mercoledì 4 marzo 2009

Risotto ai mirtilli di bosco e erba cipollina

risottomirtilli

Dopo i fatti di cui vi ho parlato ieri, provo a voltare pagina, per un attimo, e mi dedico alla mia normale attività, che sarebbe quella di pubblicare le mie ricette invece di parlare di plagi, copyright e correre dietro a persone poco serie che sanno cucinare senza sporcarsi le mani e la cucina (ma come faranno?).
Veniamo a noi. Avete presente i classici pregiudizi che si possono nutrire di fronte a un piatto, del tipo no questo non mi piace, no questo sarà troppo agrodolce, no io quell’ingrediente non lo mangio e così via, senza nemmeno averlo mai assaggiato? Beh io ne so qualcosa, osservando la foto della ricetta dioggi (che, a onor di cronaca, ho preso da qui) credevo che questo risotto ai mirtilli sarebbe risultato dal retrogusto decisamente dolciastro al palato e in un primo momento mi sono detta che mai e poi mai avrei provato un piatto simile… mirtilli in un risotto, e che è? Invece non solo l’ho preparato, ma mi sono leccata anche i baffi!

Oltre ad essere piacevolmente colorato di violetto e punteggiato di verde grazie all’erba cipollina, si tratta di un risotto particolarmente delicato, niente affatto pesante e molto appetitoso. Seguendo il consiglio di Giallo Zafferano ho utilizzato un Lagrein, perché guarda caso ne avevo proprio una bottiglia aperta in precedenza che attendeva di essere consumata, scelta che si è rivelata valida per le note diquesto tipo di vino che ricordano i frutti di bosco; naturalmente voi potete sceglierne un altro tipo purché non sia troppo corposo. Inoltre, come sempre del resto, ho preferito eseguire la mantecatura con il parmigiano in luogo del solito burro, correndo il rischio di rovinare l’intero piatto se magari si fosse rivelato un abbinamento errato, ma sono stata fortunata e il sapore ne ha ancor più tratto giovamento.

RISOTTO AI MIRTILLI DI BOSCO E ERBA CIPOLLINA

(tratto da Giallo Zafferano)

Ingredienti per 2 persone:
160 g di riso Carnaroli
100 g di mirtilli freschi
½ cucchiaio di erba cipollina tritata
½ bicchiere di vino rosso (possibilmente Lagrein)
Brodo vegetale q.b.
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Parmigiano grattugiato

Per la decorazione:
½ cucchiaino di erba cipollina
25 g di mirtilli freschi

Procedimento:
Lavate i mirtilli sotto l’acqua corrente e asciugateli con un canovaccio pulito molto delicatamente per non romperli. Disponeteli nel bicchiere del mixer, frullateli e teneteli da parte.

In una casseruola fate tostare il riso per un paio di minuti insieme all’erba cipollina tritata mescolando con un cucchiaio di legno, quando lo sentirete sfrigolare leggermente sfumate con il vino rosso, alzate la fiamma e fate evaporare. Abbassate la fiamma, unite i mirtilli frullati e portate a cottura il risottoaggiungendo un mestolo di brodo vegetale caldo per volta, sempre avendo cura di mescolare per non farlo attaccare.

Quando sarà pronto, fuori dal fuoco mantecate con il parmigiano grattugiato mescolando con cura, fatelo riposare coperto per un paio di minuti, e disponete il risotto nei piatti da portata decorando conerba cipollina tagliuzzata e qualche mirtillo che avevate tenuto da parte.

___________________________________________________
Vi segnalo che Stelladisale ha messo a disposizione di tutti noi uno spazio dove segnalare non solo eventuali plagi subiti da voi ma anche, aspetto molto importante, da altri blogger, affinchè tutti consultando questo spazio possano adottare le giuste misure e comportarsi di conseguenza. In questo modo saremo tutti più uniti nel fronteggiare questo fenomeno.
Non so se avete notato, ma il sito della “signora Pasticciona” è momentaneamente off-line… mi ha anche inviato una mail di scuse dicendomi che lei è una povera blogger che ha preso da internet delle foto che più le piacevano (rubandole a noi, ma questo è un dettaglio, suvvia!) e non sapeva che in questo modo stesse violando le norme sul diritto d’autore… insomma, non la faccio tanto lunga, ma è sempre la solita storia, da parte di questa gente si accampano scuse su scuse, pure false, e intanto chi ci rimette siamo noi.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

3 comments

1 Livia Olliemag 24 agosto 2011 alle 15:50

Lo voglio provare. Secondo me deve essere anche un po’ afrodisiaco…si si preparero’ una bella cenetta romantica per il mio Fabio a base di risotto ai mirtilli.
Grazie per l’idea!

2 Sara@fiordifrolla 24 agosto 2011 alle 21:22

@ Livia: benvenuta :) Può essere, non ho mai riscontrato tale effetto, ma sono curiosa di sapere… ;) Grazie a te, a presto!

3 Silvia Condo 20 ottobre 2011 alle 08:44

mia suocera ha preparato una volta un risotto simile con le fragole. era buonissimo! adesso la sorprendero’ con la tua ricetta, grazie d’averla condicisa,

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.