Tips & tricks #1: lo stampo da crostata con fondo amovibile

Stampo da crostata a fondo amovibile

“Come fai a sformare le crostate con bordi perfetti e senza romperle?”. E’ solo una delle tante domande che spesso mi vengono poste sia nei commenti alle mie ricette o in privato via mail. E così ho pensato che fosse il caso di creare una piccola rubrica che ho chiamato “Tips & tricks”, con cadenza assolutamente irregolare e stabilita dalla sottoscritta, nella quale condividere con voi qualche trucchetto o consiglio, nella speranza che possa esservi di aiuto nella realizzazione dei vostri piatti. Magari, con il vostro contributo, scopriremo insieme dell’esistenza di un aggeggio al quale non avevamo mai pensato prima, o di quella caccavella che avevamo snobbato l’ultima volta che siamo stati in quel negozio nel quale amiamo tanto andare e , dopo averla provata, ci chiederemo come abbiamo fatto fino a quel momento a farne a meno.

Mi piacerebbe che questo spazio fosse il più possibile interattivo, quindi sarò molto felice di leggere le vostre esperienze in merito, se ne avete, e i vostri commenti a riguardo. Ci tengo a sottolineare che non si tratta di alcuna forma di pubblicità, non mi sentirete mai parlare infatti né di brand né di nomi di alcuna azienda, questo dovevo assolutamente dirvelo in maniera esplicita prima di incappare in qualche fraintendimento.

E così ho pensato di inaugurare la nuova rubrica iniziando proprio con uno degli stampi ai quali sono maggiormente affezionata, perché da quando ho cominciato ad utilizzarlo non ho mai più avuto problemi nello sformare una tarte o una quiche, grazie al suo fondo amovibile (naturalmente va inserito all’interno del cerchio, non come lo vedete in foto insomma, ho dovuto presentarlo in questo modo affinché si potesse capire come è fatto). Al momento di sformare basterà mettere una mano al di sotto del fondo e con l’altra, molto delicatamente, abbassare l’anello che va a costituire il bordo. A questo punto vi troverete con quest’ultimo attorno al braccio (proprio come un enorme braccialetto) ma, cosa molto più interessante, sarà che quello che avete cucinato risulterà perfettamente integro. Ecco altri suoi pregi:

1. questa tortiera ha la particolarità di essere totalmente antiaderente (per davvero eh, non come succede certe volte con alcuni stampi) e quindi, sì, potete posizionarvi il vostro impasto all’interno senza dover impazzire ad imburrare ogni singola piega o angolo. Magari a voi sembrerà una cosa da poco, ma posso assicurarvi che quando cucinate molto e avete poco tempo, questa è una vera e propria manna dal cielo! ;)

2. il disco che va a costituire il fondo della tortiera è molto resistente e quindi potete maneggiare lacrostata e trasferirla nel piatto di servizio senza temere di rovinarla con antiestetiche crepe;

3. la base non sborda dal fondo della crostata e quindi potete anche fare a meno di toglierla, evitando in questo modo di danneggiare quello che avete preparato; l’unica accortezza che bisogna avere è quella di essere delicati durante le operazioni del taglio delle fette, in modo da evitare di rigarla e farle perdere parte del rivestimento antiaderente.

Io ne ho di due formati, da 24 e 28 cm di diametro, e devo dire che a mio avviso sono stati un ottimo investimento. Voi avete esperienze a riguardo? Se sì, come vi siete trovati? Altrimenti conoscete altri stampi simili?

Un’ultima domanda e poi la smetto, giuro: cosa ne pensate di questa nuova rubrica? :)

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares

84 commenti su “Tips & tricks #1: lo stampo da crostata con fondo amovibile

  1. La risposta… Penso che sia ottima!!!!! Spesso un piccolo Tip o Trick aiuta a risolvere il dilemma che da solo non potevi neanche immaginare…Anshe de questo sulla crostata la sapevo ma è scritta bene e l’ho letta con piacere. BRAVA!

  2. me li sono regalati giusto qualche settimana fa dopo aver sbavato d’invidia per anni dietro alle vostre perfettissime crostate! 24, 28 e rettangolare lungo! una meraviglia!!

  3. Questa rubrica mi sembra un’idea stupendissima ^_^
    Io di queste ne ho parecchie: in banda però, senza rivestimento antiaderente… e non si attacca nulla se ci si fa un po’ attenzione. Inoltre costavano la metà rispetto a quelle come la tua, e questo mi ha permesso di prendere un set completo partendo dai 20 fino ai 26 cm. Mai più senza, anche se a fare i bordi sono una frana lo stesso :))

  4. Ciao Sara,
    io adoro questo stampo, lo trovo comodissimo adesso voglio acquistare anche quello rettangolare..
    mi piace molto questa rubrica
    un abbraccio

  5. la rubrica è utilissima (anche se il vero segreto che vorrei apprendere riguarda la pasta e la cottura in bianco perchè, pur con tutta l’accortezza del mondo, i miei bordi si “siedono” sempre) e non vedo l’ora di seguire i prossimi episodi!

  6. Grande Sara come sempre !!! non ho piu’ parole sei una sorpresa dietro l’altra e tutte una migliore dell’altra !!! questa rubrica è carinissima perche’ alimenta dibattiti e ti puo’ far capire pregi e difetti che non considereresti mai o non apprezzeresti non avendo mai provato determinati articoli soprattutto per un principiante come me, percio’ grazie tante anche di questo spazio che ci regali oltre alle tue solite e spettacolari ricette splendidamente fotogragate !!!! grazie grazie grazie

  7. Bellissima questa tua nuova rubrica!
    Anch’io da quando ho scoperto la teglia da crostata con fondo removibile non l’abbandono più crostate perfette e fuori dalla teglia :-) io uso quella della Guardini ma ne ho anche una quadrata che mi da tante soddisfazioni. Brava come sempre!

  8. Io ho il tuo stesso stampo da 24 e mi trovo benissimo! l’unica cosa è che trovo il bordo troppo basso. La rubrica è utilissima!!! a volte un dolce viene rovinato quando basterebbe un piccolo accorgimento o trucchetto! Ti seguo da sempre ; ))

  9. Ma dove le comprate queste cose??? Date qualche indicazioni perchè io (vivo a Prato) non sono riuscita a trovarle! Grazie :-)
    Complimenti alla padrona di casa

  10. @ Simona: ti consiglio di fare qualche ricerca in rete, io quando non trovo gli stampi che cerco nei negozi cerco su internet e molto spesso su ebay :)

    @ mariabianca: io ce l’ho quello rettangolare e mi credi se ti dico che è quello che uso di meno? Bellissima e molto interessante anche la tua iniziativa, brava!

    @ yapettis: quando ho tempo cerco di rispondere a tutti, trovo che queste pagine non avrebbero lo stesso sapore senza un po’ di interazione ;)

    @ cristiana: io non ti so consigliare negozi a Firenze purtroppo, spero che qualche lettore della tua zona magari ti sappia dare qualche indicazione in più :) Buona serata!

    @ lise.charmel: io di crostate e quiches ne faccio tante invece (beh il nome del blog un po’ lo fa capire no? :D) e da quando ho questi stampi mi sono tolta molti problemi!

    @ Giovanna: grazie, cercherò di continuare facendo del mio meglio! :)

    @ Jelena: ti ringrazio, onestamente non mi aspettavo un simile riscontro positivo! E’ vero, a volte un piccolo consiglio o un’indicazione in più fanno la differenza, spero che in questo modo impareremo tutti qualcosa che possa esserci d’aiuto :)

  11. @ Valeria: il tris che ho anch’io, confermo che sono davvero unici :)

    @ Azabel: grazie Alice, non mi ricordo più quanto le ho pagate, ma onestamente non mi sembrava che fossero così care. Però l’idea di farsi un set completo non è mica male eh ;) Baci.

    @ Giulia: grazie Giulia, sono contenta che la rubrica ti piaccia e concordo con te sulla grande utilità di questi stampi :) Un abbraccio

    @ Moscerino: sto lavorando anche su quello (la cottura in bianco), ma temo che mi ci vorrà un po’ più di tempo ed un po’ più di esperimenti :) Alla prossima puntata allora ;)

    @ Dario: immaginavo! Mitico!!!

    @ Symposion: grazie mille, buona serata. Mi sa che mi riterranno responsabile in molti :D

    @ Riccardo: eccoti qua! Aspettavo il tuo parere! Ma grazie a te, come ti dicevo è qualcosa che ruota intorno alle ricette, quindi in questi prossimi post cercherò di andare a scovare per voi gli attrezzi più utili per renderci più facile la vita :) Buona serata, un caro saluto.

  12. @ Alxli: grazie mille, io quella che indichi tu non l’ho ancora provata, mi avete mosso tutti una certa curiosità :)

    @ titty: sì è vero il bordo potrebbe sembrare basso, però ritengo che sia la misura giusta per avere un buon rapporto tra la quantità di ripieno e quella della frolla :) Sono molto contenta che tu mi segua da sempre, grazie!

    @ La pat: purtroppo non ti so dare indicazioni sulla zona di Prato, ma trovi molto più facilmente questi stampi anche su Ebay volendo, basta fare un po’ di ricerche :)

    @ Federica: come ho scritto nel post non farò pubblicità, sappi che li puoi trovare nei negozi specializzati in materiale da pasticceria o anche si ebay :)

  13. Anni fa le trovavo solo in Francia…ora per fortuna ci sono anche qui. Da qualche tempo sono passata ad usare dei semplici anelli (o braccialetti) di acciaio dopo averli visti usare ad un corso da un pasticcere francese…bello quando la vit in cucina si semplifica!!

  14. Anni fa le trovavo solo in Francia…ora per fortuna ci sono anche qui. Da qualche tempo sono passata ad usare dei semplici anelli (o braccialetti) di acciaio dopo averli visti usare ad un corso da un pasticcere francese…bello quando la vita in cucina si semplifica!!

  15. Molto interessante la tua rubrica!
    evvero non si parla mai molto degli strumenti, quando invece a volte potrebbero risolvere molti impicci e semplificare le cose.

    Questa tortiera per esempio non l’avevo mai vista! io di solito uso la carta forno e ovviamente il risultato non è proprio precisissimo! grazie mille!

  16. Addirittura? sono molto onorato che apettassi il mio commento….Ribadisco il mio parere molto ma molto positivo sulla tua speciale rubrica davvero utile e interessantissima !!!! d’altronde si puo’ solo apprendere da una “guru” come te …..serve un apprendista stregone? nel caso sono pronto !!!! a presto un caro saluto

  17. non l’ho mai vista nei negozi dedicati…ma ora che so della sua esistenza la cercherò e la troverò!!! ;))

    GRAZIE!

  18. GRAZIEEEE MILLEEEEEEE :) peccato che al supermercato non si trovano!! ma sicuramente in un negozio di casalinghi li troverò!! questo risolverà tutti i miei problemi finalmente ;)

  19. fantastica recensione, ne sto giusto acquistando due proprio di 24 e 28 di diametro!!! quello che putroppo non riesco a trovare è da 22 o da 20…. hai per caso un sito da consigliarmi a riguardo??? grazie !

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.