venerdì 25 settembre 2009

Plum berry crisp – crumble alle prugne, more e mirtilli

Plum berry crisp

Innanzitutto vi pongo una domanda, così a bruciapelo: che differenza c’è tra un crumble e un crisp? Da persona estremamente curiosa quale sono, mi sono documentata e, pare, che siano due modi diversi di indicare la stessa preparazione, ovvero il primo (crumble) è un termine inglese, mentre il secondo (crisp) è americano (un po’ la stessa cosa che accade per autumn e fall, ecco che qui spolvero i miei studi linguistici). Almeno questo è quanto ho letto nell’autorevolissimo Gourmet Magazine (se conoscete l’inglese e siete interessati al tema, vi consiglio di fare un saltino qui), che è poi anche la fonte della ricetta odierna.
Filologia dolciaria a parte, trovo che crumbles, crisps e cobblers siano un modo fantastico per gustare evalorizzare la frutta e la verdura di stagione, diventando dessert o contorni/piatti unici a seconda dei casi. I termini Plum berry ci forniscono già abbastanza indicazioni su quali sono alcuni degli ingredienti fondamentali che compongono questo crisp: prugne (adesso trovate la varietà “settembrina”), more e mirtilli. Questi ultimi, grazie alla cottura in forno, concorreranno a formare uno strato dall’intenso e intrigante colore viola, particolarmente succoso e goloso. Completa il dessert una croccante crosticina a base di burro, farina (poca), zucchero di canna e fiocchi d’avena che rilasceranno il loro inconfondibile aroma tostato. Ecco un sano e gustoso comfort food con il quale coccolarsi in questo inizio d’autunno, da gustare caldo o tiepido e, per i più gourmand, con una voluttuosa pallina di gelato alla vaniglia.

Plum Berry Crisp
(ricetta tratta da Gourmet Magazine, da me tradotta e leggermente modificata)

Ingredienti per 4 persone (due pirofile rettangolari da 15 x 12 cm)

per la base:
350 g di prugne nere
70 g di mirtilli
70 g di more di rovo
25/35 g di zucchero di canna (la quantità dipende dalla dolcezza dei frutti)

per il topping:
80 g di fiocchi d’avena
50 g di farina 00
70 g di zucchero di canna
90 g circa di burro morbido
1 pizzico di sale

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 210°, modalità ventilata. Lavate e asciugate delicatamente la frutta, quindi tagliate le prugne a metà, denocciolatele, e poi riducetele a spicchi. Mescolatele in una ciotola insiemealle more e ai mirtilli unendo anche lo zucchero di canna (vi consiglio di assaggiare il composto regolando la quantità di zucchero in base alla dolcezza dei frutti). Trasferite il tutto in una pirofila (o due come nel mio caso) e fate cuocere in forno per circa 10 minuti.

Nel frattempo in una ciotola lavorate con la punta delle dita (senza impastare) gli ingredienti per il topping, fino a quando il burro si sarà uniformemente distribuito e otterrete un composto bricioloso. Cospargetelo sullo strato di frutta e fate cuocere nel forno per altri 30 minuti, o fino a quando ilcrumble apparirà dorato, croccante e vedrete la frutta sobbollire. Servite caldo o tiepido con una pallina di gelato alla vaniglia o della salsa inglese alla vaniglia.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

2 comments

1 barbara 9 agosto 2010 alle 20:12

grazie mi sembra ottima io l’ho assaggiata solo una volta in italia in un ristorante vegetariano e mi sembrava che ci fosse anche del cocco forse è una variante? comunque grazie la proverò

2 Sara@fiordifrolla 10 agosto 2010 alle 09:28

@ barbara: benvenuta :) Credo non esista una ricetta codificata del plum berry crisp, sicuramente ci si può aggiungere il cocco e deve starci pure molto bene! :)) A presto!

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.