venerdì 15 ottobre 2010

Cheesecake New York style reloaded

New York style cheesecake

Di New York style cheesecake in questo blog esiste già una ricetta, quasi quasi mi vergogno un po’ a parlarne per la sua semplicità, ma si tratta della prima che ho pubblicato (in assoluto intendo) e quindi mi perdonerete se la foto, il set, il soggetto in sé (insomma tutto!) non è molto curato come dovrebbe essere in realtà. Non che disdegni quella ricetta eh, per carità, ma beh con quella di oggi non c’è proprio paragone, quindi ecco perché ve la ripropongo in una versione diversa.

Premetto che non sono mai stata a New York, con mio sommo rammarico, né ho mai avuto modo di gustare questo dolce nella sua patria, quindi non vi so dire se sia IL cheesecake new york style per eccellenza oppure no (sempre ammesso che ne esista uno, solito discorso, ecc…), fatto sta che è tremendamente buono. La ricetta che ho seguito, questa volta pedissequamente, è quella di Joy of Baking, ottenendo un dolce molto alto, proprio come lo volevo, e particolarmente cremoso (ok il bordo esterno era perfettibile, avete ragione, ma mi sono dimenticata di passare la lama del coltello tra il dolce e la tortiera per staccarlo subito prima che si raffreddasse, voi però fatelo). Vi sfido a mettervene in bocca un piccolo morso e a non restare colpiti dalla sua consistenza ricca, liscia e densa, quasi commovente talmente è deliziosa! Come da copione sopra allo strato di formaggio vi è la copertura a base di panna acida, zucchero semolato e vaniglia, facilmente riconoscibile per il colore più chiaro. Io ho scelto di servirlo con un coulis di lamponi al timo limone, che trovo sia molto indicato per accompagnare questo cheesecake e di un colore quasi ipnotico. Unico neo, la cottura lunghissima (complessivamente si tratta di 2 ore), ma ne vale comunque la pena credetemi. Come la maggior parte dei dolci a base di formaggio, anche questo risulterà migliore dopo aver trascorso una notte in frigorifero, ne guadagnerà in consistenza e sapore.

Peccato solo non essere riuscita a fotografare la fetta in tempo, ma sono certa mi crederete sulla parola!

New york style cheesecake

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro:
per la base:
200 g di biscotti Digestives
50 g di zucchero semolato
115 g di burro fuso

per il ripieno:
1 kg di formaggio fresco a temperatura ambiente
200 g di zucchero semolato
35 g di farina 00
5 uova
80 ml di panna da montare
1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

per il topping:
240 ml di panna acida
30 g di zucchero semolato
½ cucchiaino di estratto di vaniglia

per il coulis di lamponi:
250 g di lamponi (freschi o surgelati)
3 rametti di timo limone
4 cucchiai di zucchero a velo
1 stecca di vaniglia

Procedimento:
Rivestite il fondo di una tortiera a cerchio apribile del diametro di 24 cm con della carta da forno e imburrate ed infarinate con cura i bordi. Posizionate la tortiera su di una teglia grande per catturare eventuali perdite, mentre la torta si sta cuocendo (che effettivamente un po’ ci sono). Preriscaldate il forno a 180°.

Per la base: nel mixer tritate finemente i biscotti, unitevi il burro fuso e azionate ancora un po’ l’apparecchio ad impulsi. Prelevate il composto e trasferitelo all’interno di una ciotola di medie dimensioni e mescolate il tutto insieme allo zucchero semolato. Trasferite i biscotti nella tortiera e pressate con cura aiutandovi con il dorso di un cucchiaio in modo da ottenere uno strato ben livellato. Coprite con la pellicola per alimenti e conservate in frigorifero mentre per tutta la durata della preparazione del ripieno.

Per il ripieno: in una ciotola lavorate il formaggio fresco con le fruste elettriche insieme allo zucchero semolato e alla farina. Sbattete a media velocità fino a quando otterrete un composto liscio (circa 2 minuti). Aggiungete adesso le uova, una alla volta, lavorando bene (circa 30 secondi) dopo ogni aggiunta. Unite la panna, la scorza di limone, l’estratto di vaniglia e sbattete fino a quando il composto sarà ben amalgamato, ma non montato. Prelevate la base dal frigo e versatevi sopra il ripieno, livellando bene e sbattendo più volte la tortiera sul piano di lavoro. Posizionatela all’interno di una teglia rettangolare più grande e infornate per 15 minuti a 180°.

Trascorso questo tempo abbassate poi la temperatura del forno a 120° e continuate a cuocere per circa 1 ora e mezza o fino a quando il cheesecake apparirà sodo e solo il centro della torta sembrerà ancora umido e tremolante. Togliete dal forno e fate raffreddare su di una gratella per dolci.

Nel frattempo, in una piccola ciotola versate la panna acida, lo zucchero semolato e la vaniglia. Stendete la farcitura sopra la torta calda e rimettete in forno a cuocere per altri 15 minuti. Sfornate e con un coltello passate accuratamente tra il bordo del dolce e quello della tortiera (in questo modo si dovrebbero evitare le antiestetiche crepe durante la fase di raffreddamento).

Lasciate raffreddare completamente prima di coprire con della pellicola trasparente e mettete in frigorifero. Questo cheesecake sarà ancora migliore dopo essere stato in frigorifero per almeno un giorno. Servite con frutta fresca o salse di frutta.

Per il coulis di lamponi: in una piccola casseruola mettete i lamponi, lavati e asciugati, insieme allo zucchero a velo setacciato, alla stecca di vaniglia incisa in senso longitudinale con la punta di un coltellino affilato e al timo limone. Fate cuocere dolcemente, se necessario aggiungendo un goccio di acqua, e fate compostare mescolando di tanto in tanto, fino a quando otterrete una salsa densa. Filtrate il tutto per eliminare i semini ed ottenere un coulis liscio e vellutato, quindi una volta freddo, disponetelo sulla superficie del cheesecake.

Nota: per chi non riuscisse a reperire la panna acida, è possibile prepararla in casa (anche se secondo me non è la stessa cosa). Esistono moltissime ricette per farla, io seguo questa: 100 ml di panna fresca + 100 g di yogurt greco denso + qualche goccia di succo di limone. Si mescola tutto insieme e si fa riposare in frigorifero, coperto, con una pellicola per alimenti. Si conserva in questo modo per circa 1-2 giorni.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

55 comments

1 Elga 15 ottobre 2010 alle 07:47

Sara, qui mi stendi!!!
Io non ho mai fatto la New York version, e con questa tua, davvero ipnotica, aggettivo azzeccato, mi convinci all’istante.
Devo dire, per fortuna che sei golosa :D

2 Milena 15 ottobre 2010 alle 07:49

E’ perfetto, non perfettibile (sui bordi) e quella sua sommità rossa e ben laccata ne fa un gioiello: complimenti :D
Ti crediamo sulla parola, anzi non abbiamo dubbi ….

3 Kumi 15 ottobre 2010 alle 08:17

dalla mattina mi viene la voglia di mangiare un buon cheesecake absolutely New York Style!!

4 Luciana 15 ottobre 2010 alle 08:19

Ciao cara, con questo m’inviti a nozze!! lo adoro!!! non ho mai assaggiato l’originale, ma i vari cloni sono fantastici!!! il tuo è perfetto, davvero brava, anche la foto è bellissima!!! un bacione :D

5 genny 15 ottobre 2010 alle 08:23

io ci sono rimasta mailissimo quando , fiera ho presentato anche io una cheesecake ny style, e mi è stato detto che non ci vanno i biscotti sotto:((((
e pare pure sia vero:((( ma è talmente buono che chisseneimporta:DDD

6 manu e silvia 15 ottobre 2010 alle 08:55

Dev’essere davvero ottimo! e poi un dolce dal sapore morbido e diverso..non si rinuncia mai!!
baci baci

7 dansan 15 ottobre 2010 alle 09:04

Invidiabile, il leggerti e l’immaginare le ricette che descrivi (questa poi più che mai…) è sempre un vero diletto… :-) a prestissmo

8 simo 15 ottobre 2010 alle 09:07

E’ la versione di cheesecake che preferisco in assoluto…ti è venuto magnificamente!
Buon fine settimana, ciao!

9 cleare 15 ottobre 2010 alle 09:11

ma che bella! Il coulis di lamponi ha un colore e una consistenza che fa venir voglia di allungare la mano..io di solito lo faccio col coulis di fragole, più facili da reperire. Inoltre nn metto zucchero nella base. Secondo me gli americani mangian dolci troppo dolci!

10 Maria Sole 15 ottobre 2010 alle 09:21

Proverò!!! BRAVA!

11 imma 15 ottobre 2010 alle 09:38

hehehehe Sara lo sai che sono la mia passione giusto??questo realizzato da te è qualcosa di divino e quel coulis ci sta una vera favola!!!che magnifica visione…..bacioni imma

12 paola 15 ottobre 2010 alle 09:52

Oh mamma che bella…. non l’ho mai assaggiata ma a vederla intriga moltissimo! Mi sa, mi sa che potrei rubarti la ricetta! :-)
Buona giornata
PAola

13 Cey 15 ottobre 2010 alle 10:49

Confesso: la cheesecake non mi piace MA il mio ragazzo l’adora quindi segno la ricetta in vista del suo compleanno perchè la tua è splendida =)

14 Tery 15 ottobre 2010 alle 11:33

No no, è perfetta, quelle rughine anzi, la rendono ancora più bella, più reale!
Non ho mai fatto una New York cheesecake, ma questa tua descrizione la rende ancora più invitante di quando già mi aspettavo!!

15 Symposion 15 ottobre 2010 alle 11:46

Cara Sara è bellissima come forma nella sua ‘imperfezione’, e il sapore credo lo sarà altrettanto!
curiosità che tipo di fromage hai usato? in passato ho usato la philadelphia o simili, grazie Gio

16 Onde99 15 ottobre 2010 alle 12:18

Confermo, non si può non rimanerne conquistati… sappi che in questo momento l’unica cosa che avrei voglia di mangiare è una fetta di uno dei tuoi dolci… ti ho spiegato tutto via email…

17 Juls @ Juls' Kitchen 15 ottobre 2010 alle 12:26

Sarà più di un anno che non faccio un cheesecake, eppure mi piace tanto! questo è chiccosissimo!

18 Sara@fiordifrolla 15 ottobre 2010 alle 12:52

@ Elga: no Elga allora prima o poi lo devi provare, per me è un dolce paradisiaco per la sua consistenza! Anche perché non è eccessivamente dolce e quindi si mangia proprio che è un piacere :D Goloserrima sono!

@ Milena: ti ringrazio, ma i bordi dovevano venire un po’ più regolari… pensa che meditavo di rifarlo e rifotografarlo (sperando in bordi perfetti), poi mi sono detta che è talmente buono che credo ci si possa passare sopra! ;) Grazie per la fiducia!

@ Kumi: lo mangerei molto volentieri anch’io avendone ancora un po’… peccato sia finito!

@ Luciana: grazie mille Luciana, nemmeno io so dirti se sia effettivamente così l’originale, l’unica cosa che so è che mi è piaciuto molto, anzi moltissimo :) Buon week end :)

@ Genny: eheheh mi pareva di averlo letto proprio da te, ma non posso che darti ragione nel dire “chisseneimporta”, anzi a me piace proprio nel suo insieme, con tanto di base ;)

19 Sara@fiordifrolla 15 ottobre 2010 alle 12:58

@ manu e silvia: grazie :)

@ dansan: beh Daniele, detto da te mi lusinga, grazie e a prestissimo :)

@ simo: mi sa che ti devo dare ragione sai… questo qui per i miei gusti li batte tutti fino a questo momento! Buon week end anche a te :)

@ Cleare: io ho il freezer pieno zeppo di lamponi, sono quelli che ho raccolto quest’estate con le mie manine ;) Sul fatto che i dolci americani siano troppo dolci hai ragione, ma questo cheesecake grazie alla presenza massiccia di formaggio non è affatto stucchevole, o almeno non per i miei gusti ecco :)

@ Maria Sole: grazie stella :)

20 Sara@fiordifrolla 15 ottobre 2010 alle 13:04

@ Imma: eh lo so bene, mi sa che siamo in due a condividere questa passione Imma (e forse anche molti più di due… :D). Un bacione, passa un buon week end :)

@ Paola: mi fa piacere guarda, se decidi di provarla fammi sapere ;) Buona giornata anche a te :)

@ Cey: evviva l’onestà! Non è mica detto che tutto quello che leggiamo ci debba piacere per forza, no? :)Wow, credo che sarebbe proprio un bel dolce da compleanno, concordo!

@ Tery: beh ti ringrazio, sono felice che apprezzi anche nonostante i suoi piccoli difetti! ;)

@ Symposion: del semplice philadeplhia classico (io), ma vanno bene anche formaggi equivalenti :)

21 Sara@fiordifrolla 15 ottobre 2010 alle 13:06

@ Onde99: guarda se potessi (quel che sai) te ne preparerei un vagone intero mia cara. Ti ho risposto poco fa. Ti abbraccio.

@ Juls: grazie, era da tanto che non ne facevo anch’io devo dire :)

22 Stefy 15 ottobre 2010 alle 13:36

Splendido cheese cake…..a me personalmente non interessano le foto (che tra l’altro è venuta bene) ma il contenuto…..sicuramente squisito…..

23 Mirtilla 15 ottobre 2010 alle 14:14

Hai fatto proprio bene a ri-postarlo perchè il NY cheesecake è il cheesecake più buon oche esista! In realtà nemmeno io l’ho mai assaggiato nella sua versione originale e nella sua patria, però l’ho assaggiato in una pasticceria americana che c’è vicino a casa mia ed er abuonissimo… adesso non mirimane che provare a fare la tua versione e chissà, magari è buono come quello della pasticceria! A vederlo lo sembra! ANche senza la foto della fetta! Un bacione

24 Federica 15 ottobre 2010 alle 14:42

certo che ti crediamo sulla parola!!! è meraviglioso!!!

25 stefania 15 ottobre 2010 alle 15:02

Non ci sono tante parole per dire l’effetto che fa….STUPENDO !

26 Dario 15 ottobre 2010 alle 16:29

Neanch’io conosco la vera ricetta del cheesecake, ma questa che ahi pubblicato, anche se non è proprio il massimo della leggerezza (non sono io che mi faccio certi problemi eh?) è sicuramente buonissimo e da provare. Vedo che ti piace molto utilizzare la panna acida, ed io ti dico che fai bene anche a me piace molto e quando non la trovo me la faccio da me! Barvissima come sempre, lo sai che col cheesecake mi conquisti sempre…
Buon we carissima, sono in procinto di aggiornare il mio blog con altre tre ricette!

27 micaela 15 ottobre 2010 alle 17:25

certo che me lo ricordo il tuo primo post… l’ho anche provata quella ricetta…. era ottima ma questa è spettacolare e mi hai fatto venir voglia di rifarlo seguendo questa ricetta….
un bacione e buon weekend!

28 alessandra 15 ottobre 2010 alle 21:53

ma che sogno è la tua foto??? non riesco a smettere di guardarla……
buon week-end! ale

29 Your Noise 16 ottobre 2010 alle 08:12

L’aggettivo “commovente” per l’assaggio mi ha convinta. Meraviglioso, adoro i cheesecake. La cottura è davvero infinita però… assicurandomi di avere i genitori fuori casa potrei cimentarmici, ne vale davvero la pena ;)
Complimenti :D
Agnese

30 giulia pignatelli 16 ottobre 2010 alle 09:28

Dev’essere ottima questa cheese cake, complimenti, ha un aspetto fantastico!

31 Cenerentola 16 ottobre 2010 alle 09:49

i tuoi cheescake sono sempre invitanti quindi ci fidiamo sul discorso fetta!! bacio

32 Francesca-Acquolina 16 ottobre 2010 alle 16:14

non sono appassionata di cheesecake ma questa è bellissima! che colore!

33 Virò 16 ottobre 2010 alle 16:49

Sono andata a vedermi la prima ricetta che hai pubblicato e…che tenerezza!

In due anni la qualità delle foto e la tua competenza nelle realizzazioni hanno davvero fatto un mega salto di qualità ma il cuore e la passione…quelli c’erano già agli inizi!…

34 Ele 16 ottobre 2010 alle 19:36

Che spettacolo!!!Non conosco neanch’io l’originale ma ti assicuro che quando farò il mio primo cheesecake New York style copierò questa ricetta…Complienti
Ele

35 Acilia 17 ottobre 2010 alle 09:12

Mi sono cimentata poco con i cheesecake, devo confessarlo. Questa tua versione è affascinante, soprattutto per il coulis che hai scelto: ho la sensazione di percepire il profumo del timo limone da qui :-)
Un carissimo saluto. Ti leggo sempre con piacere.

36 Chef Chuck 17 ottobre 2010 alle 22:33

That is some Cheese Cake!! ~Wow~

37 Sabrina&Luca 17 ottobre 2010 alle 22:58

Ci siamo cimentati anche noi con questo cheesecake, non ci è venuta perfetta come la tua, ma possiamo solo dire che è squisita e che la rifaremmo più che volentieri! La superficie è magnifica!
Buona settimana
Sabrina&Luca

38 Sara@fiordifrolla 18 ottobre 2010 alle 09:58

@ stefy: ti ringrazio, sei molto gentile :)

@ Mirtilla: ed io sono molto curiosa di sapere il tuo parere, quindi se deciderai di provarlo fammi sapere cosa ne pensi per favore!
Un bacione

@ Federica: grazie, anche per la fiducia! ;)

@ stefania: grazie!

@ Dario: ahahah nemmeno io mi faccio molti problemi quando si tratta di dolci, ma questo mi sa che l’avevi capito eh! :D Sì mi piace moltissimo utilizzare la panna acida, ma non per forza, solo dove ci va :)
Buona settimana carissimo, un abbraccio!

39 Sara@fiordifrolla 18 ottobre 2010 alle 10:02

@ Micaela: sono certa che questa ti piacerà ancor di più, l’interno così cremoso è qualcosa di sensazionale! Un bacione cara

@ Alessandra: ti ringrazio! :)

@ Your Noise: mi sembrava l’aggettivo più azzeccato, perché questo è l’effetto che il dolce ha avuto su di me all’assaggio! Grazie Agnese, un bacione :)

@ Giulia Pignatelli: grazie mille, buona settimana!

@ Cenerentola: grazie anche a te per la fiducia! Un bacio

40 Sara@fiordifrolla 18 ottobre 2010 alle 10:05

@ Francesca – Acquolina: grazie!

@ Virò: lo sapevo che saresti andata a vedere il mio primo post! Grazie mille, è vero quello che dici sulla passione, arde sempre dall’inizio, cresce e si alimenta :)

@ Ele: grazie!

@ Acilia: grazie cara Acilia :) L’aroma del timo limone nel coulis risulta molto delicato perché non ne ho messo troppo, però dona quel lieve tocco di freschezza che non guasta secondo me :)

@ Chef Chuck: thanks a lot Chuck!

@ Sabrina e Luca: grazie, buona settimana anche a voi!

41 Francesca 19 ottobre 2010 alle 09:31

Dove si compra la panna acida?

42 Sara@fiordifrolla 19 ottobre 2010 alle 11:05

@ Francesca: io la trovo di solito o alla Metro o negli ipermercati, mi hanno detto che in alcune zone d’Italia si trova anche nei supermercati più comuni. La trovi nel banco frigo comunque :) Ho aggiornato anche la ricetta scrivendo come poter fare la panna acida in casa, non è proprio la stessa cosa secondo me, ma sempre meglio di niente :)

43 LaVero 21 ottobre 2010 alle 01:04

questa è la cheese cake! quella vera… complimenti

44 Sara@fiordifrolla 21 ottobre 2010 alle 16:11

@ La Vero: grazie mille e benvenuta :)

45 marcy 5 gennaio 2011 alle 01:46

ciao, la tua ricetta mi ispira molto, anche io sono appassionata di cheesecake! ho però una domanda: per quante persone sono le dosi che hai usato? e quanto viene grande la torta?sono da sola, e un kg di philadelphia mi sembra tanto!eventualmente proverei a dimezzare la dose..

46 Sara@fiordifrolla 9 gennaio 2011 alle 18:54

@ Marcy: scusa se rispondo adesso, ma mi ero persa il tuo commento :) Il cheesecake che vedi in foto è esattamente metà dose rispetto alle quantità indicate nella ricetta. Io ho utilizzato uno stampo da 18 cm. Con queste dimensioni vengono fuori 4-6 fette piccoline, quantità che secondo me è gestibilissima :)

47 alexa 16 gennaio 2011 alle 12:51

ciao, l’ho appena fatto ed è buonissimo!! grazie della ricetta…

48 Sara@fiordifrolla 16 gennaio 2011 alle 21:47

@ Alexa: grazie a te per avermelo fatto sapere! Buona serata :)

49 martina 2 ottobre 2011 alle 20:57

wow,wow,wow!!!ho fatto un figurone con questo cheesecake…venerdi sera lo preparato x il compleanno della mia figlia….e sabato abbiamo fatto un mega festa…e piaciuto tantisssssssssimmmmo!!!!in più mi era venuto bellissimo ,grazie al tuo consiglio di passare il coltello….veramente buonissimo e bellissimo!!!grazie mille!!!martina

50 Sara@fiordifrolla 2 ottobre 2011 alle 21:54

@ martina: wow, mi fa un sacco piacere, grazie! E se mi dici che è venuto anche bellissimo sono ancora più contenta, per rovinare leggermente il bordo basta una minima disattenzione purtroppo, quindi devi essere stata bravissima! Grazie a te e buona serata :)

51 Sami 31 ottobre 2011 alle 15:59

Ciao!Io ho abitato a New York per un po’ di tempo e mi sono fatta una grande cultura in fatto di NY cheesecake, la tua ricetta non l’ho ancora provata ma leggendo gli ingredienti (ma soprattutto le quantità- 1kg di cream cheese oh yeah!!)mi sembra una delle migliori che ho visto finora pubblicate in Italia…a breve provo a farla anch’io e ti dico com’è!!

52 Sara@fiordifrolla 31 ottobre 2011 alle 17:25

@ Sami: la ricetta che ho utilizzato è americana e quindi dovrebbe essere tutto sommato molto attendibile. Sono molto curiosa di conoscere il tuo verdetto :) A presto!

53 Sara 24 aprile 2013 alle 18:03

Solo io posso sbagliarmi e mettere un cucchiaino di lievito invece che di estratto di vaniglia ahahahah :’) beh dai tra un po’ guardiamo come viene:)

54 Sara@fiordifrolla 25 aprile 2013 alle 10:59

@ Sara: ahahah, dai puoi capitare a tutti, fammi sapere com’è venuto questo cheesecake al lievito ;)

55 martina 5 luglio 2014 alle 18:21

fatto anche questo cheesecake al compleanno dell’altra figlia…anche questa volta é stato un successone,,,grazie…sento la tua mancanza!spero che vada tutto bene!!!!!!!!baci martina

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.