giovedì 3 settembre 2009

Cornetti di pan brioche

Assaporare uno, magari due (a testa eh), di questi cornetti ancora caldi accompagnati da un buon cappuccino ricco di schiuma e la prospettiva di un intero week end davanti a sé tutto da riempire e organizzare insieme alla persona amata, non può che essere il modo più dolce per iniziare la giornata(anvedi come sono romantica oggi…).
Da tempo avevo promesso al mio ragazzo questi cornetti e, lui sa perché, non potevo non prepararglieli. Così, complice un giorno di ferie e la casa tutta per me, mi sono alzata di buon’ora per dedicarmi con anima e cuore all’esecuzione di questa ricetta, tratta dal blog Anice & Cannella diPaoletta, un nome una garanzia. Si tratta della ricetta del famoso panbrioche delle sorelle Simili, da lei riadattato in versione dolce, un impasto davvero versatilissimo con il quale si possono realizzare non solo i cornetti che ho fatto io, ma anche trecce e briochine ad esempio.

Se nutrivo non poche perplessità sulle mie scarse capacità manuali, devo dire che con questo impasto mi sono trovata non bene, di più. Si lavora facilmente e con le dettagliatissime indicazioni di Paoletta è praticamente impossibile sbagliare. Ho ottenuto dei cornetti soffici come nuvolette, molto profumati e non troppo dolci, proprio come piacciono a me.

Riporto di seguito la ricetta corredata dalle mie personali annotazioni sorte in fase di preparazione, molte delle quali sono stata chiarite da Paoletta stessa, che credo possano essere di aiuto a chi, come me, si accinge a farli per la primissima volta (ebbene sì).

Panbrioche dolce
(ricetta di Paoletta – Anice & Cannella)

Ingredienti:

per il lievitino:
150 g di farina*
90 g di acqua
20 g di lievito di birraper l’impasto:
350 g di farina*
50 g di acqua
100 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente
2 uova
da 80 a 100 g di zucchero semolato secondo il gusto (per me 90 g)
5 g di sale
vanillina (per me 1 cucchiaino)
la scorza grattugiata di un limone bio (per me solo ½)

inoltre:
1 uovo sbattuto per pennellare

* farina: 250 g di manitoba (Lo Conte) + 250 g di farina 00 (coop) da setacciare insieme

Procedimento:
Preparate il lievitino facendo sciogliere il lievito di birra nell’acqua e aggiungetelo alla farina impastando velocemente. Fate riposare in una ciotola per circa 50 – 60 minuti, o comunque fino al raddoppio, a temperatura ambiente coprendo con un panno (io l’ho messo nel forno spento con la luce accesa).

Impastate i restanti ingredienti su di un tagliere (o con la planetaria utilizzando dapprima il gancio a k per amalgamare e poi il gancio ad uncino a bassa velocità per impastare) avendo cura di aggiungere l’acqua poco alla volta regolandovi in base alla capacità di assorbimento della farina. Non appena il lievitino sarà pronto appiattitelo e tiratelo delicatamente con le mani sulla spianatoia, al centro disponetevi l’altro impasto precedentemente preparato e impastate per circa 15 minuti fino a quando il tutto apparirà perfettamente amalgamato (non si dovranno più vedere striature bianche). Sistematelo in una ciotola imburrata e fate lievitare per 1 ora e mezza – 1 ora e 45 minuti.

Trascorso questo tempo l’impasto è pronto per realizzare cornetti, pan brioche dolce, trecce, briochine, ecc.

Per la formatura dei cornetti ho seguito i consigli di Daniela del forum della Cucina Italiana, riportati sempre nel blog di Paoletta:

Dividete l’impasto in due parti uguali che stenderete con il mattarello in due cerchi (io ho considerato uno spessore di circa 5-6 mm circa). Con una rotella taglia pizza tagliate ciascun disco prima a metà, poi in quarti ed ogni quarto in due (se volete cornetti di media grandezza) oppure in tre (per cornettipiccoli). Io ho seguito la prima opzione ed ho ottenuto 16 cornetti (8 per ciascun disco di impasto lievitato).

Il segreto per avere dei cornetti esteticamente belli è di allungarli il più possibile in modo da poter fare più giri. Quindi prendete un triangolo e tiratelo molto delicatamente con le mani, arrotolate partendo dalla base verso il vertice in maniera stretta, facendo in modo che la punta capiti nella parte anteriore e sotto il cornetto per evitare che durante la cottura non si sollevi. Procedete così per ciascun triangolo e disponeteli in una teglia rivestita di carta da forno opportunamente distanziati. Coprite con un panno umido o pellicola per alimenti e ponete a lievitare per altri 40 – 50 minuti circa.

Al termine della lievitazione spennellate molto delicatamente i cornetti con un uovo intero sbattuto in una fondina e fate cuocere nel forno già caldo a 200° (statico) per circa 30 – 40 minuti, o comunque fino a completa doratura (nel mio caso 30 minuti esatti).

Nota: se, come nel mio caso, otterrete due teglie di cornetti è consigliabile mettere la seconda in frigorifero mentre procedete con la cottura della prima. In questo modo i cornetti non passeranno dilievitazione e non perderanno le loro caratteristiche. Io ho provato a cuocere due teglie contemporaneamente (dato che con il caldo della scorsa settimana non avevo un luogo fresco sufficientemente grande per accogliere una teglia), invertendole di posizione a metà cottura per uniformarne il grado, ma ritengo non sia una buona soluzione (almeno con il mio forno) perché tendono a diventare troppo scure sotto.

Per la conservazione: se non li mangiate subito consiglio di congelarli appena si saranno raffreddati (il giorno dopo altrimenti perdono parte della loro sofficità), riponendoli su di un vassoio fino a quando si saranno induriti completamente, solo allora potrete metterli in appositi sacchetti e congelarli. Al momento del bisogno basterà farli scongelare sempre all’interno del sacchetto per far sì che riacquistino la loro umidità. Scaldateli nel forno a microonde per un paio di minuti, oppure nel forno tradizionale e fate intiepidire.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

5 comments

1 Beatrice 18 aprile 2011 alle 18:14

Ho scoperto finalmente come fare in modo che la punta del cornetto non si alzi!!!
Grazie Sara.
Baci Bea

2 Sara@fiordifrolla 18 aprile 2011 alle 22:06

@ Beatrice: diciamo che hai scoperto tante cose (anche di me, no?) :D E’ un piacere averti qui, non me l’aspettavo! Se ti capita di avere tempo ti consiglio di provarli questi cornetti, sono molto buoni e pratici, visto che si possono congelare ;) Un bacio e grazie per essere passata.

3 Piovonopolpette 17 novembre 2012 alle 10:24

Qualche tempo fa avevo trovato una ricetta che mi aveva scoraggiato… volevo preparare questi cornetti per il weekend, ma avrei dovuto cominciare dal giorno prima! Questi mi sembrano più fattibili! Grazie per la ricetta, li proverò!

4 Sara@fiordifrolla 18 novembre 2012 alle 19:21

@ Piovonopolpette: se li provi fammi sapere come ti sei trovata che sono curiosa! :)

5 Profumo di brioches | Food Blogger Mania 21 settembre 2013 alle 15:50

[...] la ricetta delle Sorelle Simili, che pare sia molto popolare in Internet; la trovate cliccando qui.Risultato: delle  brioches  soffici come nuvolette e profumatissime. Problema: appena [...]

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.