Cheesecake New York style reloaded

New York style cheesecake

Di New York style cheesecake in questo blog esiste già una ricetta, quasi quasi mi vergogno un po’ a parlarne per la sua semplicità, ma si tratta della prima che ho pubblicato (in assoluto intendo) e quindi mi perdonerete se la foto, il set, il soggetto in sé (insomma tutto!) non è molto curato come dovrebbe essere in realtà. Non che disdegni quella ricetta eh, per carità, ma beh con quella di oggi non c’è proprio paragone, quindi ecco perché ve la ripropongo in una versione diversa.

Premetto che non sono mai stata a New York, con mio sommo rammarico, né ho mai avuto modo di gustare questo dolce nella sua patria, quindi non vi so dire se sia IL cheesecake new york style per eccellenza oppure no (sempre ammesso che ne esista uno, solito discorso, ecc…), fatto sta che è tremendamente buono. La ricetta che ho seguito, questa volta pedissequamente, è quella di Joy of Baking, ottenendo un dolce molto alto, proprio come lo volevo, e particolarmente cremoso (ok il bordo esterno era perfettibile, avete ragione, ma mi sono dimenticata di passare la lama del coltello tra il dolce e la tortiera per staccarlo subito prima che si raffreddasse, voi però fatelo). Vi sfido a mettervene in bocca un piccolo morso e a non restare colpiti dalla sua consistenza ricca, liscia e densa, quasi commovente talmente è deliziosa! Come da copione sopra allo strato di formaggio vi è la copertura a base di panna acida, zucchero semolato e vaniglia, facilmente riconoscibile per il colore più chiaro. Io ho scelto di servirlo con un coulis di lamponi al timo limone, che trovo sia molto indicato per accompagnare questo cheesecake e di un colore quasi ipnotico. Unico neo, la cottura lunghissima (complessivamente si tratta di 2 ore), ma ne vale comunque la pena credetemi. Come la maggior parte dei dolci a base di formaggio, anche questo risulterà migliore dopo aver trascorso una notte in frigorifero, ne guadagnerà in consistenza e sapore.

Peccato solo non essere riuscita a fotografare la fetta in tempo, ma sono certa mi crederete sulla parola!

New york style cheesecake

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro:
per la base:
200 g di biscotti Digestives
50 g di zucchero semolato
115 g di burro fuso

per il ripieno:
1 kg di formaggio fresco a temperatura ambiente
200 g di zucchero semolato
35 g di farina 00
5 uova
80 ml di panna da montare
1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

per il topping:
240 ml di panna acida
30 g di zucchero semolato
½ cucchiaino di estratto di vaniglia

per il coulis di lamponi:
250 g di lamponi (freschi o surgelati)
3 rametti di timo limone
4 cucchiai di zucchero a velo
1 stecca di vaniglia

Procedimento:
Rivestite il fondo di una tortiera a cerchio apribile del diametro di 24 cm con della carta da forno e imburrate ed infarinate con cura i bordi. Posizionate la tortiera su di una teglia grande per catturare eventuali perdite, mentre la torta si sta cuocendo (che effettivamente un po’ ci sono). Preriscaldate il forno a 180°.

Per la base: nel mixer tritate finemente i biscotti, unitevi il burro fuso e azionate ancora un po’ l’apparecchio ad impulsi. Prelevate il composto e trasferitelo all’interno di una ciotola di medie dimensioni e mescolate il tutto insieme allo zucchero semolato. Trasferite i biscotti nella tortiera e pressate con cura aiutandovi con il dorso di un cucchiaio in modo da ottenere uno strato ben livellato. Coprite con la pellicola per alimenti e conservate in frigorifero mentre per tutta la durata della preparazione del ripieno.

Per il ripieno: in una ciotola lavorate il formaggio fresco con le fruste elettriche insieme allo zucchero semolato e alla farina. Sbattete a media velocità fino a quando otterrete un composto liscio (circa 2 minuti). Aggiungete adesso le uova, una alla volta, lavorando bene (circa 30 secondi) dopo ogni aggiunta. Unite la panna, la scorza di limone, l’estratto di vaniglia e sbattete fino a quando il composto sarà ben amalgamato, ma non montato. Prelevate la base dal frigo e versatevi sopra il ripieno, livellando bene e sbattendo più volte la tortiera sul piano di lavoro. Posizionatela all’interno di una teglia rettangolare più grande e infornate per 15 minuti a 180°.

Trascorso questo tempo abbassate poi la temperatura del forno a 120° e continuate a cuocere per circa 1 ora e mezza o fino a quando il cheesecake apparirà sodo e solo il centro della torta sembrerà ancora umido e tremolante. Togliete dal forno e fate raffreddare su di una gratella per dolci.

Nel frattempo, in una piccola ciotola versate la panna acida, lo zucchero semolato e la vaniglia. Stendete la farcitura sopra la torta calda e rimettete in forno a cuocere per altri 15 minuti. Sfornate e con un coltello passate accuratamente tra il bordo del dolce e quello della tortiera (in questo modo si dovrebbero evitare le antiestetiche crepe durante la fase di raffreddamento).

Lasciate raffreddare completamente prima di coprire con della pellicola trasparente e mettete in frigorifero. Questo cheesecake sarà ancora migliore dopo essere stato in frigorifero per almeno un giorno. Servite con frutta fresca o salse di frutta.

Per il coulis di lamponi: in una piccola casseruola mettete i lamponi, lavati e asciugati, insieme allo zucchero a velo setacciato, alla stecca di vaniglia incisa in senso longitudinale con la punta di un coltellino affilato e al timo limone. Fate cuocere dolcemente, se necessario aggiungendo un goccio di acqua, e fate compostare mescolando di tanto in tanto, fino a quando otterrete una salsa densa. Filtrate il tutto per eliminare i semini ed ottenere un coulis liscio e vellutato, quindi una volta freddo, disponetelo sulla superficie del cheesecake.

Nota: per chi non riuscisse a reperire la panna acida, è possibile prepararla in casa (anche se secondo me non è la stessa cosa). Esistono moltissime ricette per farla, io seguo questa: 100 ml di panna fresca + 100 g di yogurt greco denso + qualche goccia di succo di limone. Si mescola tutto insieme e si fa riposare in frigorifero, coperto, con una pellicola per alimenti. Si conserva in questo modo per circa 1-2 giorni.

sara-querzola

Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.

  • 43
  •  
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    50
    Shares

55 commenti su “Cheesecake New York style reloaded

  1. Ciao!Io ho abitato a New York per un po’ di tempo e mi sono fatta una grande cultura in fatto di NY cheesecake, la tua ricetta non l’ho ancora provata ma leggendo gli ingredienti (ma soprattutto le quantità- 1kg di cream cheese oh yeah!!)mi sembra una delle migliori che ho visto finora pubblicate in Italia…a breve provo a farla anch’io e ti dico com’è!!

  2. Solo io posso sbagliarmi e mettere un cucchiaino di lievito invece che di estratto di vaniglia ahahahah :’) beh dai tra un po’ guardiamo come viene:)

  3. fatto anche questo cheesecake al compleanno dell’altra figlia…anche questa volta é stato un successone,,,grazie…sento la tua mancanza!spero che vada tutto bene!!!!!!!!baci martina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.