martedì 15 aprile 2008

Crostata mimosa

crostata-mimosa4

Ma quando arriva la primavera? Non so da voi, ma qui continua a piovere… Voglio il soleeee!!!!!!!!! Con questo post spero di portarvene un po’!
La ricetta di questa crostata in versione mimosa l’ho presa ancora una volta dal blog della miticaDolceviola (che ringrazio per avermi fatto conoscere questo buonissimo dolce) anche se, diciamocelo, il mio risultato non è proprio così bello come l’originale. In effetti più che una crostata mimosa sembra un quadro cubista, ma vi assicuro che il sapore è ottimo. La prossima volta mi ricorderò di tagliare il pan di Spagna a cubetti più piccoli e di metterne in quantità maggiore sulla superficie della crostata.
Io ho apportato alcune modifiche nella realizzazione della crema, comunque trovate la spiegazione qui sotto.

crostata-mimosa3

Ingredienti:
per la pasta frolla:
150 gr di farina

100 gr di zucchero semolato

100 gr di burro
2 tuorli

50 gr di mandorle pelate

1 pizzico di sale

Scorza grattugiata di un limone

Per la crema:
100 gr di zucchero semolato
60 gr di farina
3 tuorli

500 ml di latte
Scorza di mezzo limone (non grattugiata)

Per la decorazione:

Pan di Spagna pronto
60 gr di zucchero
60 ml vino bianco
Per la pasta frolla: lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente per mezz’ora e nel frattempo tritate le mandorle già pelate con 30 gr di zucchero semolato. Versate la farina setacciata, il sale e le mandorle su una spianatoia mescolando bene. Formate una fontana ed al centro unite il restante zucchero semolato, i tuorli, la scorza grattugiata del limone ed il burro tagliato a tocchetti. Impastate velocemente gli ingredienti fino a formare una pasta liscia ed omogenea, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigo per 30 minuti.
Per la crema: in una casseruola lavorate con uno sbattitore elettrico i tuorli insieme allo zucchero, equando saranno gonfi e spumosi incorporatevi gradualmente la farina setacciata rimestando bene per evitare la formazione di grumi. Unite al composto il latte già caldo. Aggiungete la scorza del limone, ponete il recipiente sul fuoco e lasciate cuocere per 10 minuti sempre mescolando con un cucchiaio di legno. Eliminate la scorza del limone e togliete dal fuoco. Fate raffreddare la crema.
Ora disponete la pasta frolla su una spianatoia e stendetela con il matterello dandogli una forma rotonda e, molto delicatamente, mettetela all’interno di una tortiera a cerchio apribile del diametro di 24 cm foderata con della carta da forno bagnata e ben strizzata. Dopo aver fatto aderire la pasta allo stampo praticate su tutta la sua superficie (anche i bordi) dei buchi con l’aiuto di una forchetta per evitare che si gonfi durante la cottura. Versatevi la crema, livellandola con una spatola, e ponete nel forno già caldo a 180° per 30 minuti. Quando la crostata sarà cotta fatela raffreddare a temperatura ambiente.
Per la decorazione: disponete la crostata su di un piatto da portata. Tagliate il pan di Spagna con un coltello seghettato in tanti cubetti piccolissimi. Versate lo zucchero ed il vino bianco (io avevo in casa una bottiglia di spumante brut che avanzava dalla cesta di Natale) in una casseruola, mettetela sul fuoco fino a formare il caramello. Se preferite potete aggiungervi a fine cottura un po’ di succo di limone per evitare che lo zucchero raffreddandosi si solidifichi, con un pennello stendetelo sulla superficie dellacrostata e rivestitela con il pan di Spagna a dadini. Spolverate con dello zucchero a velo.

crostata-mimosa2

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

0 comments

Non ci sono ancora commenti...

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.