torta con pomodori ciliegini e tapenade

Torta con pomodori ciliegini e tapenade

Certo che trovarsi a scrivere di cibo quando proprio non si ha appetito non è mica facile eh. Per non parlare di cucinare. Per me è infatti impossibile pensare ad una nuova ricetta senza provare il bruciante desiderio di mangiarla. E’ quello che mi è successo negli ultimi tempi, non per chissà quali motivi, nessuna stanchezza verso questo blog e tutto quello che comporta ci tengo a sottolinearlo chiaramente (anzi qui la passione come un fiume in piena non fa che aumentare), ma è che semplicemente questo caldo mi ha tolto ogni forza. Come immagino sarà successo anche a voi del resto.

Nonostante tutto, dopo un po’ di lontananza dai fornelli la nostalgia ha iniziato a farsi sentire in tutta la sua intensità, ecco che quindi domenica scorsa ho pensato bene di sfidare l’anticiclone Caronte cucinando a tutto spiano e sopportando temperature a dir poco infernali (eh sì perché ho avuto la brillante idea di accendere il forno). Il risultato? Come sempre mi sono divertita come una matta, ma anche rilassata, perché tutto questo per me ha sempre un che di liberatorio e, come ho scritto già in diverse occasioni, ha il potere di rimettermi in pace con il mondo.

Per farla breve, uno dei piatti che ho cucinato è stata proprio questa torta, per la quale mi sono ispirata ad una ricetta di Cristophe Felder soprattutto per l’accostamento dei sapori, modificandola poi a mio piacimento. Tapenade e pomodori ciliegini infatti, oltre ad essere un accostamento perfetto sotto ogni profilo, mi fanno subito pensare all’estate, alle cene in giardino con gli amici di sempre, magari al crepuscolo e con una piacevole brezza ad accompagnare il tutto (ok non è esattamente quello a cui possiamo aspirare ora con questa canicola, almeno non qui nella torrida provincia di Bologna, ma sognare è gratis, no?).

Ancora una volta si tratta di una ricetta ultra rapida e davvero alla portata di tutti, che a fronte di un tempo di preparazione davvero irrisorio, sorprenderà piacevolmente i vostri commensali (i miei se la sono divorata in pochi istanti tra un complimento e l’altro, un vero balsamo per l’anima ecco). Tra l’altro, e poi la smetto, salvatevi la ricetta della tapenade perché vi potrà tornare utile per farci dei crostini, farcire torte salate o creare ad esempio delle piccole girelle di pasta di pane donando un tocco di Provenza ai vostri piatti.

Torta con pomodori ciliegini e tapenade

Ingredienti per uno stampo da crostata da 30 cm di diametro:
280 g di pasta sfoglia
700 g di pomodori ciliegini maturi e con il picciolo
sale, pepe

per la tapenade:
200 g di olive nere denocciolate
2 cucchiaini di capperi sotto sale
3 filetti di acciuga
1/4 di spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva

Per la tapenade: nel vaso del mixer mettete le olive, i capperi che avrete precedentemente dissalato lavandoli sotto l’acqua corrente, i filetti di acciuga e l’aglio. Azionate l’apparecchio e frullate aggiungendo olio extravergine di oliva fino ad ottenere una crema che conserverete in frigorifero per l’intera durata della ricetta.

Preriscaldate il forno a 180°. Stendete la pasta sfoglia in un disco dello spessore di circa 3-4 mm e disponetela all’intero di uno stampo da crostata da 30 cm di diametro rivestito di carta da forno. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e, aiutandovi con un cucchiaio, distribuitevi sopra la tapenade in uno strato spesso. Disponetevi sopra i pomodori ciliegini, lavati e asciugati, interi. Salate, pepate e irrorate con olio extravergine di oliva. Fate cuocere nel forno a 180° per circa 40 minuti, o comunque fino a doratura della pasta.

______________

Prima di salutarvi però, ci tenevo a rendervi partecipe di qualche piccola novità che ultimamente mi ha donato tanta soddisfazione:

  • mercoledì 27 giugno sono stata ospite del programma “Vero Cucina” sul nuovo nato Vero Tv (canale 137 del digitale terrestre), condotto in quell’occasione da Laura Freddi. E’ stata un’esperienza divertente, fa sempre un certo effetto trovarsi in uno studio televisivo, specie se la trasmissione è in diretta e, come me, siete molto timidi e un po’ impacciati ;)

Studio Vero Tv

  • si parla di me e di Fiordifrolla (trovate infatti due mie ricette) nel bellissimo libro “Fornelli in rete” curato da Francesca Martinengo e edito da Malvarosa Edizioni. Si tratta di una piccola guida per orientarsi nei meandri delle cucine più frequentate del web, con oltre 50 food blog recensiti:

FornelliInRete_Copertina

  • ho scritto 3 ricette (alcune inedite), con altrettanti prodotti tipici della mia regione, l’Emilia Romagna, per il libro “I buoni sapori d’Italia – Viaggio nelle accademie del gusto” edito da Trenta Editore e curato da Anna Maria Simonini:

Immagine

Autore

Sara Querzola
Sara Querzola
Ciao sono Sara e questo è Fiordifrolla, un luogo in cui si intrecciano e trovano una collocazione alcune delle mie più grandi passioni: cucina, scrittura, fotografia, vino e viaggi. Questo blog è nato nel 2008 quasi per gioco, con gli anni è diventato il mio lavoro: ad oggi sviluppo ricette (e video), le cucino e le fotografo per numerosi ed importanti editori, riviste e agenzie.
  • 3
  •  
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

23 commenti su “Torta con pomodori ciliegini e tapenade

  1. brava!io ti seguo sempre, non perdo mai un post e spesso attingo dalle tue ricette. mi fa molto piacere per te.
    tanti “in bocca al lupo”,
    cristiana

  2. Anch’io ultimamente sono stata lontana dai fornelli, ma comincio a sentire il bisogno di riavvicinarmici, perché mi frullano in testa diverse idee..questa torta mi sembra deliziosa, e questa tapenade voglio proprio provarla!
    Complimenti per tutto!!

  3. Indovina un pò cosa utilizzo io per aromatizzare la TAPENADE? …in tema provenzale ovviamente: sì ssì, lavanda&rosmarino ;D
    La tua ultima creazione è una gioia per tutti i sensi, cromaticamente spettacolare, racchiude l’intensità del sole di questi giorni,
    sei riuscita a magnificare i ciliegini!!!
    Sono orgogliosa e immensamente felice per queste nuove soddisfazioni, ti meriti molto moooolto di più!
    Le tue non sono solo ricette favolose, originali e di certificata riuscita,
    hanno il valore aggiunto di veicolare emozioni, raccontano incantevoli storie e donano la felicità!

  4. prima di tutto complimenti per libri e tv, poi grazie per la ricetta della tapenade, mi procuro un mixer -lo devo fare da tanto, hai qualche suggerimento su marca/tipo più funzionale? – e la faccio perché la amo da impazzire. senti ma avevo letto non so dove che ci va anche un pizzico di erbe provenzali, tu che ne dici?

  5. Complimenti di cuore per tutto! :) Quanto alla stanchezza da caldo, ti capisco… mi sento parecchio giù e spero passi presto! Deliziosa questa torta, un abbraccio :)

  6. com0limenti per tutte le cose che riesci a fare! beh te lo meriti direi! La tapenade è qualcosa di prezioso, così versatile! in effetti al momento ne sono sprovvista..la devo fare! Ma la posso conservare per qualcke giorno? o in caso contrario c’è un modo per farla conservare?

  7. Direi che sfidare Caronte ha dato i suoi frutti… e dato il risultato ne è proprio valsa la pena!
    Ti faccio anche i miei complimenti per i tuoi successi editoriali e televisivi!

    Nadia – Alte Forchette –

  8. Era ora che ti facessi viva!!!! ;)!!! Passavo a vedere tutti i giorni questo blog … e nessuna novità. Per viziati come noi era una vera delusione. Pensavo fossi in ferie, e invece eri vittima come noi di questo Caronte, sigh! Vedo che continui a raccogliere i tuoi meritati successi. Continua così

  9. @ cristiana: grazie Cristiana, queste dimostrazioni di affetto oltre a riempirmi il cuore di gioia mi spronano ad andare avanti lungo questa strada! Crepi il lupo ;)

    @ Raffy: qui ha riscosso un grande successo sai, la voglio rifare molto presto :)

    @ Marta: è un po’ quello che è successo a me e poi… quanta nostalgia verso il blog e che voglia di scrivere che avevo! La tapenade è un vero jolly, vedrai a quante ricette la potrai applicare ;)

    @ Federica: grazie!

    @ Rossana: che è il completamento ideale secondo me, solo che qui non mi sono azzardata a metterli, mi sembravano troppi sapori tutti insieme e quindi ho optato per una versione super basica :) Ti dirò che le ricette con i pomodorini mi piacciono sempre molto, questa poi io la trovo particolarmente scenografica, merito anche dei piccioli un po’ vezzosi :D Grazie per questa iniezione di fiducia stella :*

  10. @ MarinaM: guarda io ho un mixer vecchissimo della Ariete e finché non si rompe non ci penso nemmeno a cambiarlo :) Sì è vero, ci andrebbero le erbe provenzali, solo che per questa torta io avevo già previsto l’origano e quindi ho preferito non esagerare. Comunque sì se la fai senza utilizzarla come ho fatto io aggiungile pure :)

    @ Vaniglia: è vero, accade la stessa cosa anche a me e mi diverto un sacco ad utilizzarli per le mie ricette :)

    @ Valentina: grazie! Ho letto che ne avremo fino a metà luglio, non ci voglio credere!

    @ CleareIlpomodorosso: assolutamente sì, la puoi conservare per qualche giorno in frigorifero all’interno di un barattolo di vetro, avendo però cura di coprirla con abbondante olio di oliva, come si fa per il pesto insomma :) Grazie!

    @ Giulia: grazie!

  11. @ Nadia: ho sudato l’impossibile domenica per cucinare (oddio non è una visione chissà quanto poetica, me ne rendo conto), però ne è valsa la pena dai :) Grazie mille, come ho scritto nel post sono piccole cose che però rendono felici. A presto!

    @ Rosabianca: hai ragione, è stato un tempo lunghissimo anche per me, non pensare che sia facile stare lontani da questo mio spazio. Voglio bene a queste pagine come se fossero una parte di me (beh io penso proprio lo siano), sento davvero un legame fortissimo :) Spero che l’attesa sia stata ripagata! Grazie per l’incitamento! Le ferie? Ormai non manca molto, parto a metà luglio, ma ho ancora qualche ricetta da raccontarvi e poi prima di partire comunque vi saluto eh :)

    @ tortino al cioccolato: grazie, io l’impegno ce lo metto tutto, se ogni tanto qualche piccolo risultato arriva non può che rendermi la persona più felice sulla faccia della terra :D

    @ L’albero della carambola: grazie Simo! Alla prossima ricetta allora ;)

  12. Brava Sara, mi piace leggere i tuoi interventi furoi dal blog, non ti ho vista in tv ma magari se accade di nuovo cercherò di non perdermelo xxx

  13. @ manuela e silvia: grazie :)

    @ Ste: grazie, mi fa piacere che la pensi così. Ho sempre qualche timore a parlare di queste novità fuori dal blog perché temo possa sembrare che lo faccia per mania di protagonismo o per vantarmi, in realtà io lo vedo come un modo per premiare chi ha avuto tanta fiducia in me leggendo molti dei miei post e dedicandomi parte del proprio prezioso tempo :)

  14. Ciao, scopro oggi il tuo blog e sono rimasta a bocca aperta. Le tue foto sono fantastiche e le ricette meravigliose.
    Da oggi ti seguirò con piacere!!!!
    Un abbraccio
    Babe

  15. ciao Sara! è la prima volta che ti lascio un commento, ma ti seguo da molto tempo, le tue ricette mi piacciono moltissimo! questa ricetta in particolare mi è piaciuta molto, è buonissima!
    spero che non ti dispiaccia che ti abbia nominata nel mio blog :) Ho modificato un po la ricetta, aggiungendo anche uno strato di ricotta, e non era niente male! se ti va passa a vedere come è venuta :) ovviamente le mie foto in confronto alle tue…c’è un abisso!!! un bacione e complimenti!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.