martedì 16 giugno 2009

Torta di asparagi fontina & riso

tortaasparagi

Ultima ricetta con gli asparagi, lo giuro, poi se ne riparlerà l’anno prossimo. E’ che mi preme pubblicarla prima dell’imminente fine della loro stagione, perché secondo me vale la pena di provarla questa torta salata.

Potrei dirvi semplicemente che è buona, ma mi sa che non basta, troppo facile eh… Allora vi dico che risulta fresca grazie alla presenza della scorza di limone grattugiata e del prezzemolo, che è anche scenografica per la decorazione di asparagi interi disposti parallelamente sulla superficie e, infine, che durante la cottura emana un profumo a dir poco invitante. Potrei aggiungere tantissime altre cose, ma temo che dovrete assaggiarla per scoprirle, dato che non voglio farla troppo lunga ;)

Vorrei farvi notare invece questi graziosi laccetti verdi con un estremità a forma di margherita, che mi sono stati gentilmente inviati dalla Silikomart. Sono interamente realizzati in silicone alimentare, materiale che come sapete è igienico, lavabile anche in lavastoviglie e che resiste sia alle alte che alle basse temperature, prestandosi quindi al calore della cottura (sia essa in padella antiaderente, in acqua bollente, in forno o al microonde) e al congelatore. Come si usano? Per chiudere sacchetti per alimenti, per fermare in maniera salda involtini o legare arrosti in sostituzione del comune spago da cucina, oppure come nel mio caso, per legare gli asparagi e lessarli tenendoli uniti. Una volta utilizzati basta lavarli e tornano come nuovi, non male vero?

TORTA DI ASPARAGI FONTINA E RISO
(Torte di casa – Sale & Pepe collection)

Ingredienti per 6-8 persone:
dose di pasta da quiche di C. Felder o 1 rotolo di pasta brisée pronta

per il ripieno:
75 g di riso arborio
10 asparagi circa
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
50 g di parmigiano grattugiato
50 g di fontina grattugiata (sostituibile con provolone o gruyère)
3 uova
125 ml di panna fresca da montare
1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata
3 cucchiai di prezzemolo finemente tritato
olio extravergine di oliva
sale
pepe
Preparate la pasta da quiche seguendo questo procedimento e fatela riposare in frigorifero per almeno 2 ore. Stendetela in un rettangolo portandola ad uno spessore di circa 3 mm e utilizzatela per rivestire uno stampo rettangolare da crostata da 21 x 29 cm opportunamente imburrato (il mio era un quadrato da 23 x 23 cm). Bucherellatene il fondo con i rebbi di una forchetta, copritelo con della carta da forno e fagioli secchi e fate cuocere in bianco nel forno già caldo a 190° per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo eliminate carta e fagioli e fate asciugare sempre nel forno alla medesima temperatura per altri 10 minuti o fino a quando la pasta apparirà dorata. Fate raffreddare.

Lessate il riso in una casseruola con abbondante acqua, scolatelo e raffreddatelo sotto l’acqua corrente, quindi scolate nuovamente. Sbianchite gli asparagi in acqua salata (in questo modo resteranno più verdi) bollente ben legati per circa 3-4 minuti o comunque fino a quando si saranno inteneriti pur restando sempre sodi. Raccoglieteli con un mestolo forato e fateli raffreddare in una ciotola con acqua e ghiaccio, quindi scolateli.

Mondate la cipolla e l’aglio e tritateli finemente (non insieme). Fate soffriggere la cipolla in una padella antiaderente insieme a 2 cucchiai di olio extravergine di oliva caldo per circa 6-8 minuti fino a quando si sarà intenerita, mescolando di tanto in tanto. Aggiungete adesso l’aglio tritato e lasciate insaporire per un paio di minuti. Togliete da fuoco e fate raffreddare.

In una ciotola disponete il riso freddo, il parmigiano e la fontina grattugiati, le uova che avrete sbattuto leggermente a parte in una fondina, la panna (non montata), la scorza di limone e il prezzemolo. Regolate di sale e pepe a vostro piacimento e mescolate il tutto con una frusta.

Versate il ripieno così preparato sulla base della pasta da quiche cotta, livellatelo, e decorate con gliasparagi interi che taglierete tutti alla stessa lunghezza e disporrete in maniera parallela. Spennellateli con un po’ di olio extravergine di oliva e cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 20-25 minuti o fino a quando il ripieno apparirà sodo e leggermente dorato.

Servite la torta tiepida o a temperatura ambiente tagliandola a fette che disporrete nei piatti da portata insieme ad un’insalata verde mista.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

0 comments

Non ci sono ancora commenti...

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.