Crumble di asparagi e caprino

Da quanto tempo non preparavo un crumble salato! Il primo che feci, uhm che poi è stato anche l’unico mi sa, fu questo alle patate, semplicemente delizioso, nonché un grande un classico a casa mia. Sempre restando in tema di ricette very comfort, dalla superficie briciolosa, croccante e che profuma in maniera irresistibile di burro e farina, oggi vi presento questo crumble agli asparagi. Una ricetta decisamente primaverile, che nasce soprattutto da una grossa scorta nel mio frigo di questo ortaggio e che mi sto ingegnando a smaltire in tutti i modi possibili immaginabili (anzi dalla via che ci sono a fine post vi faccio un piccolo riassunto delle mie preparazioni che li vedono come protagonisti, si sa mai che anche qualcuno di voi ne vada ghiotto e sia in cerca di qualche ideuzza un po’ diversa per gustarli).

La ricetta è davvero molto semplice, ma altamente appetitosa, perfetta per accompagnare un secondo di carne alla griglia (io l’ho servita proprio sabato scorso con una tagliata di manzo al rosmarino ad esempio) oppure da gustare come piccolo antipasto o come piatto unico, in quantità un po’ più elevate, insieme ad una fresca insalata condita con una citronette. Agli asparagi ho aggiunto della pancetta affumicata per conferire maggiore sapidità e del formaggio caprino fresco per donargli la giusta morbidezza. Il tutto è ricoperto da uno strato di pasta sbriciolata classica a base di burro salato(sempre lui il 1889 delle Fattorie Fiandino, che si è confermato all’altezza della sua fama anche in questo caso) e farina insaporita da un po’ di parmigiano grattugiato. Sapori che trovo si abbinino particolarmente bene a questo tipo di verdura. Facile, no? Chissà magari ci salta fuori anche l’idea per la cena di questa sera. Sappiate che questa ricetta si presta a moltissime personalizzazioni, non ultime quelle di aggiungere un po’ di frutta secca tritata (noci, mandorle o anacardi, perché no) al composto di briciole oppure di utilizzare del Brie al posto del caprino. Ah se non avete del burro salato, basterà utilizzare del burro tradizionale e aggiungere un po’ di sale prima di impastare con la punta delle dita.

Crumble di asparagi e caprino

Ingredienti per 4-6 persone:
1 mazzo di asparagi verdi
60 g di pancetta affumicata tagliata a listarelle
120 g di caprino fresco
sale, pepe

per la pasta sbriciolata:
130 g di farina 00
80 g di burro salato 1889 Fattorie Fiandino freddo
40 g di parmigiano grattugiato

Procedimento:
Mondate gli asparagi eliminando con un coltello la parte bianca e coriacea dei gambi, lavateli con cura sotto l’acqua corrente e riduceteli a tocchetti non troppo spessi. Sbianchiteli in una casseruola contenente acqua bollente salata (non coprite con il coperchio) per circa 4-5 minuti, quindi scolateli e sciacquateli con abbondante acqua fredda in modo da bloccarne la cottura e da mantenere un colore verde intenso. Scolateli con cura e trasferiteli in una ciotola. Unitevi la pancetta affumicata tagliata a listarelle e il caprino sbriciolato, mescolate con un cucchiaio e regolate di pepe e di sale, usando quest’ultimo con moderazione perché la pancetta è già sapida di suo. Amalgamate accuratamente e trasferite il tutto in una pirofila da forno oppure in cocottine monoporzione.

In una ciotola lavorate con la punta delle dita il burro freddo tagliato a cubetti insieme alla farina e al parmigiano grattugiato fino ad ottenere un composto bricioloso. Disponetelo disordinatamente sugli asparagi fino a ricoprirli tutti e fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 30-35 minuti, poi fate dorare il crumble per qualche minuto sotto al grill. Sfornate e servite caldo o tiepido.



Potrebbero interessarti anche...


56 commenti su “Crumble di asparagi e caprino”

  1. Anche se sono le 7 del mattino mi hai fatto venire l’acquolina in bocca con questo crumble e il pensiero di una teglia di manzo al rosmarino:) Buona settimana!

    Rispondi
  2. Ahhhhhhh ti adoro!!! Ho del caprino comprato compulsivamente dal marito che non si sa piu’ come usare…ed ho pure asparagi in frigo…ti faro’ sapere ;-)
    Sei un genio!

    Rispondi
  3. Buongiorno mia carissima Camo!
    Come stai? Hai trascorso un buon weekend?
    Sai che mi hai fatto venire in mente che non ho mai preparato né provato un crumble salato!?
    Mi è venuta una gran voglia di fare un tentativo… Ho anche un bel librino di Bibliotheca Culinaria monotematico dove oltre ai crumble dolci, ci sono anche delle belle proposte salate. :)
    Il tuo abbinamento asparagi caprino deve essere delizioso! E il burro salato 1889 Fattorie Fiandino fa sicuramente la differenza.
    Ti auguro una buona settimana e ti abbraccio.

    Rispondi
  4. la delicatezza di questa foto mi ha colpito immediatamente e questo crumble salato è deliziosamente stuzzicante!!!ottimo abbinamento gli asparagi poi li adoro in ogni salsa:-)baci imma

    Rispondi
  5. E come mai hai tutti questi asparagi in frigo? :-O Donna fortunata! Per la verità, visto che di questa ricetta mi avevi dato un’anticipazione, ieri mi sono lasciata ispirare dall’abbinamento asparagi+caprino (il mio era stagionato) per un clafoutis ed è stato un successo. La versione crumble mi tenta parecchio!

    Rispondi
  6. Ciao! noi invece dobbiamo proprio decidercia farlo un bel crumble..salato o dolce…
    ottimo e semplicissimo quello che proponi! poi gli asparaci stanno benissimo con il dolce caprino!!
    insomma…questo dovremmo proprio provarlo ;)
    un bacione

    Rispondi
  7. Ecco un’idea da copiare subito! nel fine settimana In casa ci siamo abbuffati di crumble doci di tutti i tipi, mi sa che in settimana ne farò uno salata… guarda il caso, ho anche gli asparagi :)

    Rispondi
  8. @ Elga: grazie carissima, ti auguro un buon inizio di settimana!
    Un abbraccione

    @ arabafelice: quindi sono stata provvidenziale direi, eh? ;) Fammi sapere se avete gradito per favore, baci!

    @ Carolina: buongiorno stella!
    Io sto bene grazie, ho trascorso un week end tranquillo ma molto bello insieme al mio compagno e agli amici più cari. Tu sei ancora a casa giusto?
    Anch’io ho quel librino di Bibliotheca Culinaria, di Camille le Fol per la precisione, e devo dirti che mi piace un sacco! Il burro salato delle Fattorie Fiandino ha fatto la differenza e si è dimostrato ancora una volta meraviglioso, non ti dico che sapore ha acquistato la pasta sbriciolata.
    Buona settimana anche a te cara, un abbraccio stretto.

    @ alem: vero, mi trovi d’accordissimo :)

    @ Milena: io in questa stagione ne ho sempre in grandi quantità di asparagi, perché mia madre me ne regala spessissimo e lo zio del mio ragazzo coltiva quelli famosi di Altedo e quindi anche lui spesso ci omaggia :) Ecco perché devo sempre ingegnarmi ad impiegarli in ricette sempre nuove e diverse!

    @ Genny: bene è lo stesso per me, sono sempre alla ricerca di modi per cucinare gli asparagi!

    Rispondi
  9. @ Simo: è un’idea che mi frullava per la testa da moltissimo tempo e non vedevo l’ora di metterla in pratica! Buona settimana anche a te, un bacio.

    @ Imma: è un comfort food di quelli che ti scalda il cuore questo crumble, dovrei farne più spesso e soprattutto salati perché li trovo deliziosi e rapidissimi da preparare. Un bacione cara.

    @ CorradoT: sì l’affumicato della pancettina deve essere una cosa leggera per non coprire il sapore dell’asparago. Credo che questo crumble verrebbe molto bene anche con del prosciutto crudo al posto della pancetta :)

    @ Onde99: ne ho così tanti perché mi vengono regalati da più fronti, sia da mia madre che dallo zio del mio ragazzo che li coltiva. Anch’io ho fatto un clafoutis questo week end, me ne sono innamorata!

    @ lise.charmel: eheheh quasi quasi me li cuocio per pranzo anch’io!

    Rispondi
  10. mamma mia sara, sto sbrodolando!!! nell’ultimo mese ho comprato gli asparagi almeno 5-6 volte, credo che sia giunta l’ora di tornare a farne razzia… ;)
    e tra l’altro la tua ricetta avrà anche l’onore di essere il mio primo crumble!!! :D

    Rispondi
  11. ci credi che fino ad ora ho assaggiato solo un crumble salato e mai uno dolce? tempo fa l’ho fatto alle zucchine, mi piace molto la versione asparagi e caprino, ho comprato proprio ieri gli asparagi e stavo cercando una ricetta alternativa… proverò senza dubbio la tua! un bacione e buon inizio settimana!

    Rispondi
  12. @ manuela e silvia: ragazze vi consiglio di provare a fare qualche crumble perché sono preparazioni che regalano grande soddisfazione al palato e richiedono pochissimo sforzo :)

    @ elenuccia: alla credo sia giunto il momento di provare a prepararne uno, io ho fatto questo e quello di patate e li trovo sublimi!

    @ Gloria: se hai anche gli asparagi ancora meglio, fammi sapere! ;)

    @ silvietta: carissima sono molto onorata di questa cosa, vedrai che ti troverai bene con questa preparazione e poi una volta capito qual è il procedimento potrai crearne tu stessa molti altri nuovi semplicemente utilizzando la verdura di stagione :)
    Un abbraccio.

    @ Paolo: grazie :)

    @ Juls’ Kitchen: eh cara mia dico che è davvero ora di provarne uno, ma stai attenta che poi è molto facile pernderci gusto e desiderare di farne molti altri in moltissimi modi nuovi ;)
    Buona settimana anche a te Giulia!

    Rispondi
  13. Per prima cosa ti dico che questo “nuovo” fior di frolla è bellissimo, quindi, anche se in ritardo, tanti complimenti!
    E poi questi crumble salati con gli asparagi sono una delizia!
    A presto!

    Rispondi
  14. Mi piace molto l’idea del crumble salato…ho una curiosità: secondo te è possibile prepararlo con un certo anticipo ed intiepidirlo in forno al momento di servirlo?

    Rispondi
  15. Appena l’ho visto me ne sono innamorata! Deve essere così comfort!!! Mi ero ripromessa di provare anch’io la versione salata al più presto, e questo è un ottimo candidato!

    Nadia – ALTE FORCHETTE –

    Rispondi
  16. trovo questo piatto talmente interessante che non mi verrebbe da usarlo come accompagnamento ad una cosiddetta portata principale, preferirei dargli un ruolo da protagonista all’interno di un menù, per esempio come entrata importante, o come secondo semi-vegetariano (per via della pancetta, che a mio parere ci sta come il cacio sui maccheroni), dopo un primo di sostanza… ma queste monoporzioni sono talmente simpatiche e maneggevoli che secondo me non sfigurerebbero neppure in una cena in piedi o in un buffet in giardino… mamma mia che voli pindarici mi hai scatenato! e in definitiva deve esserci qualche ragione chimica per cui alla fine siamo sempre quasi tutti così attratti dal connubio croccante-morbido, non credi? ciao carissima, ti abbraccio con affetto

    Rispondi
  17. Ecco, tu è da una vita che non lo fai…sai che io invece non l’ho mai fatto???
    Né nella versione dolce, né in quella salata! Prima o poi devo cimentarmi!

    PS sono passata su un nuovo blog (eheheh come molte ho deciso di puntare su un blog tutto mio, una nuova avventura!), ma sono sempre Castagna…passa a trovarmi, mi farebbe MOLTO piacere

    Rispondi
  18. @ Edda: è vero, trovo anch’io sia nello stesso tempo un po’ raffinato e un po’ rustico, grazie mille cara. Buona giornata!

    @ Elisakkiy’s kitchen: sì diciamo che questi crumbles si prestano veramente a qualsiasi occasione e a qualsiasi orario. In versione monoporzione li trovo perfetti anche in una cena informale. Anch’io ho un vero debole per gli asparagi!

    @ Saretta: grazie, finché siamo in stagione è meglio approfittarne, io ho la fortuna di abitare molto vicina ad Altedo dove c’è una produzione di grande qualità :)

    @ Micaela: ma dai avrei scommesso sul contrario! Fammi sapere se lo provi, io questo l’ho trovato particolarmente goloso :) Buona settimana anche a te!

    @ Olivia: grazie carissima, sono felice che ti piacciano il nuovo sito e la ricetta ;)
    A presto, baci!

    @ Francesca – Acquolina: ti ringrazio :)

    Rispondi
  19. @ Virò: allora l’ideale sarebbe mangiarlo appena fatto perché la copertura di briciole rimane più croccante. Però puoi sempre prepararti la base di verdura in anticipo e metterla già nelle cocottine o in un’unica pirofila, lo stesso per la pasta sbriciolata che puoi farla e conservarla in frigorifero per un paio di giorni. A questo punto 30-40 minuti prima di servire puoi infornare e portare in tavola :)

    @ Rossella: eh quando un prodotto è così valido la fantasia si scatena ;) Grazie mille, baci.

    @ Nadia: comfortissimo, con le giornate piovose che abbiamo in questi ultimi giorni poi direi che una calda coccola serale non può che fare bene!

    @ Juls’ Kitchen: grandissima! Sono contenta che ti sia piaciuto, un abbraccio :)

    @ Patty: grazie :)

    @ Chiaretta: questo è anche facilissimo da preparare. Grazie mille bella, baci :)

    @ cris: grazie per la fiducia, ti consiglio di provarlo se ti capita, vedrai che la crumble-mania contagerà anche te ;)

    Rispondi
  20. @ frenci: concordo pienamente con quello che dici, questo crumble è così versatile che è perfetto per ogni occasione! Questo è il bello della cucina, vedi come partendo da una semplice ricetta è possibile trovarne mille applicazioni, formati e varianti? :) Gli asparagi stanno benissimo con la pancetta (ma anche con il prosciutto crudo volendo), con il burro e i formaggi, io ho giocato su questo principio presentandolo in maniera un po’ diversa e originale :)
    Un abbraccio affettuoso carissima!

    @ Fiordilatte: vero? Grazie mille Giada, un bacio.

    @ Castagna: concordo prima o poi dovrai cimentarti! In bocca al lupo per la nuova avventura, appena posso vengo a trovarti :)
    Un bacione

    Rispondi
  21. Quanto mi piacciono le cose morbide con la crosticina sopra….mmmmmmm :P e poi gli asparagi sono una delle mie passioni. peccato che qui negli States costino un bottooooooo :(

    Rispondi
  22. Come sempre la tua ricetta suoni incredibili. Anche l’immagine lo fa apparire bello! Ho un suggerimento per chi vuole usare questo piatto, ma preferisce un piatto più leggero, potrebbe essere un salmone sostituire in buona. Dopo l’asparago è salata e pepata è possibile aggiungere un hazlenut crollare ad esso. Si può sbriciolare la b taglio di noccioli li su un tagliere e poi cuocere in un foglio padella. Dopo aver aggiunto il crumble si può finire con una bella salsa olandese. Top con il salmone, o anche tagliata a fettine sottili il prosciutto se è questo che si preferisce.

    Rispondi
  23. @ Veronica: immagino che lì abbiano un costo proibitivo! Puoi sempre riproporre l’idea sostituendo gli asparagi con un altro tipo di verdura, viene molto bene anche con le zucchine o con un mix di piselli e fagiolini ad esempio ;)

    @ Elle Fueller: grazie mille, sei sempre molto gentile!

    Rispondi
  24. @ Dario: grazie carissimo, bisogna approfittare degli asparagi finché è stagione, sono un ortaggio versatilissimo che si presta ad un’infinità di preparazioni :)
    Baci

    Rispondi
  25. Grazie Sara, ieri ho provato a cucinarlo, ottimo, il crumble poi… con quel gusto di parmigiano… da rifare assolutamente.
    Ciao
    Nadia

    Rispondi

Lascia un commento