un attimo accontentando sempre tutti, anche i palati più esigenti. Sono perfetti per un’energetica colazione insieme ad un bel bicchiere di latte, oppure a merenda, ma anche come coccola di fine pasto, magari che ne so, accompagnati da qualche pallina di gelato alla vaniglia (tanto per non farsi mai mancare nulla).

Nel tempo ho provato diverse ricette che mi sono sempre sembrate un po’ stucchevoli, a causa della massiccia dose di zucchero, poi ho trovato questa tratta da Il Libro d’Oro del Cioccolato con la quale mi sono trovata molto bene e che vi riporto con le mie personali modifiche. Per non correre rischi ho diminuito ulteriormente la quantità di zucchero di altri 50 g e infatti mi sono piaciuti moltissimo.

Esistono infinite varianti di brownies, al loro interno si possono trovare noci, mandorle, nocciole, formaggio fresco o moltissimi altri ingredienti, ma non solo: attraverso l’utilizzo di coppapasta sagomati possono assumere anche forme particolari, come quella a stella per citarne una, anche se questa opzione comporta molti avanzi di pasta (che comunque si possono benissimo mangiare o utilizzare per decorare qualche altro dolce, no?).

Questi preparati da me sono semplicemente aromatizzati alla vaniglia e hanno al loro interno del cioccolato tritato in maniera grossolana, che con la sua consistenza croccante e scioglievole nello stesso tempo, contribuisce ad aumentarne ed esaltarne il gusto. Infine sono deliziosamente fondant, caratteristica alla quale io, peccatrice di gola lo ammetto, proprio non so resistere. Ecco la ricetta:

BROWNIES FONDENTI
(estrapolata da “Il Libro d’Oro del Cioccolato” – ed. Mondadori)

Ingredienti per circa 24 brownies:
150 g di farina 00
250 g di cioccolato fondente
250 g di burro
4 uova grosse
250 g di zucchero semolato (per me 200 g)
50 g di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaino e ½ di essenza di vaniglia
Sale

Fate fondere a bagnomaria il burro con 125 g di cioccolato fondente tritato grossolano. Rimescolate con cura fino ad amalgamare completamente i due ingredienti, togliete da fuoco e fate intiepidire.

In una ciotola abbastanza capiente lavorate con le fruste elettriche a media velocità le uova insieme ai due tipi di zucchero (bianco e di canna) fino ad ottenere un composto piuttosto gonfio e spumoso. Incorporate un pizzico di sale, il cioccolato che avevate precedentemente fuso insieme al burro e l’essenza di vaniglia, mescolando (ma non troppo) con una spatola: l’impasto dovrà apparire ben amalgamato. Aggiungete infine la farina setacciata poca alla volta sempre rimestando e per ultima la rimanente metà del cioccolato fondente tritato grossolano.

Versate il tutto in una teglia rettangolare delle dimensioni di 33 x 23 cm (la mia era 29 x 25) rivestita di carta da forno livellando bene per uniformare la superficie. Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 25-30 minuti, controllando il grado di cottura con uno stecchino che dovrà uscire leggermente appiccicoso (non superate questo tempo di cottura altrimenti i brownies perderanno la loro consistenza fondente). Lasciateli raffreddare su una griglia per dolci, sformateli aiutandovi con la carta da forno e tagliateli a cubetti su di un tagliere. Trasferiteli su di un piatto da portata e servite.

Nota: questi dolcetti sono privi di lievito (quindi non aspettatevi una grande crescita in altezza durante la cottura), pertanto vi consiglio di non utilizzare teglie più grandi della misura indicata altrimenti rischiereste di ottenere un risultato finale troppo basso e sottile.

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  • 9
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    10
    Shares

7 commenti su “Brownies fondenti

  1. Ciao Sara!! che bellissimo sito!! oggi ho provato a fare questi brownies fondenti e sono venuti UNA MERAVIGLIA! (: Mi piace cucinare e dato che ho 12 anni sto sperimentanto qualcosa… (:

  2. @ Chiaretta: benvenuta! Wow, bene sono contenta che questi brownies ti siano piaciuti :) Quanto alle ricette facili per te ti consiglio di andare nella pagina dell’indice e nelle sezioni dei dolci ne troverai molti che fanno al caso tuo. Se hai bisogno comunque chiedi pure, io sono qua :)

  3. Ciao Sara! Da poco mi sono appassionata ai blog di cucina e il tuo è uno dei miei preferiti. Ricetta prova questi brownies. Il primo tentativo non è andato perfettamente a buon fine perchè devo aver sbagliato qualcosa nell’impostazione del forno. Ma al secondo tentativo … Spettacolari! Mia sorella ne va matta! Grazie per le tue ricette

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.