venerdì 5 marzo 2010

Cranberry scones

Cranberries Scones
Ci siamo. Domani sabato 6 marzo si terrà il primo Foodies in Rome della storia e qui fervono i preparativi di tutto l’occorrente: mestolo e fiocco rosa (questi i nostri segni distintivi), macchina fotografica già calda e pronta per documentare l’evento, biglietti del treno (fondamentali questi, altrimenti prendo la multa), ecc. Insomma devo dire che non vedo l’ora di essere alla stazione Termini alle ore 12 per conoscere una quarantina tra foodblogger, foodies, gastrofanatici e chi più ne ha più ne metta, di tutta Italia o quasi. Sarà l’occasione per dare un volto a persone che leggo e con le quali mi scrivo da anni ormai, per fare nuove conoscenze e, perché no, di fare un po’ di sano chiacchiericcio, culinario e non, insieme. Dite che sono emozionata? ;)Nel frattempo vi lascio questa ricetta per il week-end, che giaceva nella mia to-do-list da tempo immemore. Trattasi degli scones, questi dolcetti di origine scozzese un po’ compatti, morbidi e umidi all’interno, ma fragranti in superficie, simbolo del tea time in puro stile inglese per eccellenza. In realtà sono ottimi gustati anche a colazione o per un brunch, semplicemente tagliati a metà, spalmati con un po’ di ottimo burro e un velo di confettura. Le versioni più famose sono quella nature, all’uvetta e con le gocce di cioccolato, c’è chi ci mette poi le uova, chi solamente il burro (come nel mio caso), chi ancora il latticello, chi invece il latte. Io li ho fatti, modificando la ricetta base di Trish Deseine, con i mirtilli rossi disidratati (che adoro) e devo dire che sono risultati davvero piacevolissimi, grazie anche al formato ridotto che ho scelto che rende questi bocconcini ancor più desiderabili e alla loro moderata dolcezza. Da gustare possibilmente tiepidi o a temperatura ambiente.

Scones ai mirtilli rossi

Ingredienti per circa 10-12 scones:
225 g di farina 00
150 g di latte intero
75 g di burro freddo
70 g di mirtilli rossi disidratati
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaino e 1/2 di lievito in polvere per dolci
Procedimento:
Preriscaldate il forno a 230°. Nella ciotola della planetaria mettete il burro freddo di frigo tagliato a cubetti insieme allo zucchero, alla farina e al lievito setacciati. Impastate utilizzando il gancio a k a bassa velocità fino ad ottenere un composto sfarinato. Incorporate adesso i mirtilli rossi e impastate brevemente di nuovo per distribuirli in maniera omogenea. Versate quindi il latte lentamente e a filo tenendo l’apparecchio in funzione, lavorate l’impasto fino a quando sarà ben amalgamato. Prelevatelo dalla ciotola, se necessario rilavorate brevemente a mano: dovrete ottenere una pasta morbida, ma non troppo collosa e appiccicosa. Stendete uniformemente adesso la pasta su di una spianatoia leggermente infarinata aiutandovi con un matterello e portatela allo spessore di circa 3 cm. Con un coppapasta circolare (il mio del diametro di circa 5 cm) ricavate dall’impasto tanti dischi che disporrete, opportunamente distanziati, su di una teglia rivestita di carta da forno. Fate cuocere per circa 12-15 minuti o comunque fino a quando diventeranno leggermente dorati in superficie. Fateli raffreddare su di una griglia per dolci e servite tiepidi o a temperatura ambiente accompagnandoli con burro e confettura (in questo caso consiglio quella di mirtilli rossi).

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

1 comment

1 martina 19 marzo 2011 alle 22:37

fatti anche questi tempo fa!!gran successo!!!siccome le cranberries sono difficile a trovare a firenze…faccio la scorta in germania o austria.tempo fa ho fatto il cranberry duff di sale e pepe…una meraviglia!!!!

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.