giovedì 5 aprile 2012

Moelleux ai pistacchi

Molleux ai pistacchi

Dopo qualche idea per il menu di Pasqua, mi sono detta che in questi tre giorni di festa è bene anche pensare a qualcosa da sbocconcellare tra un momento di ozio e l’altro oppure da offrire agli amici all’ora del tè. O da consumare quando volete insomma, tanto, parlo per me, ogni occasione è buona per fare una pausa dolce.

E così ho pensato che fosse il caso di rispolverare queste tortine, dall’interno umido, con un leggero colore verdognolo e dal sapore ricco, che ricorda la Sicilia. Si tratta di piccoli e delicati moelleux (già il nome di suo è tremendamente evocativo non trovate anche voi?) il cui impasto è realizzato con farina di mandorle e crema di pistacchi verdi di Bronte Dop (la mia porta la firma di Fiasconaro ed è la stessa che ho utilizzato per questi burrosi biscotti se ricordate). Ho aggiunto all’interno qualche ciliegia sciroppata intera: un piccolo cuore segreto, una rossa sorpresa.

Queste tortine d’autore, la ricetta è infatti di Cristophe Felder (il quale però usa pasta di pistacchi fatta da lui ovviamente), vogliono essere anche una risposta alle tante domande che nel tempo ho ricevuto su come utilizzare la preziosa crema di pistacchi in un modo che non sia solamente quello di impiegarla come pate à tartiner. Naturalmente possono essere arricchite a proprio piacimento, con granella di pistacchi, lamponi al posto delle ciliegie, cioccolato fondente o quello che la fantasia vi suggerisce. Realizzarle è davvero semplice, tutto quello di cui avrete bisogno sarà un mixer per amalgamare l’impasto. Pochi minuti e i vostri moelleux saranno già in forno a cuocersi, dategli solo il tempo di raffreddarsi e li potrete gustare (anche se io li trovo migliori il giorno dopo ;).

Molleux ai pistacchi

Moelleux ai pistacchi

Ingredienti per 8-10 moelleux:
125 g di zucchero a velo
165 g di farina di mandorle
125 g di burro
20 g di crema di pistacchi (la mia con Pistacchio Verde di Bronte Dop)
4 uova
125 g di ciliegie sciroppate, scolate

Preriscaldate il forno a 180°. Fate fondere il burro a fuoco basso in una casseruola, in modo che non si scaldi troppo, ma al contrario risulti tiepido. Versate lo zucchero a velo e la farina di mandorle nel vaso del mixer. Aggiungete la crema di pistacchi e azionate il mixer. Sempre tenendolo il funzione unite le uova, una alla volta, fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungete da ultimo il burro fuso e mescolate per qualche secondo il tutto. Riempite 8-10 stampini monoporzione da muffin, opportunamente rivestiti dagli appositi pirottini, quindi versatevi all’interno il composto riempiendoli per tre quarti. Scolate bene le ciliegie sciroppate quindi posizionatene 3 per ciascun tortino sopra al composto facendo una leggera pressione (in cottura scenderanno). Fate cuocere sempre a 180° in modalità statica per circa 20-25 minuti, quindi fate raffreddare su di una griglia per dolci prima di servire.

Un sincero augurio di buona Pasqua a tutti voi!

con affetto

Sara

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

30 comments

1 annaferna 5 aprile 2012 alle 06:28

ciao Sara
davvero deliziosi questi dolcini…mi hai riportato in mente la crema di pistacchi!! La preparai 2 anni fa al ritorno da un viaggio in Sicili dove feci incetta di questi deliziosi frutti ma ahimè qui da me non sono più riuscita a trovare altro che quelli salati :(((( quindi mi consolo guardando le belle foto e immaginando la bontà!!! baci e buona Pasqua

2 sabina 5 aprile 2012 alle 06:36

devono essere buonissimi, ne sento già il sapore in bocca.
baci sabina

3 mary 5 aprile 2012 alle 07:09

Buonissime!

4 elena 5 aprile 2012 alle 07:53

Questo abbinamento di crema di pistacchio e ciliegie sciroppate mi ispira tantissimo!

5 lea 5 aprile 2012 alle 08:36

Carissima Sara, sono bellissimi e sicuramente buoni e delicati!
Ricambio gli auguri di Buona Pasqua con affetto!!
Un bacio grande
Lea

6 CorradoT 5 aprile 2012 alle 08:47

Interessante!!! Specie per l’uso delle ciliege :)
Ciao, buona Pasqua :)

7 Paola 5 aprile 2012 alle 10:43

Sara, sei spettacolare come sempre, tanti cari auguri per una Pasqua golosa!

8 Nadia 5 aprile 2012 alle 11:04

Cara Sara, tanti auguri di buona Pasqua anche a te!
E che dire di queste tortine sfiziose…ogni momento è buono per gustarle! Ottima ricettina!

Nadia – Alte Forchette -

9 simona 5 aprile 2012 alle 11:17

Ciao Sara,auguri anche a te! Ottimi questi moelleux e per di più gluten free GRAZIE!! Li faccio subito per le mie bimbe. simo

10 simo 5 aprile 2012 alle 11:18

Scusa Sara, la modalità statica del forno significa accensione sopra e sotto immagino.. grazie s

11 Rossana 5 aprile 2012 alle 11:30

Enchanté…
Non vedo l’ora di prepararli!
Foto di una poesia e delicatezza emozionante,

concordo sul fatto che è sempre il momento giusto per ricette come queste ;D

12 manuela e silvia 5 aprile 2012 alle 12:16

Deliziosamente pistacchiosi!!
bravissima!
un bacione

13 breakfast at lizzy's 5 aprile 2012 alle 12:50

La crema di pistacchi è una bontà unica che mi piace mangiare nature … ma anche in questa versione così dolce mi piace da matti!
Buona Pasqua a te Sara!

14 donatella 5 aprile 2012 alle 13:48

pistacchio e ciliegia??? ma che bellezza, deve essere proprio buono! un’esplosione di colore e di sapore, che bellissima idea!

15 Francesca 5 aprile 2012 alle 15:41

buonissimi, amo i pistacchi! Buona Pasqua :-D

16 Sara@fiordifrolla 5 aprile 2012 alle 20:08

@ annaferna: pensa che sciagurata che sono io che invece non l’ho mai preparata! Rimedierò ;) Comunque è vero che al di fuori della Sicilia è difficile trovare pistacchi così buoni e soprattutto non salati :) Buona Pasqua anche a te cara

@ Sabina: il che mi fa pensare che li proverai presto, sbaglio?! ;)

@ Mary: grazie!

@ Elena: secondo me è particolarmente azzeccato, ma anche con il lampone deve stare benissimo :)

@ Lea: come vedi la Sicilia è sempre on my mind ;) Tanti cari auguri di buona Pasqua anche a te, un abbraccio stretto :*

17 Sara@fiordifrolla 5 aprile 2012 alle 20:12

@ CorradoT: grazie Corrado, rinnovo gli auguri a te e alla tua famiglia :)

@ Paola: grazie cara Paola, tanti auguri a te :)

@ Nadia: allora ha fatto bene a pensare che un dolce per una piccola pausa in questi giorni sarebbe stato apprezzato ;) Grazie Nadia e di nuovo auguri!

@ Simona: sì è vero sono anche gluten free, quasi quasi potrei creare un apposito tag per raccogliere e catalogare queste ricette :)

@ Simo: e di cosa ti dovrei scusare? Sono qui apposta :) Modalità statica significa che deve essere acceso sopra e sotto, ma senza la ventola :)

18 Sara@fiordifrolla 5 aprile 2012 alle 20:16

@ Rossana: merito della favolosa crema che mi hai regalato :) Per le foto mi sono fatta trasportare dal mood primaverile (un po’ hanami), volevo trasferire calma e serenità :) E’ sempre un piacere constatare che siamo sulla stessa lunghezza d’onda ;)

@ manuela e silvia: grazie!

@ breakfast at lizzy’s: io preferisco utilizzarla all’interno di qualche ricetta perché se mi attacco al vasetto è la fine ;) Grazie e buona Pasqua anche a te!

@ donatella: grazie, secondo me l’abbinamento è particolarmente azzeccato, ma ci deve stare bene anche il cioccolato ;))

@ Francesca: grazie, buona Pasqua anche a te :)

19 Marta 6 aprile 2012 alle 13:49

Devono essere deliziosi!la foto contribuisce.. :)
Ma dove li prendi questi pirottini bellissimi??

20 Diana 6 aprile 2012 alle 18:23

Cara Sara , tantissimi Auguri di Buona Pasqua anche a voi…
Un abbraccio
Diana

21 Sara@fiordifrolla 9 aprile 2012 alle 22:58

@ Marta: i pirottini me li hanno regalati, mi spiace :)

@ Diana: grazie, anche se in ritardo faccio gli auguri anche a te e alla tua famiglia :)

22 nanocucina 11 aprile 2012 alle 08:32

anch’io voglio quei pirottini!
e la crema di pistacchi!
e i molleux!
e il tagliere!
ok, la smetto.

23 Mela 11 aprile 2012 alle 14:53

Sara, solo 20g di crema di pistacchio?
E come la vedresti se volessi preparare una torta intera, invece dei monoporzione?

24 Sara@fiordifrolla 11 aprile 2012 alle 19:52

@ nanocucina: insomma tutto! ;)

@ Mela: sì ti confermo solo 20 g :) Per quanto riguarda la torta intera, giustissima domanda, ma te lo sconsiglio perché, non ho provato eh quindi la butto lì, credo faresti poi fatica a tagliarli (troppo teneri). Magari una volta che ho tempo provo e poi aggiorno il post :)

25 Mela 11 aprile 2012 alle 20:12

Andrebbero modificati i tempi di cottura.
Se ci provo ti faccio sapere.

26 Sara@fiordifrolla 11 aprile 2012 alle 20:18

@ Mela: quello senz’altro, lo davo per scontato :) Il mio troppo teneri si riferiva al fatto che temo le fette risultino troppo briciolose, ma magari mi sbaglio :)

27 greis 1 novembre 2012 alle 10:18

Ciao a parte la tua buonissima ricetta, hai qualche consiglio sul come potrei utilizzare un panetto di pasta di pistacchio che mi hanno regalato? Buona giornata

28 Sara@fiordifrolla 4 novembre 2012 alle 21:39

@ Greis: di solito si usa, diluita, per fare granite, oppure come base per i dolci, qui nel blog però non ho ricette che la vedono tra gli ingredienti :)

29 Nicla 5 agosto 2013 alle 16:31

Pensavo di avere la crema di pistacchio, ma si tratta di pesto di pistacchi. Non è la stessa cosa vero ??!!??
Mi piaceva provare questa ricettina!!
Ciao Nicla

30 Sara@fiordifrolla 5 agosto 2013 alle 22:17

@ Nicla: se è pesto di pistacchi non è la stessa cosa, temo. Credo che comunque con una ricerca su San Google tu la possa ordinare comodamente da casa per poi poter realizzare questi moelleux ;)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.