mercoledì 24 marzo 2010

Coniglietti pasquali al cacao e fava tonka

Coniglietti pasquali al cacao e fava tonka
Preparare questi biscotti mi ha fatto tornare per un attimo bambina. Mi è sempre piaciuto intagliare la pasta stesa in uno strato uniforme con un tagliabiscotti che avevo lungamente scelto tra tanti altri. Certo, allora le forme non erano tante come quelle di oggi e forse uno stampino a forma di coniglio non era stato neanche inventato, chi lo sa! Io stessa prima della gita a Roma in occasione del Foodies in Romedello scorso 6 marzo non l’avevo mai visto a dire la verità! Mamma aveva le classiche forme: rotondo, a stella e poi tutta la serie dei semi delle carte (cuori, quadri, fiori e picche per intenderci) che di solito erano poi quelli che preferivo.Adesso la collezione di tagliabiscotti è notevolmente aumentata e, accanto a quelli sopra citati che mia madre mi regalò quando iniziai ad avere una casa tutta mia, ce ne sono davvero di tutte le fogge etipologie. Da quelli classici a quelli con estrattore, dall’orsetto tipo Teddy Bear ad una serie di cuori di diverse misure, con bordi sia lisci che smerlati. E poi ci sono i nuovi arrivati: quello a forma di osso e di coniglietto appunto. Quest’ultimo non poteva capitarmi tra le mani in un momento più propizio, visto che è uno dei simboli della Pasqua.

Ogni anno in questo periodo su Fiordifrolla scarseggiano idee e ricette dedicate a questa festività, che io non sento molto dal punto di vista religioso, ma trovo che sia sempre e comunque un modo come un altro per trascorrere una piacevole giornata in compagnia dei propri cari e degli amici. Quest’anno mi piacerebbe andare un po’ in controtendenza rispetto al passato e quindi ho deciso di pubblicare qualche ricetta a tema (non aspettatevene un’infinità magari, andiamo per gradi ;) nella speranza che possa tornare utile anche solo ad uno di voi.

Inizio quindi proprio con questi simpatici coniglietti pasquali, ricetta dedicata ai più piccini, ma anche ai golosoni più grandi ovviamente. Si tratta di croccanti biscotti di pasta frolla al cacao deliziosamente aromatizzati da una grattugiata lieve di fava tonka, della quale se vi ricordate avevo già parlato qui. Spezia che va utilizzata con parsimonia, lo sottolineo, affinché possa conferire a questi biscotti un profumo molto invitante di vaniglia e mandorla amara, ma senza risultare comunque eccessivo. Questi raffinati coniglietti sono perfetti per una colazione insieme ad un bel bicchiere di latte freddo, ma diciamo che si adattano veramente a qualsiasi occasione, dalla merenda al té. Credo possano essere anche un valido metodo per coinvolgere i propri bambini in cucina, facendo in modo che siano proprio loro a confezionare i biscotti, che dite?

Coniglietti pasquali al cacao e fava tonka

Coniglietti pasquali al cacao e fava tonka

Ingredienti per circa 36 biscotti:
175 g di farina 00
125 g di burro freddo
60 g di zucchero semolato
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero vanigliato
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
1/2 fava tonka
zucchero a velo per spolverizzare

Procedimento:

Nella ciotola della planetaria amalgamate la farina setacciata insieme ai due tipi di zucchero, al cacaoin polvere setacciato e alla fava tonka grattugiata, aiutandovi con un cucchiaio. Unite adesso il burro freddo di frigo tagliato a cubetti e lavorate il composto utilizzando il gancio a k (o a foglia). Quando otterrete un composto sfarinato incorporate l’uovo sempre tenendo l’apparecchio in funzione. Impastate brevemente fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e morbido. Formate adesso la classica palla, avvolgetela nella pellicola alimentare e ponete in frigorifero a raffreddare per almeno 2 ore (meglio tutta la notte). Trascorso questo tempo prelevate la pasta dal frigorifero e stendetela su di una spianatoia leggermente infarinata aiutandovi con il mattarello, portando l’impasto ad uno spessore di circa 5 mm. Con un tagliabiscotti passato in appena un po’ di farina ricavate tanti coniglietti (o sagome di altre forme) edisponeteli opportunamente distanziati su di una teglia rivestita di carta da forno. Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 10-15 minuti o comunque fino a quando risulteranno leggermente dorati. Sfornateli e fateli raffreddare su di una griglia per dolci, quindi spolverizzateli di zucchero a velo eservite.

Nota: se conservati all’interno di una scatola di latta si mantengono anche per 1 settimana.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

4 comments

1 Elle Fuller 12 aprile 2010 alle 22:34

Ciao Fior di Frolla! Questi cookies mi ha fatto molto affamato, guardando a loro. Un suggerimento per un cambiamento a questa deliziosa ricetta. Vorrei pennello il cookie, prima di essere messi nel forno, con il burro. Poi vorrei mettere fettine di mandorle sulla parte superiore del biscotto a forma di un fiore per la decorazione. Quando hanno finito la cottura, metterle in dispositivo di raffreddamento per diverse ore Fondere due barrette di cioccolata. Una volta che i biscotti sono raffreddati tuffo nella parte inferiore con il cioccolato fuso e luogo di cera su carta. Lasciate raffreddare poi gustare con latte! L'amarezza della mandorla, con la dolcezza del cioccolato andrà bene insieme!

2 Camomilla 13 aprile 2010 alle 07:52

@ Elle Fueller: la variante che proponi è molto gustosa, in questo caso però consiglio di non mettere la fava tonka grattugiata nell'impasto perché altrimenti non si sentirebbe :)
Grazie e buona giornata!

3 Nepitella 21 dicembre 2010 alle 11:42

Ciao Sara! grazie per la ricetta :-) ho preparato un sacco di questi biscotti per Natale e sono stati un successone :-)

4 Sara@fiordifrolla 21 dicembre 2010 alle 17:51

@ Nepitella: wow! Bene sono proprio contenta che siano stati graditi, grazie per avermelo fatto sapere!

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.