mercoledì 17 novembre 2010

Cheesecake swirl chocolate brownies

Cheesecake swirl chocolate brownies

Nelle giornate in cui tutto sembra andare storto, nelle quali nemmeno un po’ di sole splende nel cielo per riscaldare e colorare l’ambiente circostante, ci vuole decisamente qualcosa che risollevi l’umore, che doni immediata sensazione di benessere, che risvegli le endorfine, addormentate pure loro (come noi), in questi grigi giorni uggiosi. Cosa c’è, quindi, di meglio che dare un morsetto ad un goloso e ricco dolcetto al cioccolato per concedersi una piccola, ma piacevolissima, pausa? Secondo me, nulla. Ecco quindi la mia ricetta contro la noia, la tristezza o qualsiasi sentimento negativo rovini le vostre ore: icheesecake swirl chocolate brownies di donnahayana ispirazione (vedi Donna Hay Magazine, n. 51).

Piccoli quadrotti bi-gusto, apparentemente innocenti, ma profondamente appaganti, formati dal classico impasto per brownies, marmorizzato da un composto più chiaro, a base di formaggio fresco. Immaginateli comparire, disposti in maniera garbata all’interno di questa alzatina, in un vassoio insieme ad un caffé o ad un bicchiere di latte fresco e ditemi se, socchiudendo gli occhi per un istante, una sensazione di relax e serenità non vi pervade delicatamente come un’onda del mare d’inverno.

Cheesecake swirl chocolate brownies

Ingredienti per 12-16 brownies:
200 g di cioccolato fondente
250 g di burro
300 g di zucchero di canna
4 uova
200 g di farina 00
¼ di cucchiaino di lievito in polvere per dolci
35 g di cacao amaro

per il cheesecake swirl:
250 g di formaggio fresco (tipo Philadelphia)
75 g di zucchero semolato superfine
2 uova

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 180°. Tritate grossolanamente il cioccolato e mettetelo insieme al burro in una casseruola, nella quale li farete fondere a fiamma molto bassa fino a quando si saranno completamente sciolti, mescolando di tanto in tanto. Fate intiepidire e trasferite in una ciotola il tutto insieme allo zucchero, mescolando bene con una frusta. Aggiungete adesso le uova, una alla volta, e rimestate nuovamente fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporate la farina setacciata insieme al lievito, il cacao in polvere anch’esso setacciato e amalgamate. Versate il tutto in uno stampo quadrato da 23 cm di lato che avrete imburrato e rivestito con un foglio di carta da forno. Mettete da parte.

Preparate adesso il cheesecake swirl: mettete il formaggio fresco in una ciotola insieme allo zucchero semolato e alle uova, quindi lavorate il tutto con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Disponete l’impasto al cheesecake sopra all’impasto al cioccolato e, usando un coltello, formate delle volute in modo da creare l’effetto marmorizzato. Fate cuocere nel forno per circa 45-50 minuti, o comunque fino a quando uno stecchino posizionato al centro uscirà asciutto e pulito.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

59 comments

1 Tweets that mention Cheesecake swirl chocolate brownies — Fior di frolla -- Topsy.com 17 novembre 2010 alle 05:45

[...] This post was mentioned on Twitter by La Pentola Magica, Sara Querzola . Sara Querzola said: Cheesecake swirl chocolate brownies http://goo.gl/fb/BZ6uP [...]

2 giulia pignatelli 17 novembre 2010 alle 06:37

Hai ragione!!! Questi dolci sembrano proprio risollevare il morale!!!

3 zanotto col fondo 17 novembre 2010 alle 07:14

Se il buongiorno si vede dal mattino, con queste delizie sarà una splendida giornata.
Buona giornata a tutti

4 Ady 17 novembre 2010 alle 08:24

Mi pervade altrochè, golosissima questa ricetta, capace di far uscire il sole ;))

5 cinzietta 17 novembre 2010 alle 08:30

con un dolce così fai pace con il mondo. Per forza!

6 Kafcia 17 novembre 2010 alle 08:34

Ecco di fronte a giornate come queste assolutamente si sente il bisogno di trovare soluzioni, piccoli piaceri, i raggi del sole… anche se conclusi nei piccoli quadrati come questi. Fanno molto BrownieCheesecake e scommetto che sono squisiti. Buona giornata Sara :))

7 ELISA 17 novembre 2010 alle 09:07

Non sono squisiti….SONO SUBLIMI!!!
Buona giornata Sara, baciooo!!

8 Carolina 17 novembre 2010 alle 09:16

Per iniziare la giornata bene e dolcemente…
Certo che tu sei proprio donnahayana, eh?! È buffo (e anche interessante) vedere come ognuna di noi, secondo le sue caratteristiche, si “schiera” per un foodwriter piuttosto che per un altro. Ci piacciono quasi tutti, ma c’è sempre una smaccata preferenza…
Buona giornata!

ps: foto bellissima… :)

9 lise.charmel 17 novembre 2010 alle 09:22

donna hay non sbaglia un colpo e tu nemmeno: questi quadrotti hanno davvero un’aria golosa e la foto… hai chiamato con poulos per scattarla? :) è davvero bellissima e trasmette quel relax di cui parli nel post

10 elenuccia 17 novembre 2010 alle 09:29

Immagino di vedermi comparire davanti questa alzatina…e immagino che dopo due minuti sia già vuota ^_^

11 Silvia 17 novembre 2010 alle 09:34

Mi ricordano molto i brownie cheesecake del Cavoletto che faccio periodicamente per tirarmi su di morale :) Tu hai provato quella ricetta? Per quanto mi riguarda, credo che sperimenterò la tua e poi assegnerò il premio golosità :9

12 imma 17 novembre 2010 alle 09:50

hai ragione tesoro il tempo cosi grigio butta davvero giu ma con un pezzetto di questa delizia anche una giornata nera puo risollevarsi….segno segno devo provarlo!!!bacioni imma

13 Tuki 17 novembre 2010 alle 09:51

Favolosi! Io ho sempre fatto quelli di Rose Bakery (che adoro) ma mi ero giusto riproposta di provare quelli di Donna Hay. Adesso che li ho visti anche da te stai sicura che li proverò prestissimo ;-)

14 Tery 17 novembre 2010 alle 10:01

Che bontà!!!!
La brownies cheesecake mi piacciono molto come dolce: è golosa, bicolore la rende attraente e poi i quadrotti sono irresistibili!
Che carini presentati in questa ciotola!!!

15 Sandra 17 novembre 2010 alle 10:08

eccolaaaaa!
come promesso alla ‘zia Sandra’ un vassoio intero, per la colazione.
:P
Strepitosi!
:*

16 Carlotta 17 novembre 2010 alle 10:12

Mi servono assolutamente (come antidepressivo, non per golosità ;)… umore sotto terra oggi!!!
Che bello ma hai fatto l’abbonamento alla rivista?!? Vorrei farlo anche io… non me ne pentirei vero??
a presto

17 Claudia 17 novembre 2010 alle 10:19

Ciao Sara, bellissimi questi mini brownies ..me ne prendo volentieri uno per festeggiare il mio compleanno. Grazie degli auguri su Fb mia cara. baci

18 cleare 17 novembre 2010 alle 10:31

ma l’ondata del mare d’inverno è fredda..hahhaha scherzo..vorrei davvero uno di questi dolcetti per chiudere gli occhi e volare lontano con la fantasia!!

19 chia_ge 17 novembre 2010 alle 10:35

Sara … te ne sono avanzati un pò???!!!? In una giornata orrenda come oggi (nonostante il sole) ne avrei DAVVERO bisogno. Sono sull’orlo di una crisi di nervi … posso mandarti un pony-express per ritirarli???!?
BACIONE

20 Fabiana 17 novembre 2010 alle 10:38

un dolce davvero spettacolare…

21 Moscerino 17 novembre 2010 alle 10:39

li avevo completamente dimenticati! li ho fatti una sola volta e poi, come al solito, li ho rimossi! e sapessi quante volte sarebbero stati un dolcino perfetto da offrire!

22 Onde99 17 novembre 2010 alle 11:11

Che bella l’introduzione, mi sono sentita davvero trasportare dalla risacca invernale… e la foto è così romantica…

23 ( parentesiculinaria ) 17 novembre 2010 alle 11:36

No comment…
solo: http://parentesi-culinaria.blogspot.com/2010/06/brownies-black-perche-non-ce-luce-senza.html

non tanto per la ricetta (la tua ha una marcia in più, cme sempre), ma per tutto il resto.
Have a nice day!

24 Stefy 17 novembre 2010 alle 11:40

Sono attaccata con la lingua allo schermo……è una vera delizia………..baci

25 mirtilla 17 novembre 2010 alle 12:02

favolosi ed originalissimi questi brownie bicolori :)

26 arabafelice 17 novembre 2010 alle 12:31

Quanti brownies calcoli a testa? No perche’ la graziosa ciotolina mi basta appena…:-)

27 kitty's kitchen 17 novembre 2010 alle 12:42

Goduria estrema voglio la loro materializzazione sulla scrivania del mio ufficio…

28 dauly 17 novembre 2010 alle 13:01

meraviglioso!! è che non posso fare a meno di pensare che 250gr di burro non risollevano solo il morale, la glicemia e i trigliceridi di mio marito ci farebbero un party !!!….sigh….

29 genny 17 novembre 2010 alle 13:04

io sai che non mi faccio certo spaventare dal burro..tzè:DD passa l’alzatina:D

30 giustina 17 novembre 2010 alle 13:44

ti seguo sempre,assiduamente ma scrivo poco…ma questi brownies meritano davvero!!!voglio provare a farli al piu’ presto,sono sicura del successo.Ho già provato altre tue ricette ed è andata sempre benissimo!brava!buona giornata

31 carlotta 17 novembre 2010 alle 16:06

buonissimi, ormai un grande classico! imperdibili! bacio

32 Margherita 17 novembre 2010 alle 16:25

La tua prefazione mi ha fatta morire ;D pensando che tu sei di Bologna posso capire benissimo di che giornate parli almeno per il tempo (anche se ora ci sta risparmiando) e questi piccolini sono divini! (anche la rima, manco a farlo apposta!) e questa si aggiunge alle ricette da fare..la lista è lunghissimaaa :D

33 Federica 17 novembre 2010 alle 17:35

che goduria!!! me li segno…vorrei riproporli come dolce nel pranzo di Natale!

34 Sara@fiordifrolla 17 novembre 2010 alle 18:36

@ Giulia Pignatelli: lo fanno per davvero! ;)

@ Zanotto Col Fondo: per me lo è stata Riccardo, spero sia stato lo stesso anche per te :) Buona serata!

@ Ady: pervade molto, vero? ;) Non farà uscire il sole fuori, ma dentro di noi si ;) Grazie Ady, un bacione.

@ Cinzietta: concordo!

@ Kafcia: in pratica sono i brownies cheesecake sì :) E sono davvero piccoli assaggini di sole, su di me sono addirittura terapeutici! Buona serata :*

35 Sara@fiordifrolla 17 novembre 2010 alle 18:41

@ Elisa: grazie, un bacione!

@ Carolina: buonasera :) Mah, onestamente mi divido tra Donna Hay e Bill Granger direi. Leggendo il tuo commento mi sono accorta che anche lo sfondo è in puro stile donnahayano, non l’ho fatto volutamente però stavolta! :D Felice che la foto ti piaccia Caro. Un abbraccio.

@ lise.charmel: ahahah magari avere Con Poulos a portata di mano, avresti giusto un miliardo di domandine da fargli sulla foodphotography… :D Ecco, per me essere riuscita a trasmettere in foto l’atmosfera serena e rilassata che è tema del post, per me è molto soddisfacente, ti ringrazio :)

@ elenuccia: già il contenuto dell’alzatina finisce sempre troppo in fretta, concordo! ;)

@ Silvia: no, non li ho mai provati e quindi non saprei fare un confronto. Posso dire che a me questi sono molto piaciuti :)

36 Sara@fiordifrolla 17 novembre 2010 alle 18:46

@ Imma: tu che ami questo genere di dolcetti non puoi non provarli! Un bacione

@ Tuki: quelli di Rose Bakery sono i prossimi che proverò, se dici che sono favolosi mi fido, eccome! :)

@ Tery: grazie, senz’altro l’alzatina gli dona quel tocco di eleganza che non guasta ;)

@ Sandra: tesoro a Zia Sandra ne farò recapitare anche due di vassoi! ;) Un abbraccio, rispondo solo ora perché sono da poco tornata dal lavoro.

@ Carlotta: sì sono abbonata da un po’ ormai. Mah secondo me merita molto, attualmente è una delle riviste meglio fatte tra tante, l’unica cosa è che in Australia le stagioni sono invertite e quindi adesso, per dirti, è uscito il numero primaverile :) A presto.

37 Sara@fiordifrolla 17 novembre 2010 alle 18:50

@ Claudia: auguri anche qui carissima e tanti brownies per te ;) Festeggia stasera eh, mi raccomando :*

@ Cleare: però il mare d’inverno ha il suo fascino, non trovi? :)

@ Chia_Ge: no, macché, finiti tutti Chiara! Ma se serve potrei anche rifarli eh? ;) Spero che la tua giornata sia migliorata nel tempo, ti abbraccio.

@ Fabiana: e scenografico direi, no? :)

@ Moscerino: sarebbe anche ora di rispolverarli, no? Fanno sempre la loro figura sul vassoio del caffé ;) Un bacione.

38 Sara@fiordifrolla 17 novembre 2010 alle 19:01

@ Onde99: sono felice di essere riuscita a trasportarti nell’atmosfera del mio post, è come essere state un po’ insieme ;)

@ parentesiculinaria: beh cosa dire se non che è pura sintonia? :) Sono rimasta spiazzata! Buona serata!

@ Stefy: ahahah, baci!

@ mirtilla: grazie :)

@ arabafelice: mah 2/3, dipende da quanto si è golosi! ;)

39 Sara@fiordifrolla 17 novembre 2010 alle 19:09

@ kitty’s kitchen: ci vorrebbe il teletrasporto a volte, mi sarei teletrasportata anch’io però insieme ai brownies, per farti un salutino ;)

@ dauly: una volta ogni tanto credo che non facciano male a nessuno e in ogni caso non ho obbligato qualcuno a mangiarli, no? ;) Senza quel burro non sarebbero la stessa cosa :)

@ Genny: mitica! Mi sei piaciuta! ;) Oh se vuoi vengo direttamente io con l’alzatina, certi piaceri vanno condivisi! ;)

@ Giustina: benvenuta e grazie per aver deciso di scrivermi. Se li proverai fammi sapere se ti sono piaciuti! :) A presto.

@ carlotta: grazie :)

@ Margherita: perché anche tu sei di Bologna? Anche la mia lista è lunghissima, non mi basterà una vita per smaltirla!

@ Federica: buona idea!

40 micaela 17 novembre 2010 alle 19:21

ecco un’altra ricetta che mi tenta molto…. a proposito ieri ho fatto il tuo strudel… spettacolare davvero!
un bacione.

41 Milen@ 17 novembre 2010 alle 22:07

Da noi le ultime giornate sono state soleggiate, ma stai pur certa che questi dolcetti contenderebbero la scena al sole .DDDD
Ne immagino la morbidezza conferita dal formaggio :DD

42 Riccardo 17 novembre 2010 alle 22:14

….anche questi davvero meravigliosi…quasi quasi spero proprio che nel weekend sia brutto tempo cosi’ mia moglie non mi trascinera’ in Piazzola per provare a fare 2 o 3 cose “rubate ” da te come i cookies e questi nuovi brownies……pensi che riescano anche con il fruttosio ?????haimè in casa mia c’è qualcuno che sta combattendo un po’ di glicemia
Grazie mille Sara

43 Symposion 17 novembre 2010 alle 22:29

ma che bello! …è proprio quello che mi ci vuole in un periodo grigio, piovoso e pieno di lavoro! :)

44 Your Noise 17 novembre 2010 alle 22:29

“apparentemente innocenti”… condivido appieno! Me li ha fatti assaggiare una mia amica… li vedi e pensi “ma sì, dei buoni ma soliti brownies.” Poi noti la variegatura e inizi ad incuriosirti, ma senza entusiasmarti troppo. Così sovrapensiero li assaggi e… è la fine. Ne devi mangiare 3-4 di quadratini per ripagare i sensi demoralizzati dalle aspettative. Davvero un’ottima ricetta, ora che la proponi quasi quasi li faccio. Così li riassaggio e me li godo dalla prima all’ultima occhiata ;)
Grazie,
Agnese

45 Sara@fiordifrolla 18 novembre 2010 alle 09:27

@ Micaela: bene cara, sono contenta che lo strudel ti sia piaciuto!

@ Riccardo: ah ma allora sei anche tu di Bologna! Qui si scoprono tante cose! Onestamente con il fruttosio non ho mai provato e non ti saprei dare consigli, mi spiace. Grazie a te, buona giornata.

@ Symposion: come oggi quindi! ;)

@ Your Noise: eheheh mi sa che hai capito quello che volevo dire! Buona giornata :)

46 gaietta 18 novembre 2010 alle 17:17

ciao sara, complimentissimi anche per questa ricetta.
i brownies sono sempre un cibo coccola e presentati così sembrano piccoli quadretti!
mi piace tantissimo anche l’alzatina…

47 Margherita 18 novembre 2010 alle 23:42

Studio quassù si ;) sono una marchigiana temporaneamente impiantata a Bologna :) Per la lista bè….la lasceremo ai nostri figli ;D

48 Sara@fiordifrolla 19 novembre 2010 alle 07:56

@ gaietta: ciao Gaia, grazie! Quell’alzatina io la adoro, ha il potere di rendere sempre il suo contenuto particolarmente elegante :)

@ Margherita: ah ecco, ora si spiega tutto! ;) Mi sa che per la lista hai ragione ;)

49 Chef Chuck 20 novembre 2010 alle 16:53

Sara, You are fabulous!! These brownies look to die for! I like the blend. Your photos take me there! thank you for sharing :)

50 Sara@fiordifrolla 20 novembre 2010 alle 16:58

@ Chef Chuck: thank you for visiting me, I’m very happy you enjoy these brownies! :)

51 elena 22 dicembre 2010 alle 17:15

mi ispiravano davvero un sacco!! e ho provato a prepararli ma l’esperimento non è stato un grachè, il composto al cioccolato era molto sodo e non si è “armonizzato” con quello al formaggio: risultato una crosta Cheese e torta tamugna al cioccolato… dove ho sbagliato??

52 Sara@fiordifrolla 22 dicembre 2010 alle 17:47

@ elena: non ti saprei dire, onestamente so che questa ricetta è stata provata anche da tanti altri lettori con successo. Io stessa l’ho fatta più volte e sono certa che la ricetta sia valida, altrimenti non l’avrei pubblicata. Il composto al cioccolato risulta molto più pesante, da crudo, rispetto a quello bianco e i due non devono essere armonizzati, bensì solo mescolati sommariamente qua e là in modo da ottenere l’effetto marmorizzato. Io personalmente non li ho trovati affatto tamugni, ma questo se permetti, è una pura questione di gusto.

53 Ines 30 dicembre 2010 alle 20:06

Bellissimi!! Ricetta salvata, adesso resta solo da provare ;)

54 Sara@fiordifrolla 2 gennaio 2011 alle 19:31

@ Ines: fammi sapere!

55 Vale 21 febbraio 2011 alle 20:26

Ma nei brownies l’interno non dovrebbe restare umido? (Mi riferisco alla tua indicazione di cuocere fino a stecchino asciutto.)
Grazie,
Vale

56 martina 19 marzo 2011 alle 21:40

buoni e anche molto belli .una bella soddisfazione tirarle fuori dal forno e servirle.ho tante ricette di brownies ma cosi sono ancora più belli e più buoni!!!!grazie

57 Sara@fiordifrolla 21 marzo 2011 alle 19:37

@ Martina: grazie a te, è vero comunque, si presentano molto bene anche secondo me :)

58 Alessia 12 febbraio 2014 alle 16:07

Ciao Sara! ricetta da far venire l’acquolina in bocca! Ottima da preparare per le mie nipotine!
Ma ho una curiosità. Lo zucchero di canna è proprio indispensabile? o posso tranquillamente sostituirlo con lo zucchero bianco raffinato?

59 Sara@fiordifrolla 12 febbraio 2014 alle 16:47

@ Alessia: no Alessia, non è indispensabile, ma serve a connotare maggiormente a livello gustativo il brownie. Puoi comunque tranquillamente sostituirlo con lo zucchero semolato bianco :)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.