Canelloni di crepes con cime di rapa, salsiccia e provola

Cannelloni. Come per incanto basta questa singola parola per vedere gli occhi del mio interlocutore brillare e farsi più grandi e sorridenti. Capisco, nemmeno io so resistere: questi cilindri di pasta sono un caldo abbraccio in giornate in cui il freddo inizia a fare la voce grossa.

La ricetta che vi propongo è una squisita e veloce alternativa alla concezione classica dei cannelloni di pasta. È comoda, dal momento che può essere imbastita un giorno prima e, una volta servita in tavola, è una di quelle preparazioni che sono in grado di riappacificarti con il mondo intero. Sì perché al cospetto di un piatto fumante, super goloso, come i cannelloni di crêpes con cime di rapa, salsiccia e provola, di colpo il logorio della vita moderna si allontana, predisponendoti alla degustazione di una pietanza ricca e saporita.

 

È un piatto che si presta ad una cena conviviale con gli amici oppure come portata principale per il pranzo della domenica. Nonostante la sua apparente semplicità, credo che possa avere anche un posto d’onore come primo robusto e corposo da servire nelle festività imminenti. In fondo tutti apprezzano questi rotoli farciti, ricchi di sapore, avvolti dalla besciamella vellutata e resi irresistibili da quella crosticina dorata e croccante!

La versatilità delle crêpes è davvero incredibile, e nello specifico, l’esecuzione dei cannelloni di crêpes è in assoluto semplice. Di norma da buona bolognese li farcisco con il ragù tradizionale e una signora besciamella. Questa volta ho deciso di cambiare ripieno ispirandomi al fortunato abbinamento di una delle pizze napoletane che più preferisco, ovvero quella con salsiccia e friarielli.

La pastella si appronta in modo rapidissimo e, se per comodità la assemblate in anticipo, deve essere conservata in frigorifero, coperta con pellicola alimentare, per un massimo di 12 ore. Inoltre potete conservare le crepes cotte (prima di essere farcite) in frigorifero per un paio di giorni. In alternativa se desiderate congelarle basta impilarle una sull’altra, avendo l’accortezza di inframezzarle da fogli di carta forno.

Canelloni di crepes con cime di rapa, salsiccia e provola

Ingredienti per 4 persone:

per la pastella:

  • 220 ml di latte
  • 30 g di burro fuso
  • 100 g di farina
  • 2 uova
  • sale

per il ripieno:

  • 1 mazzetto di cime di rapa
  • 300 g di salsiccia
  • 250 g di provola affumicata
  • 1 spicchio d’aglio
  • parmigiano reggiano grattugiato qb
  • olio extravergine di oliva
  • burro qb
  • sale
  • pepe

Per le crepes: in una ciotola mescolate con una frusta le uova, il latte, la farina setacciata e il sale fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungete il burro fuso a temperatura ambiente e amalgamate fino a ottenere una pastella liscia. Fatela riposare a temperatura ambiente per 30 minuti coperto con una pellicola.

Ungete una padellina con poco burro, tamponate appena con della carta da cucina, e versatevi un mestolino scarso di pastella. Cuocete velocemente su ogni lato la crêpe avendo cura di non bruciarla o seccarla troppo. Continuate in questo modo fino ad esaurimento dell’impasto. Impilate le crepes su un piatto a mano a mano che procedete.

Per il ripieno: mondate le cime di rapa eliminando le parti del gambo più dure e lavatele in acqua fredda. Sgrondatele e fatele appassire in una padella antiaderente con l’olio, l’aglio schiacciato e la salsiccia privata del budello e sbriciolata. Salate, mescolate di tanto in tanto fino a quando la salsiccia sarà cotta e le cime di rapa saranno morbide. Tenete da parte e trasferite in una ciotola con la provola affumicata tagliata a cubetti.

Mescolate il ripieno e distribuite un cucchiaio di quest’ultimo al centro di ciascuna crepe. Arrotolate stretto in modo da formare un cannellone e disponeteli, affiancati, a poco a poco all’interno di una pirofila imburrata. Copriteli con il ripieno rimasto e spolverizzate con abbondante parmigiano grattugiato e fiocchetti di burro. Gratinate nel forno già caldo a 200° per 20-25 minuti. Sfornate, lasciate assestare per un paio di minuti e servite.

sara-querzola

Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.

  •  
  •  
  • 54
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    54
    Shares

Lascia un commento