Paccheri ai due pomodori, pistacchi e ricotta salata

Paccheri

Eh già, non c’è niente da fare, gira che ti rigira, non c’è nessun condimento per la pasta che mi gratifichi quanto il classicissimo, intramontabile pomodoro, accompagnato da un tripudio di sapori e profumi tipici della cucina mediterranea.

Nella ricetta di oggi ho voluto abbondare e lui, il pomodoro, lo ritroviamo qui al quadrato, in un sugo veloce e pure molto estivo, in cui rossi e succosi pomodorini ciliegia rinforzati da saporiti pomodori secchi, incontrano croccanti pistacchi tritati e fili di candida ricotta salata. Il tutto accompagna dei paccheri di Gragnano, formato che apprezzo per la sua capacità di ospitare e raccogliere il condimento. Et volià la mia pasta dell’estate, non sarà una novità, però nella sua semplicità merita, fidatevi, si sa mai che un giorni vi vada di provarla.

Paccheri ai due pomodori, pistacchi e ricotta salata

Ingredienti per 2 persone:
200 g di paccheri di Gragnano
10 pomodorini ciliegia
4-5 pomodori secchi
1 cipolla rossa piccola
50 g di pistacchi
ricotta salata grattugiata a piacere
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Procedimento:
Mettete una piccola casseruola piena d’acqua sul fuoco e portare a bollore, unite i pomodori secchi e fate scottare per circa 5 minuti, quindi scolateli e tagliateli a pezzetti. Lavate i pomodorini e tagliateli in quarti, tenendoli da parte, mondate la cipolla, tagliatela a rondelle fini e fatela rosolare in una capace padella antiaderente insieme a due cucchiai circa di olio extravergine di oliva.

Quando sarà diventata trasparente unite i pomodorini ciliegia unitamente a quelli secchi, allungando il sugo con un po’ di acqua, e fate cuocere fino a quando i primi saranno teneri facendoli saltare di tanto in tanto in padella.

Tritate grossolanamente i pistacchi e uniteli al sugo mescolando con un cucchiaio di legno, regolate di sale e di pepe e lasciate riposare. Nel frattempo lessate i paccheri in una casseruola contenente abbondante acqua salata scolandoli molto al dente con un mestolo forato (conservando l’acqua) e completate la cottura facendoli saltare a fuoco vivace nella padella con il condimento al quale aggiungerete la ricotta salata grattugiata a piacere, eventualmente allungando con un po’ di acqua di cottura della pasta. Amalgamate il tutto e servite subito.

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.