Linguine di kamut alle zucchine, limone e peperoni cruschi

linguinezucchinepepcruschi

Se c’è un evento che aspetto con grande desiderio ogni anno in questa stagione è la comparsa delle prime zucchine nell’orto. In famiglia ormai è diventato un fatto noto a tutti e quindi il momento della prima raccolta si è trasformato quasi una piccola festa. Mia nonna materna Amalia non vede l’ora che la vada a trovare per regalarmene un grosso sacco, operazione che si ripeterà (per mia somma gioia)almeno una volta alla settimana di qui fino alla fine del loro periodo. Ci tengo a precisare che si tratta dizucchine verdi chiare e di piccole dimensioni, che trovo di gran lunga molto più saporite delle cugine lunghe e scure, che vi consiglio di cercare ed utilizzare se avete intenzione di replicare la ricetta dioggi.

E così l’altra sera, mentre guidavo lungo la strada verso casa, già meditavo su come avrei potuto impiegarle. La prima idea, che poi è quella che sto per illustrarvi, è stata quella di farci un condimento per la pasta, leggero e molto fresco grazie alla presenza della scorza e del succo di limone. Un sugo piacevolmente colorato e allegro, che ho arricchito con l’aromaticità del prezzemolo fresco finemente tritato (sempre proveniente dal mio orto) e con l’intensità dei peperoni cruschi (i miei già fritti, che ho acquistato dalla cara Angela di Sapori dei Sassi) che ho semplicemente sbriciolato e distribuito sulla pasta. Il tutto mi è servito per condire delle linguine (a proposito, vi ho mai detto che insieme ai fusilli sono il mio formato di pasta preferito?) di kamut, un cereale molto antico che mi piace sempre per il delicato profumo di pinoli che rilascia in cottura e che sto utilizzando sempre più spesso, insieme al farro, perché lo trovo molto più digeribile, ricco di sapore e saziante rispetto alla comune pasta di grano duro.

Prima di passare alla ricetta, per chi ancora non li conoscesse, ecco una piccola scheda sui peperonicruschi che, per comodità, riporto pari pari dal sito di Sapori dei Sassi:

“I peperoni cruschi sono ottenuti dalla coltivazione di alcuni ecotipi locali di peperone, caratterizzati da uno spessore sottile del frutto e da un basso contenuto di acqua che consentono una rapida essiccazione praticata secondo un metodo strettamente naturale: per due o tre giorni i peperoniappena raccolti vengono stesi su reti nella penombra di locali asciutti e ben areati; poi vengono infilati i peduncoli con uno spago fine ottenendo delle collane dette ”serte” che asciugano al sole, appese a pertiche o ringhiere. A completa essiccazione vengono fritti in abbondante olio extravergine di oliva ottenendo un prodotto croccante e fragrante (il peperone crusco). Ideale per guarnire primi piatti , carni rosse o baccalà; macinato in accompagnamento a varie pietanze o nell’impasto di formaggi e salumi; sbriciolato su paste al sugo, con aglio, olio e peperoncino o con mollica fritta.”

Linguine di kamut alle zucchine, limone e peperoni cruschi

Ingredienti per 2 persone:
180 g di linguine di Kamut Selezioni Monograno Felicetti
150 g di zucchine piccole
1 cucchiaio di peperoni cruschi fritti e sbriciolati
1/2 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
il succo di 1/2 limone
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
1 scalogno
2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale, pepe

Mondate le zucchine, tagliatele a dadini e fatele rosolare in una padella antiaderente insieme all’olio. Toglietele dalla padella e nello stesso fondo di cottura fatevi rosolare dolcemente lo scalogno tritato. Aggiungete le zucchine e la scorza di limone, quindi salate e pepate. Fate insaporire per qualche minuto ed unite il succo di limone.

Nel frattempo fate cuocere le linguine in una casseruola contenente abbondante acqua salata, scolandole quando sono al dente. Trasferitele nella padella antiaderente nella quale avete preparato il condimento, aggiungete i peperoni cruschi tritati ed il prezzemolo fresco anch’esso tritato. Mescolate bene e servite subito, guarnendo a piacere con altra scorza di limone grattugiata.

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  • 31
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    32
    Shares

30 commenti su “Linguine di kamut alle zucchine, limone e peperoni cruschi

  1. I peperoni cruschi mi mancavano, ed adesso sono curiosissima e li vorrei (anche perche’ qui in Nuova Zelanda la stagione e’ passata, ed avere dei peperoni secchi sarebbe l’ideale). Ma non credo che riusciro’ a trovarli…
    Al limite pensi che possa usare dei pomodori secchi?

    ciao
    Alessandra

  2. Fino all’anno scorso anch’io ero zucchine-dipendente, ma quest’anno non so perché ho qualche difficoltà …
    Inutile dire che la tua idea mi sarà di stimolo per riavvicinarmi a questo versatile ortaggio :D

  3. Ciao, anch’ io in questo periodo sono invasa di zucchine e fiori di zucca….mi dispiace solo che per adesso ho poco tempo, farò la tua ricetta, ma i peperoni….non sò se li troverò.Ciao.

  4. mi piacerebbe dire semplicemente “mi piace”, ma qui andiamo al di là. ci sono il kamut (la mia farina preferita, così mandorlata e profumata…), le zucchine e i peperoni (passione atavica fin da piccola, guai a toccarmi le zucchine!) e il limone (insieme al lampone è il mio frutto preferito, ma il lampone qui non ce lo vedo :D ).
    strabuona!!!!

  5. La ricetta è davvero fresca ed invitante anche se al posto tuo delle zucchine coì belle, appena raccolte, me le sarei forse mangiate crude, a julienne, con olio, menta e limone!

  6. Davvero affascinante la descrizione del procedimento per la preparazione dei pomodori cruschi! Anche a me piacciono molto i prodotti di kamut (fusilli, farine e anche il cereale stesso) e questo caldo invita proprio a mettere in tavola piatti colorati e vitaminici!

  7. i peperoni cruschi mi piacion un sacco solo che nn son facili da trovare e costicchiano..però ne vale la pena. e la pasta di kamut è davvero più digeribile..l’adoro se ben abbinata come hai fatto tu!

  8. Che delizia queste linguine…magari si potrebbe pensare di accompagnarle ad un dessert al cioccolato! Vi piace il cioccolato? Allora unitevi anche voi alla nostra community di FACECIOK…potrete trovare tante ricette, consigli e notizie sui nostri dolcissimi eventi come Eurochocolate Perugia…! Vi aspettiamo http://www.facebook.com/faceciok

  9. Ecco: ho imparato un’altra cosa nuova. Peperoni cruschi! Questa pasta mi ispira, anche perché il mix di ingredienti è proprio in linea con i miei gusti, a cominciare dalla scelta della pasta di kamut per arrivare al tocco di limone :-)
    simo

  10. anch’io mi riempio di gioia con l’apparire delle zucchine, non nell’orto, ma nella lista dei prodotti disponibili al mio gas. i peperoni cruschi mi incuriosiscono moltissimo, ne aveva parlato anche Paoletta di Anice e Cannella, il loro sapore “peperonesco” è molto marcato?

  11. @ Alessandra: sì puoi usare tranquillamente i pomodori secchi, sono certa che ci staranno altrettanto bene :)

    @ Milen@: davvero? Io continuo ad amarle profondamente, anche solo cotte al vapore e condite con un filo di olio :)

    @ Elenuccia: grazie! Qui da noi si trovano facilmente quelle piccole e chiare, che anch’io preferisco oltre che nei primi anche da mangiare grattugiate o cotte al vapore :)

    @ Raffy: grazie mille!

    @ Le ricette per l’amore vero: grazie, buona notte!

  12. @ Rosalia: se non trovi i peperoni li puoi sostituire con i pomodori secchi ;) La ricetta in sé è molto veloce, io per lo meno non ci ho impiegato molto tempo a realizzarla :) Baci.

    @ Juls: per me non è diventato un ingrediente feticcio, ma quasi! E ti dirò di più, lo preferisco quasi maggiormente nelle ricette salate che in quelle dolci, soprattutto nei primi :) Hai ragione, quei peperoni cruschi creano dipendenza! ;) Un abbraccio.

    @ Alice: beh sì, in effetti i lamponi qui non ci starebbero bene, ma mi sa che io e te abbiamo dei gusti molto simili in fatto di cibo, sai? Mi ritrovo molto in quello che hai scritto!

    @ manu e silvia: grazie :)

    @ Your Noise: grazie. Sono proprio i colori, oltre ai sapori ovviamente, di questo piatto che mi hanno conquistata: sanno di Italia, di cucina mediterranea e di estate :)

  13. @ Giulietta: allora benvenuta nel club delle amanti delle zucchine ;) Se non le hai mai provate ti consiglio quelle sott’olio che ho pubblicato la scorsa estate, secondo me meritano di essere provate :)

    @ marta: ma dai, davvero? Sei la prima che me lo dice! ;) Grazie mille, notte :)

    @ Virò: ti confesso che una parte di esse ha fatto una fine molto simile ;)

    @ Onde99: io ultimamente vado solo di kamut e farro, la pasta di grano duro onestamente mi ha un po’ stancata :) Un bacione.

    @ Cleare: da Angela li trovi ogni momento dell’anno sia essiccati che già fritti, io li trovo solo ed esclusivamente da lei, qui a Bologna per me è quasi impossibile reperirli :)

  14. @ Meg: grazie!

    @ Faceciok: grazie per la segnalazione :)

    @ l’albero della carambola: davvero? Sono molto contenta allora di averteli fatti conoscere, io da quando li ho scoperti la scorsa estate in Basilicata me ne sono innamorata :)

    @ lise.charmel: il loro sapore non assomiglia per nulla secondo me a quello dei peperoni normali, lo trovo molto diverso. Per dirtene una, quelli che avevo io (che sono quelli che poi ho linkato) sono già fritti e sono diecimila volte molto meglio delle patatine fritte, provare per credere!

    @ Maria: che bello averti qui. Io, dopo la vacanza della scorsa estate, mi sono innamorata della tua terra e della cucina lucana. Grazie mille per essere passata, un bacio e a domani! :*

  15. Oggi il lusso più grande che ci si possa concedere è un orto in produzione!!!
    La scorza di limone fa la differenza, anche io la uso spesso. Compliment! ;D

  16. zucchiniamo insiemeeeee??? :)
    spettacolare, la foto e anche la ricetta… hai riunito le cose che amo di più! e poi il kamut è molto digeribile
    un abbraccio

  17. @ Rossana: parole sante Rossana, non sai quanto mi trovi d’accordo!

    @ Sandra: certo che sì! ;) Grazie mille, sono felice che questa pasta rientri nei tuoi gusti :) Un abbraccio tesoro :*

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.