venerdì 9 aprile 2010

Raspberry curd

Raspberry curd
E dopo i tantissimi messaggi di auguri che mi sono arrivati in questi giorni, per i quali vi ringrazio veramente dal profondo del cuore perché mai mi sarei aspettata una simile dimostrazione di affetto, torniamo alle ricette e a un’idea che vorrei lasciarvi da sperimentare nel week end. Si tratta di un curd, ovvero una cremina particolarmente golosa (e calorica) a base di burro, zucchero e, secondo la ricetta classica, succo e scorza di limone (lemon curd).
In realtà ho letto in diversi libri che parte del limone può essere sostituita da frutta acidula di altro tipo ed ecco che mi sono subito buttata a sperimentare un curd ai lamponi, frutti che conservo nel congelatore in grandi quantità dopo averli raccolti io stessa con le mie manine la scorsa estate. Naturalmente in stagione consiglio di utilizzarli freschi, ma devo dire che anche con quelli surgelati si ottiene un ottimo risultato. Ho ricavato una crema liscia e vellutata, di un intenso color rosso con sfumature violacee che, senza esagerare, crea una certa dipendenza. Unico neo: i lamponi hanno i semi e il curd una volta cotto dovrà essere pazientemente (lo sottolineo, pazientemente, vietato imprecare ;) setacciato. Questo se volete ottenere il risultato che vedete in foto, se al contrario non vi formalizzate e volete una crema un po’ più rustica potete saltare questo passaggio e fare come se niente fosse.
Lo so che ve lo state chiedendo: ma cosa diamine ci si fa con questo raspberry curd? Quello che volete, mangiarlo infilando un cucchiaino direttamente nel barattolo, usarlo per farcire cheesecakes, torte, pan di spagna, cupcakes, scones, crostate, tartellette o spalmarlo sul pane. Le applicazioni sono davvero infinite e potete provarne anche molte altre varianti, sostituendo i lamponi con i mirtilli, le more o altra frutta dal gusto acidulo.
Come tutte le creme anche questa necessita di un po’ di attenzione durante le varie fasi di preparazione, è fondamentale cuocere il tutto a bagnomaria, mescolando di continuo e controllando che la crema non prenda mai il bollore. Una temperatura eccessiva dovuta al calore esagerato dell’acqua o ad una cottura che si prolunga troppo nel tempo potrebbero infatti far stracciare la crema. A questo punto l’unica cosa che potete provare a fare per recuperarla è filtrarla o frullarla con un frullatore ad immersione, ma mi auguro che non vi capiti.

Buona sperimentazione!

Raspberry curd (o curd di lamponi)

Ingredienti:
250 g di lamponi freschi o sugelati (nel mio caso surgelati)
200 g di zucchero semolato
il succo di 1 limone
90 g di burro freddo
3 uova

Procedimento:

Mettete i lamponi a cuocere in una piccola casseruola insieme ad un filo d’acqua (se congelati come nel mio caso non mettetene troppa perché un po’ ne otterrete dallo scongelamento). Fate sobbollire dolcemente fino a quando si saranno ridotti ad una specie di purea. Fateli intiepidire a trasferiteli in una ciotola resistente al calore. Aggiungete lo zucchero semolato, il succo di limone (filtrato dai semi), il burro freddo tagliato a cubetti e da ultime le uova sbattendo il tutto insieme con una frusta. Fate cuocere a bagnomaria ponendo la ciotola sopra una casseruola contenente acqua molto calda mescolando continuamente, dapprima con una frusta poi con un cucchiaio di legno, per circa 10 minuti a fuoco moderato o comunque fino a quando la crema si sarà addensata e velerà il dorso di un cucchiaio (la crema non deve mai prendere il bollore, è inoltre fondamentale sorvegliarla per non cuocerla eccessivamente altrimenti questa si straccerà). A questo punto filtratela facendola passare attraverso un colino a maglie fitte per eliminare i semi dei lamponi (questo se volete ottenere una crema liscia e vellutata, se la preferite un po’ più rustica saltate allora questo passaggio). Versatela all’interno di un barattolo pulito e sterilizzato, lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi conservate ben chiuso in frigorifero. In questo modo si mantiene per al massimo 10-15 giorni.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

53 comments

1 alessandra (raravis) 9 aprile 2010 alle 05:28

Giusto ieri sera ne ho preparato uno di fragole- e ho ammorbato mezzo mondo, da tanto mi è piaciuto! La mia ricetta proviene da qualche sito d'oltremanica, ma rispetto alla tua è più pesante (molte più uova). Appena ho finito i vasetti, provo questa. Confermo comunque che si tratti di una delle cose più buone che ci siano…
buona giornata
alessandra

2 Lydia 9 aprile 2010 alle 06:07

mi intriga il curd di lmponi.
Da lunedì spero rientri tutto alla normalità… ;-))

3 Federica 9 aprile 2010 alle 06:21

da leccarsi i baffi!!! complimenti!

4 Elga 9 aprile 2010 alle 06:31

Ecco lo sapevo! Mi distraggo un attimo e mi fai il blogcompleanno:)) Tanti auguri, per fortuna che hai deciso di aprire il blog, ti adoro:))
Questo raspberry curd, fa proprio per me e ho giusto un sacchdetto dif rutti di bosco nel freezer….che dici, vado?

5 Luciana 9 aprile 2010 alle 06:32

Ciao tesoro, mi piacciono i lamponi e questa preparazione mi torna molto utile!!!! un bacione

6 Paola 9 aprile 2010 alle 06:35

Molto bella la tua Raspeberry curd. Quella al limone non mi ha mai attirata molto, perchè non amo il gusto del limone, ma questa deve essere golosissima.
Buona giornata

7 Cris 9 aprile 2010 alle 07:36

beh che dire…è stupendo questo curd!sopra una cheesecake secondo me ci sta una favola!

8 cinzietta 9 aprile 2010 alle 07:36

Ahimè qui diventa davvero difficile trovare i lamponi freschi. Pensi che possa venire malvagio se provo con i lamponi surgelati del super?

9 Simo 9 aprile 2010 alle 07:57

Caspiterina, ma che idea favolosa!
Grazie di cuore per avercela proposta…e che colore!

10 BreadandBreakfast 9 aprile 2010 alle 08:03

intrigante davvero, golossissima, adoro i frutti di bosco e il loro gustino acidulo, ottimi sostituti del classico limone! e il colore è molto più carino, secondo me :D

11 Genny G. 9 aprile 2010 alle 08:26

ho assaggiato un lemoncurd ieri per la prima volta.è una droga, alessandra raravis aveva ragione.ora tu mi mostri questo..quando ti metterò a provarlo a tuo parere?

12 Camomilla 9 aprile 2010 alle 08:34

@ Alessandra (raravis): vero che dà dipendenza? Io non la finivo più di infilare il cucchiaino nel barattolo! Con le fragole deve essere strepitoso, potrebbe essere il prossimo tentativo che faccio ;)
Buona giornata a te, a presto!

@ Lydia: eh sì da lunedì torniamo alla nostra amata normalità, che le feste ci hanno un po' sfasate ;)

@ Federica: è davvero golosissimo da solo, pensa in abbinamento ad altri dolci :)

@ Elga: tesoro non ti preoccupare non è che possiamo vivere costantemente al computer. Mi dimostri il tuo affetto in tanti modi e spero che si noti il fatto che questo sentimento è totalmente ricambiato anche da parte mia :) Io fossi in te proverei, poi mi dici se ti è piaciuto!
Un abbraccio stretto.

@ Luciana: ciao carissima :) Anch'io ho una vera passione per i lamponi, tra i frutti di bosco sono i miei preferiti! In ogni caso si possono sostituire con altra frutta acidula, quindi mirtilli, more, fragole e anche frutto della passione :)
Un bacio!

13 dolci a ...gogo!!! 9 aprile 2010 alle 08:35

questo raspberry curd lo trovo perfetto per ricoprire una cheesecake e la morte sua:-)e poi niente vieta di mangiarlo a cucchiaiate:-)…ottima ricetta la proverò senz'altro adoro questi barattoli goduriosi!!!bacioni imma

14 Camomilla 9 aprile 2010 alle 08:41

@ Paola: qui il gusto del limone si sente, ma non è così importante come nel lemon curd. Confermo che è davvero molto golosa questa versione ai lamponi, la trovo perfetta per accompagnare le cheesecakes :) Buona giornata anche a te, baci

@ Cris: ci sta benissimo te lo confermo, ho fatto la prova io con delle mini cheesecakes dal gusto nature e devo dire che vi si sposa a meraviglia :)

@ cinzietta: certo, io stessa ho usato queli surgelati, anche se i miei li avevo raccolti la scorsa estate. Io farei un tentativo :)

@ Simo: grazie a te cara Simo, vedrai che sarà difficile allontanarsi da quel barattolo!

@ Breadandbreakfast: il colore è molto intrigante confermo, questo della foto è venuto un po' più rosso di come è in realtà (credo che la mia Canon tenda a saturare molto i rossi), ma devo dire che secondo me merita un assaggio :)

@ Genny G: già è davvero una droga, hai pienamente ragione. Ho come la sensazione che non ci metterai molto a provarlo! ;)

15 Saretta 9 aprile 2010 alle 09:10

AccidentiCamo, ed io che mi dimentico sempre del mio blog compleanno?!Beh a te auguri in ritardo e complimenti epr questo curd..invitantissimo!

16 Alessandra 9 aprile 2010 alle 09:18

sembra molto appetitoso…e che bel colore!

17 Micaela 9 aprile 2010 alle 09:34

Io volevo provare il lemon curd questi giorni ma adesso che ho visto questo mi sa che cambio idea… una sola cosa volevo chiederti… Tu per quanto tempo lo conservi? mi piacerebbe prepararlo e fare tanti vasetti come per le confetture ma non so se è una cosa fattibile. Ho sempre letto che va consumato nel giro di poco. Eppure, il giorno di Pasquetta sono andata in un agriturismo dove ho visto che vendevano dei vasetti di lemon curd di loro produzione e negli ingredienti non c'erano conservanti e la scadenza riportata era di circa un anno. Purtroppo non sono riuscita a trovare informazioni a riguardo eppure sarebbe bello preparare dei vasetti di curd a vari gusti e aprirli all'occorrenza!

18 Onde99 9 aprile 2010 alle 09:52

Confermo: è buonissimo!!! Devi inserire anche questo nel menu delle colazioni in vista delle quali a breve mi adotterai. Voto per la versione "pesca col cucchiaio direttamente dal barattolo" :-)

19 Anniexxx 9 aprile 2010 alle 10:11

Anche io, come Alessandra, avevo una ricetta inglese molto più pesante della tua… avevo fatto, anni fa, il lemon curd e non sospettavo che si potesse realizzare anche con altra frutta. Siccome in montagna, nell'orto del mio babbo, ho una vera piantagione di lamponi mi conservo la ricetta per luglio… anche perchè il curd è meraviglioso, calorico sì ma meraviglioso!

20 carlotta 9 aprile 2010 alle 10:24

che bontà… vorrei tanto averlo nella mia dispensa…! certo non è proprio dietetico, me per me non è assolutamente un problema, anzi, quando mai lo è stato?

Auguri in ritardo, non avevo visto il post del blogcompleanno! non smettere mai, quello che stai facendo è davvero fantastico e – come questo curd – crea dipendenza! baci

21 Camomilla 9 aprile 2010 alle 10:47

@ dolci a gogo!: ti confermo che ci sta benissimo perché l'ho testato di persona mentre cercavo una ricetta per partecipare al tuo contest! Poi però ho optato per un'altra ricetta ;)
Un bacione, buon fine settimana!

@ Saretta: grazie mille per gli auguri, quanto al curd te lo consiglio perché è favoloso!

@ Alessandra: lo è, è una droga, davvero!

@ Micaela: come ho scritto nella ricetta io al massimo lo conservo per 10-15 giorni in un barattolo di vetro a chiusura ermetica in frigorifero. Forse quei barattoli che hai visto tu hanno una lunga scadenza perché sono stati pastorizzati a lungo con procedimenti industriali non so, io ho letto in molti siti sia italiani che stranieri e il periodo è più o meno quello. Anche Onde mi pare indichi lo stesso tempo :) Io proprio per questo motivo consiglio di prepararne poca quantità per volta in modo da rimanere nei tempi previsti insomma :)
Un bacio!

@ Onde99: ok io sto prendendo appunti per la colazione eh ;) Ah ho notizie per il nostro pic nic!

22 Camomilla 9 aprile 2010 alle 10:49

@ Anniexxx: nemmeno inizialmente sospettavo che si potesse fare un curd con altra frutta, poi mi sono documentata e invece mi si è aperto un mondo :)

@ carlotta: eheheh nemmeno per me lo è infatti ;) Grazie di cuore per gli auguri e per le belle parole che mi hai scritto, per ora la passione è molto forte e quindi non credo al momento smetterò presto :)
Un bacione

23 Alice 9 aprile 2010 alle 11:03

oddio ma che cosa divina!!!!!!
non posso non rifarlo!
complimentissimi, e vada per l'opzione del cucchiaio direttamente nel vaso!!!

24 Milena 9 aprile 2010 alle 11:09

Adoro i curd: l'anno scorso ho provato con limoni e more di gelso ….
Buon WE :))

25 Elisakitty's Kitchen 9 aprile 2010 alle 11:44

Basta basta basta! Non me ne dare troppo di queste idee super golose finisco per prepararmelo oggi stesso! Ha un colore talmente invitante. Buon fine settimana

26 Gloria 9 aprile 2010 alle 14:30

Mi sono persa il tuo blogcompleanno! Auguri!! Io sto cercando di disintossicarmi dal lemon curd e tu ne proponi uno al lampone…come posso non provarlo e diventarne dipendente?!

27 manuela e silvia 9 aprile 2010 alle 14:31

Ciao, ma che bella la versione con i lamponi!
da provare!!
un bacione

28 arabafelice 9 aprile 2010 alle 15:09

I curds sono di quelle cose che non tengo in casa e non preparo quasi mai, perche' li finisco a cucchiaiate prima di poterli usare in qualche modo.
Ai lamponi pero' non l'ho mai assaggiato, quindi…;-)

29 Valeria 9 aprile 2010 alle 19:52

deve essere buonissimo.. e quel colore… stupendo!!!

30 Veronica 9 aprile 2010 alle 22:46

camomilla ti faccio tantissimi auguri per il compleanno del blog!in questi due giorni sono mancata e non ho potuto farlo prima:(
questa crema sembra buonissima e i vari utilizzi che hai elencato mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca:P Ma sembra difficile…le creme sono le mie bestie nere uff
anche perche' io ho i fornelli elettrici e non posso dosare il calore come vorrei

31 Dario 10 aprile 2010 alle 09:30

Buonissimi i lamponi, mi ricordano la montagna!
Ah, dimenticavo di dirti che finalmente ieri è arrivata la fava tonka!

Buona giornata

Dario

32 Fiordilatte 10 aprile 2010 alle 12:28

la foto parla da sola :) Davvero una crema golosa! Io devo recuperare, il curd non l'ho mai mai fatto nemmeno con il limone.

33 terry 10 aprile 2010 alle 13:36

Stupenda!!! il colore già invita!
Ne ho una ricetta segnata anch eio da tempo ed è una di quelle che devoi provare assolutamente!
complimenti!:)

34 silvietta 10 aprile 2010 alle 15:13

cara saretta, ieri per i miei amici ho fatto la tua cheesecake ciocco-ricotta…UN SUCCESSONE!!!!!!!! :D
ti riporto i grazie di tutti loro e ti omaggerò mettendo il link alla tua ricetta sul mio profilo facebook…
tanti baci!!! ^_^

35 frenci 10 aprile 2010 alle 21:22

ciao cara, riesco a rimediare soltanto ora, nel farti i miei più affettuosi auguri per il tuo secondo blogcompleanno… mi spiace davvero essere arrivata tardi, avrei voluto dirti ancora una volta, e per tempo, quanto sei importante per me, quanto ti stimo e ti ammiro per ciò che fai e soprattutto per COME lo fai, per tutta la calma e la serenità che riesci ad infondermi ogni volta che entro nella tua casa virtuale, così elegante, luminosa, profumata di cose buone, la casa che amerei tradurre nella mia realtà, e forse un giorno ci riuscirò! negli ultimi tempi sono fagocitata dal lavoro (e questo non è assolutamente un male, anzi, mi piace essere molto occupata), corro dalla mattina alla sera tra asilo, ufficio, piscina (mia figlia ama frequentarla e io la accontento volentieri), casa e marito non posso certo trascurarli più di tanto, quindi il tempo che rimane per me è pochissimo, da ritagliare non prima delle dieci di sera, orario in cui spesso crollo… questo è il motivo delle mie reiterate assenze, cara camo, e scusami se ho occupato tanto spazio per spiegartelo, ma ci tenevo a farlo, come quando ci si scusa con un'amica per i lunghi silenzi a cui a volte si è costrette… un bacio ed un abbraccio grandissimi

36 la Fenice 11 aprile 2010 alle 10:01

B U O N O!!! E poi…che colore!!!

37 cavoliamerenda 11 aprile 2010 alle 15:17

mi ispira tantissimo, sembra deliziosa!
col cheesecake dev'essere la morte sua, ma anche su una bavaresina delicata, magari al cioccolato bianco…
slurp! =)

38 Camomilla 12 aprile 2010 alle 08:15

@ Alice: è l'opzione che preferisco anch'io! ;)

@ Milena: me lo ricordo ancora il tuo curd, mi aveva particolarmente colpita :)

@ Elisakitty's Kitchen: ok prometto che per un po' pubblicherò solo piatti tristi e poco invitanti ;) Grazie mille Elisa, buona settimana!

@ Gloria: grazie cara! Purtroppo non posso che confermarti che questo curd dà dipendenza, l'ho testato sulla mia pelle :)

@ manuela e silvia: grazie ragazze, un bacio :)

39 Camomilla 12 aprile 2010 alle 08:20

@ arabafelice: è la stessa cosa che è successa a me, mi sarebbe piaciuto utilizzare questo curd per farcire qualche dolce, ma sono arrivata tardi ed era finito ancor prima di iniziare!
Un bacio

@ Valeria: grazie mille, un bacio :)

@ Veronica: non ti preoccupare, capisco che non si può sempre vivere incollati al computer! Grazie per gli auguri :)
In realtà questo curd non è difficile, basta monitorarlo costantemente e controllare la cottura. La cosa fondamentale è non fargli prendere il bollore :) Sicuramente il fatto di farlo cuocere a bagnomaria ti aiuta a non avere un calore eccessivo :) Se hai bisogno di qualche consiglio, chiedi pure!

@ Dario: oh bene ora sono curiosa di sapere come la utilizzerai!
Un bacione

@ Fiordilatte: grazie Giada! Per fare il cird sei sempre in tempo e sono certa che troverai un modo fantastico per aromatizzarlo :)

40 Camomilla 12 aprile 2010 alle 08:27

@ terry: grazie! Il colore della foto è un po' più brillante rispetto a quello reale, purtroppo la mia reflex ha la tendenza a saturare un po' troppo i rossi, ma comunque credimi che merita una prova! Un bacio

@ silvietta: wow! Bene cara Silvia, mi fa davvero piacere che il mio cheesecake ciocco-ricotta sia stato gradito :) Ringrazia tutti da parte mia per i complimenti, ti mando un grosso bacio! Buona settimana :)

@ frenci: non devi scusarti proprio di niente, ho immaginato che fossi molto impegnata e non mi permetterei mai di mettere in dubbio la stima che da sempre mi dimostri. Le tue parole di oggi lo dimostrano e non ti nascondo che mi sono anche commossa nel leggerle, pertanto permettimi di ringraziarti non solo per questo messaggio di auguri, ma per la costanza con la quale mi segui nel tempo e per l'affetto che dimostri. Dobbiamo davvero incontrarci prima o poi.
Un abbraccio stretto.

@ La Fenice: grazie :)

@ cavoliamerenda: Chiara ma sai che quella della bavaresina al cioccolato bianco è un'idea che mi solletica non poco? :)
Un bacione

41 Veronica 12 aprile 2010 alle 15:50

Camomilla, grazie! Lo faro' sicuramente, i tuoi consigli sono preziosi.E' veramente carino da parte tua rispondere sempre a tutti..un mega-grazie anche per questo! Sei un angelo :)

42 Camomilla 13 aprile 2010 alle 07:43

@ Veronica: ma ci mancherebbe anche che mi metto a non rispondervi, per me è un piacere scambiarci consigli e informazioni utili sulle ricette ;) Mi raccomando se qualcosa non ti è chiaro chiedi pure!
Un bacio

43 La cuoca Pasticciona 15 aprile 2010 alle 14:03

Che dire non avrei nemmeno immaginato che si potesse fare con tutti i tipi di frutta.. mi hai dato una bella idea… mi sa che trasformo tutto in casa… ;D arriva l'uragano… baci

44 Camomilla 16 aprile 2010 alle 08:48

@ La cuoca pasticciona: eheheh capisco benissimo cosa vuoi dire con "arriva l'uragano", è una cosa che capita spessissimo anche a casa mia! ;)

45 Maninas 20 aprile 2010 alle 14:14

curd di lamponi – che buona idea! :D

46 Sara@fiordifrolla 20 aprile 2010 alle 16:09

@ Maninas: piacere di conoscerti! Ti ringrazio, questa idea la puoi applicare ad altri frutti un po’ aciduli come fragole e frutti di bosco :)

47 Rossa di sera 20 aprile 2010 alle 17:17

Sara, lo sai che cercavo proprio la ricetta come questa?.. Mi serviva il curd ai frutti di bosco, mi sa che la tua sarà di ispirazione!
Ah, e buon compleanno, naturalmente, anche se in ritardo..
Un bacio

48 Sara@fiordifrolla 21 aprile 2010 alle 07:51

@ Rossa di sera: bene, sono contenta di esserti utile, puoi farlo anche con le fragole se vuoi, che l’ha provato mi ha detto che viene molto bene! Grazie per gli auguri Giulia, un bacio.

49 Dolce al cioccolato bianco e lamponi — Fior di frolla 24 giugno 2010 alle 04:03

[...] – il lemon curd volendo può essere sostituito dal raspberry curd che ho pubblicato qui. [...]

50 francesca 25 agosto 2010 alle 19:19

Complimenti per il sito!!!!
Voglio proprio provare la tua ricetta per il lemon curd ma mi sorge un dubbio circa la quantità del succo che tu utilizzi.
Potresti darmi una dritta? Io generalmente utilizzo i limoni di Amalfi, che sono molto succosi.Grazie in anticipo per la cortesia ed ancora complimenti. Francesca

Ad occhio quanti cl devo usarne?

51 Sara@fiordifrolla 30 agosto 2010 alle 09:31

@ francesca: benvenuta!
Non utilizzo una quantità ben precisa, vado sempre un po’ ad occhio a dirti la verità, in ogni caso la mia dose si riferisce a 2 limoni succosi di medie dimensioni. Se hai dei limoni particolarmente grandi mettine magari 1 e 1/2 soltanto :)
Grazie a te, a presto!

52 Rossana 11 ottobre 2011 alle 14:11

Non sai da quanto tempo custodisco questa ricetta, finalmente ho avuto la materia prima tra le mani e sono riuscita a prepararlo ;P
Setoso, intrigante, voluttuoso…credo avrà i minuti contati…

As usual, ricetta perfetta:
niente eccessi di tuorli, burro e addensanti,
tutto a vantaggio dei lamponi che restano protagonisti!
Grazie di cuore SARA ;D

In passato ho preparato il curd di ribes, limone, lime, kiwi gold e mango, ma questo non ha rivali ;PPP

53 Sara@fiordifrolla 12 ottobre 2011 alle 22:31

@ Rossana: il che significa che finalmente sei riuscita a trovare dei lamponi, sono contenta ;) Sono strafelice che la ricetta ti abbia convinta, io me ne sono innamorata all’istante, so bene che nel tempo ne avrai provate diverse versioni e il fatto che questa per te non abbia rivali mi fa brillare gli occhi per la gioia. Buona notte!

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.