Confettura di prugne settembrine

Confettura di prugne settembrine, cannella e limone e una novità

E pensare che un tempo ero intimorita nel preparare conserve e marmellate. Troppi rischi, mi dicevo. Poi, a piccoli passi, ho scoperto questo interessante mondo e ora, quando mi trovo a disposizione una certa quantità di frutta matura, il pensiero immediatamente seguente a quello di utilizzarla per un dolce, scusate se è poco, è quello di farci una marmellata. Sempre. Oltre alla soddisfazione personale che si prova nel vedere in dispensa tutti quei bei barattoli colorati perfettamente allineati e nel poter fare colazione o merenda con qualcosa preparato con le propri mani, c’è poi tutto il divertimento che deriva dal fatto di scegliere l’etichetta, il tessuto per coprire il tappo e il nastro per fissarlo.

Quest’anno, a causa del grande caldo, le susine settembrine sono maturate in anticipo. Non che la cosa mi dispiaccia, ovviamente. Sono la mia varietà preferita per preparare la confettura, perché dolci, profumate e succose. Quando ho visto che mia nonna iniziava a raccoglierle me le sono fatte tenere subito da parte per racchiuderle in qualche vasetto in modo da poterle consumare anche una volta che non sarebbero state più di stagione.

La tradizione a casa mia vuole che questa confettura si faccia cuocere per molte ore con la scorza di tanto limone e, molto spesso, diventa poi il ripieno delle tipiche raviole che si preparano in famiglia. Il risultato è davvero buonissimo, io ogni volta che ne apro un vaso me la mangerei a cucchiaiate, però come sapete sono per le cotture più brevi che rispettino maggiormente il sapore della frutta e ne preservino il suo magnifico colore. Ecco quindi la mia versione al limone e alla cannella. Come è mia abitudine ho frullato una buona metà della confettura stessa per ottenere una texture più vellutata, nella quale però permangono ugualmente una buona parte di pezzettoni. Provatela spalmata su una fetta di pane insieme a un buon burro e ditemi se non ne è valsa la pena di farla.

Confettura di prugne settembrine, cannella e limone

Confettura di prugne settembrine, cannella e limone

Ingredienti:
1 kg di susine settembrine (denocciolate)
500 g di zucchero semolato
1 stecca di cannella
1 bicchiere d’acqua
la scorza di 1 limone bio

In una casseruola capiente mettete le prugne, lavate, asciugate e private del nocciolo, lo zucchero semolato, la stecca di cannella, la scorza di limone (potete prelevarla con l’aiuto di un pelapatate evitando l’albedo) e l’acqua. Portate a bollore a fiamma moderata, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno ed eliminando la schiuma con un mestolo forato. Quando la polpa dei frutti si sarà un po’ disfatta, frullate il tutto con il frullatore ad immersione per ottenere una consistenza più vellutata. Fate cuocere fino a quando lasciando cadere un po’ di confettura su di un piattino freddo, dopo averlo inclinato, essa non scivolerà via velocemente, il che significa che è pronta. In caso contrario proseguite la cottura per qualche minuto e rieffettuate la prova.

Eliminate la stecca di cannella aiutandovi un cucchiaio di legno, quindi con un mestolo versate laconfettura bollente all’interno dei vasi sterilizzati e asciutti (senza prenderli in mano perché sono ustionanti), pulite bene con un panno pulito i bordi dei barattoli, quindi chiudete e capovolgeteli fino al giorno seguente.

Confettura di prugne settembrine, cannella e limone

E ora veniamo alla novità. Finalmente posso darvi l’annuncio: da qualche mese collaboro, per la parte ricette e foto, con la rivista Dolci Tentazioni, un mensile nuovo e giovane dedicato interamente alla pasticceria e alla creatività con ricette semplici, veloci e moltissime rubriche interessanti. Il numero di settembre esce in edicola proprio oggi e ci trovate, per iniziare, due mie ricette inedite a tema biscotti.

Dolci Tentazioni

Dolci Tentazioni

Dolci Tentazioni

Insomma se vi va di seguirmi mi trovate anche lì ;)

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

44 commenti su “Confettura di prugne settembrine, cannella e limone e una novità

  1. Complimenti! Proverò sicuramente tutte le ricette della rivista! E poi, che dire di questa marmellata, solo a vederla fa venire l’acquolina in bocca :) Avevo giusto intenzione di prepararne qualcuna per l’autunno, anche se, in verità, non ho mai fatto confetture fatte in case prima d’ora…magari questa potrebbe essere un buon primo inizio!

    Un abbraccio, Eli

  2. ciao, complimenti per la collaborazione, sei veramente brava ed è già da un po’ che ti seguo
    le marmellate danno sempre tanta soddisfazione anche a me
    baci

  3. Sara, mi catapulto in edicola appena scatta la pausa pranzo… ricette e foto promettono meraviglie, spero che anche il resto della pubblicazione sia ai tuoi livelli! Complimenti, cara, sono tanto felice per te, te lo meriti!

  4. Che bello, sono felice per te! Mi piacciono le ricette, mi piacciono le foto, mi piace la forma dei biscottini.. inZZZomma, brava brava brava!

  5. Una confettura di susine di questo straordinario color rubino non si era mai vista!!!
    Sicuramente merito dell’eccellente materia prima, ma esaltata dalla tua maestria!
    Sono entusiasta della tua collaborazione con “DolciTentazioni” che andrò subito a prenotare…
    Complimenti per la rivisitazione “lemonpoppy” a me inedita in versione sablés, indovina quale idea mi ha messo in mente per i biscotti al tè?!!
    Le foto e lo styling sono accattivanti e davvero incantevoli!
    STANDING OVATION

  6. Innanzitutto, complimenti per la rivista, dallo scorcio che ci offri mi sembra davvero fatta e pensata bene :)
    E poi, questa confettura. Ancor prima della ricetta mi è piaciuta il tuo modo di descriverla, così “sentito”.
    Le dà una marcia in più ;)

  7. Buona la confettura! Il caldo della cannella e il fresco di limone e prugne! Bella combinazione!
    E complimentiiiiiiiiiiiiiii! Bravissima! Belle foto e ricette! Complimentiiiiiiiii!!!

  8. @ Arianna: grazie, io ci sto facendo colazione in queste mattine e devo dire che è un gran bel modo per iniziare la giornata :)

    @ Elisa @ Insalata di Sillabe: esatto, potrebbe essere proprio un buon inizio. Vedrai che se ci provi la soddisfazione sarà talmente grande che non potrai più farne a meno :)

    @ Sandra: grazie stella, ti abbraccio :*

    @ Benedetta Marchi: grazie :)

    @ sabina: grazie mille Sabina, sono già qui che medito come sarà la prossima confettura ;)

  9. Ma dai! Pensa che proprio ieri questa rivista mi aveva incuriosito: a parte le tue ricette, come sempre interessanti e di sicura riuscita, cosa ne pensi delle altre presenti nel nuovo mensile?

    Te lo chiedo perchè ultimamente mi sono un po’ distaccata dalla carta stampata, Sale & pepe soprattutto, perchè più di una dose era sbagliata e spesso ho l’impressione che le ricette siano “buttate giù” in modo un po’ frettoloso…

    Questa nuova rivista fa eccezione?

  10. Quelli della rivista ci hanno visto giusto: sei bravissima, non smetterò mai di dirtelo. Ormai ti seguo da quanto? Tempo immemore, e non ho mai trovato qualcosa che non andasse nelle tue ricette…tutte ottime, come la famosa torta che ti anticipavo. Non temere, appena la posto ti avviso!
    Favolosa anche questa confettura: da leccarsi i baffi!
    Un abbraccio,

    Nadia – Alte Forchette –

  11. @ Serena: grazie mille Serena, sono felice che la rivista ti piaccia! :)

    @ Gio: grazie, ci sto mettendo veramente molto impegno e sto già lavorando al mio contributo per i prossimi numeri :)

    @ Rossana: il colore è merito della cottura non esageratamente prolungata, a me quelle fatte bollire per ore alla fine sembrano un po’ tutte uguali :) Eh cara stessa idea è venuta in mente a me quando mi hai regalato quel favoloso te, peccato che avevo già consegnato! ;) Grazie, ci tengo molto al tuo parere

    @ Elisa: grazie!

    @ Margherita: ciao Marghe, grazie!

  12. @ Antonella Cioccomela: grazie mille, tutta questa stima mi riempie il cuore di gioia :)

    @ Tortino al Cioccolato: grazie!

    @ L’albero della carambola: stanno davvero bene insieme questi tre ingredienti, io ci vado sempre leggera ad aromatizzare le confetture perché se sono troppo speziate al mattino mi danno un po’ fastidio :)

    @ Agnese: cerco sempre di arricchire la ricetta con qualche considerazione che mi riguarda, sentita sì, a volte è più facile altre meno. Non chiedermi perché ma a volte ho proprio il blocco e tengo la bozza del post per giorni e giorni senza riuscire a scrivere qualcosa che sia degno di accompagnare il piatto. Non sai che nervoso mi viene! Grazie per i complimenti :)

    @ Donatella: grazie :)

    @ Manuela Fiordivanilla: grazie Manu, so che ci vedremo presto e sono molto contenta! :)

  13. @ Virò: onestamente non ho mai testato nessuna delle altre ricette, ma so che collaborano anche altre blogger, qualcuna la conosco personalmente e so che lavora con serietà. Oddio il discorso riviste di cucina in Italia ultimamente mi perplime non poco, ho praticamente smesso di comprarne, e sono abbonata da anni a sole riviste straniere. Alcune mi convincono, altre meno, come il caso di quella di Jamie Oliver che penso proprio non rinnoverò, mentre come sempre confermo Donna Hay, Elle à Table e Saveurs (francese). Mi è piaciuta l’opera di rinnovamento de La Cucina Italiana, foto e ricette sono state svecchiate e, per quello che ho visto, mi sembrano tutte ben fatte, convincenti ecco :) Grazie per la bella domanda, è sempre bello confrontarsi su queste tematiche.

    @ Nadia: è vero, mi segui da tantissimo tempo e la cosa mi fa immensamente piacere. Trovare i tuoi commenti, il tuo pensiero, in fondo ad ogni ricetta mi fa sempre piacere e la fiducia e la stima che hai in me mi riempie il cuore di felicità. Grazie mille Nadia, ti abbraccio con affetto!

  14. La “visita” del tuo blog è per me quasi quotidiana,non sempre lascio commenti nel timore di essere invadente :P. Questa confettura merita davvero…io non ne ho mai fatte e mi è venuta voglia,ho persino comprato giá le prugne e adoro la cannella!! A proposito si sente parecchio?? Xkè mi piacerebbe regalare un vasetto e non tutti la preferiscono. Grazie,baci!!

  15. La mia prima volta con le prugne ;)
    ed è stato subito amore!
    Dato il celestiale profumo che sprigiona in cottura, che poi all’assaggio conquista e incanta per il meraviglioso color rubino.
    La custodirò per preparare le Raviole!
    Grazie Sara ;*

  16. @ Giustina: ma non sei affatto invadente! I vostri commenti alimentano il mio blog, senza di essi queste pagine sarebbero tristi e aride, non trovi? :) No, la cannella non si sente troppo, ma tu comunque puoi regolarti, nel senso che puoi provare per la prima volta a metterne meno di quella che ho indicato io (ad esempio una mezza stecca), altrimenti puoi anche ometterla, viene ottima anche con solo il limone :)

    @ Rossana: davvero? Ho visto le foto su Instagram, è splendida, bravissima! Il prossimo passo sarà fare le raviole ;)
    Grazie a te stella :*

  17. ciao, ti seguo da tempo e mi piacciono moltissimo le tue ricette! e a proposito non riesco più a trovare una tua ricette di una torta di mele che dicevi essere morbidissima,quasi più uno sformatino! mi aiuteresti?grazie!

  18. L’ho fatta!!!….chissà come sarà venuta,sono troppo curiosa di assaggiarla.Ma devo aspettare o posso aprire subito il barattolo? L’odore era buonissimo…solo che forse l’ho fatta addensare un pò troppo ma in fondo é la prima volta :)))! Baci

  19. @ Claudia: :)

    @ Giustina: puoi aprirla subito, basta che poi conservi il barattolo in frigorifero e la consumi velocemente. Oppure ci puoi anche fare una crostata, farcire biscotti, farei dei muffin dal cuore di marmellata, insomma a te la scelta :) Vedrai che la prossima volta ti saprai regolare con la cottura, ne sono certa! Hai fatto la prova del piatto? :)

  20. L’ho appena fatta, e non sapendo resistere l’ho già assaggiata! Davvero deliziosa, solo una cosa, il limone si sente molto, è normale?

    • @ Anna: sono felice che ti sia piaciuta. Sì è normale perché un tratto comune di molte delle confetture che preparo è proprio il limone, un sapore che trovavo sempre in quelle della mia infanzia preparate dalle mie nonne. Va da sé che si possa dosare oppure addirittura omettere in base ai gusti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.