lunedì 4 aprile 2011

Flan di carciofi e parmigiano con polpettine di vitello

Flan di carciofi e parmigiano con polpettine di vitello

Come dicevo qualche post fa, le verdure costituiscono una parte fondamentale della mia cucina, le consumo ogni volta che posso (e più volte al giorno) sia crude che cotte. Se durante la settimana però preferisco puntare su piatti più leggeri e sani (poveri di grassi e condimenti, sapete com’è anch’io ci tengo alla mia linea), nel week end mi scateno e mi diverto a lavorarle un po’ per cambiare un po’ le carte in tavola realizzando nuove forme e accostamenti. Proprio qualche giorno fa avevo in frigorifero dei carciofi che ormai non erano più freschissimi come quando li avevo acquistati, a questo punto temendo che cotti in casseruola nella classica maniera (con poca acqua, aglio, prezzemolo e poca salsa di pomodoro) potessero risultare un po’ duri, ho preferito farli stufare per poi frullarli ottenendo così dei morbidissimi flan al parmigiano, dal sapore molto delicato.

Ma non finisce qui. Memore infatti del gustoso matrimonio tra il carciofo e la carne di vitello che avevo già riproposto in questa occasione (a proposito, se non avete ancora provato questi spiedini ne approfitto per raccomandarveli caldamente) ho pensato di accompagnare questi flan con dellepolpettine di vitello, preparate esattamente ricercando i sapori di quelle che mia madre mi preparava molto spesso (che io adoravo e divoravo sempre voracemente) quando ero piccola: ricordo infatti l’aromaticità della mortadella, il parmigiano e una bella grattugiata di noce moscata. Polpettine che consiglio di portare in tavola caldissime infilandole in uno stecco per spiedini, considerandone circa 3-4 per porzione, che andrete a posizionare su ciascuno sformato. Da servire come antipasto, se scegliete stampini di piccole dimensioni (come ho fatto io), oppure come piatto unico aumentando le quantità per persona e da gustare rigorosamente assaggiando un morsetto di flan e un pezzetto di polpetta.

Flan di carciofi e parmigiano con polpettine di vitello

Ingredienti per 8 persone:
per gli sformatini:
4 carciofi
3 uova
200 ml di panna fresca
120 g di parmigiano grattugiato
2 scalogni
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale, pepe

per le polpettine (circa 36):
300 g di polpa di vitello macinata
100 g di mortadella
50 g di parmigiano grattugiato
2 uova piccole
noce moscata
farina
olio di oliva
sale, pepe

Mondate i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e fibrose e la barba interna. Tagliateli a fettine ed immergeteli in una bacinella con acqua acidulata con il succo di limone. Tritate gli scalogni e fateli stufare in una padella antiaderente insieme all’olio di oliva, unite i carciofi ben scolati, quindi salate efate rosolare per alcuni minuti a fuoco vivo. Bagnate con 1/2 bicchiere d’acqua e fate cuocere, coperto, per circa 25 minuti, o comunque fino a quando i carciofi saranno diventati teneri e asciutti. Fateli raffreddare.

Frullate il tutto finemente insieme alla panna, al parmigiano grattugiato e alle uova fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Regolate di sale e di pepe e mescolate per amalgamare. Versate il composto all’interno di 8 stampini di alluminio (io ho usato quelli usa e getta) che avrete precedentemente imburrato ed infarinato con cura e fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 30-35 minuti, o comunque fino a quando la superficie degli sformatini apparirà leggermente dorata.

Nel frattempo preparate le polpettine: tritate la mortadella nel mixer e trasferitela in una ciotola insieme alla popa di vitello macinata, alle uova, il parmigiano grattugiato, sale, pepe e noce moscata. Amalgamate il tutto con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo, con il quale formerete tante piccole polpette della dimensione di una noce. Infarinatele leggermente e fatele friggere in una padellacon olio di oliva profondo che avrete fatto scaldare bene. Quando saranno dorate prelevatele con un mestolo forato ed asciugatele con la carta assorbente, quindi servitele subito infilandole in uno stecco per spiedini insieme ai flan di carciofi.

Nota:

- i flan si possono congelare da crudi, per poi cuocerli in forno al momento del bisogno. Io di solito li faccio scongelare a temperatura ambiente per circa 30-40 minuti, poi li trasferisco nel forno già caldo ancora congelati, dove cuoceranno sempre a 180° per un tempo maggiore (fa fede sempre la prova stecchino e la superficie dorata);

- questi flan sono un ottimo accompagnamento per la carne di manzo e vitello, io li ho testati anchecon delle salsicce di manzo allevate secondo il metodo Kobe e l’abbinamento si è rivelato molto ineteressante;

- il parmigiano può essere sostituito anche con del Gruyère grattugiato, se amate i gusti un po’ più forti.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

45 comments

1 sulemaniche 4 aprile 2011 alle 06:53

ah che bontà davvero super questa proposta!

2 manu e silivia 4 aprile 2011 alle 07:33

Ciao! un piatto elegante e ricercato! il tutto molto semplice da preparare ma poi è la presentazione che conta! ottimo abbinamento tra carciofi e carne di vitello, entrambi delicati e leggeri!
bacioni

3 Raffy 4 aprile 2011 alle 07:34

ottimo piatto, completo, complimentiiiiiiiii

4 Sandra 4 aprile 2011 alle 07:53

:)
Ma che spettacolo Sara! un piatto bilanciato, perfetto.
P.s. grazie ancora per il meraviglioso week end appena trascorso :*

5 elena 4 aprile 2011 alle 07:56

Bellissima idea, di solito mi limito ai carciofi trifolati, ma questo flan è davvero raffinato, me lo annoto per il pranzo di Pasqua.
Elena

6 Kitchen qb 4 aprile 2011 alle 08:07

Buonissimi! mi piace l’idea del flan e delle polpette insieme, poi carciofi e carne di vitello si sposano abbastanza bene! Bravissima ;)

7 simo 4 aprile 2011 alle 08:46

…che meraviglioso piattino!
Presentato splendidamente e sicuramente squisito.
Peccato che a casa mia sia solo io la mangiatrice di carciofi…
Buon inizio settimana!!

8 kristel 4 aprile 2011 alle 08:47

Che buono!! E carinissima la presentazione con le polpettine!!! :)

9 LILLY 4 aprile 2011 alle 08:49

Ciao Sara,
è da tanto che vorrei provare a fare un flan di carciofi e la tua ricetta, come spesso accade, arriva al momento giusto ;-)
Solo che…avevo comprato i cuori di carciofo surgelati perchè nn amo pulire i carciofi ;-( pertanto, potresti dirmi quanti ne dovrei mettere, in termini di peso??
Sabato ho preparato i tortini al cioccolato dal cuore morbido…sono eccezionali e sono piaciuti tantissimo ai miei amici!!
Grazie mille per gli splendidi consigli, sei un tesoro!!

10 Rossana 4 aprile 2011 alle 09:16

Come sempre ricercata&originale ;)
…le polpettine alla mortadella sono irresistibli, proverò anche a pralinarle al pistacchio.

11 Dario 4 aprile 2011 alle 09:33

Mamma mia che buono! Anch’io amo molto le verdure anzi sono proprio quelle che non mi faccio mai mancare a tavola, questo piatto lo devo assolutamente fare, solo alla vista mi viene fame… Ieri ho rifatto arancini e cannoli, te ne avrei dati un paio! Buona giornata carissima

12 Alice 4 aprile 2011 alle 09:43

semplicemente squisito! l’abbinamento carciofi-parmigiano è un classico intramontabile e i flan sono sempre così eleganti! come tutti i tuoi post :)
e poi, viva le polpette! una tira l’altra, meglio delle ciliegie, direi…
un bacio

13 amichecuoche 4 aprile 2011 alle 10:04

Non so se sei mai venuta a visitarci ma noi siamo sostenitrici dei flan….questo verrà sicuramente provato:-)Grazie dell’idea e brava come sempre!!Ciao!

14 Tery 4 aprile 2011 alle 10:27

Già l’idea del flan ai carciofi mi piaceva moltissimo, ma quando l’ho visto con quelle due polpettine su…. carinissimo nella presentazione e gustosissimo, bravissima!!

15 Diana 4 aprile 2011 alle 11:36

Ciao, Sara non sono sparita , sono sempre qui dietro lo schermo , che ti ” STUDIO “… un grosso grazie ! Diana

16 Aurelia 4 aprile 2011 alle 11:40

Eccomi…io sono una fans sfegatata dei tuoi spiedini di carciofi!!! li ho fatti tante di quelle volte, da quanto sono buoni : )
Fidandomi ciecamente di te, prelevo anche questa ricetta, e la provo quanto prima…
i tuoi spiedini di bamboo, sono favolosi…io ancora non sono riuscita a scovarli!
Un bacio
Aurelia

17 cleare 4 aprile 2011 alle 12:17

quanto mi piace questo piatto!! lo proverò sicuramente!

18 eve 4 aprile 2011 alle 15:15

non c’è ch dire: io adoro la tua cucina. e poi, cucini esattamente quello che io vorrei sia cucinare che mangiare…devo dedurre che ci somigliamo, ecco!

19 Ady 4 aprile 2011 alle 15:55

Tempo fa ho fatto anch’io un flan di carciofi, però io l’ho abbinai ad una salsa allo yogurt greco, polvere d’arancia e caffè, con le polpettine mai, proverò senz’altro perchè poi le tue ricette sono una garanzia, bacini :)

20 micaela 4 aprile 2011 alle 17:12

spettacolare questo piatto e bellissimo il modo in cui l’hai presentato!!! un bacione.

21 Federica 4 aprile 2011 alle 18:03

amo molto i carciodi e così non li ho mai preparati!!! è una ricetta ideale per una cena con amici…fa molta scena!!!!

22 Virò 4 aprile 2011 alle 18:55

I pirottini li hai cotti in forno a bagnomaria?

23 Sara@fiordifrolla 4 aprile 2011 alle 20:05

@ sulemaniche: grazie :)

@ manu e silvia: :)

@ Raffy: ti ringrazio :)

@ Sandra: ma grazie a te tesoro, l’unica cosa che ti dico è… torna presto!!! Ti abbraccio :*

@ Elena: perché no potrebbe essere in effetti proprio una buona idea quella di inserirli nel menu di Pasqua :)

@ Kitchen qb: grazie, carciofi e vitello è un abbinamento che io adoro :)

24 Sara@fiordifrolla 4 aprile 2011 alle 20:13

@ Simo: ma non li mangiano nemmeno così rimaneggiati e frullati? Io ho amici che non mangiano verdura se non è ridotta in purea, ma se è una questione dovuta al sapore del carciofo è tutto un altro discorso! Buona settimana anche a te :)

@ Kristel: grazie, quelle polpettine sono una vera tentazione ;)

@ Lilly: li puoi usare tranquillamente secondo me, non ti saprei dire però quanti utilizzarne, io direi circa 250-300 g non so, non ho mai provato :) Sono contentissima che i tortini di cioccolato dal cuore morbido siano stati apprezzati! Un bacio.

@ Rossana: e come al solito il tuo tocco raffinato si nota sempre, l’idea della pralinatura al pistaccio è fenomenale! Baci

@ Dario: naaaa li hai rifatti?! Mi tenti a provare a realizzarli, ci credi che non li ho mai preparati? ;) Un bacio carissimo, buona settimana anche a te.

@ Alice: sì esatto, sono un po’ come le ciliegie è impossibile fermarsi a una! Grazie mille, è molto bello quello che hai scritto :)

25 Sara@fiordifrolla 4 aprile 2011 alle 20:20

@ Amichecuoche: ne sono una grande sostenitrice anch’io, sia per la loro versatilità che per il formato pratico e ridotto :)

@ Tery: sono contenta che l’idea di presentazione con le polpettine sia stata apprezzata, ho cercato di fare qualcosa di nuovo (per me, intendo)!

@ Diana: ciao Diana, che bello ritrovarti! Immaginavo non fossi sparita e ci speravo che tu fossi lì dietro allo schermo a leggere queste mie pagine :) Grazie per avermi scritto, sono contenta di risentirti! Un abbraccio

@ Aurelia: ahahah vedi, lo sapevo che avrei trovato qualche estimatrice dei miei spiedini di vitello ai carciofi! Io li adoro, sono uno dei miei secondi preferiti ;) Sai dove li ho trovati quegli stecchini di bambù? Da Casa, è una catena che vende complementi di arredo un po’ in tutte le città, magari c’è anche da te :) Un bacione

@ Cleare: bene, poi mi fai anche sapere eh? ;)

@ Eve: se non ci somigliamo, per lo meno abbiamo gli stessi gusti! Questa cosa è bellissima, mi incuriosisce!

26 Sara@fiordifrolla 4 aprile 2011 alle 20:23

@ Ady: ecco vedi, il tuo abbinamento era millemila volte più fine e ricercato del mio! Proverò cara! Ah l’estratto di vaniglia l’ho già utilizzato domenica per un dolce che pubblicherò molto presto… poi capirai ;) Un bacio.

@ Micaela: grazie cara, un bacione :)

@ Federica: ti ringrazio!

@ Virò: no li ho cotti semplicemente in forno senza bagnomaria ecco e sono risultati lo stesso belli morbidi :)

27 Ady 5 aprile 2011 alle 11:13

Maddai, il tuo abbinamento mi piace mooooltissimo, aspetto con ansia ;)))

28 carmen 5 aprile 2011 alle 18:09

Salve, perchè non abbinare un vino come un ottimo barolo?

29 Symposion 5 aprile 2011 alle 20:34

flan di carciofi fantastico!
mi piace l’idea delle polpette di vitello con mortadella :)
bell’accomnpagnamento!

30 Sara@fiordifrolla 5 aprile 2011 alle 21:31

@ Ady: ok, ormai manca poco ;)

@ Carmen: beh onestamente il barolo mi sembra non sia proprio il più adatto a questa ricetta, io ci vedrei bene un vino bianco come un pinot grigio oppure magari uno spumante o uno champagne :)

@ Symposion: grazie mille, l’idea delle polpettine mi è venuta così all’ultimo momento ;)

31 Milen@ 6 aprile 2011 alle 08:00

Adoro i carciofi e la loro infinita versatilità, ma ad abbinare un flan con le polpettine non avrei mai pensato …

32 Angela 6 aprile 2011 alle 09:41

Veramente stuzzicante. La provo senzaltro!
….. Ma la dieta?! Mannaggia.
Specialissimi anche gli spiedini cui fai riferimento.
Sempre sfiziosissime ma semplici le tue ricette, anche nelle presentazioni.

33 Sara@fiordifrolla 6 aprile 2011 alle 20:39

@ MIlen@: spero che l’idea ti piaccia!

@ Angela: grazie mille, di cuore!

34 angela 10 aprile 2011 alle 21:00

Li ho già provati! Veloci nella preparazione, ottimi anche per chi, come mio marito, non ama particolarmente i carciofi. Di sicuro effetto con gli ospiti. Continuerò come sempre ad attingere ricette dal tuo blog. Grazie, Angela

35 Sara@fiordifrolla 11 aprile 2011 alle 21:23

@ angela: bene! Confermo quanto hai scritto, così tritati i carciofi vengono mangiati anche da chi di norma non li ama :) Sono contenta che tu ti sia trovata bene, grazie mille a te :)

36 Marina 14 aprile 2011 alle 12:55

Stamattina ho comprato i carciofi meravigliosi al mercato…già puliti, confesso…domani sera ho invitato gli amici a cena e proporrò questo flan come antipasto…molto, molto carini, sono sicuramente anche buoni..poi, le polpettine sono una chiccheria…

37 Marina 14 aprile 2011 alle 13:00

..dov’è finito il mio commento…? Sempre il mistero del web…

38 Sara@fiordifrolla 14 aprile 2011 alle 21:32

@ Marina: il tuo commento era rimasto non so per quale motivo nella coda di moderazione nonostante l’avessi già approvato da tempo, non so, è come si fosse bloccato, perdonami, ma non dipende da me :) Spero che i tuoi ospiti gradiranno, buona serata!

39 Marina 14 aprile 2011 alle 21:44

@Sara: ma certo che non dipende da te, sono io che davanti alle decisioni dei computer divento matta..!Sono sicura che gradiranno…te lo farò sapere…ciao..!

40 Fede-aglioolioepeperoncino 25 aprile 2011 alle 18:57

noooooooo!!! troppo buona questa ricetta!!! complimentoni!!! slurp

41 Sara@fiordifrolla 1 maggio 2011 alle 19:58

@ Fede: grazie :)

42 Cristina 17 novembre 2011 alle 11:30

Ciao Sara,
sabato sera proverò a fare questo flan, volevo chiederti se secondo te le polpette si possono cuocere in forno.
Grazie

43 Sara@fiordifrolla 21 novembre 2011 alle 20:16

@ Cristina: si certo, così saranno più leggere, anche se per una dose così piccola io preferisco friggerle :)

44 Mary 6 gennaio 2012 alle 08:52

Domenica verrà a pranzo da me un’amica…..cercavo disperatamente un’idea x fare dei flan da servire come antipasto!!!!mi hai salvata!!;)) l’unica modifica che apporterò sarà sostituire i carciofi con pari peso di porri, fatti stufare dolcemente:). Un abbraccio, alla prossima Sara! Maria Lisa

45 Sara@fiordifrolla 9 gennaio 2012 alle 13:10

@ Mary: l’idea dei porri mi piace molto, brava! Un abbraccio a te e perdona se rispondo solo ora, ma sono stata in vacanza :)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.