lunedì 14 settembre 2009

Pancakes alla ricotta

Pancakes alla ricotta
Finiti i cornetti di pan brioche, dovevo pure inventarmi un’altra colazione per viziare il mio ragazzo, no? Come dite, chi è Bill? Non è il mio fidanzato, naaa, mi riferisco a Bill Granger, food writer, chef e ristoratore australiano del quale vi avevo accennato qualcosa anche qui.
Nella prefazione del suo libro “7 giorni in cucina” (edito da Luxury Books) lui afferma “La mattina presto è la parte migliore della giornata – lunedì è sempre stato così e per me il lunedì non è mai stato un problema”. Come no? Quest’uomo mi mette in crisi! Io che faccio una fatica immensa a svegliarmi all’alba ogni mattina, che mi aggiro con umore malmostoso ciondolando tipo zombie per casa e che farei qualsiasi cosa per poter disporre di anche solo altri due minuti di sonno (tralascio il resto perché mi sa che corro il rischio che non mi leggiate più…)! Il lunedì poi è il giorno più brutto e temuto di tutti, inizia la settimana lavorativa e con essa la solita routine… Poi ecco che continuando a leggere le pagine del libro capisco il perché di questa sua felicità, facile, lui abita praticamente a pochi passi dall’oceano, volete mettere com’è andare alla finestra e come prima cosa vedere il mare, la spiaggia, magari con una luce fantastica e un clima piacevole? A me va già bene se scostando la tenda non vedo la nebbia!
Ma nel week end tutto è diverso, non ci sono assillanti sveglie che suonano minacciose sul comodino, si può godere ancora un po’ del tepore delle coperte, si può fare tutto con la massima calma. Ecco che allora il modo migliore per iniziare la giornata è una colazione che si rispetti.
Tutta sta tiritera per dirvi che ho fatto i pancakes, non quelli classici però, quelli invece un po’ più cicciottelli con la ricotta nell’impasto che risultano così particolarmente soffici e goduriosi. Da servire caldi con una voluttuosa colata di sciroppo d’acero (lo trovate da NaturaSì) e mirtilli freschi oppure con una golosa salsa a base di frutti di bosco, anche surgelati, leggermente schiacciati con la forchetta e fatti sobbollire dolcemente in una piccola casseruola sempre con un po’ di sciroppo d’acero.

Pancakes alla ricotta

(ricetta tratta da “7 giorni in cucina” di Bill Granger, da me leggermente modificata)
Ingredienti per circa 22-24 pancakes:
2 cucchiai di zucchero semolato finissimo (Zefiro)
180 g di farina bianca 00 (oppure 90 g di farina 00 + 90 g di farina integrale)
1 cucchiaino e ¼ di lievito in polvere
1 pizzico di sale
3 uova
250 ml di latte
125 g di ricotta fresca
burro fuso per spennellare
per servire:
sciroppo d’acero
mirtilli freschi
Procedimento:
Preriscaldate il forno a 120°. In una ciotola capiente setacciate la farina insieme al lievito e al sale, aggiungete quindi i 2 cucchiai di zucchero. In una seconda terrina sbattete (non montate) i tuorli (conservando gli albumi) insieme al latte fino a quando saranno amalgamati. Formate una fontana nella ciotola contenente la farina e versatevi all’interno il composto con i tuorli mescolando con una spatola quel tanto che basta ad ottenere un composto omogeneo. Incorporate la ricotta sempre mescolando con cura.
In un contenitore montate gli albumi a neve ferma con lo sbattitore elettrico, incorporateli delicatamente ed in più riprese con movimenti dall’alto verso il basso alla pastella a base di tuorli senza mescolare troppo.
Scaldate una padella antiaderente grande a fuoco medio e spennellatela con un po’ di burro fuso. Ora versate un mestolo scarso di pastella nella padella creando delle frittelle circolari del diametro di circa 8-10 cm (io ne ho cotte 3 per volta). Fate cuocere per circa 2 minuti o comunque fino a quando noterete che sulla superficie dei pancakes compariranno delle bollicine. Girateli e cuocete per un altro minuto circa, quindi trasferiteli in un piatto che metterete in forno per tenerli al caldo (facendo attenzione a non farli brunire troppo) intanto che continuate con la cottura dei restanti. Procedete in questo modo fino ad esaurimento della pastella, avendo cura di spennellare di tanto in tanto la padella con il burro fuso.
Servite i pancakes caldi insieme allo sciroppo d’acero e ai mirtilli freschi.
Aggiornamento del 07 febbraio 2012: da oggi questa ricetta è anche su The Breakfast Review.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

10 comments

1 Luvi 17 ottobre 2011 alle 17:56

http://ilmondodiluvi.blogspot.com/2011/10/pancakes-alla-ricotta.html
mia figlia Cara li ha fatti, ottima ricetta! unica cosa a lei sono venuti forse più grandi e colorati… la dimensione dei tuoi quale era?

2 FEDE 18 ottobre 2011 alle 15:50

…ma che buoni sono?! Li ho fatti domenica mattina e sono piaciuti tantissimo, il mio bimbo ha inventato la versione con nutella! Siccome ci piacerebbe mangiarli in settimana, ti chiedo se sai se è possibile congelarli.
Grazie e complimenti!

3 Sara@fiordifrolla 18 ottobre 2011 alle 21:59

@ Luvi: wow, grande, sono davvero molto contenta! Ti ringrazio per avermelo fatto sapere :) Io verso in padella un mestolo (molto) scarso e mi verranno del diametro di circa 12 cm direi :)

@ Fede: vero? Sono i miei preferiti, da sempre :) Ho provato a congelarli ma senza buoni risultati, meglio consumarli freschi :)

4 Luvi 19 ottobre 2011 alle 07:51

:) grazie, allora forse il mestolino andava meno colmo… comunque la differenza allora è in spessore…
anche noi confermiamo le il sapore e la consistenza appena fatti è spettacolare.. poi quelli avanzati li abbiamo tenuti sigillati dalla pellicola a temperatura ambiente fino alla mattina successiva… sono buoni ma diventano.. comuni e non eccezionali.

5 Magda 31 ottobre 2011 alle 15:31

scusatemi ma che ricotta avete usato? Di pecora o mucca?

6 Luvi 31 ottobre 2011 alle 17:18

io, ricotta mucca ma soda, senza liquido

7 Sara@fiordifrolla 31 ottobre 2011 alle 17:18

@ Magda: per un dolce da colazione io preferisco ricotta vaccina, dal gusto più leggero :)

8 Sara@fiordifrolla 31 ottobre 2011 alle 17:19

@ Luvi: grazie per la risposta, abbiamo scritto in contemporanea :D Concordo anch’io sul fatto che la ricotta debba essere necessariamente soda :)

9 Grazia 14 luglio 2013 alle 13:31

Appena mangiati, e alla fine hano convinto pure quello scettico di mio marito che diceva che non aveva senso andarsi a cercare una ricetta italiana di pancakes (con la ricotta, addirittura!) visto che siamo in America e qui troviamo quelle originali.
Grazie mille!

10 Sara@fiordifrolla 19 luglio 2013 alle 18:05

@ Grazia: evviva! La ricotta è l’ingrediente che non può mai mancare nei miei pancakes, li rende davvero soffici come niente altro. Mi fa ancora più piacere perché ho esportato una ricetta americana in America. A presto e grazie :)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.