Dolce morbido al cioccolato e lamponi

La torta morbida ai lamponi e cioccolato che si glassa da sola

Capita a volte di voler realizzare un dolce di quelli eleganti, coperti da favolose glasse o coperture, ma di non avere il tempo (o la voglia) di realizzarle. A me succede spesso devo dire, soprattutto nei momenti nei quali è la mia proverbiale pigrizia a farla da padrona. Ecco che allora è necessario avere una ricetta “furba”, di quelle non troppo elaborate, ma che facciano figura e che, magari, si glassino pure da sole come per magia. Come dite, pretendo troppo? Forse avete ragione, ma credo di aver trovato un primo rimedio a questo problema con questo dolce morbido al cioccolato fondente e lamponi, nel quale la copertura viene preparata per prima e versata all’interno della tortiera, seguita dall’impasto della torta stessa. A fine cottura basterà rigirare il tutto per ottenere una torta lucida eglassata (non in maniera del tutto perfetta, questo va detto, ma basterà spatolarla per renderla maggiormente uniforme). Per ottenere un risultato più fine consiglio caldamente l’utilizzo di una marmellata senza semi, scelta che renderà meno grossolana la superficie del dolce.

Si tratta di una torta, la cui ricetta originale porta la firma di Bill Granger, che sembra quasi un budino per quanto è umida, morbida e fondente, e che ho apprezzato molto per il suo non essere troppo dolce e pesante (senz’altro grazie anche al fatto che nell’impasto c’è solo cacao in polvere e non cioccolato), come risultano invece alcuni dolci ad essa simili, a tal punto che si riesce a fare tranquillamente il bis. Il tutto è interamente basato sull’abbinamento lamponi e cioccolato (uno dei miei preferiti da sempre)che ritroviamo, sia nell’impasto che nella copertura, non solo sotto forma di lamponi freschi, ma anche di confettura che li rende maggiormente profumati e deliziosi.

Dolce morbido al cioccolato e lamponi

Ingredienti per uno stampo da 22 cm:
125 g di farina 00
115 g di burro morbido
125 ml di acqua bollente
90 g di confettura di lamponi
60 ml di latte intero
65 g di zucchero semolato
2 uova medie
30 g di cacao amaro in polvere
1 stecca di vaniglia
1 cucchiaino e 1/2 di lievito in polvere per dolci
sale
80 g di lamponi (freschi o surgelati)

per la glassa:
100 g di cioccolato fondente
100 g di confettura di lamponi (senza semi possibilmente)
125 ml di panna fresca

inoltre:
80 g di lamponi per decorare
panna montata non zuccherata per servire

Imburrate una teglia a cerchio apribile del diametro di 22 cm e posizionatevi all’interno un foglio di carta da forno, premendo bene in modo da farlo aderire evitando pieghe sia alla base che nei bordi. Preparate la copertura: tritate grossolanamente il cioccolato e trasferitelo in una casseruola insieme alla confettura di lamponi e alla panna. Mescolate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio, quindi versate il tutto sul fondo della tortiera.

In un contenitore setacciate il cacao in polvere e stemperatelo con l’acqua bollente, mescolando continuamente con una frusta fino ad amalgamare, quindi unite il latte, i semi di vaniglia (ottenuti incidendo la stecca longitudinalmente con la punta di un coltello e prelevandone il contenuto con un cucchiaio) e la confettura di lamponi, mescolando con una spatola o un cucchiaio fino ad amalgamare.

In una seconda ciotola, utilizzando le fruste elettriche, lavorate a crema il burro morbido insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e leggero, quindi incorporate le uova, una alla volta emescolando bene dopo ogni aggiunta. In un terzo contenitore setacciate adesso la farina insieme allievito e al pizzico di sale. Incorporate alla ciotola con il burro le polveri e il composto al cacao a cucchiaiate in maniera alternata.

Versate l’impasto così preparato all’interno detta tortiera (sopra alla copertura), livellate bene, quindi aggiungete uno alla volta i lamponi, distribuendoli in maniera uniforme nel composto. Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 30-35 minuti o comunque fino a quando il dolce si sarà rassodato. Lasciatelo raffreddare nello stampo per circa 15 minuti, quindi sformatelo capovolgendolo su di un piatto. Eliminate la carta da forno, a questo punto la glassa dovrebbe trovarsi sulla superficie della torta, se necessario prelevate quella rimasta attaccata alla carta da forno e spatolatela per darle un aspetto più uniforme lungo la superficie e i bordi. Servite tiepido o freddo, accompagnando con lamponi freschie panna montata non zuccherata a piacere.

Se infine, come me, siete cultori del binomio lamponi-cioccolato ecco qualche altra idea (cliccate su ciascuna foto per visualizzare la relativa ricetta):

Fondant au chocolat e lamponi Crostata alla crema di cioccolato e lamponi Dolce al cioccolato bianco e lamponi

sara-querzola

Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.

  • 49
  •  
  • 19
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    68
    Shares

59 commenti su “Dolce morbido al cioccolato e lamponi

  1. @ Sabrina: non ho una ricetta collaudata per la confettura di lamponi a dire il vero, però ci posso lavorare su, ovviamente con i miei tempi (attualmente un po’ lunghi). Secondo me potresti sostituirla però con un’ottima confettura di ciliegie, fragole o frutti di bosco, credo ci starebbero bene tutti. Parlando di marmellate confezionate, a me piacciono molto quelle della TipTree, ne fanno una alle fragoline di bosco che è spettacolare e di norma sono tutte molto buone. Ti lascio il link al loro sito: http://www.tiptree.com/ Un abbraccio!

  2. Grazie per il consiglio, vado a darci subito un’occhiata! Il dolce lo rifarò al più presto, lo proverò con la confettura di ciliegie (anche perchè amo questo connubio) e poi lo proverò con la confettura fragole e fragoline di bosco di Rigoni di Asiago…l’ho comprata stasera! che ne pensi? Baci e continua così, sei il mio idolo! Adoro le tue ricette e le foto sono davvero splendide!

  3. @ Sabrina: sono tutti validi abbinamenti, la confettura di fragoline di bosco poi (se è davvero buona) per me è qualcosa di spettacolare! Quella di Rigoni non mi dispiace, in genere hanno un buon sapore e non sono troppo dolci, cosa fondamentale se le si vuole utilizzare in un dolce :) Grazie per i complimenti, in questo momento non sai quanto mi facciano bene! :)

  4. Ciao Sara, domani preparerò per la terza (o quarta?) volta questa torta meravigliosa per portarla ad un pranzo domenica. Per lasciare intatta la sua umidità, come mi consigli di conservarla fino a domenica? Frigo? Temperatura ambiente? Coperta da carta stagnola e in un sacchetto di plastica? A proposito, l’ho rifatta sempre e solo con la confettura di lamponi, ora riesco a trovarla con facilità e ne sono contenta, non mi piace stravolgere le ricette ;)

  5. @ Sabrina: arrivo un po’ in ritardo a rispondere, ma sono stata fuori tutto il week end, sorry. Senza dubbio ti consiglio il frigo e coperta da carta stagnola :) Bene, sono contenta che tu sia riuscita a trovare anche la giusta confettura, secondo me è molto meglio rispetto a quella di ciliegie ;)

  6. Ciao, Sara! Sono Marco. Vorrei solo dirti grazie perchè ci delizi sempre con ricette golose ed immagini, direi, evocative…una poesia di colori e profumi…E’ un po’ come immergersi in un’atmosfera magica, in cui il sorriso si confonde con il sogno e inonda di luce il grigiore di alcuni momenti. Grazie, buona serata!

    • @ marco: ciao Marco, ti dico la verità, mi hai fatta commuovere. Quello che scrivi è bellissimo, dovrei stamparlo e conservarlo per i miei momenti grigi. Sono io quindi a ringraziare te, di cuore. Buona serata!

  7. Ciao, Sara! Che piacere leggere il tuo messaggio! Ti ringrazio per le tue parole, sappi che erano dettate dal mio stato d’animo, quindi si tratta di briciole di verità. Ti auguro un buon ferragosto e una buona festa dell’Assunta! A presto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.