mercoledì 9 settembre 2009

Focaccia alla cipolla

Focaccia alla cipolla

Ancora cucina dei ricordi, sì. Dovete sapere che da piccola, quando la scuola era chiusa (siamo nel periodo delle vacanze estive quindi), spesso accompagnavo mia nonna Amalia (quella materna, questa volta) a fare la spesa e il nostro lungo giro terminava dal panettiere. Era il momento che attendevo con più trepidazione. Il solo fatto di entrare in quell’ambiente angusto, ma nel quale c’era un profumo talmente inebriante di cose buone, mi faceva andare in estasi. Ma non si trattava solo di questo, no, sapevo che, appena uscite dal negozio, sia io che nonna ci saremmo mangiate un po’ di pane caldo o, meglio ancora, un abbondante trancio di focaccia alla cipolla o alle olive appena sfornata. Goduria allo stato puro.

Ecco, questo è ciò che mi è tornato in mente mentre mi gustavo la focaccia che vedete in foto. La ricetta è quella collaudatissima delle sorelle Simili, tratta da “Pane e roba dolce” (a proposito, lo sapete che è appena uscito il loro terzo libro, vero?). Si tratta di un impasto che richiede un po’ di tempo a causa delle varie lievitazioni, ma che regala grande soddisfazione. Può essere farcito a piacere anche con olive, rosmarino, peperoni oppure con quello che la vostra fantasia suggerisce.

Questa deliziosa focaccia genovese è perfetta per un pic nic o una golosa merenda, ma la si può servire anche per un antipasto in stile rustico tagliandola a cubetti e accompagnandola con salumi e formaggi (naturalmente insieme ad un buon bicchiere di vino rosso, il degno completamento del pasto).

Focaccia alla cipolla

Focaccia alla cipolla delle sorelle Simili

Ingredienti per uno stampo rettangolare da 25 x 30 cm:

Per la focaccia genovese:
500 g di farina 00
275 g di acqua circa (dipende dall’assorbimento della farina)
10 g di lievito di birra
10 g di sale
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Per la farcia:
1 cipolla rossa
1 noce di burro
Olio extra vergine di oliva

Per pennellare:
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
3 cucchiai di acqua
Sale a piacere (io ho messo 1 cucchiaino di sale)

Procedimento:

In una ciotola fate sciogliere il lievito di birra in un po’ di acqua (presa dai 275 g), aggiungete un po’ di farina insieme al cucchiaio di olio extravergine di oliva e mescolate. Unite i 10 g di sale, la farina e l’acqua restanti impastando (con la planetaria utilizzate il gancio ad uncino a bassa velocità) per circa 10 minuti. Trasferite l’impasto in una ciotola unta di olio e fate lievitare coperto fino al raddoppio (io l’ho messo nel forno spento con la luce accesa e ho aspettato circa 1 ora e mezza).Rovesciate l’impasto sul tavolo e stendetelo delicatamente con un mattarello fino a formare un rettangolo. Disponetelo all’interno di una teglia rettangolare di circa 25 x 30 cm rivestita di carta da forno e spianatelo bene con le mani in modo da farlo arrivare fino ai bordi e a ricoprire il fondo della teglia. Fate lievitare coperto per altri 30 minuti.

Nel frattempo mondate la cipolla e tagliatela a rondelle sottili. Fatela saltare brevemente in una padella antiaderente insieme ad una noce di burro e un filo di olio extravergine di oliva. Fate raffreddare.

Trascorsi i 30 minuti di lievitazione affondate delicatamente le dita nell’impasto fino ad arrivare a toccare la teglia in modo da lasciare i classici solchi. Emulsionate il sale insieme ai 3 cucchiai di olio extravergine e di acqua in una ciotolina sbattendo con una forchetta fino ad ottenere una schiumina verde. Distribuite sulla superficie della focaccia dapprima le rondelle di cipolla, poi l’emulsione che avete preparato. Lasciate lievitare fino al raddoppio per circa 1 ora e mezza. Fate cuocere nel forno già caldo, statico, a 200° per 25-30 minuti circa o comunque fino a doratura.

Nota: se vi dovesse avanzare qualche trancio di focaccia potete congelarla, opportunamente porzionata, negli appositi sacchetti per alimenti. Al momento del bisogno basterà scongelarla nel forno a microonde con l’apposito programma e farla intiepidire.

 

Focaccia alla cipolla

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

2 comments

1 debora 3 dicembre 2012 alle 17:05

veramente buona……ma io preferisco senza cipolle nn le amo in particolar modo,infatti ho variato

2 Sara@fiordifrolla 4 dicembre 2012 alle 18:28

@ debora: grazie :) Beh il bello di queste ricette è che ognuno può personalizzarle a proprio piacimento :)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.