domenica 6 dicembre 2009

Shortbread all’arancia

Shortbread all'arancia
Sono riuscita ad anticipare la mia partenza di un giorno, ma non potevo andare in vacanza senza salutarvi, mi sembrava poco carino. Così dalla via che ci sono vi lascio anche una ricetta che vuole, anzi vorrebbe, essere un’idea per i vostri biscottini natalizi, da provare magari durante questa settimana in cui io sarò a scorrazzare tra le mie montagne (potete immaginare come mi sento, tipo una bambina nel paese dei Balocchi ;). Si tratta di burrosi e friabilissimi biscotti dal delizioso profumo di arancia, dovuto sia alla presenza della sua scorza grattugiata finemente, che del suo succo (mi raccomando usate solo arance fresche, che sono pure di stagione, il gusto ci guadagna ;). Mi hanno colpita particolarmente per la consistenza dell’impasto di cui sono composti, molto leggera e quasi scioglievole al palato, probabilmente dovuta anche alla presenza di una piccola parte di farina di riso (che finalmente ho visto comparire nel reparto delle farine del supermercato dove di solito faccio la spesa). Per le loro note agrumate si rendono perfetti per accompagnare una bella tazza di té fumante, ma si prestano veramente a qualsiasi occasione, dalla colazione al vassoio delle friandises di fine pasto. Si conservano per circa una settimana se tenuti nelle apposite scatole di latta o in contenitori ermetici.

Shortbread all’arancia
Ingredienti per circa 40-45 biscotti:
375 g di farina 00
75 g di farina di riso
250 g di burro morbido a pezzetti
80 g di zucchero a velo
1 cucchiaino di spremuta d’arancia
1 cucchiaio di scorza d’arancia bio grattugiata
Procedimento:
Lavate l’arancia, asciugatela e grattugiate finemente la buccia evitando la parte bianca, notoriamente più amara. Tagliate l’arancia a metà e spremetela, conservandone il succo. Nella ciotola della planetaria lavorate con il gancio a k il burro morbido, ridotto a pezzetti, insieme allo zucchero a velo setacciato e al succo d’arancia e lavorate fino ad ottenere un composto cremoso. In una ciotola mescolate i due tipi di farina e setacciateli, quindi uniteli al composto a base di burro insieme alla scorza d’arancia. Azionate di nuovo l’apparecchio fino ad ottenere un impasto friabile e ben lavorabile. Prelevatelo, disponetelo sul silicopat (o in alternativa un foglio di carta da forno) e dategli la forma di una palla, che dividerete in due parti uguali.
Aiutandovi con il mattarello stendete la prima metà del composto sul silicopat (o sempre tra due fogli di carta da forno) portandola allo spessore di 5 mm circa. Con un tagliabiscotti circolare (o della forma che preferite) del diametro di circa 4 cm ricavate tanti dischetti di pasta che disporrete, opportunamente distanziati di circa 4-5 cm, su di una leccarda rivestita di carta da forno. Eseguite la stessa operazione con la metà di impasto rimanente e con gli avanzi dell’impasto stesso, che lavorerete brevemente a mano (sarà necessaria almeno un’altra teglia). Fate raffreddare i biscotti in frigorifero per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo fate cuocere (una teglia per volta) nel forno già caldo a 170° per circa 15 minuti o comunque fino a quando nella parte inferiore diventeranno dorati. Lasciateli raffreddare completamente su di una griglia per dolci prima di mangiarli. 

[fonte: "In cucina con gli amici" - Luxury Books]

Altre idee per i vostri pensierini natalizi:
Vi abbraccio tutti, mi mancherete!

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

0 comments

Non ci sono ancora commenti...

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.