Bakewell tart

Questa torta Bakewell è nella lista delle ricette da fare da almeno 6 anni, forse più. Una sorta di limbo composto da elenco interminabile di nomi dei più svariati piatti che mi piacerebbe scoprire o che ho già cucinato e di cui vorrei scrivere ma non ho avuto il tempo, il modo, o magari ci ho provato ma non ero poi così soddisfatta delle foto. E da qui avanti in loop.

In passato credo anche di aver fatto un tentativo con questo dolce, ma evidentemente se non l’ho mai pubblicato prima sarà stato di sicuro fallimentare. A volte capita che non tutte le ciambelle riescano con il buco, molto più di quanto possiate pensare e non solo in cucina, ma anche nella vita. Chi mi legge da tanto tempo sa bene quanto ci tenga a testare con serietà e poi riportare qui le ricette nella maniera più precisa possibile, anche perché è il mio lavoro e questo comporta la massima attenzione possibile, ma tutto questo allunga di molto il processo.

Bakewell tart-2

Ma veniamo a questa ricetta dal nome curioso e dall’aspetto rassicurante, da dolce old fashioned. La bakewell tart altro non è che una crostata di mandorle e confettura di lamponi di origine inglese nata nel secolo scorso, probabilmente come diretta evoluzione del Bakewell pudding, anche se i due appellativi pare siano in qualche caso addirittura intercambiabili. Entrambi prendono il nome da Bakewell, una cittadina nel Derbyshire.

Rispetto alla ricetta originale che sarebbe composta da un guscio di pasta frolla ripieno di uno strato di confettura di lamponi, crema frangipane e mandorle a lamelle, ho aggiunto semplicemente anche lamponi freschi per vivacizzarne un po’ la trama e, aspetto che ho scoperto in un secondo momento, anche il gusto. Devo dire che è particolarmente piacevole infatti ritrovare all’assaggio la polpa cedevole, dal sapore vagamente agrodolce, a tratti legnoso e caldo, di questi frutti di bosco.

Bakewell tart-3

È il genere di dolce in grado di raddrizzare una giornata storta, vuoi per la sua infinita semplicità, vuoi perché è altamente rilassante prepararlo, magari proprio come in questi giorni in cui la pioggia non rende sicuramente più gradevole questa quarantena che ci blocca a casa non so più da quanto tempo ormai. Perfetto per la colazione insieme a un bicchiere di latte o per la merenda da solo o accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia.

Bakewell tart-1

Bakewell tart

La bakewell tart è un dolce inglese composto da un guscio di pasta frolla ripiena di confettura di lamponi e crema frangipane alle mandorle
5 da 3 voti
Stampa Pin Lascia un commento
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 40 minuti
Tempo di riposo: 30 minuti
Tempo totale: 1 ora 35 minuti
Porzioni: 8 persone
Chef: Sara Querzola

Ingredienti:

    per la pasta frolla:

    • 120 g di farina 00
    • 50 g di farina di mandorle
    • 100 g di burro freddo di frigo
    • 80 g di zucchero a velo
    • 1 tuorlo
    • 1/2 bacca di vaniglia

    per il ripieno:

    • 150 g di burro morbido
    • 150 g di zucchero semolato
    • 80 g di farina di mandorle
    • 40 g di farina 00
    • 2 uova
    • la scorza di 1 limone grattugiata
    • 250 g di confettura di lamponi
    • 3-4 cucchiai di mandorle a lamelle

    Come preparare: torta bakewell

    • Per la pasta frolla: nella ciotola della planetaria lavorate lo zucchero con il burro freddo tagliato a cubetti, usando la frusta K a bassa velocità. Aggiungete il tuorlo con il sale e i semi di vaniglia, amalgamate velocemente e quindi unite le due farine. Impastate il tanto che basta a ottenere una pasta omogenea e priva di striature di burro. Formate un panetto (quindi basso e piatto, non una palla, in questo modo si raffredderà meglio), avvolgete nella pellicola alimentare e ponete in frigorifero a riposare per 30 minuti almeno.
    • Nel frattempo preparate la crema frangipane: montate il burro morbido (non fuso mi raccomando) con uno sbattitore elettrico insieme allo zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Unite le uova seguite dalla scorza di limone grattugiata, dalla farina di mandorle e quella 00. Amalgamate delicatamente fino a ottenere un composto omogeneo e tenete da parte.
    • Prelevate la pasta frolla dal frigorifero e stendetela con il mattarello su una superficie appena infarina in una sfoglia di circa 5 mm di spessore. Adagiatela ll'interno di uno stampo da crostata festonato da 22 cm di diametro (il mio è con fondo amovibile e con bordi alti, se non lo avete usatene uno da 24-26 cm). Rimuovete gli eccessi di pasta frolla dai bordi e bucherellate la base con i rebbi di una forchetta.
    • Distribuitevi sopra la confettura di lamponi, avendo cura di fare uno strato regolare. Adagiatevi poi la crema frangipane e livellate. Unite i lamponi e distribuite sulla superficie anche la mandorle a lamelle. Cuocete nel forno già caldo a 180°, in modalità statica, per circa 30-40 minuti o fino a leggera doratura.
    • Sfornate e fate raffreddare completamente prima di rimuovere lo stampo. Al momento di servire spolverizzate a piacere con zucchero a velo.
    Hai provato questa ricetta?Scatta una foto e condividila taggando @fiordifrolla in modo che io la possa vedere. La ricondividerò nelle mie stories!


    Potrebbero interessarti anche...


    Lascia un commento