Le 13 ricette del mio 2011 e auguri!

Ed eccoci giunti, come tradizione vuole, al post che tira un po’ le somme di quello che ho cucinato nel mio 2011, con le 12 13 ricette che selezionato con cura, facendo veramente molta fatica perché come dico sempre sono molto affezionata a ciascuna di esse, e che vi riepilogo velocemente in questa carrellata.

Non so che anno sia stato per voi il 2011, io non ve lo so dire. E’ vero, ho dovuto affrontare non poche sfide che hanno riguardato lavoro, famiglia e amicizie, tutte cose che non hanno reso questi 12 mesi così scorrevoli e facili come vorrei, ma mi viene anche da pensare che i momenti più difficili mi abbiano resa più forte e, forse, matura.

Bando alle ciance, passiamo alla nostra retrospettiva. Ogni volta che scrivo questo post mi pongo un sacco di domande, soprattutto sono molto curiosa di sapere quali ricette avreste selezionato voi al mio posto. Facciamo così, io vi racconto le mie scelte e le relative motivazioni e voi, se ne avete voglia e tempo, mi dite le vostre, ok? Partiamo.

collagebundt

1. Bundt alle pere ed anice. Questa torta all’apparenza molto semplice e un po’ old fashoned è in realtà qualcosa che mi ha colpito molto per la morbidezza dell’impasto, ma soprattutto per l’azzeccatissimo accostamento tra le pere e l’anice. Un dolce che profuma di cose buone e di antico, da custodire gelosamente nella vostra credenza (sparisce alla velocità della luce, siete avvisati;).

collagestivo

Ed ecco un quartetto di ricette imperdibili per l’estate:

2. Sfogliata alle zucchine mozzarella e pesto. Un piatto velocissimo da preparare, con una discreta presenza scenica e che, di norma, mette sempre d’accordo tutti in fatto di gusto. Come se non bastasse è anche altamente versatile, pensate infatti a quante numerose varianti potete creare assecondando la stagionalità dei prodotti. Un esempio? Visto che siamo in inverno perché non provarla con radicchio tardivo-pancetta affumicata-taleggio o carciofi-finocchiona-ricotta?

3. Cappuccino di peperoni gialli e pesca allo zenzero. Questa ricetta doveva entrare di diritto nelle 12 non fosse altro perché è della cara Rossana, assidua lettrice di Fiordifrolla che con il tempo è diventata una mia cara amica (ecco uno degli avvenimenti belli di questo 2011 ad esempio). Ricordo che rimasi molto colpita già leggendo i vari ingredienti che compongono queste verrines, ma a farmi letteralmente innamorare sono stati il loro gusto, fresco, delicato e un poco frizzantino, la loro texture setosa e le varie consistenze che si incontrano all’assaggio. Un vero must per l’estate secondo me.

4. Linguine ai pomodori gratinati. Un inno all’estate e al suo ortaggio principe, sua maestà il pomodoro, che qui troviamo in una versione gratinata dal gusto tutto mediterraneo (capperi, pecorino, prezzemolo e aglio) e che riveste una doppia funzione: frullato va a comporre il condimento della pasta stessa e intero la rende più bella, decorandola. Il piatto che vorrei non mancasse mai nella mia estate.

5. Mini cakes alla feta, pistacchi e basilico. Quando una ricetta super semplice diventa un tormentone. Ho perso il conto di quante persone l’abbiano provata e ne siano rimasti entusiasti, una fra tutte la cara Carlottella che li prepara con grande frequenza. Anche qui le varianti si sprecano e l’impasto di base può davvero essere arricchito a vostro piacimento. Una cosa è certa, non possono mancare nel vostro cesto da picnic oppure in quello da pane sulla vostra tavola.

collagefiordilatte

6. Il budino fiordilatte. Ne abbiamo parlato da poco, lo so, però è un dolce tipico della mia amata Bologna e già solo per questo lo adoro alla follia. Se poi ci aggiungiamo il fatto che il suo gusto ha un qualcosa che mi rimanda alla mia infanzia, beh riaffiorano lentamente bellissimi ricordi di famiglia e ho detto tutto. Un budino che secondo me fa sempre la sua bella figura, da preparare con calma, dedizione e tanto amore.

collagepavlova

7. Pavlova alla crema di yogurt greco e fragole. La prima pavlova non si scorda mai e nel mio caso è stato amore al primo assaggio. Ricordo quanto fossi scettica all’inizio, pensavo che fosse stucchevole e monotona, e invece! Sotto quella crosticina esterna croccante si cela un cuore morbido, il cui gusto zuccherino viene mitigato dall’acidità delle fragole e dello yogurt greco. Un dolce così non poteva non comparire in questo mio breve riassunto, non trovate?

8. Tarte al cioccolato bianco e fragole. Ancora fragole sì. Se la decadente pavlova non vi attira ecco una valida alternativa. Pensate ad una crema al ciccolato bianco, sormontata da tante belle e rosse fragole e ad un guscio molto friabile di pasta frolla. Un dolce dall’indiscutibile effetto scenico e dai sapori molto equilibrati che non esiterei a definire paradisiaco.

Collagemousse2

9. Mousse al cioccolato e panna. Una ricetta a dir poco geniale (infatti non è mia, ma del cuoco nero Santin ;) perché mi ha risolto il problema delle uova crude che sono sempre un po’ diffidente nell’utilizzare. Consistenza vellutata e impalpabile, gusto sublime (ovviamente è d’obbligo utilizzare un cioccolato fondente di elevatissima qualità) e di grande facilità di preparazione. Sono convinta che dopo l’assaggio diventerà la vostra nuova ossessione (cito i Subsonica).

collagepasta

10. Lasagne verdi alla bolognese. Anche di queste abbiamo abbondantemente parlato da poco, ma sono un piatto talmente tanto importante per me che non potevo non inserirle. Un vero e proprio emblema della mia terra, dei suoi sapori e delle sue tradizioni, nonché una delle ricette natalizie per eccellenza a casa mia. Eccole qui in tutta la loro fastosa opulenza, perfette non solo per la tavola delle feste, ma per celebrare ogni importante occasione.

11. Tagliatelle di kamut al ragù di capriolo. Uno dei miei comfort food invernali preferiti. Un ragù ricco e saporito da preparare con lentezza, che si abbina a mio avviso perfettamente a queste tagliatelle che, non essendo all’uovo, lo esaltano imbrigliandolo tra le loro trame. In certi momenti davvero non potrei desiderare di più.

collageminipies

12. Mini pies alle mele, more e lavanda. Oserei definirle dei piccoli gioielli, che racchiudono un ripieno molto raffinato e dai colori vivaci. L’abbinamento tra mele more e lavanda è stata una delle più belle scoperte di quest’anno e che non vedo l’ora di elaborare in qualche variante per il prossimo 2012.

collageperpetua

13. La torta della perpetua. Dulcis in fundo la mitica torta della perpetua non poteva mancare in questa sorta di riassunto, vuoi per la sua storia interessante, vuoi per come sono venuta a conoscenza della sua esistenza (un fugace tweet letto mentre preparavo la cena). Non finirò mai di essere grata a Luca Balbiano e alla sua mamma per avermi fatto conoscere questo dolce d’altri tempi, fatto di pochi ingredienti, ma il cui sapore è in grado di donare grandi emozioni.

Ora è veramente tutto, è giunto il momento dei saluti.

Ci rileggiamo l’anno prossimo, seguitemi, perché ho in mente non poche novità ;)

Non mi resta che farvi i miei auguri per una gioiosa e frizzante fine 2011 ed uno scoppiettante 2012.

Un abbraccio affettuoso!

 


Potrebbero interessarti anche...

59 commenti su “Le 13 ricette del mio 2011 e auguri!”

  1. Cara Sara, tanti cari auguri di fine ed inizio anno…che come sempre porta con se’ un po’ di tutto, situazioni al limite del crollo di nervi;) e momenti piacevolissimi e gioiosi….grazie x tutte le tue ricette e, da grande appassionata del cibo e della cucina, ti faccio tantissimi complimenti!:)) A prestissimo, Maria Lisa

    Rispondi
  2. Cara Sara,
    per me è stato un lungo anno che in fondo è passato in un lampo, non facile e scorrevole, però, devo dire. Come sempre alla fine di un anno si tirano le somme e purtroppo molte aspettative sono state disattese, ma nello stesso tempo ci sono state molte gioie, sopprattutto in famiglia, che mi ripagano di tutto. Un anno passato anche in tua compagnia, quotidianamente, in ottima compagnia, devo dire. Per cui grazie di tutto e ….al prossimo.

    Rispondi
  3. ricette meravigliose, già lo sapevamo! ma anche le foto sono bellissime!!! macro? ma soprattutto, che luce usi? a me vengono sempre orribili ombre…
    auguri x un 2012 molto ma molto gourmet!

    Rispondi
  4. Gli spaghetti con i pomodori gratinati me li ricordavo, li ho preparati anch’io, usando dei minuscoli sammarzano delle terre di Marco in Puglia (quest’estate ho pure fatto la raccoglitrice di pomodori) ed erano buonissimi. Mentre invece mi sa che mi ero dimenticata la mousse di cioccolato e panna, che mi fa molto comodo perché ho della panna da montare da smaltire. Comunque, cara Sara, tra tutte le meravigliose ricette che pubblichi, è davvero difficile scegliere.
    So che per te è stato un anno per certi aspetti gravoso, ma adesso è tutta in discesa e sono certa che il 2012 ti porterà sorprese magnifiche!

    Rispondi
  5. Bellissima carrellata di ricette!!Ho provato la tua ricetta dei mini cakes alla feta pistacchi e basilico e devo dire che hanno riscosso un gran successo tra i miei familiari.Buon 2012!

    Rispondi
  6. Ciao super-Sara! Bellissime le foto e squisitissime le tue ricette, sempre presentate con maestria ed eleganza…
    Alcune le devo ancora provare ma so che saranno un successo assicurato ;-)
    Continua a deliziarci con queste meraviglie e un augurio speciale di Buon Anno
    Lea

    Rispondi
  7. Ciao, questo è un calendario di ricette davveroniente male! Ci erano piaciute davvero tutte quando le avevi postate e ora…ci piacciono acnora di più!
    Auguri per uno splendido fine 2011 ed inizio 2012.
    bacioni

    Rispondi
  8. Ardua la scelta…
    Cederei volentieri l’ambito posto ai tuoi strepitosi Sablés integrali&pistacchio, per me scoperta dell’anno!
    I tuoi post hanno scandito le mie settimane,
    è sempre un’emozione unica aprire questa pagina al mattino e avere la carica per affrontare la giornata ;D
    Grazie per tutto quello che mi hai dato e che mi darai…
    Sai che anche per me la tua amicizia è speciale!
    Ti auguro un 2012 pieno di nuovi stimoli e immense soddisfazioni ;*

    Rispondi
  9. Lo sai che le linguine coi pomodorini gratinati le ho fatte e rifatte non so quante volte? Una ricetta che è diventata un mio “must”, la tua…Ora mi sbircio con calma le altre :-)
    Tanti cari auguri e complimenti per tuto…
    simo e sonia

    Rispondi
  10. Ciao Sara,
    partendo dal presupposto che le tue ricette sono tutte molto invitanti – complici anche le foto stupende – le mie super favorite sono le linguine ai pomodori gratinati, i piccoli fondenti al cioccolato, i cupcakes al caffè e cioccolato e i biscotti al burro salato, arancia e crema di pistacchi… si capisce che ho un debole per i dolci eh? :)

    Ti faccio tanti auguri per un felice 2012 e per un anno prolifico e pieno di soddisfazioni per Fior di Frolla!

    Roberta

    Rispondi
  11. Carissima, ti leggo sempre volentieri e i tuoi piatti mi fan venir voglia di cucinare oltre che di mangiare … il che non è un bene per la linea, ma una goduria per l’anima. Attendo le novità 2012 e nel frattempo aggiungo a questo coro di auguri un Felice Anno Nuovo!

    Rispondi
  12. Ciao Sara,
    è stato difficile scegliere solo 12 ricette… Comunque ci provo:
    1. Torta alle pere, mandorle e cardamomo (amo questo dolce come pochi altri…);
    2. Budino fiordilatte (ormai chiamato a casa Budino “fiodifrolla”!! semplicemente libidinoso);
    3. Lasagne verdi alla bolognese (a tavola c’è stato un lungo momento di gaudente silenzio..)
    4. Tagliatelle di kamut al ragù di capriolo (quest’ultimo ottenuto solo dopo aver corrotto mia suocera a mollarne un pezzo..);
    5. Zuppa di lenticchie (di Ustica magari ad avercele) e castagne con salsiccia (adoro le zuppe!!);
    6. Mousse al cioccolato e panna (quantopossaessecoccolosostodolceuhmmammamia..);
    7. Fusilli di kamut ai pomodori ciliegine, olive taggiasche, capperi e feta (bevuto con un rosè Clos Teddi acquistato in corsica);
    8. Mini tatins ai peperoni, miele e timo (ho aggiunto solo un pizzico di aceto e zucchero per rendere agrodolce il tutto);
    9. Sformatino di pecorino di Pienza su salsa di radicchio trevigiano (ricordando l’amata val d’orcia);
    10.Flan di carciofi e parmigiano senza le polpettine di vitello (non amo la carne di vitello…);
    11. Risotto al Castelmagno e nocciole;
    12. Chutney di mango allo zenzero (un frutto ed una spezia che amo e che si sposano divinamente.);
    Sono state molte le ricette che mi sono piaciute, ho scelto con molta fatica questi perchè sono stati quelli che mi hanno fatto ricordare dei bei momenti vissuti con la mia bella signora e/o con le persone a cui voglio bene.
    A causa della complessità, della mancanza di tempo, e della difficoltà a reperire alcuni ingredienti non sono riuscito mai a fare la Torta frolla al limone, altrimenti sarebbe entrata di sicuro nella top twelve.
    Auguro a te ed ai tuoi cari un felice e migliore anno nuovo. Ed ora musica!!
    http://www.youtube.com/watch?v=3GwjfUFyY6M

    Rispondi
  13. A forza di scrivere, cancellare e riscrivere ho lasciato sul una tale quantità di refusi ed errori grammaticali da far paura. Chiedo venia.

    Rispondi
  14. Sara, che onore essere nominata nel tuo articolo! Come ti ho già detto piú volte, adoro il tuo blog, le tue ricette, il tuo modo di raccontarle, la semplicità che diventa raffinata eleganza nel gusto*** aspetto l’app :)
    @Carlottella

    Rispondi
  15. Ho scoperto da poco il tuo blog ed un vademecum che mi aiuti ad orientarmi tra le tue splendide ricette e’ gradito ed utilissimo…capisco la tua difficolta’ nello sceglierne solo 13…

    Rispondi
  16. @ maria: grazie!

    @ Mary: tanti auguri a te :)

    @ valentina: sicura di voler diventare proprio come me?! ;) Buone feste!

    @ Mary: ciao Maria Lisa, io ti ringrazio per i complimenti e per l’assiduità con la quale mi hai seguita :) Penso sia inevitabile che ogni anno porti alti e bassi ed è per questo che spesso mi risulta difficile fare bilanci :) A prestissimo!

    @ Clementina: grazie mille e di nuovo auguri a te :)

    @ cristiana: diciamo che mi ritrovo molto in quello che hai scritto, il tempo è volato via molto velocemente, ma se mi guardo indietro quante ne ho passate e non ti nego che un paio di delusioni grosse me lo sono prese anch’io. Ma guardiamo avanti fiduciose nel futuro, io ho già alcuni buoni propositi per il mio 2012, alcuni riguardano anche il blog ;) E’ stato un piacere per me averti fatto compagnia, grazie!

    Rispondi
  17. @ Fqf: il mio obiettivo non è macro, uso il classico cinquantino che è un obiettivo fisso e molto luminoso, io lo trovo perfetto per fare le foto di food. Uso solo luce naturale, ma perché non ho luci professionali (che vorrei però comprare), e niente flash. Ho fatto prove in tutta la mia casa fino a quando ho trovato il punto nel quale le foto vengono meglio, ci è voluto tempo, ma ci sono riuscita ;) Senza dubbio il mio 2012 sarà goloso, spero anche il tuo ;)

    @ LadyB: ti capisco, io ho fatto una certa fatica a selezionare solo 13 ricette tra tutte quelle pubblicate nel 2011 :D Auguri anche a te :)

    @ lise.charmel: grazie Claudia, spero sarà lo stesso anche per te :) Un abbraccio.

    @ Serena: tesoro ti mi fai commuovere. Forse perché so che tu sai ;) Non è stato un anno facile per entrambe, ma come vedi siamo qui, unite, per affrontare l’anno che verrà :) La mousse la devi assolutamente provare, anche perché ho come la sensazione che M. gradirebbe assai, se conosco bene i suoi gusti :D Un abbraccio, ci sentiamo presto :*

    @ Chiara: bene, mi fa molto piacere! In molti avete provato quella ricetta e mi avete raccontato cose positive :) Buon 2012 anche a te!

    Rispondi
  18. @ Fiordilatte: ti confesso che mi diverto sempre un sacco a farli ;) Buone feste anche a te Giada, un abbraccio :*

    @ Germana: ed io aspetterò voi! Grazie mille per la stima e l’affetto, a prestissimo! Auguri a te :)

    @ Lea: carissima Lea, è sempre bello ritrovarti! Grazie per la fiducia, sono già qui che medito alcune sorprese per il 2012 ;) Buone feste anche a te, un caro saluto :)

    @ Mascia: a me fa sempre un sacco piacere quando me lo dici ;) Buon anno anche a te, a prestissimo!

    @ Daniela: grazie e altrettanto a te e a Egidio, con affetto :*

    @ Manuela e Silvia: grazie e altrettanto a voi :)

    @ Rossana: mooolto ardua, specie per me che sono affezionata ad ogni ricetta :D In effetti meritano anche quelli però non sapevo cosa eliminare in loro favore e quindi non li ho aggiunti, sperando che restassero comunque in evidenza visto che li avevo postati da poco :) Qui se c’è qualcuno che deve dire grazie sono io comunque eh, lo sai! Io auguro lo stesso anche a te, sono certa che ne avrai delle soddisfazioni perché te le meriti tutte. Ti abbraccio, ci sentiamo/aggiorniamo molto presto ;)

    Rispondi
  19. @ L’albero della carambola: ma dai davvero? Non me l’avevevate mica detto però o sbaglio? ;) Mi fa molto piacere comunque! Tanti auguri a voi!

    @ Roberta: oooh i piccoli fondenti al cioccolato! Sono stata molto combattuta se inserirli o meno sai? Io li adoro, ma alla fine non è per nulla semplice selezionare solo 13 ricette tra tutte quelle fatte in un anno :) Tanti cari auguri anche a te, baci

    @ Maria: grazie mille a te!

    @ Alessandra: non parlarmi di linea che con queste feste mi sa che a ‘sto giro ho un tantinino esagerato :D Però vogliamo mettere che soddisfazione è per il palato concedersi dei piatti prelibati? ;) Grazie mille, a presto!

    @ Nico: premetto che leggere il tuo commento mi ha davvero commossa. Sapere come hai vissuto le ricette che ho pubblicato, le emozioni e i ricordi che hai provato, la canzone (indicatissima peraltro ai festeggiamenti), insomma tutto. Se ti capita provala comunque la torta frolla al limone, se ti servisse qualche dritta per trovare gli ingredienti o un chiarimento su qualche passaggio chiedi pure, se posso ti aiuto molto volentieri :) Grazie cuore e tantissimo auguri affettuosi!

    piesse: non devi chiedere venia di nulla, figurati!

    @ Valentina: grazie, sono contenta che si veda questa crescita di cui parli :)

    Rispondi
  20. @ Carlottella: te lo dovevo! Insomma hai parlato così frequentemente ai tuoi parenti e amici di me, delle mie ricette e del mio blog che non potevo non citarti :) L’app è uno degli obiettivi del 2012 ;)
    Un abbraccio

    @ Sandra: auguri a te amica mia, di cuore. Spero che il 2012 porti tante cose belle anche a te e spero anche che avremo tanti momenti da trascorrere insieme (dobbiamo tornare a sciare anche ;). Ti abbraccio forte :*

    @ Lisso: la cosa mi fa particolarmente piacere, ci ritroviamo quindi nel 2012! ;)

    @ Roberta: sono fermamente convinta anch’io che questo piccolo riassunto abbia la sua utilità, spero che ti troverai bene a navigare tra le mie pagine!

    @ Nero di Seppia: io sono prontissima per il nuovo anno! Ti faccio tanti auguri, un bacione.

    @ Fqf: di nulla, se hai bisogno sono qua!

    @ breakfast at lizzy’s: grazie, auguro lo stesso a te!

    @ Gio: grazie e altrettanto a te :)

    Rispondi
  21. Ci sono cose che diventano una abitudine e stranamente ogni volta sono occasione di incontri piacevoli e sorprese continue.
    il suo blog ha questo effetto.
    congratulazioni e compòlimenti
    oggi occasione anche di farle auguri di ogni possibile bene.
    Che ciò che desidera possa avverarsi, in fretta, ma non tutto in una volta, affinché ogni volta sia una ragione di felicità. AUGURI
    MAURO V

    Rispondi
  22. Bellissime tutte, ma quella che non mi perderò per niente al mondo sono i minicakes alla feta, pistacchi e basilico, fantastici! Tantissimi auguri, Babi

    Rispondi
  23. Ma vedi anche te, nel raccontarci le ricette, i momenti di svago e di lavoro, trasmetti a noi, frequentatori più o meno assidui e più o meno silenti del tuo blog, le tue emozioni.
    Noi abbiamo la fortuna di vivere in un luogo dove il cibo può essere visto anche come piacere e non solo come alimento (ho detto fortuna perché troppo spesso “dimentichiamo” che la maggior parte delle persone che affollano questo pianeta fanno a malapena un pasto al giorno).
    Il piacere di mangiare qualcosa di buono cucinato anche con poche semplici cose, il piacere di dividerlo con altri, il piacere di accompagnarci un buon bicchiere di vino o di birra (ma che sia buono!), insomma il piacere di condividere la vita. (se non si fosse ancora capito ritengo la condivisione e la solidarietà due elementi essenziali della vita….).
    Non eri ancora nata, ma probabilmente conoscerai la canzone del musical “Aggiungi un posto a tavola”… e se non la conosci eccoti il link.
    http://www.youtube.com/watch?v=1gHbl-Br294
    Ancora grazie e ancora tanti auguri.
    Per la torta frolla al limone a parte il burro anidro che non so dove andarlo a pescare (ho pensato a sostituirlo con del burro chiarificato ma sarò uguale?), gli ingredienti cioccolatosi li potrei sostituire con altri, così come il sale (ho un fior di sale di Cervia…) ma il tempo? Dovo lo trovo almeno un giorno e mezzo per la cucina? Spero comunque di riuscire a farla quanto prima e poi ti fò sapere come è andata.

    Rispondi
  24. mamma mia che bontà, come si fa a scegliere? complimenti davvero per queste squisite ricette, qualcuna conto di sperimentarle nei prossimi giorni ma non so se riusciranno belle e buone come le tue ;-)
    ciao

    Rispondi
  25. Sono ancora in tempo per gli auguri?
    Allora ti auguro un anno pieno di soddisfazioni, sei forte!!!!!!!!!!!!!!!!E voglio vederti in qualche trasmissione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(Ho fatto il provino per la Prova del Cuoco, a Palermo a Giugno, per caso chi partecipa è raccomandato?)
    Un forte abbraccio, auguri.

    Rispondi

Lascia un commento