giovedì 13 gennaio 2011

Torta alle pere, mandorle e cardamomo

Torta alle pere, mandorle e cardamomo

Ve l’ho mai detto quanto mi piace il cardamomo con la frutta? Nel tempo avevo già fatto diverse prove, sperimentandolo con i fichi freschi fioroni e con le pere. E poi anche con il caffé (sulla scia della tradizione araba), il cioccolato, i due insieme, e la zucca. In ogni situazione mi ha sempre molto soddisfatta, certo, se usato con moderazione, per evitare sapori troppo marcati che potrebbero rovinare un’intera preparazione. Ma che cos’è esattamente il cardamomo? Forse molti di voi lo sapranno già, ma io, curiosa come una scimmia, mi sono documentata ed ecco cosa ho scoperto:

Cardamomo: innanzitutto è la terza spezia più costosa al mondo, preceduta solo dallo zafferano edalla vaniglia. E’ una pianta erbacea originaria delle zone umide e tropicali dell’Asia Meridionale eappartiene alla stessa famiglia dello zenzero, quella della zingiberaceae. Si racconta che nell’antichità sia stato utilizzato per gli usi più vari, come conservante durante le operazioni di imbalsamazione, o come profumo già all’epoca dei Greci e dei Romani. A dire il vero pare (e sottolineo pare) che abbia anche proprietà afrodisiache. Del cardamomo si consumano i semi, di colore scuro, contenuti all’interno di bacche che possono essere bianche, nere o verdi, quest’ultime appartengono alla qualità più pregiata (ecostosa). Da ricordare che se vengono a contatto con l’aria perdono il loro profumo molto velocemente, quindi è sempre consigliabile conservarli all’interno delle bacche stesse fino al momento del loro utilizzo. [fonti: wikipiedia - Erboristeriaedaltro]

E sono tornata quindi all’abbinamento con le pere, che compaiono, tenere e succose, all’interno di un dolce umido, morbido, rassicurante, dalla trama un po’ brunita, grazie alla presenza dello zucchero muscovado, che contribuisce a donare un lieve sapore di caramello al tutto, e ad una parte di farina integrale. E’ una torta ricca di cose buone che fanno bene questa, di frutta, zuccheri non raffinati e dimandorle (sia farina che a lamelle), perfetta per una golosa colazione o per accompagnare proprio un fumante caffé. In fondo, l’aroma del cardamomo e del cioccolato che ho utilizzato per decorarne la superficie se abbinati a questa bevanda riportano proprio all’inconfondibile sapore dei caffé turchi di cui parlavo in apertura di post.

Da provare anche aggiungendo gocce di cioccolato fondente nell’impasto del dolce, scelta che consiglio caldamente come variante, o con altra frutta.

Torta alle pere, mandorle e cardamomo

Ingredienti per 1 stampo a cerniera da 24 cm di diametro:
180 g di burro ammorbidito
180 g di zucchero muscovado
110 g di farina 00
70 g di farina integrale
50 g di farina di mandorle
3 uova
2 pere mature grandi
3-4 bacche di cardamomo
2 cucchiaini colmi di lievito

per la copertura:
80 g di cioccolato fondente
50 g di mandorle a lamelle

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 180°. Con le fruste elettriche (o con la planetaria) montate il burro morbido insieme allo zucchero muscovado fino a quando otterrete un composto gonfio e spumoso. Sempre tenendo l’apparecchio in funzione aggiungete le uova, una alla volta, aspettando che siano ben incorporate prima di aggiungere le seguenti. Unite adesso la farina di mandorle, il cardamomo(ottenuto aprendo le bacche e macinandole con un mortaio), le due farine setacciate insieme al lievito, ecirca due terzi delle pere, mondate e ridotte a cubetti. Amalgamate il tutto con una spatola e versatelo all’interno di uno stampo a cerchio apribile della dimensione di 24 cm di diametro, che avrete opportunamente imburrato ed infarinato. Livellate con cura sbattendo più volte la tortiera sul piano di lavoro e muovendola anche in senso orizzontale, quindi coprite con le pere restanti (in questo modo durante la lievitazione verranno ricoperte, ma non le ritroverete sul fondo del dolce). Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 1 ora, coprendo con un foglio di alluminio se notate che la superficie dovesse diventare troppo scura. Sfornate e fate raffreddare completamente la torta nello stampo, posizionandola su di una griglia per dolci.

Trascorso questo tempo, fate fondere il cioccolato fondente a bagnomaria, quindi con una siringa da pasticceria (oppure la punta di un cucchiaino o un cono di carta da forno), decoratene la superficie con il cioccolato fuso (come da foto), quindi terminate con le mandorle a lamelle che avrete precedentemente fatto tostare in una padella antiaderente (senza grassi ovviamente).

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

67 comments

1 Elga 13 gennaio 2011 alle 07:24

Davvero deliziosa, un mix di sapori che fanno vibrare il palato!

2 Gaia 13 gennaio 2011 alle 07:34

deliziosa questa torta sara!!!anche io uso spesso il cardamomo,oltre che con la frutta lo amo molto anche cn le carni bianche e nel riso per profumarlo cn il lemongrass!!!

3 Sara@fiordifrolla 13 gennaio 2011 alle 07:42

@ Elga: grazie Elga, è un dolce semplice perfetto per una merenda golosa :) Buona giornata :*

@ Gaia: ecco, vedi, io sul salato non mi sono ancora azzardata a provarlo, mi piace soprattutto l’idea di profumare il riso. Grazie per lo spunto Gaia! Buona giornata.

4 Kitty's Kitchen 13 gennaio 2011 alle 08:04

LA torta mi fa venire l’acquolina e poi… Ho quel benedetto sacchettino di cardamomo che fatico sempre ad usare, perciò vado a vedermi anche le altre ricette in cui l’hai usato.
Un bacio tesoro

5 Rosalia 13 gennaio 2011 alle 08:26

Ho comprato in cardamomo tempo fà, lo uso anche nelle torta di mele,ma il colore scuro della torta è dovuto allo zucchero di canna ? o dalla farina integrale ?
Ciao.

6 simona 13 gennaio 2011 alle 08:30

Si, concordo…il cardamomo va usato a piccole dosi, o almeno per me è così.
Proverò la tua ricetta…mi ispira assai!
Buonissima giornata, cara

7 Annamaria 13 gennaio 2011 alle 08:32

Un giorno o l’altro vengo a fare colazione a casa tua.Anche io amo il cardamomo.Una volta ho fatto un esperimento con un sugo particolare nel quale avevo messo dentro un intero baccello di cardamomo che poi ho schiacciato con la forchetta.Ha conferito al sugo un sapore eccezionale.Avevo preso la ricetta da un libro di ricette di Costantinopoli che ho di mio marito scritto in greco.È stato un pò come viaggiare in terre lontane.Mi piacciono i tuoi gusti.

8 Sara 13 gennaio 2011 alle 08:50

Io adoro il cardamomo!!! Mi piace tantissimo con il caffè, con l’orzo, con il cioccolato, con le verdure…insomma lo metterei ovunque! :-P
La tua torta è bellissima…e sicuramente sarà deliziosa!

9 Your Noise 13 gennaio 2011 alle 09:17

Quando sono stata in Francia ho fatto rifornimento di spezie (inutile, i signori d’Oltralpe hanno davvero una marcia in più in fatto di certe sfumature culinarie…) e ne ho approfittato per integrare nella mia dispensa il cardamomo. Fin’ora ci ho fatto poco o niente, timidi esperimenti, ma adesso mi guardo le tue ricette e cerco di trovare la giusta ispirazione ;)
Questa è già golosissima!
Buona giornata,
Agnese

10 kristel 13 gennaio 2011 alle 09:26

Davvero cioccolatosa come torta. Ha un’aspetto delizioso!! Qui diluvia, ci vorrebbe proprio una fetta. Baci e buon anno!

11 alessandra 13 gennaio 2011 alle 09:30

Questa torta la metto nella lista delle cose da fare…deve essere profumatissima oltre che buonissima! Io mi sono cimentata solo di recente con il cardamomo e devo dire che il suo aroma mi ha lasciato di stucco. Ora l’ho inclusa nella top five delle preferite. In ogni caso l’ho usato spesso per la preparazione di una panna cotta speziata che ha riscosso un gran successo!
Buona giornata!!!!!

12 Onde99 13 gennaio 2011 alle 09:39

Titti, ma questo era il dessert con le pere che mi avevi scritto di aver preparato per l’ultimo dell’anno? No, perché nel caso l’ultimo dell’anno dell’anno prossimo lo passiamo insieme, vero? ;-)

13 Carolina 13 gennaio 2011 alle 10:03

Buongiorno Sara!
Pensa che ero convinta che la fava tonka costasse molto più del cardamomo… Ma forse sono solo io che ho preso la fregatura! ;)
Mi hai incuriosita con l’abbinamento del cardamomo alla zucca che linki nel testo. Devo approfondire la cosa.
Complimenti, la torta è meravigliosa!
Un abbraccio e buon fine settimana!

14 Dario 13 gennaio 2011 alle 10:09

Ciao Sara, appoggio in pieno l’uso del cardamomo, il retrogusto aromatico e speziato che lascia in bocca nel finale è davvero notevole! Vedo molto bene l’abbinamento con le mandorle, devo provare!
Buona giornata

15 imma 13 gennaio 2011 alle 10:52

Pere e cardamomo un connubio da favola,e poi il cardamomo è una di quelle spezie che aggiungerei da per tutto!!
Questa torta è favolosa,di sicuro profumatissima leggermente rustica insomma perfetta come sempre!!
Bacioni imma

16 germana 13 gennaio 2011 alle 10:59

Davvero originale, non ti smentisci mai..
un abbraccio

17 babs 13 gennaio 2011 alle 11:13

lo sai vero che il cardamomo è la mia spezia prediletta? ogni tanto apro il barattolo giusto per annusarla :) ciao sara! un abbraccio

18 Milen@ 13 gennaio 2011 alle 11:36

Adoro tutte le spezie e la capacità che hanno di personalizzare le preparazioni dolci o salate e tra queste il cardamomo è senz’altro speciale :D

19 lise.charmel 13 gennaio 2011 alle 11:55

il tuo 2011 è ricominciato alla grande! l’abbinamento di sapori mi pare perfetto, le lamelle di mandorle sono un tocco molto elegante (oltre che saporito) e la foto è come sempre piena di luce

20 manu e silvia 13 gennaio 2011 alle 12:02

Ciao! pere e mandorle è di per sè un abbinamento molto dolce e delicato! bell’idea l’utilizzo di una spezia a renderlo ricercato e non scontato!
bacioni

21 cristiana 13 gennaio 2011 alle 12:43

buona, oggi la faccio,visto che ho a casa tutti gli ingredienti.
ti faccio sapere,
cristiana

22 Claudia 13 gennaio 2011 alle 13:12

I love cardamomo!!!Ciao Sara, beh io e il cardamomo siamo una cosa sola!!!! a casa mia è sempre presente anche perchè non può mancare visto che le mie ferratelle al cardamomo stanno diventando famose oltre ad aver vinto il premio “caccavella amore mio”. Voglio provare questa ricetta me la segno e grazie Bacioni

23 Virò 13 gennaio 2011 alle 13:21

Ho tutti gli ingredienti: domenica questa torta sarà mia!

24 Monica 13 gennaio 2011 alle 14:22

Sei un MITO! =)
Grazie mille per tutto, è un vero piacere leggere le tue ricette! Ma soprattutto grazie per avermi fatto trovare questa delizia che per il compleanno di mia mamma è semplicemente perfetta!

25 Lisa 13 gennaio 2011 alle 14:41

Non vedo l’ora arrivi domenica per provarla, spettacolsare Sara. baci Lisa

26 sissa 13 gennaio 2011 alle 15:13

…il tuo blog incarna tutti i miei gusti! Come fai a saperli!?!?!?
Ciao,
Sissa

27 Veru 13 gennaio 2011 alle 15:23

Non amo molto le pere ma abbinate al cioccolato mi fanno davvero gola; credo che l’abbinamento con il cardamomo sia davvero particolare e azzeccato, complimenti!!

28 arabafelice 13 gennaio 2011 alle 15:45

Splendido connubio di sapore, inutile poi che ti dica quanto il cardamomo lo rende ai miei occhi…arabeggiante :-)

29 arabafelice 13 gennaio 2011 alle 15:46

Splendido connubio di sapore, inutile poi che ti dica quanto il cardamomo lo renda ai miei occhi…arabeggiante :-)

30 Ge 13 gennaio 2011 alle 17:20

Ho girato in lungo e in largo x trovare il cardamomo e una volta trovato mi sono chiesta: e ora che ci faccio?? Non sapevo proprio con cosa abbinarlo.. finalmente ho trovato qualcosa di molto interessante per usarlo :).. grazie, la proverò sicuramente!!

31 Sara@fiordifrolla 13 gennaio 2011 alle 17:45

@ Kitty’s kitchen: ti confesso che il sacchettino di cardamomo giace lì da solo anche nella mia di dispensa, ecco perché ho pensato a come impiegarlo, sono felice che le mie idee possano tornare utili a qualcuno, grazie :)

@ Rosalia: il colore scuro dipende dallo zucchero muscovado secondo me e, secondariamente, anche dalla farina integrale. Ciao :)

@ Simona: anche per me è così, non mi piacciono i sapori troppo decisi quando si parla di spezie cos’ aromatiche come questa :) Buona serata :)

@ Annamaria: ho letto infatti che nella cultura orientale e mediorientale si utilizza questa spezia anche per insaporire piatti salati, sarà senz’altro una delle prossime sperimentazioni che farò ;)

@ Sara: grazie mille :)

@ Your Noise: hai ragione, per certe cose loro sono mille volte più avanti di noi, non per tutto però. Mi viene da pensare che sia anche un fatto di tradizione del nostro paese, non so, nei nostri piatti non sono previste poi così tante spezie, forse è per questo che non si trovano. Mah! Ti consiglio la confettura di zucca anche, è favolosa con i formaggi :)
Buona serata Agnese, un bacio.

@ Kristel: buon anno anche a te! Qui invece oggi per la prima volta dopo tanto tempo è spuntato il sole :)

32 Sara@fiordifrolla 13 gennaio 2011 alle 17:55

@ alessandra: buona idea quella della panna cotta, mi hai fatto venire in mente un sacco di applicazioni e di combinazioni di sapori! Grazie, buona serata :)

@ Onde99: sì, proprio lui in persona :) Guarda che non è mica una brutta idea, eh? ;) Bacio.

@ Carolina: buon pomeriggio Caro :) Non ho mai fatto un raffronto onestamente, ma non mi sembra di averla pagata poi così tanto la fava tonka. Non mi ricordo bene però, è passato un sacco di tempo :) Quella confettura è da urlo, te la consiglio, specie se cerchi qualcosa da abbinare ai formaggi :) Un abbraccio a te e buon fine settimana.

@ Dario: a me è piaciuto molto, se lo provi fammi sapere che sono curiosa di sapere cosa ne pensi :) Baci

@ Imma: grazie Imma, è un dolce semplicissimo, di quelli rustici e che sanno di famiglia, ma che a me danno sempre molta soddisfazione :)

@ Germana: grazie, sei tu che sei troppo buona ;)

@ Babs: questa non la sapevo! Un abbraccio carissima.

@ Milen@: è così anche per me, l’importante secondo me è non abusarne :)

@ lise.charmel: Claudia ti ringrazio, mi fai arrossire! Un bacio.

@ Manu e silvia: grazie :)

33 Sara@fiordifrolla 13 gennaio 2011 alle 18:11

@ cristiana: ok attendo tue notizie, grazie ;)

@ Claudia: eh beh se non piace a te che hai addirittura dedicato il nome del blog a questa spezia! Complimenti per le ferratelle :)

@ Virò: grande!

@ Monica: benvenuta :) Dai per così poco! Spero che la tua mamma gradirà, falle gli auguri da parte mia :)

@ Lisa: grazie mille, un bacio :)

@ Sissa: ahahah, sai, sono un po’ streghetta… ;) Scherzi a parte, forse abbiamo gli stessi gusti :)

@ Veru: in alternativa puoi sostituirle con le mele allora, credo potrebbero starci altrettanto bene :)

@ arabafelice: ma lo sai che pensavo a te mentre scrivevo del cardamomo? ;) Grazie Stefania :)

@ Ge: grazie a te, spero che qualche idea tra quelle elencate in questo post possa tornarti utile :)

34 cleare 13 gennaio 2011 alle 18:14

Deve essere buonissima questa torta! io adoro il cardamomo..fa digerire e profuma l’alito ;) E i miei genitori me ne hanno portato un bel po di quello verde dal loro ultimo viaggio!

35 Juls @ Juls' Kitchen 13 gennaio 2011 alle 19:10

come mi piace il cardamomo! io lo adoro con il caffè, come giustamente hai rammentato, e anche con la mela, nella classica mela cotta! acquista tutta un’altra dimensione! bella la torta!

36 speedy70 13 gennaio 2011 alle 22:16

Grazie Sara di questa splendida ricetta; il cardamomo lo uso poco, e lo proverò in questa golosa torta. Baci!!!!!!

37 carlottaDPDP 14 gennaio 2011 alle 01:26

semplice e profumata, ne vorrei una fetta seduta stante!

38 Symposion 14 gennaio 2011 alle 07:40

ma che torta deliziosa e profumata! fa venir voglia di una fetta… buona colazione!

39 Tweets that mention Torta alle pere, mandorle e cardamomo — Fior di frolla -- Topsy.com 14 gennaio 2011 alle 07:55

[...] This post was mentioned on Twitter by tirebouchon, Sapori dei Sassi and others. Sapori dei Sassi said: RT @Fiordifrolla: Chi vuole fare colazione? Torta alle pere, mandorle e cardamomo http://tinyurl.com/65xwfu8 e buona giornata a tutti :) [...]

40 Giovanna 14 gennaio 2011 alle 09:10

Ciao Sara e complimenti vivissimi per il tuo blog e per questa bellissima torta. Mi piacerebbe provare a farla ma volevo chiederti due cose…che tipo di pere hai usato? E sai suggerirmi un’alternativa al mortaio per macinare il cardamomo? Grazie mille :)

41 chia_ge 14 gennaio 2011 alle 10:47

CIAO Sara …. (buon anno!!!) spero che le tue vacanze sia state piacevoli!
Che meraviglia questa torta! In questi giorni sto cercando qua e la su internet ricette per diabetici … dici che se sostituisco il fruttosio allo zucchero uscirà un pezzo pasticcio?
E’ davvero invitante questa torta … l’abbinamento pere e cioccolato rimane uno dei miei preferiti e non ho mai utilizzato il cardamomo, non so se resisto alla tentazione ^_^
BACIONE e buona giornata

42 Roxy 14 gennaio 2011 alle 13:21

Se ti va di passare da me ho lanciato il mio primo contest e se ti va di partecipare trovi tutto qui…

http://curiosandoincucina.blogspot.com/2011/01/il-mio-1-gioco-contest.html

Baci

43 Albero della carambola 14 gennaio 2011 alle 13:57

Sono anch’io una fan del cardamomo: mi piace da morire! Con le pere poi…chicchissimo! Complimenti per questa splendida ricetta…nel weekend la testerò…non vedo l’ora!

44 Sara@fiordifrolla 14 gennaio 2011 alle 21:19

@ cleare: questa cosa che profuma l’alito l’avevo letta e mi ha incuriosita molto! :D

@ Juls: lo proverò anche con la mela cotta, buona idea, grazie Ju :)

@ Speedy70: ma grazie a te :)

@ Carlotta: anch’io la vorrei adesso, peccato sia finita, mi sa che mi tocca riprepararla ;)

@ Symposion: grazie Gio, buona serata!

@ Giovanna: io ho utilizzato delle pere abate mature. E puoi provare a tritare i semi di cardamomo con un batticarne sfregandolo su una superficie un po’ concava :)

@ Chia_Ge: buon anno Chiara! Onestamente non ho mai provato a fare questi sostituzioni, quindi onestamente non credo di poterti essere d’aiuto, mi spiace :) Un abbraccio carissima e buon week end :)

@ Roxy: ti ringrazio, ma temo non parteciperò al contest per motivi di tempo :)

@ Albero della carambola: grazie, fammi sapere ;)

45 Le Rocher 15 gennaio 2011 alle 12:14

coccolosissima questa torta, ottima l’idea di aggiungere il cardamomo, davvero una spezia interessante! Ah, e complimenti per il tuo blog, davvero molto, molto carino

46 Lo81 15 gennaio 2011 alle 13:33

Non ho mai usato il cardamomo nei dolci, devo assolutamente provare! Protrei proprio iniziare con queste magnifica torta!

47 Virò 16 gennaio 2011 alle 09:38

E’ in forno…

48 Giovanna 16 gennaio 2011 alle 10:28

Cioccolato e pere e cardamomo e pere sono sue abbinamenti che amo! faccio spesso una composta di pere aromatizzata al cardamomo e faccio spesso la torta pere e cioccolato, questa ricetta è per me! ispirata unirò questi ingredienti….

49 zasusa 16 gennaio 2011 alle 11:04

ciao, passavo per invitarti a un gioco di scambio ricette! ti va di partecipare? ti aspetto qui http://zasusa.blogspot.com/2010/12/gioco-forum.html

a presto

50 Virò 16 gennaio 2011 alle 15:41

E’ FINITA!

51 katya 16 gennaio 2011 alle 18:11

Mi sa che sono l’unica che non ha mai usato il cardamomo…non ho idea del sapore che può avere e che tutte lodate!!! Devo provvedere e lo farò con questa ricetta, brava davvero!!!

52 Sara@fiordifrolla 16 gennaio 2011 alle 21:31

@ Le rocher: grazie mille e benvenuti :)

@ Lo81: fai bene, magari scopri che il cardamomo ti piace molto oppure per niente :)

@ Virò: grande! Leggo con piacere che è finita in pochissimo tempo! :D Sono contenta :)

@ Giovanna: e poi mi dirai! Fai bene a testare nuovi abbinamenti, a volte si fanno delle belle scoperte ;)

@ Zasusa: ti ringrazio, ma non partecipo a premi/meme/giochi :)

@ Katya: no che non sei l’unica ;) Secondo me se hai la curiosità di scoprire che sapore ha fai bene a provarlo, ma non dare per scontato che ti piaccia per forza. Ad esempio a molti piace il coriandolo, ma io non lo sopporto, è tutto come sempre molto soggettivo :)

53 Daniela (SenzaPanna) 16 gennaio 2011 alle 23:06

lo so, mi ripeto… sei raffinata e c’è sostanza in quello che fai, non è apparenza!
Tutto arrosto e niente fumo!!

Oggi ho imparato perché alcuni sono fotogenici e altri no, perché le foto colgono e fissano l’energia delle persone per cui se il fotografo scatta al momento sbagliato noi veniamo male in foto e lo stesso succede per le cose inanimate.
Anche una foto di cibo può trasmettere un’energia positiva, in quel caso è bella.
E le tue foto mi piacciono praticamente sempre, c’è l’energia del piatto e riflettono la tua.

baci

:-)

54 Nico 17 gennaio 2011 alle 10:42

Il mio regno per una fetta di questa meraviglia!! Perchè il coltello è così lontano dalla torta e così sfocato per giunta??
Lo sapevo che non sarei dovuto passare a salutarti… Ieri pomeriggio, anche per perdonarmi il gelato a caramello salato che mi stavo gustando, mi ero promesso di starmene per un po’ buono buonino con i carboidrati ed ora? Ma come si può con questo tripudio di sapori? Vabbè si vede che era destino dover utilizzare quella farina di mandorle che da troppo tempo giace negletta in frigo… e poi devo anche trovare il modo di finire il moscato rosa che ho aperto ieri sera, e poi……. Splendida ricetta.. ti saprò dire (molto presto) l’esito..

55 Sara@fiordifrolla 17 gennaio 2011 alle 21:17

@ Daniela (Senza Panna): che carina che sei Dani, davvero. Quello che mi hai scritto lo incornicerei per poi rileggerlo ogni volta che ho l’umore storto o che mi offendo da sola perché non sono riuscita a fare la foto che vorrei. Sei unica, è la tua di energia ad essere contagiosa. Ti abbraccio.

@ Nico: la sfocatura è un effetto dato dall’obiettivo, non è la fame! :D Uh cos’hai fatto… il gelato al caramello, ruberei per mangiarne un pochino! Ok fammi sapere carissimo, attendo tue notizie :) Buona notte.

56 sarafly 18 gennaio 2011 alle 10:47

cara!!! bon dia! ieri ho eseguito questa delizia, oggi l’abbiamo assaggiata (non abbiamo resistito anche se il dolce é per la cena con amici di stasera… ;) )… é buonissima!!! un vortice di aromi, le pere le danno un equilibrio perfetto di scioglievolezza… insomma da 5 stelle!!! l’ho fatta nello stampo a cerniera (come dici tu), ma secondo me si puó fare anche in uno stampo normale utilizzando la carta forno (io ho usato carta forno e il risultato é ok). Il cardamomo é incredibile, quei semini magici.. piccolini ma potenti!! insomma G R A Z I E !!! un bacione! sa

57 Sara@fiordifrolla 18 gennaio 2011 alle 21:53

@ sarafly: bene! Sono troppo contenta che ti sia piaciuta! Addirittura 5 stelle? Grazie! Sì, beh, io l’ho fatta nello stampo a cerniera per comodità, amo fare i bordi regolari e quindi devo necessariamente imburrare ed infarinate almeno l’anello (il fondo invece lo copro sempre con la carta da forno) ;) Un bacione Sara, passa una buona serata.

58 sissa 28 gennaio 2011 alle 08:55

Cara Sara,
attrazione fatale per questo torta! L’ho fatta ed è venuto fuori un capolavoro di bontà! Ho giusto pubblicato un post a riguardo. Grazie mille.. :-)
Buona giornata,
Sissa

59 Sara@fiordifrolla 29 gennaio 2011 alle 13:43

@ Sissa: bene! Sono contentissima che ti sia piaciuta, grazie mille a te per avermelo fatto sapere :) Buon sabato!

60 Nico 30 gennaio 2011 alle 00:35

Ciao Sara,
fantastico dolce!! Come ti avevo scritto per non accumulare troppe calorie l’ho fatto in versione minicake utilizzando metà dose…. ma talmente buono che le tortine sono finite in un attimo…. quindi mia moglie ha chiesto subito il bis con un imperativo… dose intera… Son venuti 12 minicake che son finiti anche questi in un attimo… Semplicemente fantastico… complimenti… a presto.. A quando un prossimo abbinamento etilico??

61 Sara@fiordifrolla 31 gennaio 2011 alle 13:03

@ Nico: carissimo buondì!
Deve essere favoloso in versione mini questa torta, ci credo che siano finite subito! Grazie per avermelo fatto sapere ;) Per il prossimo abbinamento etilico credo non manchi molto, promesso!
Buona giornata

62 martina 15 marzo 2011 alle 21:55

settimane fa ho fatto questo squisito dolce.e tra i miei preferiti. amo il cardamomo.sono buonissimi i ventagli al cardamomo.

63 Sara@fiordifrolla 18 marzo 2011 alle 20:26

@ martina: grazie, sono contenta che sia entrato a far parte dei tuoi preferiti!

64 Torta pere e cioccolato | Zucchero&Sale 16 novembre 2012 alle 05:23

[...] Per la ricetta ho preso ispirazione da qui [...]

65 FOOD BLOGGING: GRAZIE DELLA RICETTA! | Food Blogger Mania 6 gennaio 2013 alle 16:12

[...] rispetto alla ricetta originale di Sara, qualche variante: ho usato le ultime albicocche della stagione al posto delle pere e ho [...]

66 Anna 29 maggio 2013 alle 19:47

Fatta proprio oggi pomeriggio! Metà torta l’abbiamo mangiata a merenda senza cioccolato e mandorle sopra, non potevamo resistere. Adesso è lì completa, ma ho l’impressione che non durerà molto!
Complimenti, è buonissima!!

67 Sara@fiordifrolla 30 maggio 2013 alle 21:19

@ Anna: grazie a te, mi fa tanto piacere che abbiate gradito :)

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.