Mini sbrisolone

Mini sbrisolone

Se vi state chiedendo cosa ho cucinato per Natale, vi anticipo che la risposta è semplicissima: nulla. Infatti dovete sapere che di solito io festeggio il Natale sempre e solo in una sola maniera, ovvero io e il mio compagno trascorriamo la sera della vigilia dai miei genitori (osservando la tradizione della vigilia di magro e quindi mangiando un intero menu a base di pesce) e il giorno seguente a pranzo da mia suocera, ovviamente con la relativa famiglia di lui. Di norma il massimo che mi è concesso preparare è un dolce, cosa che avrei fatto molto volentieri come potete ben immaginare, se non fosse che, proprio il 24, una brutta influenza intestinale ha pensato bene di passare a trovare me, che non mi ammalo mai(mi viene da pensare quindi che sono doppiamente sf… ehm, sfortunata), rovinandomi ogni progetto inerente grandi abbuffate, pasti luculliani e quant’altro.

Per esperienza so bene che quando il cibo mi da la nausea o in quel momento non mi regala sensazioni benefiche, è meglio che io mi allontani dai fornelli, tanto sfornerei solo ciofeche, ed è meglio che mi dedichi invece ad altre occupazioni, come darmi lo smalto o leggere un libro (ma non di cucina eh) ad esempio. Ecco tutta questa filippica per dirvi che, in breve, a Natale non ho fatto un bel niente, se non godermi l’affetto dei miei familiari (e non è cosa da poco, ci terrei a sottolinearlo) immersa nel sempre piacevole clima che caratterizza questo periodo. Ma sono certa che voi, invece, qualcosa avrete preparato, se vi va di raccontarmi il vostro menu o un piatto chiave del quale siete particolarmente soddisfatte sono tutta orecchi (anzi occhi) e vi leggerò con grande gioia e curiosità.

Una delle cose che invece sono riuscita a cucinare prima dell’influenza sono state questemini-sbrisolone, che ho preparato secondo la ricetta di Maurizio Santin. Non essendo io mantovana non saprei dirvi se questa ricetta si avvicini o sia molto distante da quella della tradizione, non me ne vogliano quindi i lettori provenienti da questa zona se riscontreranno qualche omissione o aggiunta di ingredienti non previsti. Per chi non la conoscesse la sbrisolona è una torta secca e friabile originaria della città di Mantova, un dolce povero composto principalmente da farina di mais e farina bianca, strutto (in questa versione trovate anche un po’ di burro) e mandorle. Torta che mi sono divertita a realizzare in un formato mini, utilizzando dei cerchi da pasticceria del diametro di circa 10 cm, creando quindi delle invitanti mono porzioni che a mio avviso sono ideali per essere regalate (il periodo dei pensierini natalizi è finito lo so bene, però è anche vero che quando si è invitati a pranzo o cena non è mai bello presentarsi a mani vuote e con queste, opportunamente incartate in maniera garbata, secondo me si potrebbe fare bella figura). Si conservano a lungo, per circa una settimana (forse qualcosa di più), bisogna vedere se ci arrivano, visto che io le ho trovate semplicemente deliziose ;)

Mini sbrisolone

Mini sbrisolone

Ingredienti per circa 8-9 pezzi:
125 g di farina 00
75 g di farina fioretto di mais
100 g di zucchero
50 g di farina di mandorle
50 g di mandorle a filetti
80 g di burro morbido
20 g di strutto
1 tuorlo
1/2 baccello di vaniglia
la scorza di 1/2 limone grattugiata

inoltre:
zucchero a velo sper spolverare

Procedimento:
Raccogliete in una ciotola capiente le due farine setacciate, lo zucchero, le mandorle, la farina di mandorle, la scorza di limone e il contenuto del baccello di vaniglia. Miscelate bene e unite il tuorlo, il burro morbido a pezzetti e lo strutto. Impastate rapidamente gli ingredienti, sfregandoli fra le dita in modo che non si formi un impasto omogeneo, ma piuttosto un insieme di grumi. Foderate il fondo di 8-9 cerchi da pasticceria da circa 8-10 cm di diametro che avrete posizionato su di una leccarda rivestita di carta da forno e fatevi cadere l’impasto a pioggia (in alternativa se non disponete di questi cerchi da pasticceria, potete utilizzare degli stampi da tartelletta opportunamente imburrati e rivestiti di carta da forno). Livellatelo grossolanamente con la punta delle dita coprendo in maniera più o meno uniforme il fondo dei cerchi (lo spessore non dovrà superare i 2 – 2,5 cm).

Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 25-30 minuti, o comunque fino a colorazione. Servite lemini sbrisolone tiepide o fredde, spolverizzandole con lo zucchero a velo. Conservate in un luogo asciutto (come una scatola di latta) o impacchettate con della carta da forno si mantengono bene per una settimana.

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  • 31
  •  
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    43
    Shares

39 commenti su “Mini sbrisolone

  1. Com’e’ che tutti i piatti, in versione monoporzione, esercitano su di me un fascino irresistibile??? Sono graziosissime!
    Gia’ che ci siamo, buon anno nuovo che ormai incombe, e spero che ti sia rimessa :-)

  2. Mi dispiace se non sei stata bene ma pensa che almeno per una volta non hai cucinato e ti sei riposata!!! Eheh ;D

    un augurio di buone feste da Elly di Dolce Mania ;D

  3. ciao sara!peccato per la tua influenza, cavolo sta mietendo un sacco di vittime soprattutto in questi giorni di festa! spero bene che tu ti sia potuta riprendere per i vostri festeggiamenti!

    ottime queste mini sbrisolone,e si stai tranquilla che si avvicinano molto alla tradizione mantovana!
    un abbraccio!
    gaia

  4. Io sono per il 50% mantovana e ti dico che gli ingredienti sembrano esserci tutti :) Certo è una vergogna che io non abbia mai provato a prepararla, la sbrisolona… devo metterla nella “to do list” :D
    Che peccato aver passato il Natale con lo stomaco a fare le bizze, spero ora tu stia meglio :)
    Ti faccio i miei migliori auguri di buone Feste!

  5. Mi dispiace che sei stata male.Prendila come riposo dai fornelli forzato.Io al contrario mi sono impegnata al massimo per le feste.La viglia con capitone allo spiedo sulla brace.Capesante con maionese di Itaca.Linguine di Merano con zucchine e polpa di cannocchie.Seppie con spinaci di thessalia.Pesce alla palermitana..Ovviamente panettone di Baladin.Il tutto annaffiato da buona birra artigianale.Oh! Era solo la vigilia.

  6. Non tutto il male viene per nuocere…io mi sono tanto augurata un’influenza e invece niente! Anche le mie ernie si sono godute il Natale :)
    Complimenti per queste mini sbrisolone, davvero invitanti: le proverò sicuramente.
    Un abbraccio terapeutico (mai considerarsi guariti troppo presto) e buona giornata.

  7. Buongiorno Sara!
    Come al solito quando passo da queste parti trovo sempre ricette interessanti e tanto piacere nel leggerti!
    In effetti io non le ho mai provate, quindi prendo per buona la tua ricetta e me la segno, che le mandorle e le mono porzioni sono una droga per me!:)

  8. Buongiorno Sara chissa perche le influenze intestinali arrivano smepre a fagiolo a natale e capodanno è proprio un classico il massimo della sfiga:D, cmq dai il calore dei tuoi cari nn ti è mancato e questa è la cosa piu importante e queste mini sbrisolone le trovo ancora piu golose!!!bacioni ima

  9. Ciao Sara, bellissime queste monoporzioni! Non ho mai fatto la sbrisolona anche se, abitando vicino Mantova, la mangio spesso. Questa versione mini mi mette voglia di sperimentare! Spero tu ti sia rimessa e ti auguro un buon 2011, pieno come sempre di fantastiche ricette!
    ps: anche io non ho cucinato nulla per le feste, ogni tanto è bello anche godersi ciò che cucinano anche gli altri per noi, no? baci baci!

  10. sono per metà mantovana, ma la parte di famiglia mantovana era…. totalmente inabile ai fornelli (ricordo ancora come un incubo i tortelli di zucca di mia zia, mi toccava mangiarli per non farle dispiacere -ero una bambina molto buona- ma, sulla via del ritorno vomitavo nel Po!) La sbrisolona mi piace moltissimo (la zia la comprava ed era buonissima) però non so dire se la tua sia la ricetta originaria. Però è molto attraente e la proverò al più presto!

  11. buoneeeeeeee, anche io la vigilia e il Natale li festeggio con i miei cari da ben 27 anni, cioè da quando mi sono sposata.

  12. @ arabafelice: guarda, ti capisco, perché su di me le monoporzioni esercitano lo stesso fascino! Sono guarita come febbre, ma ho ancora una certa nausea che mi tiene ancora lontana dai fornelli. Spero mi passi in fretta :) Buon anno anche a te Stefania, spero che ti porti tutto ciò che desideri. Un bacio.

    @ Elly: e credimi, ne avevo davvero bisogno di riposarmi un po’! Buone feste anche a te, grazie :)

    @ mari e fiorella: grazie :)

    @ Gaietta: ciao Gaia! Infatti sai che ho sentito che un sacco di persone si sono prese la mia stessa influenza? Ora va molto meglio devo dire, febbre e male alle ossa passati, resta solo la nausea, ma conto che per il cenone di capodanno mi sarà ampiamente passata. Almeno spero ecco! Grazie per la tua conferma, avevo fatto un po’ di ricerche e anche secondo me queste sbrisolone potevano avvicinarsi molto alla tradizione mantovana, ma non ne ero sicura al 100%. Un abbraccio, buon pomeriggio cara :*

    @ Your Noise: se ti consola io non ho mai fatto un post sui tortellini, che dici nel 2011 rimediamo entrambe? ;) Ora va meglio grazie mille Agnese, tanti auguri di buone feste anche a te, un bacione stella.

  13. Ciao! bè insomma..cuciniamo tutto l’anno, almeno a natale godiamoci le cicine di casa, che son sempre ottime, per quanto ricche e tradizionali!!
    Ma quanto ci piace la sbrisolona! dolce e friabilissima!
    poi in mono porzione è ancora più allettante!
    un bacione

  14. Mi dispiace sapere che hai trascorso delle feste in malo modo, ma anche io avevo due bimbi su tre colpiti da influenza e quindi appuntamenti, recite e incontri..quasi tutti saltati, tranne quelli con i nonni. Le sbrisolone sono fantastiche, mia mamma me la preparava sempre e ci litigavamo i pezzetti :D

  15. @ federica: grazie, buone feste anche a te :)

    @ Annamaria: che menu favoloso! Grazie per averlo condiviso con noi :) Un po’ di riposo forzato dai fornelli forse mi ci voleva anche, vorrà dire che mi scatenerò con l’anno nuovo ;) Interessante il discorso delle birre artigianali abbinate ad un intero menu!

    @ kiarina: grazie!

    @ Anna Maria: non è stata una gran buona compagnia ti dico, avevo un male alle ossa che non stavo in nessuna posizione, nemmeno sdraiata sul divano! Per non parlare della nausea continua. Grazie mille carissima, un abbraccio a te, buona serata!

    @ Olivia: mi fa tanto piacere quello che dici Olivia, grazie! Frutta secca in generale e monoporzioni esercitano il loro fascino anche su di me, confesso!

  16. @ Imma: quindi non sono sola dici? La cosa mi consola un po’ e mi fa sentire meno sfigata! :D Hai ragione, il calore dei miei cari non è mancato, anzi si è sentito ancora di più, forse proprio perché non stavo bene, ed è questo quello che conta :)

    @ aria: certo, mi trovi pienamente d’accordo, è molto bello e piacevole farsi coccolare dalla cucina degli altri :) Se provi le mini sbrisolone fammi sapere eh ;)

    @ fqf: mi fai morire dal ridere! :D Soprattutto quando hai scritto”… la zia la comprava ed era buonissima…” ;) La mia ricetta è praticamente uguale a quella di Santin, pasticcere che considero una garanzia da tempo ecco :)

    @ mira63: sono belle queste tradizioni che si instaurano in queste giornate di festa, vero? Io le adoro e secondo me rendono il Natale ancora più magico :)

  17. @ benedetta: grazie mille, un augurio di buone feste anche a te :)

    @ Romy: altrettanto a te!

    @ manu e silvia: grazie ragazze :)

    @ CorradoT: bello il termine “sbrisolonine” :D Grazie Corrado!

    @ Elga: l’influenza ha colpito anche a casa tua, mi dispiace un sacco, spero che i tuoi bimbi stiano meglio. Un abbraccio stretto, bellissimo il ricordo legato a tua madre :*

  18. Uhhh…l’ho avuta anche io l’influenza intestinale qualche settimana fa e ti capisco in pieno!
    Che meraviglia queste sbrisolone, le foto sono favolose.
    Buon anno…dai ti rifarai un pochino col cenone…

  19. mi dispiace che ti sia sentita male proprio nel periodo natalizio…che belle le mini sbrisolone! spero ti rifarai a capodanno con qualcosa di stuzzicante e goloso! kiss

  20. Buonaseraaaaaaa :)
    mi sa che da domani ti sentirai meglio
    Un abbraccio grande grande e ci sentiamo x gli auguri il 31!
    p.s sei una maghetta dei dolci amica mia

  21. Wow!!! in versione mini sono davvero molto carine, bellissime…ottima idea!!! Rimettiti presto da questo brutto virus intestinale!! baci e auguri :)

  22. spero che tu stia meglio! io ho cucinato come una matta solo a Natale (mia mamma, i suoi e i suoi zii da noi), dopo solo bistecchine e insalate :)
    le tue sbrisoline sono deliziose e le trovo proprio un bel regalino anche non natalizio!

  23. Il formato mini mi affascina sempre, fosse anche solo verdura saltata in padella… se ti vuoi consolare, neanche io cucino mai a natale e ne sono anche felice :) Buon 2011!

  24. @ Simo: ci puoi giurare che mi rifarò con il cenone! ;) Buone feste anche a te cara Simo, un abbraccio.

    @ Cenerentola: è durata poco per fortuna, nulla di serio! Ho tutta l’intenzione di sfogarmi con il cenone :D Baci

    @ Symposion: dici per il lavoro o perché ti sei preso anche tu l’influenza? Spero che in ufficio la situazione sia rientrata :)

    @ Sandra: a dire il vero mi sono sentita subito meglio dopo la nostra telefonata ;) E’ sempre bello parlare con te. Ma perché siamo così lontane? Uff. Ok ci sentiamo il 31, così saluto anche Alex. Un abbraccio stellina.

    @ Barbara Photography: benvenuta e grazie!

  25. @ Luciana: grazie mille, oggi va già molto meglio, anche la nausea sembra essere sparita :)

    @ lise.charmel: uh immagino quanto ti sarai data da fare! Ma sono altrettanto certa che i tuoi familiari saranno stati molto soddisfatti :) Da gennaio la dieta non me la leva nessuno, non so se la cosa ti può consolare ;)

    @ Sabrina & Luca: grazie, altrettanto anche a voi. Un caro saluto :)

    @ Veru: in tutta onestà anch’io ne sono ben felice! ;) Buon 2011 anche a te se non ci leggiamo prima!

  26. ciao!!! queste mi sa proprio che dovrò provarle…il marito mi stressa da anni con questa richiesta…mò non ho più scuse! ho anche io un piccolo blog, sono agli inizi, hai suggerimenti da darmi? buona giornataaaaa!!!!!!!

  27. @ Elisa: benvenuta Elisa, se le provi fammi sapere se tuo marito ha gradito :) Consigli da darti per il blog non ne ho a dire il vero, se non quello forse di metterci quanta più passione possibile :)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.