mercoledì 23 gennaio 2013

Cinnamon rolls!

Cinnamon rolls

La colazione è un momento sacro per me, al quale non potrei mai rinunciare, pena un umore che definirei non propriamente solare. Non sono un tipo da pasticceria la mattina presto, al contrario devo trovarmi per forza nella quiete della mia casa, comodamente seduta su uno degli sgabelli della penisola in cucina e, intorno a me, solo lui. Quello che mi serve è assolutamente qualcosa di dolce, mi basta anche una fetta di un buon pane (magari preparato con frutta secca di vario tipo, come fichi e nocciole ad esempio) accompagnata da un velo di confettura fatta in casa e almeno un caffè. Forse alla seconda tazzina tutto può apparire più chiaro, con un bacio anche più bello. Quando posso prendermela con maggiore calma però, non mi faccio mai mancare qualche piccola coccola, sia essa un cornetto di pan brioche, una raviola, un tortino all’olio di oliva o dei biscotti.

Ultimamente ad accompagnare i miei risvegli ci sono questi cinnamon rolls e non vi nego che ho la sensazione che la giornata parta in maniera profondamente diversa. Migliore. Li preparo con un certo anticipo, a volte li congelo e li prendo fuori dal freezer anche la sera prima. Questi mi sono particolarmente piaciuti perché l’impasto con il quale sono composti è piuttosto neutro e ben si sposa con la classica farcitura di zucchero semolato e cannella, senza renderli oltremodo stucchevoli. Come nel caso della focaccia del post precedente, anche qui il procedimento è davvero molto semplice e non necessita di essere impastato a lungo, serviranno quindi solo cinque minuti per le fasi iniziali e poi saranno il lievito e il tempo a fare la maggior parte del lavoro da soli.

Cinnamon rolls

L’impasto base è quello contenuto nel volume “Five Minute Bread” di Jeff Hertzberg and Zoe François, del quale ha parlato anche Jessica qui e che ha modificato per la sua favolosa brioche. Io ho abbracciato l’idea del libro utilizzando un buon miele (il mio di mandarino tardivo di Ciaculli da Ape Nera Sicula di Carlo Amodeo, se vi interessa sapere qualcosa in più di questo produttore ne ho raccontato in un post sul Cucchiaio), ottenendo un impasto soffice, leggero e profumato. Basta un velo di glassa (del tutto facoltativa) per decorare e i cinnamon rolls sono pronti per essere sbocconcellati a colazione.

Cinnamon rolls

Ingredienti per circa 20 pezzi:
per l’impasto:
85 ml di acqua tiepida
4 g di lievito di birra secco
una punta di cucchiaino di sale
2 uova
2 cucchiai di miele di mandarino tardivo di Ciaculli (o altro miele a scelta)
85 g di burro fuso a temperatura ambiente
260 g di farina Petra 1

per lo zucchero alla cannella:
90 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di cannella

per la glassa:
125 g di zucchero a velo
3 cucchiai di acqua

Per l’impasto: in un contenitore versa l’acqua tiepida e il lievito di birra, mescola fino a farlo sciogliere e fai riattivare per circa 10 minuti. Aggiungi le uova che avrai precedentemente sbattuto con una forchetta, il burro fuso a temperatura ambiente, il miele, la farina e da ultimo il sale, avendo cura che non sia inizialmente a contatto con il lievito. Lavora il tutto con una forchetta fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Copri con un canovaccio pulito e fai lievitare per 2 ore a temperatura ambiente, quindi poni in frigorifero per 24 ore (e per un massimo di 5 giorni).

Trascorso questo tempo forma una palla con l’impasto, se necessario spolvera con un po’ di farina, e stendila su di una spianatoia infarinata in un rettangolo dello spessore di 1/2 cm. Cospargi con lo zucchero miscelato alla cannella lasciando 1 cm dal bordo. Arrotola il tutto seguendo il lato lungo e salda il bordo con poca acqua. Con un coltello affilato taglia delicatamente delle fette spesse 1,5 cm e disponile, opportunamente distanziate, su due teglie rivestite di carta da forno. Fai lievitare per circa 40 minuti.

Cuoci una teglia alla volta nel forno preriscaldato a 190° per circa 15-20 minuti o comunque fino a doratura. Fai raffreddare su di una griglia per dolci. Nel frattempo prepara la glassa: in una ciotola mescola lo zucchero a velo setacciato insieme all’acqua con una spatola fino a quando otterrai un composto bianco, liscio e privo di grumi. Fai colare la glassa con un cucchiaino sui cinnamon rolls. Servi tiepidi o a temperatura ambiente.

Cinnamon rolls

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

51 comments

1 mary 23 gennaio 2013 alle 07:34

PERFETTI PER INIZIARE LA GIORNATA.

2 Gaia 23 gennaio 2013 alle 07:49

Anche io adoro questa ricetta di pan brioche a lievitazione lentissima!lo faccio spesso e di solito uso un miele a km0 della valsassina che produce il papa’ di un amico!

3 simmy 23 gennaio 2013 alle 07:50

non li ho mai fatti i tuoi sembrano invogliarti all’assaggio ho già l’acquolina

4 Aurelia 23 gennaio 2013 alle 08:13

allora, dicevo …che dopo aver provato il pane senza impasto, il pan brioche, adesso è venuto il momento di provare i cinnamon rolls :)
Grazie della ricetta Sara
Aurelia

5 giunela 23 gennaio 2013 alle 08:39

E al posto della cannella (insopportabile) cosa inserire ? Grazie.

6 Rosalia 23 gennaio 2013 alle 10:00

Ottima ricetta!!!!!!!!!!!!!! Anch’ io li ho fatti tempo fà, ma questa farina Petra…………dove la trovo???????? Sono stata a Milano la settimana scorsa, ma non l’ ho trovata, il miele penso di trovarlo……………e pensare che io abito a Bagheria (20 km distante da quella zona)e non lo conosco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

7 Arianna 23 gennaio 2013 alle 10:01

Anche io sono nel mio periodo di cinnamon rolls e questa ricetta con il miele dentro mi piace molto! Bella anche l’idea di congelarli, questo week end mi impegno e provo a farli!

8 imma 23 gennaio 2013 alle 11:10

Semplicemnete fantastici tesoro!!e’ una vita che voglio provarli mi segno subito la tua ricetta!!!Baci,Imma

9 Martina 23 gennaio 2013 alle 11:17

Complimenti davvero meravigliosi! :)

10 l'albero della carambola 23 gennaio 2013 alle 12:06

Anche per me la colazione è SACRA! E questi rolls cannellosi mi farebbe scendere dal letto felice come una Pasqua! Bravsisima come sempre
simo

11 Rossana 23 gennaio 2013 alle 13:33

Qualsiasi momento della giornata è poesia con le tue creazioni…
Preparo spesso quella brioche, per questo sono impaziente di provarla sotto questa golosissima veste glassata!
Rendi tutto semplice, immediato, senza stress e ci fai godere la vita, e poi c’è il tuo inconfondibile tocco di classe…
Non so come potro mai ringraziarti!

12 rosanna 23 gennaio 2013 alle 13:42

buonissimi, vorrei provare con un ripieno fatto di scorzette di limoni ricavate con il rigalimoni, fatte macerare due ore con zucchero semolato, poi stendere sulla pasta questo composto, a dire il vero io questo lo uso su biscottini di pasta frolla fatti con lo stesso procedimento dei cinnamon rolls, però faccio prima cuocere i cilindri in forno un quarto d’ora, poi li taglio a fettine e li finisco di dorare così.Scusate la confusione nella spiegazione.

13 Raffy 23 gennaio 2013 alle 15:14

che gola che mi fanno!!!

14 carlotta DALLA PARTE DEI PASTICCINI 23 gennaio 2013 alle 15:26

che belli che sono! da tanto vorrei farli… ma a casa mia la cannella è off limits… uffa!!!

15 silvia 23 gennaio 2013 alle 20:44

mi piacciono un sacco!!! io le ho assaggiate la prima volta da una signora danese, le cinnamon rolls sono fantastiche e le tue hanno un aspetto notevole!! :)

16 Sara@fiordifrolla 23 gennaio 2013 alle 21:10

@ mary: sono d’accordo con te :)

@ Gaia: apperò un’ottima scelta il tuo miele, se ti capita assaggia anche questo di Carlo Amodeo, secondo me è superlativo :)

@ simmy: c’è sempre una prima volta, no? ;)

@ Aurelia: sono ancora qui che mi chiedo dove sia finito il tuo commento eh, non me lo spiego! Sissì vai di cinnamon rolls e se ti capita prova anche la focaccia (quasi senza impasto) del post qui sotto ;) Un abbraccio.

@ Giunela: quello che ti più ti piace, anche zucchero profumato alla vaniglia volendo :)

17 Sara@fiordifrolla 23 gennaio 2013 alle 21:19

@ Rosalia: eccomi! Puoi comprare le farine Petra direttamente dal sito del Molino Quaglia, ti lascio anche il link, così ti eviti la ricerca:

http://shop.farinaearte.it/petra

Con un click la copri e la portano a casa ;) Ma allora abiti vicinissimo, se ti capita assaggiali i mieli di Carlo Amodeo, secondo me meritano davvero tanto. Il mio preferito al momento è quello di mandorlo, un miele molto particolare con note amare :)

@ Arianna: brava, di impegno per l’impasto in realtà non ne serve molto, bastano davvero cinque minuti e poi fa tutto da solo ;) Spero ti piaceranno!

@ Imma: bene, un saluto Imma :)

@ Martina: grazie :)

@ L’albero della Carambola: ahahah allora ci intendiamo ;) Vuoi mettere com’è svegliarsi e sapere che una di queste brioschine è lì ad attenderti? Io da quando le ho non faccio pù tante storie per uscire da sotto al piumone :D

18 Sara@fiordifrolla 23 gennaio 2013 alle 21:23

@ Rossana: sono una fanatica delle ricette d’effetto, ma con il minimo sforzo, specie nei lievitati. Mi sono letteralmente innamorata di quel libro, ora ho in mente di provare anche un five minute bread o una five minute challah :D Grazie a te Ross.

@ Rosanna: ma sai che è un’idea meravigliosa? Se ci provi mi dici poi come sono venuti con questa variante che mi interessa? Grazie in anticipo.

@ Raffy: eh, a chi lo dici! ;)

@ Carlotta: perché allora non sostituirla con della vaniglia o meglio dello zucchero vanigliato? La cannella è un’idea, ma resta inteso che tu possa variare come preferisci :)

@ Silvia: grazie mille :)

19 sabrina 24 gennaio 2013 alle 00:11

ci credo che ti svegli con il sorriso, chissà che bontà!!!!
un caro abbraccio

20 Marta 24 gennaio 2013 alle 11:13

Lo ammetto: io oooodio la cannella :D
Però ammetto anche che i cinnamon rolls hanno un fascino enorme.. Quasi quasi li faccio, con un ripieno di nutella fatta in casa.. Che dici? :)
Un bacio, Marta

21 conunpocodizucchero.it 24 gennaio 2013 alle 15:26

A chi lo dici! La mia sveglia suona ogni mattina alle 6.10. Potrei fare una colazione veloce e svegliarmi alle 6.30, ma non rinuncerei mai e poi mai alle mie fette con marmellata preparata con la frutta del giardino di papà e pane fresco con mille tipi di miele diverso! Questi tuoi cinnamon roll devo assolutamente provarli!

22 rosanna 25 gennaio 2013 alle 11:34

@ sara@fiordifrolla :Premesso che a questo punto non si possono chiamare più Cinnamon perchè non c’è ombra di cannella,li ho fatti ripieni come ti ho detto sopra con righe di buccia di limone lasciata a macerare con lo zucchero semolato, dopo un pò vedi che si è formata una cremina e ho stesa quella e in più ho aggiunto dei bastoncini di mandorla che ho tostato nel padellino prima, altri (siccome sto alla ricerca di ricette per consumare tutta la frutta secca di natale)ho tagliuzzato piccoli dei fichi secchi, pezzettini di noci e zucchero di canna.Dunque il risultato è piaciuto forse avrei dovuto mettere meno ripieno, consiglio giusto un pò, perchè io ho abbondato e lo zuchero è fuoriuscito caramellandosi troppo, ma ci accontentiamo, a dire il vero quelli al limone sono buonissimi, ma non sono obiettiva probabilmente.Baci e fammi sapere tu ora se li provi.

23 manuela e silvia 25 gennaio 2013 alle 16:47

Questa si che è una bella merenda! con il dolcissimo e inebriante profumo di spezie poi…è un vero invito!!
bravissima :)
bacioni

24 Ileana 27 gennaio 2013 alle 08:58

Fatti. Adesso sono stesi su una teglia e aspettano di finire in forno, sono sicura che verranno buonissimi! Grazie davvero :)
Ps: nei prossimi giorni li pubblicherò sul blog.. con il link al tuo blog, ovviamente :)
Buona domenica :*

25 Blueberry Muffin Bakery 28 gennaio 2013 alle 10:02

io amo la cannella e amo i cinnamon rolls! ma ora mi sto chiedendo.. perchè non li ho ancora fatti?? ehehhehe mi segno la ricetta!

26 Paola 28 gennaio 2013 alle 10:35

Che buoni devono essere! Io devo assolutamente ricominciare a sfornare torte, ma ho lavorato tantissimo in questo periodo (giovedì ho iniziato alle 9 e terminato a mezzanotte e mezza, tanto per fare un esempio) e nel fine settimana ho lo sprint di una cozza…

27 tortino al cioccolato 29 gennaio 2013 alle 23:55

li adoro questi dolcetti…e il ripieno alla cannella….non ho parole!!! :-)

28 Virò 30 gennaio 2013 alle 18:34

A dire la verità li ho sempre comprati all’Ikea ma le tue ricette sono una garanzia ed è decisamente ora di sostituire il prodotto industriale con questa ricetta speciale…ti aggiornerò sul risultato!

29 direfaremangiare 31 gennaio 2013 alle 10:47

Ricetta ottima, come sempre del resto! Bellissime le foto, rendono queste meraviglie ancora più invitanti. Brava!

30 Ricami di pasta frolla 31 gennaio 2013 alle 11:33

Mi hai fatto venire voglia di tornare a stamani e rifare la colazione di nuovo!!! Non si può!!!! Questi dolcetti sono deliziosi…si mangiano con gli occhi. A presto Emanuela.

31 silvia 3 febbraio 2013 alle 19:54

Ti sono venuti benissimo! Complimenti, anche per tutte le altre ricette che hai pubblicato! Ti aggiungo ai miei blog preferiti, così non ne perdo neanche una :) Ciaociao!

32 federica 5 febbraio 2013 alle 11:38

ho provato la tua ricetta dopo aver provato tre o quattro altre cose tutte riuscitissime (grazie!), ma devo aver sbagliato qualcosa…dopo tre ore di lievitazione a temperatura ambiente e 1 giorno e mezzo nel frigo l’impasto, per quanto un po’ lievitato, è ancora un blob apiccicosissimo, impossibile da lavorare sulla spianatoia…che faccio? butto tutto? peccato :/

33 Maria Stipendipa 6 febbraio 2013 alle 12:22

La cannella nei dolci mi fa impazzire(literalmete ),ho in casa quasi tutti gli ingredienti mi manca qualcuno, percio oggi che vado a fare le spesse prendo quello che mi manca e mi preparo oggi stesso questa ricetta.Baci

34 Cristiana 6 febbraio 2013 alle 21:49

Ciao, sono un po’ in pensiero….mi sto affacciando da molti giorni e vedo che non stai pubblicando niente da un po’.inflenzata anche tu? Ci mancano le tue ricette;)

35 Polaca Mala 6 febbraio 2013 alle 22:16

La colazione e un momento sacro anche per me. Non potrei vivere senza cannella.
Mi piace molto il tuo blog :).
Saluti!

36 Sara@fiordifrolla 6 febbraio 2013 alle 23:14

@ sabrina: grazie

@ Marta: in alternativa potresti provare a sostituirla con la vaniglia oppure ad aggiungere un po’ di cacao amaro ;)

@ conunpocodizucchero: da me suona alle 6.40, ma senza colazione non potrei nemmeno stabilire cosa mettermi per andare al lavoro :D

@ rosanna: grazie per avermelo fatto sapere, la tua variante mi incuriosisce non poco, mi piacerebbe molto provarla non appena ne avrò il tempo. Nel caso ti aggiornerò senz’altro, promesso :)

@ manuela e silvia: grazie

@ Ileana: ho visto la foto su facebook e devo dire che sono venuti stupendi! Sono molto contenta che la ricetta ti sia piaciuta :)

@ Blueberry muffin bakery: ahahah allora non hai più scuse, devi assolutamente prepararli ;)

37 Sara@fiordifrolla 6 febbraio 2013 alle 23:21

@ Paola: non sai quanto ti capisco, è per questo che in questi ultimi giorni non sono riuscita a trovare il tempo per pubblicare un’altra ricetta. Ma domani mi farò perdonare ;)

@ tortino al cioccolato: ti faccio una confessione, anch’io ;)

@ Virò: non sapevo che li vendessero addirittura all’Ikea! Se li hai provati aggiornami che sono curiosa di conoscere il tuo giudizio, a presto!

@ direfaremangiare: grazie per tutti questi complimenti!

@ Ricami di pasta frolla: qui a casa sono diventati molto richiesti, ne sforno in continuazione :D

@ Silvia: ti ringrazio, a presto!

@ federica: mi rendo conto di risponderti con un certo ritardo, ma io non avrei buttato, anzi un tentativo lo avrei fatto comunque. Mi spiace perché so che in molti hanno provato questo impasto e si sono trovati molto bene. Io stessa non pubblicherei mai una ricetta che so che non può venire bene. La mia domanda è: hai seguito con precisione le modalità indicate nella ricetta o hai fatto varianti? Inoltre non è che hai messo il lievito a contatto con il sale o non lo hai fatto prima riattivare? Sembrano dettagli, ma sono fasi fondamentali. Se ti va fammi sapere :)

38 Sara@fiordifrolla 6 febbraio 2013 alle 23:23

@ Maria: bene, fammi sapere!

@ Cristiana: ti ringrazio per il pensiero, ma mi sento di rincuorarti. Non solo sto bene, ma domani ritorno con un altro post. Mi spiace essere stata latitante, ma ho avuto delle giornate di fuoco che mi hanno tenuta lontana (a malincuore) da queste pagine. Vedrai che mi farò perdonare ;) Ah, anche voi mi siete mancati :*

@ Polaca Mala: grazie, un saluto!

39 Polaca Mala 7 febbraio 2013 alle 12:37

piacere :)

40 federica 8 febbraio 2013 alle 11:04

ciao sara, grazie per avermi risposto, in realtà sì ho buttato tutto…però devo aver per forza sbagliato qualche passaggio, forse la qualità della farina, forse la temperatura del frigo, non so…comunque ieri ho fato i tuoi canestrelli per una merenda a base di cioccolata calda con le amiche (ovviamente col tuo preparato homemade) e sono venuti strepitosi, alcuni li ho serviti con lo zucchero a velo, altri intinti a metà in una copertura di cioccolato fondente… lo so che le tue ricette sono infallibili ;-)

41 Sara@fiordifrolla 9 febbraio 2013 alle 17:07

@ Federica: io ti consiglio di riprovare, li stanno facendo in tanti questi cinnamon rolls e stanno regalando molte soddisfazioni a tutti :) La temperatura del frigo dovrebbe essere intorno a 4 gradi. Sono felice che tu ti sia consolata con i canestrelli ;)

42 Aurelia 25 febbraio 2013 alle 09:13

Sono venuta a ringraziarti, per la tua ricetta, e a dirti che dopo averli, preparati e divorati, li ho anche postati sul blog.
Grazie di cuore Sara, le tue ricette, sono sempre infallibili!
Aurelia
(manca veramente poco… ;)

43 DanielaC. 25 febbraio 2013 alle 10:51

Ciao Sara, ti ho conosciuta grazie al post sui Cinnamon rolls di Aurelia-Profumi di cucina, fatti proprio su tua ispirazione…complimenti davvero per le cose che fai e mi aggiungo volentieri ai tuoi followers! Proverò sicuramente questa, adoro i cinnamon rolls…ma che dico, adoro la pasticceria e la buona cucina in genere (e anche per me, toglietemi tutto ma non la colazione, anche adesso che sono a dieta!) ! Mi ispirano molto anche le altre tue , che proverò volentieri! Grazie e a presto! DanielaC.

44 Francesca 26 febbraio 2013 alle 23:36

Hanno un aspetto buonissimo… :-)

45 Mapya 27 febbraio 2013 alle 15:33

Ciao Sara volevo ringraziarti x questa ricetta….li ho fatti sabato e uscivano dal forno quando fuori iniziava la bufera di neve..davvero deliziosi, anche se non potendo comprare la farina Petra ho usato la Manitoba, postato la foto sulla mia pag di fb, tutti a chiedermi ricetta e gran complimenti..grazie a te!!!

46 Sara@fiordifrolla 7 marzo 2013 alle 22:52

Grazie a tutte! Sapere che avete eseguito con successo questa ricetta mi riempie il cuore di gioia. Penso che sia ora di dedicarsi ad un’altra ricetta senza impasto da pubblicare prossimamente ;)

47 giorgio 20 aprile 2013 alle 09:57

io ci metto pure un paio di cucchiai di latte condensato e burro di arachidi mescolato con le uova e non metto il burro “bianco”

48 Sara@fiordifrolla 25 aprile 2013 alle 10:54

@ Giorgio: ottima variante :)

49 Debora 26 gennaio 2014 alle 09:33

Faccio già questi dolci seguendo però una dicetta diversa. Molto buoni, però il giorno dopo sono già un poco “stopposi”. Con questa ricetta come si conservano? Mi era stato detto che si potevano congelare prima della cottura, bastava toglierli dal congelatore la sera prima e poi infornarli al mattino. Visto che non ha molto senso impastare per pochi dolcetti, tu cosa ne dici e/o consigli? Grazie e col
Mplimenti

50 Debora 26 gennaio 2014 alle 09:34

Faccio già questi dolci seguendo però una dicetta diversa. Molto buoni, però il giorno dopo sono già un poco “stopposi”. Con questa ricetta come si conservano? Mi era stato detto che si potevano congelare prima della cottura, bastava toglierli dal congelatore la sera prima e poi infornarli al mattino. Visto che non ha molto senso impastare per pochi dolcetti, tu cosa ne dici e/o consigli? Grazie e complimenti!

51 Sara@fiordifrolla 5 febbraio 2014 alle 21:37

@ Debora: il problema del lievito di birra é un po’ proprio questo, il prodotto finito ha minore durata nel tempo. Per questo sono passata al lievito madre. Con questa ricetta massimo un paio di giorni e anche io ti consiglio di congelarli. Io lo faccio anche una volta cotti, non sono come appena sfornati, ma almeno mi sveglio li infilo nel microonde e in pochi minuti sono pronti :)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.