mercoledì 6 ottobre 2010

Cake autunnale ai funghi e speck

Cake autunnale ai funghi e speck

Torno in cucina, anche se a dire il vero non ne sono mai uscita, con una nuova ricetta che ho preparato proprio lo scorso fine settimana in occasione di una cena organizzata a casa dai miei genitori (per chi mi segue su twitter quella famosa del tartufo bianco che ho immortalato). Ogni tanto, non so a voi, ma a me piace proprio farmi coccolare dalla cucina rassicurante, e sempre squisita, della mia mamma, specie nei mesi freddi perché è tempo di cacciagione, una delle sue specialità, e c’è il camino acceso (cosa che loro hanno e che vorrei fortemente anche a casa mia un giorno) che contribuisce a creare un’atmosfera intima, calda e accogliente. Oltre al dolce, mi sono occupata anche dell’antipasto, portando tra le varie cose questo cake, che vi dico subito è giunto immediatamente in cima alla lista dei miei preferiti insieme a quello ai due tipi di olive. Noi l’abbiamo servito tagliato a fette e poi a cubetti, insieme al classico plateau di affettati e salumi, ma senz’altro farà la sua bella figura per arricchire il cesto del pane, anche in versione muffin, perché no.

La ricetta me la sono inventata di sana pianta, partendo dall’ormai collaudata ricetta base, che ho poi modificato in base ai miei gusti. Volevo infatti un cake che fosse goloso e autunnale, ecco che quindi ho aggiunto dei funghi freschi misti a fettine e abbinato a speck, parmigiano grattugiato e un po’ di farina di mandorle. Vi lascio solo immaginare il profumo che usciva dal forno durante la cottura, pensate che mi ha messo talmente tanto appetito che non ho resistito e ho dovuto fare un piccolo spuntino, nonostante avessi mangiato da poco (e poi uno si domanda come mai quel paio di chili superflui non se ne vogliano proprio andare, eh…). In sostanza, senza stare a dilungarmi troppo, è stato molto apprezzato ed è sparito tra i commenti entusiasti di tutti. Mi rendo conto che si tratta di una ricetta semplicissima e che non sarà forse una novità, mi riferisco all’idea del cake salato in sé, ma sono fermamente convinta che potrà tornare utile a qualcuno di voi, magari quando tutto il pane è finito(anche quello nel congelatore, per giunta) e non si ha la voglia, né il tempo, di impastare ed aspettare due o tre lievitazioni.

Cake autunnale ai funghi e speck

Ingredienti:
150 g di farina 00
30 g di farina di mandorle
200 g di funghi misti
100 g di parmigiano reggiano grattugiato
100 g di speck tagliato a fettine sottili
3 uova
10 cl di olio extravergine di oliva
10 cl di latte
1 bustina di lievito in polvere per torte salate
2 scalogni
1 noce di burro
1 foglia di salvia
sale e pepe

Procedimento:
Mondate i funghi e riduceteli a fettine sottili. In una padella antiaderente fate fondere a fuoco basso la noce di burro, quindi alzate leggermente la fiamma e fatevi rosolare gli scalogni che avrete precedentemente puliti e tritati insieme ad una foglia di salvia. Mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno ed unitevi i funghi. Fateli cuocere fino a quando avranno perso tutta la loro acqua, quindi spegnete e fateli raffreddare (eliminando la foglia di salvia). Riducete lo speck a listarelle etenetelo da parte.

In una ciotola capiente sbattete le uova insieme al latte e all’olio di oliva fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete la farina ben setacciata, la farina di mandorle, il parmigiano reggiano grattugiato, lo speck ed i funghi a temperatura ambiente. Mescolate il tutto con cura fino ad ottenere un impasto omogeneo, quindi regolate di sale e di pepe. Incorporate da ultimo il lievito setacciato mescolando bene con una spatola, quindi versate il tutto all’interno di uno stampo da cake che avrete foderato con della carta da forno. Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 50 minuti o comunque fino a quando uno stecchino infilato al centro del cake uscirà asciutto e pulito. Fate raffreddare completamente prima di sformare.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

43 comments

1 Cenerentola 6 ottobre 2010 alle 07:23

coccoloso e goloso al punto giusto per i primi freddi autunnali! ho il sentore che tu abbia conquistato letteralmente i tuoi commensali! baci:)

2 simo 6 ottobre 2010 alle 08:30

Questo non mi scappa……è da fare quanto prima!!!!!!!
Meraviglioso…

3 Giò 6 ottobre 2010 alle 08:48

in questo periodo cucinerei solo cakes, sia dolci che salati e in autunno ci sono gli ingredienti più golosi e coccolosi! secondo te posso farmene scappare uno con i funghi?

4 Sandra 6 ottobre 2010 alle 08:56

Ussignur!!!
Che foto spettacolosa… e chissà che profumino :)
Senti ne prenoto un paio per il Salone del Gusto, si sa mai! :P
buon mercoledì Sara!

5 stefania 6 ottobre 2010 alle 09:29

Una delizia questo insieme di sapori, non ho ancora preparato un cake salato devo rimediare presto, grazie per questa tua ricetta, ciao

6 lagaiaceliaca 6 ottobre 2010 alle 09:34

con i cake salati ho un rapporto conflittuale, mi piacciono molto ma non sempre mi vengono bene, certo le farine senza glutine, che tendono a seccare, non aiutano: non c’è la peggio di un cake salato secco, proprio non va giù.
questa ricetta però me la segno subito, mi ispira molto il profumo.
bella la foto!

7 silvietta 6 ottobre 2010 alle 09:43

saretta, aspettavo proprio una cosina del genere per inaugurare l’autunno!!! solo che da curiosa quale sono avrei tanto voluto sbirciare anche all’interno… ;)

8 mirtilla 6 ottobre 2010 alle 09:59

lo sai che vado matta per i cake salati!!deliziosi davvero :)

9 Tery 6 ottobre 2010 alle 10:03

Va bè, stamattina il mondo blogger è proprio contro di me! Va beneee aggiungo anche questa alla lista!
Devo iniziare a fare il libro delle ricette da provare, ormai i fogliettini sparsi non mi bastano più! Sigh!
Bellissimo questo cake, mette una voglia!! :)

10 imma 6 ottobre 2010 alle 10:26

Sara le tue ricette sono sempe speciali e presentate con gusto che mettono ancora piu voglia di addentarlo!!!un inizio d’autunno alla grande!!baci imma

11 Dario 6 ottobre 2010 alle 11:00

Ma da cosa dipenderà che stamattina non sono neanche le 11 e ho già fame?????

12 Sara 6 ottobre 2010 alle 11:42

Tu non ti devi fare il minimo problema a pubblicare qualsivoglia ricetta soprattutto se è veloce, salvafaccia, salvatempo e ancora di più se è un cake salato, chiaro?!
E’ super! :)

13 Cey 6 ottobre 2010 alle 11:43

Non c’è che dire ogni tua ricetta sembra sempre stupenda =) poi questa è così autunnale =)

14 lise.charmel 6 ottobre 2010 alle 11:55

perfetto per un brunch a casa di amici che ho in programma tra un paio di settimane, grazie

15 Mirtilla 6 ottobre 2010 alle 11:56

Wow! Sei proprio una cuoca provetta! Hai realizzato un magnifico cake: profumato, saporito e golosissimo! E chissene di quel paio di chiletti… ne è valsa la pena prenderli, con un cake così è impossibile resistere! Un bacione

16 cleare 6 ottobre 2010 alle 11:59

Mi piace! a me manca sempre il pane..e quando nn mi va di uscire beh questa sarebbe una bella alternativa..buono!

17 Onde99 6 ottobre 2010 alle 12:04

Quando leggo i tuoi post non posso non ritenermi doppiamente fortunata: per essere amica di una persona così vitale, che con una parola riesce a trasportarmi nella calda atmosfera di casa sua; e per esserle così amica che questa atmosfera non devo limitarmi a immaginarmela, ma posso godermela in prima persona! Un bacio tesoro, buonissima giornata!

18 pizzicotto 6 ottobre 2010 alle 12:20

anche io ieri ho fatto un cake, mi era venuta una voglia tremenda, molto buono il tuo da provare. un bacione

19 LILLY 6 ottobre 2010 alle 12:21

Buongiorno!!! Adoro i cake salati ma odio i funghi ;-(
con che cosa li posso sostituire???
Fiordifrolla sei sempre bravissima! anche se nn scrivo spesso, entro qui ogni giorno ;-)
Bacioni
Lea

20 Sara@fiordifrolla 6 ottobre 2010 alle 12:48

@ Cenerentola: e hai intuito bene perché è stato letteralmente divorato! Un bacione :)

@ Simo: e fai bene a non fartelo scappare, è troppo buono ;)

@ Giò: mmmh secondo me non puoi! Hai ragione l’autunno offre una vasta scelta di prodotti validissimi per arricchire cakes dolci e salati :) Io ne ho un altro in serbo, questa volta dolce ;)

@ Sandra: guarda che te li porto davvero eh? ;) Non vedo l’ora che sia sabato 23! Buon mercoledì a te cara, un abbraccio.

@ Stefania: guarda sono versatilissimi i cakes salati, personalmente posso dirti che mi hanno salvata in moltissime occasioni!

21 Sara@fiordifrolla 6 ottobre 2010 alle 12:53

@ lagaiaceliaca: hai ragione, ma forse per ovviare a questi problemi potresti provare a sostituire il latte con del latticello o kefir che hanno la proprietà di rendere gli impasti molto soffici. Io un tentativo lo farei, magari funziona ;)

@ Silvietta: solo che io non l’ho tagliato perché non volevo portarlo a casa dei miei genitori già affettato, non mi pareva carino! :)

@ Mirtilla: anch’io impazzisco per queste cose sfiziose ;)

@ Tery: hihi da quello che capisco mi sa che ti abbiamo tentato in tante oggi eh! :D Grazie mille, un bacio :)

@ Imma: ti ringrazio, da golosa quale sono non posso che preparare cose altrettanto golose! :D

22 Sara@fiordifrolla 6 ottobre 2010 alle 12:57

@ Dario: mah, non saprei… mi devo sentire in colpa? :D
Buona giornata carissimo!

@ Sara: tu hai perfettamente ragione, ma io mi faccio problemi per tutto! :D Grazie Sara, questa iniezione di autostima mi ci voleva proprio! :*

@ Cey: ti ringrazio, sei davvero molto gentile! Ormai sto cucinando tutto in versione autunnale, sono nella fase autunno mode on :D

@ lise.charmel: grazie a te, sono felice di essere capitata a fagiolo! ;)

@ Mirtilla: eheheh per i chiletti non sarà facile perderli, ma io non demordo! ;) Un bacione

23 Sara@fiordifrolla 6 ottobre 2010 alle 13:01

@ cleare: è un’ottima alternativa al pane, senz’altro un po’ più calorica e golosa. Anche perché ci si mette pochissimo a realizzarlo e esistono infinite varianti :)

@ Onde99: vuoi farmi scendere una lacrimuccia? Sei un tesoro, quella fortunata sono io ad averti come amica. Ho quasi ultimato il menu di domenica, manca solo l’antipasto… tenetevi pronti ;)
Ti abbraccio, a più tardi!

@ pizzicotto: grazie mille :)

@ lilly: ciao Lea! Puoi sostituire i funghi con quello che vuoi, basta rispettare più o meno il peso di 200 g che ho indicato. Potresti fare prosciutto o pancetta e olive ad esempio, ma ne trovi moltissimi altri nell’indice ;) Un bacio!

24 katia 6 ottobre 2010 alle 15:25

Ciao meraviglioso questo cake poi sara’ che mi fanno impazzire, si presta bene a tante occasioni, ha mille varianti e fa sempre un figurone!
Ho sbirciato in giro e ho adocchiato delle castagne, che invidia, qui neanche l’ombra. Ciao

25 Carolina 6 ottobre 2010 alle 17:10

Tu non hai idea di quanto mi manchi in questo periodo la cucina della mamma… Guarda, giuro che la metà basterebbe!
Ed ho ancora un mese davanti a me prima di fare una capatina veloce nella sua rassicurante cucina. :(

26 Virò 6 ottobre 2010 alle 17:37

Mi era piaciuto quello alle due olive e quindi, già lo so, anche questo…

Mi incuriosiva la farina di mandorle: scelta di gusto o svuotadipensa?

27 Civetta 6 ottobre 2010 alle 17:53

Gnam….gnam…lo provero’ sicuramente..!Ti invito a provare anche i miei “muffins rucola e pancetta”,apprezzatissimi dai miei conviviali…!Complimenti..Kiss..Civetta Bea!!

28 Civetta 6 ottobre 2010 alle 18:08

Sono ancora io…la Civetta…,ho curiosato tra i tuoi cakes salati e ho scoperto che anche tu prendi spunto dalle mie stesse fonti;provero’ per primi quelli che hai scelto tu…vado sul sicuro..!!Kiss

29 babs 6 ottobre 2010 alle 19:02

funghi e speck mi piace assai…. fa tanto montagna, autunno, calore….. ciao saraaaaaa
b

30 lagaiaceliaca 6 ottobre 2010 alle 19:29

buona l’idea del latticello, lo uso proprio per questa ragione già per i cake dolci.
sperimenterò… d’altronde con le nostre farine la sperimentazione è d’obbligo!

31 Symposion 6 ottobre 2010 alle 20:13

Cara Sara ne ho fatto anch’io uno (che pubblicherò a brevissimo) ma con altre porporzioni e devo dire che è venuto bene, servito anche questo con gli affettati. Ora copio la tua ricetta e riprovo con le tue proporzioni grazie mille!!

32 Edda 6 ottobre 2010 alle 20:15

Utilissimo, penso che i cake salati (forse ancora più di quelli dolci) siano intramontabili e si piegano gentilmente alla nostra golosità (e frigo).
Sento un profumo alto-adesino :-) Tutte le tue proposte sono sempre benvenute…

33 alessandra 6 ottobre 2010 alle 21:23

adooooro i cake salati!! ed eccolo subito aggiunto alla mia collezione di ricette, grazie!!
bacione, ale!

34 vincent 6 ottobre 2010 alle 23:17

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l’iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su “Inserisci il tuo blog – sito”
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

35 Valeria 7 ottobre 2010 alle 06:37

Cara Fiordifrolla,
devo rendere un invito a cena ad un’amica e consorte con i quali ho fatto le peggiori figure culinarie della mia vita, tutto per la mia malefica abitudine di sperimentare nuove ricette proprio quando ho degli ospiti. AAARGH! L’amore per la cucina è maggiore dell’amor proprio, sigh. Comunque ora sono più tranquilla: ho preparato un menù utilizzando tutte tue ricette. p.s. per lavoro di mio marito forse ci trasferiremo a Parma da Monza. Unica cosa positiva: partecipare ai tuoi corsi. Ciao, Valeria T.

36 Matteo 7 ottobre 2010 alle 10:04

direi solamente ottimo :-)
Matteo

37 Sara@fiordifrolla 7 ottobre 2010 alle 12:44

@ katia: grazie, sì hai visto bene, ma sono le prime castagne ancora, si fa un po’ fatica a trovarle :)

@ Carolina: beh un’idea, seppur piccola, ce la potrei avere Caro, al tuo posto credo avrei una nostalgia di casa fortissima :) Spero per te che questo mese passi in fretta, un abbraccio stretto cara.

@ Virò: scelta di gusto, mi piace molto in abbinamento al parmigiano grattugiato, credo renda gli impasti ancora più sfiziosi :)

@ Civetta: benvenuta :) Grazie mille, spero ti piaceranno :)

@ babs: e certo che fa tanto montagna, sono in fase di nostalgia pesante, ho bisogno di ritornare in Alto Adige e cerco di consolarmi con dei sapori che me lo fanno ricordare… ;) Un bacione Babs!

38 Sara@fiordifrolla 7 ottobre 2010 alle 12:50

@ lagaiaceliaca: io lo proverei anche nei cakes salati, tanto come sapore si abbina anche a questi ultimi, magari riesci a renderli un po’ più soffici :) Fammi sapere se ci provi, sono molto curiosa!

@ Symposion: sono molto curiosa di vedere come è il tuo e sono certa che sarà altrettanto delizioso! Grazie a te :)

@ Edda: non posso che ringraziarti Edda, mi fa piacere sapere che quello che propongo sia degno di interesse e sia ben accetto :) Buona giornata cara.

@ alessandra: bene! Grazie a te!

@ Valeria: guarda che è capitato a tutti sai, anche alla sottoscritta! :D Sono molto curiosa di sapere come ti troverai con le ricette e quali hai scelto, se ti va fammi sapere com’è andata ;)

@ Matteo: grazie :)

39 UnaZebrApois 7 ottobre 2010 alle 13:45

versatilissimo e decisamente delizioso!!!

40 Symposion 7 ottobre 2010 alle 20:05

Ciao Sara eccoti servita, cake appena pubblicato! aspetto un tuo commento… :)

41 Valeria 11 ottobre 2010 alle 06:51

Ciao Fiordifrolla,
ho fatto il pancake funghi e speck: è venuto strabuono, difficilissimo non continuare a staccarne un pezzettino. Ho un unico dubbio. Io cucino sempre “sparata” con mio figlio a fianco di 4 anni che vuol partecipare perciò le domande me le pongo spesso a cose fatte: che tipo di lievito bisogna mettere esattamente? In un’altra tuo cake, pancetta e ciopolla, ho letto “lievito istantaneo”, ne esiste per torte salate? Io ho messo quello disidratato istintivamente ma la “statura” un po’ limitata del mio cake mi ha insospettito. Tu quale usi? Un salutone. vale T.

42 Sara@fiordifrolla 11 ottobre 2010 alle 08:30

@ Valeria: buongiorno Valeria!
Allora il lievito che bisogna utilizzare è quello in polvere per torte salate, che è un lievito istantaneo nel senso che non bisogna attendere i tempi di lievitazione tipici del lievito fresco (quello in cubetti). Io per capirci utilizzo, tra i tanti, quello della Paneangeli, la confezione è verde e di solito 1 bustina va bene per un cake come questo :) Qualsiasi mia ricetta salata di cake fa riferimento a questo lievito :)

43 rosa bianca 21 novembre 2010 alle 22:03

Ho provato questo cake ed era così buono che ho dovuto subito rifarne un altro la settimana successiva! Poi mi ha colpito il fatto che rispetto ad altri cake che avevo sperimentato era già “completo”, senza doverlo necessariamente accompagnarlo con altro se non con una insalatina…;)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.