Tag - Noci

11 settembre 2009

Zucca al forno con gorgonzola e noci

E’ incredibile come questa procace signora inglese riesca sempre ad attirare la mia attenzione… in questo periodo stanno trasmettendo le repliche di “Nigella Express”, programma che nonostante abbia già visto e rivisto, mi fa restare incollata davanti al televisore come fossi in uno stato di trance eguardassi ogni puntata per la prima volta.
Se trovo alcuni dei suoi dolci decisamente ipercalorici e iperstucchevoli (anche se ci metterei la mano sul fuoco sul fatto che sono ottimi), ci sono alcuni piatti a base di carne e verdure che mi intrigano non poco. Uno di questi è oggetto proprio della ricetta di oggi, che vede come protagonista assoluta la verstilissima zucca, ortaggio che (guarda caso) inizia a comparire proprio in questa stagione sulla nostra tavola e che ho imparato ad apprezzare in maniera graduale nel tempo sia in preparazioni dolci che salate.

Di solito la preparo in maniera del tutto simile alle patate al forno (quindi tagliata a cubetti, olio extravergine di oliva, pepe fresco, tanto rosmarino e via nel forno fino a quando è tenera) ed è sempre un successoLa ricetta di Nigella, invece, è manco a farlo apposta, un po’ più ricca e prevede l’aggiunta di alcune foglioline di timo, gorgonzola a piccoli tocchetti (io non ne sceglierei uno troppo forte o piccante che poi ne coprirebbe il sapore) e noci tostate grossolamente tritate. Basta una rimescolatina finale et voilà, il pasto è pronto, da servire come piatto unico (anche vegetariano, perché no) o per accompagnare un secondo di carne.
Ah quasi dimenticavo, come da ricetta originale, la zucca l’ho cotta con la buccia, ben spazzolata elavata, of course, ma trovo che sia un po’ scomodo doverla eliminare proprio al momento dell’assaggio, quindi credo la prossima volta lo farò, come sempre, prima armandomi di un buon coltello da cucina, bicipiti di acciaio (e tanta pazienza sì).

Zucca al forno con gorgonzola e noci

(ricetta di Nigella da me leggermente modificata)Ingredienti per 2-3 persone:

1 kg di zucca (io ho utilizzato una della varietà “delica”)
65 g circa di gorgonzola
50 g circa di noci tostate
2 rametti di timo fresco
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe

Procedimento:
Lavate la buccia della zucca sotto l’acqua corrente e strofinatela accuratamente con una spazzola in modo da eliminare qualsiasi residuo di terra. Tagliatela dapprima a metà, eliminate i semi ed i filamenti interni con un cucchiaio, poi riducetela a cubetti che dovranno grossomodo avere la stessa dimensione per avere una cottura uniforme (non occorre sbucciarla, ma se gradite potete anche farlo, vedi premessa).

Trasferite i cubetti di zucca in una teglia rivestita di carta da forno in modo che non siano sovrapposti, irrorate con un filo di un buon olio extravergine di oliva e cospargete con le foglioline di timo fresco ben lavate. Regolate di sale e di pepe e fate cuocere nel forno ventilato a 220°, già caldo, per circa 30-35 minuti o comunque fino a quando la zucca sarà tenera.

Trasferitela in un piatto da portata, aggiungete il gorgonzola sbriciolato e le noci che avrete tritato grossolanamente. Mescolate il tutto per amalgamare e servite immediatamente.

______________________________ Ed ora una comunicazione di servizio: sabato 12 settembre, quindi domani, al Sana, il 21° Salone Internazionale del Naturale di Bologna, ci sarà la presentazione ufficiale della rivista “Valore Alimentare Magazine”, un progetto di EcorNaturaSì Spa, che ringrazio qui pubblicamente per avermi invitato all’evento.

Questa rivista vuole essere un approfondimento e un modo di fare informazione sulla relazione tra ciboe salute utilizzando un approccio scientifico, ma esponendo le varie tematiche attraverso un linguaggio chiaro e alla portata di tutti, avvalendosi della collaborazione di numerosi esperti di alto livello che si occuperanno di diverse rubriche. Quali? Alimentazione, medicina dell’infanzia, dello sport per citarne alcune, ovviamente non mancherà una sezione dedicata alla cucina e alle ricette.
Per chi fosse interessato, l’evento si terrà al padiglione n. 19, presso il palcoscenico di “A Sana congusto” alle ore 12 circa. Per maggiori informazioni vi invito a consultare questa pagina, nella quale troverete l’intero programma della giornata. Io ci sarò, voi che fate?

2 Comments

18 giugno 2009

Crostata di noci, confettura di mirtilli e cioccolato

crostatamara

Eccoci giunti all’ormai consueto appuntamento del venerdì con un dolce che più rustico e casalingo di così non si può, ma davvero incantevole. Devo questa ricetta alla signora Silvana, una grandissima appassionata di cucina (dalla quale avrei da imparare moltissime cose…), che prepara vere e proprie delizie sia dolci che salate.Come accade in questi casi, quando le ricette sono tramandate da più persone, le dosi sono abbastanza approssimative, per l’occasione ho cercato di riproporvele in maniera il più possibile precisa. Si tratta di una crostata semplice, caratterizzata da un involucro di fragrante pasta frolla, leggermente aromatizzata al limone, che contiene un morbido e cremoso ripieno di confettura di mirtilli e, a sorpresa, noci e cioccolato tritati in maniera grossolana. E’ anche facile da ricordare non trovate? Solo 3 ingredienti per il ripieno e per la frolla potete utilizzare anche la vostra di fiducia.

Diciamo che è l’alternativa un po’ più ricca alla tradizionale crostata con la marmellata, golosa e genuina come solo un dolce di questo genere sa essere, da gustare in qualsiasi periodo dell’anno per una deliziosa merenda o per un fine pasto informale. Scegliete possibilmente una confettura di mirtilli non troppo zuccherina per non rendere il dolce eccessivamente stucchevole.

CROSTATA DI NOCI, CONFETTURA DI MIRTILLI E CIOCCOLATO

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:

Per la pasta frolla:
300 g di farina 00
150 g di zucchero semolato
150 g di burro
1 uovo
la scorza grattugiata di 1 limone bio
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
100 g di noci tostate tritate
100 g di cioccolato fondente
330 g di confettura di mirtilli (non troppo dolce)

Procedimento:
Preparate la pasta frolla lavorando, con il gancio a k, nella ciotola della planetaria (o in alternativa nel mixer) il burro freddo tagliato a cubetti insieme allo zucchero semolato. Unite l’uovo, sempre tenendo l’apparecchio in funzione, insieme alla scorza di limone grattugiata (mi raccomando sempre evitando la parte bianca notoriamente troppo amara). Incorporate da ultima la farina setacciata insieme al pizzico di sale e fate impastare fino ad ottenere un impasto ben amalgamato. Prelevatelo, se necessario rilavorate brevemente a mano, e fatelo riposare in frigorifero avvolto nella pellicola per alimenti per 1 ora.

Trascorso questo tempo stendete la pasta frolla aiutandovi con il mattarello si di una spianatoia infarinata portandola ad uno spessore di circa 5 mm e utilizzatela per rivestire il fondo e i bordi di uno stampo da crostata da 24 cm di diametro. Con i rebbi di una forchetta bucherellate la pasta per evitare che durante la cottura si gonfi.

Tritate grossolanamente il cioccolato fondente con il coltello e fate lo stesso con le noci tostate. Disponete entrambi in una ciotola e unitevi la marmellata di mirtilli, mescolando per amalgamare. Stendete in maniera omogenea questo composto sulla base di pasta frolla e fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 30-40 minuti o comunque fino a quando la crostata apparirà cotta.

Fate raffreddare completamente, quindi sformate e servite a temperatura ambiente.

2 Comments

28 novembre 2008

Biscotti morbidi con uva passa e noci

biscottinoci

L’altra sera non c’era verso di stare ferma, ero tutta bella spaparanzata sul divano, ma ogni due secondi mi alzavo per fare qualcosa. Non ero tranquilla. Non so nemmeno dirvi il perché, però il mio ragazzo prontamente mi ha capita e con un lieve sogghigno mi dice: “tesoro, ma perché non prepari qualche biscottino? Magari di quelli con la cannella che mi piacciono tanto…”. Ecco lui sa sempre come rendermi felice, mi legge come un libro aperto e capisce immediatamente qual è il punto della situazione.

Così come potevo farmi scappare un’occasione del genere? Mi sono alzata per l’ennesima, e ultima volta, ho preso il magico Libro d’oro dei Biscotti ed ho iniziato a cercare quelli che potessero prevedere l’uso della cannella. La scelta è ricaduta su questi morbidi dolcetti all’uva passa e noci, altri due ingredienti che la mia metà adora.

Fanno parte della sezione dedicata ai biscotti a goccia, ovvero quella tipologia di dolcetti che non hanno una forma ben precisa e che vengono modellati colando la pastella direttamente sulla teglia molto spesso solo con l’ausilio di un cucchiaio.

Questi biscottini sono molto buoni, profumatissimi e perfetti per il tè, inoltre trovo che il mix di noce moscata e cannella si abbini davvero bene alle noci tritate e all’uvetta. Non so perché non sono venuti esattamente come quelli immortalati nel libro, ho provato anche a farli dorare di più senza ottenere alcun risultato. Unico neo: tendono a perdere in fragranza, o almeno i miei l’hanno fatto, pertanto vi consiglio di mangiarli nell’arco di pochi giorni.

Rispetto alla ricetta originale troverete una sola modifica, ho dovuto sostituire il bicarbonato con il lievito per dolci perché al momento non l’avevo in casa.

Ingredienti per circa 34/36 biscotti:
125 g di burro
140 g di zucchero di canna
1 uovo
180 g di uva passa
1,25 dl di acqua
½ cucchiaino di cannella in polvere
½ cucchiaino di noce moscata grattugiata
50 g di noci tritate
300 g di farina bianca
1 cucchiaino di lievito per dolci
Sale

Cominciate con il riscaldare il forno a 180° e premunitevi di tre teglie rivestite di carta da forno. In una capiente ciotola lavorate il burro a pezzetti insieme allo zucchero di canna, unite l’uovo e l’uvetta mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungete l’acqua poco alla volta, sempre rimestando, poi una presa di sale, la cannella, la noce moscata e le noci tritate e mescolate fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati al composto. Setacciate la farina ed il lievito ed incorporateli all’impasto. Prendetene un po’ con un cucchiaio e distribuitelo sulla teglia considerando una distanza di circa 5 cm tra un biscotto e l’altro, procedendo in questo modo fino ad esaurimento della pastella. Fate cuocere nel forno, una teglia per volta, per circa 10 minuti o comunque fino a quando i biscotti appariranno dorati in superficie.

2 Comments

Page 4 of 512345