Crema di patate allo zafferano & tartufo

Questa zuppa è stata una piacevolissima scoperta che ho fatto durante una delle mie ultime incursioni nei ristoranti della zona. Appena l’ho assaggiata, mi sono detta che dovevo assolutamente cercare di riprodurla anche a casa perché, per quanto magari all’inizio l’abbinamento dello zafferano con il tartufo mi lasciasse un attimo perplessa, devo dire che al contrario mi ha davvero conquistata. L’ennesima dimostrazione che non sempre tutto è come si crede alla prima impressione insomma, no? E quindi è capitato che ad ogni cucchiaiata cercassi di intuirne gli ingredienti che la componevano, nonché le varie sfumature, in modo da arrivare a casa con le idee già abbastanza chiare. Appena il tempo di far trascorrere qualche giorno è l’avevo già preparata, tanta era la voglia di gustarla di nuovo.

Quello che mi è piaciuto di questa zuppa è la sua consistenza, cremosa e vellutata, la sua delicatezza nei sapori, il colore giallo pastello punteggiato da sottili linee rosse fuoco e il gusto del tartufo marzolino a scaglie (che io purtroppo non avevo ed ho quindi sostituito con un olio aromatizzato di ottima qualità) che viene esaltato dallo zafferano. Tutte caratteristiche che ho ritrovato nella versione preparata da me che, modestamente, credo non abbia nulla da invidiare all’originale, tant’è che nell’arco di pochi giorni l’ho già preparata un paio di volte. Un comfort food che definirei divino nella sua semplicità, con il quale scaldarsi nelle fredde e umide serate che caratterizzano questa stagione, che regala appagamento e soddisfazione.

A proposito di zafferano, non vedevo l’ora di provare quello in fili della Val d’Orcia, (il mio prodotto dall’azienda agricola Brandi di San Quirico d’Orcia, trovate tutte le informazioni quiche mi era stato regalato qualche tempo fa da una coppia di carissimi amici aretini e che ho trovato di qualità eccelsa, ne basta davvero un piccolissima quantità per sprigionare tutto il suo profumo e il suo inconfondibile aroma.

 

Ingredienti per 2-3 persone:

  • 600 g di patate
  • 300 ml circa di brodo vegetale caldo
  • 1,5 dl di latte
  • 1 cipolla piccola
  • 20 g di burro
  • 1 pizzico di zafferano in fili
  • tartufo marzolino (o come nel mio caso olio tartufato di ottima qualità)
  • crostini di pane
  • noce moscata a piacere
  • sale e pepe

 
Procedimento:
Mettete il pizzico di zafferano all’interno di mezzo bicchiere d’acqua calda e lasciatevelo in infusione per circa un paio d’ore. Lavate le patate, mettetele in una casseruola e copritele con abbondante acqua fredda.

Aggiungete un pizzico di sale grosso e fatele cuocere per circa 40 minuti dall’ebollizione (o comunque fino a quando i rebbi di una forchetta entreranno nelle patate senza alcuna difficoltà). Scolatele, attendete qualche minuto e sbucciatele, quindi schiacciatele con lo schiacciapatate come si fa per fare un purè.

Mondate la cipolla, tritatela finemente e fatela rosolare in una casseruola capiente insieme al burro, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Quando noterete che è diventata trasparente unite le patate schiacciate, il latte e mescolate con cura.

Aggiungete adesso il brodo vegetale caldo in più riprese, regolandovi con la consistenza desiderata (io non so voi, ma preferisco sempre ottenere un risultato un po’ più denso e cremoso che liquido). Regolate adesso di sale, pepe e completate con una grattatina di noce moscata a piacere. Portate ad ebollizione, sempre mescolando, e spegnete.

Passate il tutto con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia e vellutata. Aggiungete da ultimo l’acqua con lo zafferano e mescolate di nuovo. Servite la crema calda immediatamente insieme a crostini di pane caldi e scaglie di tartufo marzolino (sostituito nel mio caso da un ottimo olio tartufato).

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

5 commenti su “Crema di patate allo zafferano & tartufo”

  1. Caspita, che bontà!!! Peccato che qui in Germania l’olio al tartufo di qualità non lo trovo! Ma appena torno in Italia la farò subito. Ti posso chiedere che luce usi per le tue foto? Sono bellissime. Ciao,marina

  2. @ Marina@qcne: benvenuta :) Uso solo luce naturale, quindi come puoi immaginare la buona riuscita delle mie foto dipende esclusivamente dalle condizioni meteo e posso fotografare solo nelle ore nelle quali c’è maggiore luce :) Grazie e a presto :)

Lascia un commento