Mousse al cioccolato bianco Velvet e limone con mirtilli al basilico

Di tutti i tipi di cioccolato, quello bianco è quello che non mangio mai nature. Lo trovo eccessivamente dolce per i miei gusti e preferisco invece farmi coccolare da un quadretto di seducente cioccolato fondente, magari ad un’elevata percentuale di cacao. Negli ultimi tempi poi, merito della cara Rossana, mi sono fatta rapire da quello ruvido di Modica (il mio Bonajuto), che è salito ai vertici della mia personale classifica e che non mi stancherei davvero mai di mangiare.

Se invece parliamo di pasticceria, ecco che il cioccolato bianco mi piace molto per profumare o arricchire impasti, specie nei dolci da forno (non so se vi ricordate questa ciambella alle pere per dirne una, se ve la foste persa fossi in voi ci darei un’occhiatina ;) e nelle tartes, preferibilmente in abbinamento a frutti rossi: fragole, lamponi, mirtilli, ciliegie e more, i quali con il loro gusto acidulo, ne vanno a mitigare la dolcezza.

Per la mousse al cioccolato anche qui la mia preferenza ricade sul fondente, ma disponendo di cioccolato bianco di ottima qualità (avevo infatti del bianco Velvet di Callebaut), mi sono detta che fosse giunto il momento di dargli una chance. Ecco che sono partita dalla ricetta di Pierre Hermé (contenuta nel suo “Le Laorousse du chocolat”), quella senza uova per intenderci, e l’ho modificata, accostandola a sapori che le conferissero una certa freschezza come il limone (del quale ho utilizzato la scorza grattugiata) e il basilico, che non funge solamente da elemento decorativo, ma è un ingrediente fondamentale della salsa di mirtilli che si trova alla base di queste candide verrines.

Il risultato? Una mousse “leggera” (non in termini calorici ovviamente), sia a livello di consistenza che di gusto, che proprio per questa sua caratteristica e per la sua piacevolezza ce la possiamo concedere in ogni periodo dell’anno, anche in estate.

Mousse al cioccolato bianco Velvet e limone con mirtilli al basilico

Ingredienti per 6-8 persone:
per la mousse al cioccolato bianco (P. Hermé):
65 cl di panna fresca liquida
185 g di cioccolato bianco (il mio Velvet Callebaut)
la scorza di mezzo limone grattugiata

per la salsa di mirtilli al basilico:
300 g di mirtilli (freschi o surgelati)
2 cucchiai di zucchero a velo setacciato
il succo di 1/2 limone
3 foglie di basilico
1 stecca di vaniglia

Preparate la salsa: in una piccola casseruola mettete i mirtilli lavati e asciugati insieme allo zucchero a velo setacciato, al succo di limone filtrato dai semi, alla stecca di vaniglia incisa longitudinalmente e alle due foglie di basilico. Fate cuocere a fiamma moderata mescolando il tutto con un cucchiaio di legno e schiacciando 3/4 dei mirtilli con una forchetta. Lasciate sul fuoco fino a quando otterrete una salsa abbastanza densa e sciropposa, quindi eliminate la vaniglia e le foglie di basilico. Versate sul fondo di 6-8 verrines e fate raffreddare completamente.

Per la mousse: tritate il cioccolato bianco e fatelo fondere in una casseruola a bagnomaria. Quando sarà completamente fuso unite 10 cl di panna che avrete portato ad ebollizione e mescolate bene con una frusta a mano. Montate la panna restante con le fruste elettriche e, aiutandovi con una spatola, incorporatene 1/3 al composto a base di cioccolato, quindi aggiungetevi delicatamente il resto facendo attenzione a non smontare il tutto, fino ad ottenere una mousse omogenea. Aiutandovi con un cucchiaio (o con una tasca da pasticcere) trasferite il composto all’interno dei bicchieri e fate raffreddare in frigorifero fino al momento di servire. Decorate con mirtilli freschi, zeste di limone e una fogliolina di basilico fresco.

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  • 18
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    19
    Shares

34 commenti su “Mousse al cioccolato bianco Velvet e limone con mirtilli al basilico

  1. Che soave, eterea e raffinata meraviglia!
    Il basilico esalta molto i frutti rossi, a me piace anche con fragole e fragoline.
    La nota agrumata rifinisce quest’opera d’arte ;P

    Ti superi sempre! Bravissima e buona giornata ;D

    Piccola arringa sulle virtù del cioccolato:
    cacao&cioccolato fondente contengono preziosissimi minerali, polifenoli e flavonoidi, come le catechine ad azione antiossidante, che inibiscono l’aggregazione piastrinica.
    Un amico del cuore, oltre che del palato…

  2. la penso esattamente come te sul cioccolato…anche se il bianco lo troo strepitoso in una ganache che sia il ripieno di un cioccolatino fondente, ad esempio….questa mousse….è incantevole…tutti sapori che mi piacciono ma che insieme non ho mai provato. devo!bravissima!

  3. Interessante abbinamento per la mousse, che peraltro è un dolce abbastanza versatile, pensa che, a un corso di cucina, l’insegnante ci aveva fatto preparare una classica mousse al cioccolato fondente e l’aveva ‘condita’ con un goccio di olio extravergine d’oliva, sale grosso (poco) tritato e poi l’aveva accompagnata con grissini piemontesi. Devo dire che era molto piacevole.

  4. Non amo molto il cioccolato bianco, troppo dolce per i miei gusti, ma quest’abbinamento di sapori non mi sembra affatto male!l’unica ricetta con il cioccolato bianco che ho apprezzato molto erano i tuoi scones con i frutti rossi e cioccolato bianco!!!

  5. Preferisco anche io il cioccolato fondente, ma purtroppo riesco a mangiare benissimo anche quello bianco! (La scatola di gocce Amedei di cioccolato bianco non è durata poi così tanto).
    Questa ricetta quindi devo proprio provarla!

  6. …i link “Articoli simili” sono davvero utili e di immediata consultazione, anche se le tue ricette rimangono indelebili nella memoria di chi le assaggia!

  7. Che belle ed eleganti le tue preparazioni!Leggendo il tuo post mi rendevo conto della mia disgustosa attrazione invece per tutto ciò che è assolutamente dolce…ad esempio il cioccolato bianco!al contrario mi ritrovo ad apprezzare quello fondente solo per guarnire alcune preparazioni… ma a dispetto delle nostre preferenze dichiarate sicuramente la tua ricetta ci vede della stessa opinione!complimenti :-)

  8. Anche a me il cioccolato bianco non fa impazzire: ma l’ho provato nei cookies (con nocciole e cranberries) e nella caprese bianca, uno spettacolo!

  9. Arrivo in ritardo, perché ieri proprio non ho avuto tempo. Ma un complimento per questo meraviglioso connubio ci tenevo a lasciartelo. Sei sempre più brava Sara. Proponi ricette che non sbagliano mai un colpo e seguirti è davvero un piacere.
    Un abbraccio,
    Caro

  10. Perdonate il ritardo con il quale vi rispondo, ma sono stati due giorni intensissimi! ;)

    @ arabafelice: ahahah bella l’espressione “non ho fondo”, mi ci ritrovo anch’io, ma con quello fondente :D

    @ PolaM: grazie :)

    @ Rossana: eccomi, è da molto che non ci sentiamo, vero? ;D
    Avrei voluto utilizzare il lime, poi non l’ho trovato e quindi ho ripiegato sul limone a dirti la verità, ma il risultato è in ogni caso come me lo immaginavo, ovvero fresco :) Grazie stella, sai quanto ci tenga al tuo parere e grazie per le preziose note sul cioccolato! Buona notte

    @ Valentina: in quella ciambella il cioccolato bianco dona all’impasto un sapore ed un profumo impareggiabili secondo me ;)

    @ Raffy: grazie :)

  11. @ cristiana: mi fa piacere ti abbia colpita, grazie!

    @ I manicaretti di Annaré: e io sono contenta di questo! ;)

    @ aria: ecco anche per la ganache io vado di fondente se devo scegliere, ma l’idea del ripieno del cioccolatino fondente non è assai male (mi hai messo un certo appetito ecco) :)

    @ Lisa: nooo Lisa dai, non me l’aspettavo questa! Detta poi da una persona che stimo molto fa ancora più piacere :) Un abbraccio!

    @ Paola: non sai da quanto ci penso a quella mousse all’olio di oliva, credo sarà uno dei miei prossimi tentativi nel campo delle mousse au chocolat :)

  12. @ Chiara: è vero, anche in quel caso il cioccolato bianco rende particolarmente bene, forse perché ci sono i cranberries :) Il risultato complessivo di questa mousse è davvero molto fresco, almeno per i miei gusti, credo davvero la si potrebbe gustare anche d’estate :)

    @ Picetto (Maria Grazia): innanzitutto ti chiedo scusa se ho moderato il tuo commento solo ora, ma come a volte succede (purtroppo) era stato filtrato dal sistema come spam. Ci tenevo a ringraziarti per quello che hai scritto, davvero :) Spero la mousse ti piacerà, un caro saluto :)

    @ Francesca: grazie, vedo che siete in molti a pensarla come me sul cicocolato bianco!

    @ Valentina: ahahah io invece compenso la mia quota di cioccolato bianco con quello fondente ;D

    @ breakfast at lizzy’s: io li avevo già provati in una panna cotta allo yogurt greco e l’abbinamento mi aveva davvero stupita :)

  13. @ Simo: grazie!

    @ Rossana: felice che questa piccola modifica al template ti sia piaciuta, ero curiosa di sapere quale fosse il parere di chi mi legge, spero che in qualche caso possa essere utile. Penso soprattutto a chi non mi legge da tempo, mi sono detta che magari sia un buon sistema per invogliare a conoscermi meglio :)

    @ ilgamberorusso: ma questo è anche il bello del cioccolato, ce n’è sempre per tutti i gusti! ;) Grazie

    @ Dulcistella: ma sai che anch’io dicevo così, poi ho assaggiato Bonajuto e ora non ne potrei più fare a meno :)

    @ Orecchini di perle: grazie, se ce la faccio passo a curiosare ;)

  14. @ Andrea: ecco la caprese bianca ancora non l’ho fatta, devo rimediare!

    @ Carolina: sono giornate molto intense anche per me, non è infatti da me rispondere ai commenti così in ritardo, ma tant’è ;) Ti ringrazio per quello che hai scritto, onestamente non me l’aspettavo. Ma non da te eh, dico in generale, perché mi pongo sempre molte (troppe) domande su quello che faccio qui su queste pagine e ho sempre il timore di non essere all’altezza delle aspettative di chi mi legge. Ora, potrebbe sembrare la classica frase fatta, ma in realtà non lo è, ma penso che conoscendomi capirai che è proprio così che la penso. Un abbraccio Caro!

  15. Sara è sempre un’opportunità (quella di assaggiare la mousse) da cogliere al volo, se posso usare un termine molto amato dai manager, ricorda nella vita ci sono solo opportunità :-D

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.