Mattonella allo yogurt al pistacchio e pesche

Oggi vi presento la mia nuova ossessione estiva: la mattonella allo yogurt. L’ho preparata con il meraviglioso yogurt colato al pistacchio e pochissima panna e un pizzico di fava tonka grattugiata che, se non avete, potete sostituire con un buon baccello di vaniglia. Ho aggiunto una base di biscotti secchi per un po’ di croccantezza extra.

Si tratta in sostanza di una mousse allo yogurt e panna fatta raffreddare in congelatore uno stampo da plumcake. Quello che si ottiene è un dolce rinfrescante che ha tutta l’aria di un semifreddo, da tagliare a fette e condividere con gli amici.

Mattonella allo yogurt al pistacchio e pesche-1

Il mio tocco finale per completare la ricetta consiste nelle pesche scottate in uno sciroppo al miele e granella di pistacchi. Con questo procedimento si sbucciano facilmente e assumono una colorazione molto interessante. Cosa ne dite?

Mattonella allo yogurt al pistacchio e pesche-4

Mattonella di yogurt al pistacchio e pesche

La mattonella di yogurt al pistacchio e pesche è un dolce estivo e rinfrescante: una mousse allo yogurt e panna realizzata in uno stampo da plumcake
5 from 1 vote
Stampa Pin Lascia un commento
Portata: Dessert
Cucina: Italiana
Keyword: Mattonella di yogurt, mousse allo yogurt
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 16 minuti
Tempo di riposo: 6 ore
Tempo totale: 6 ore 31 minuti
Porzioni: 8 persone
Calorie: 409kcal
Chef: Sara Querzola

Ingredienti:

Per la mattonella:

  • 500 g di yogurt colato con Pistacchio Caseificio Val d’Aveto
  • 140 ml di panna fresca
  • Fava tonka grattugiata qb facoltativa
  • 120 g di zucchero extrafine
  • 16 g di gelatina alimentare in fogli
  • 300 ml di panna montata
  • Biscotti secchi tipo digestive

Per il topping:

  • 2-3 pesche nettarine
  • 250 ml di acqua
  • 150 g di miele fluido
  • Granella di pistacchi

Come preparare: Mattonella di yogurt al pistacchio e pesche

  • Reidratate la gelatina in acqua fredda per 10-15 minuti. In una casseruola scaldate i 140 ml di panna fresca con la fava tonka grattugiata e lo zucchero il tanto che basta a far sciogliere quest’ultimo. Unite la gelatina strizzata e mescolate fino a quando sarà completamente sciolta. Ritirate e lasciate intiepidire.
  • Aggiungete la gelatina sciolta allo yogurt colato con pistacchio che avrete versato in una ciotola. Mescolate per amalgamare e incorporate la panna montata in più riprese dal basso verso l’alto. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo versatelo all’interno di uno stampo da plumcake da 25x10 cm (io ne ho usato uno di silicone) e livellate. Distribuite sulla superficie i biscotti delicatamente, facendo attenzione a non farli affondare. Io li ho tagliati a metà e ho usato il lato dritto per i bordi della mattonella. Coprite con pellicola per alimenti e ponete in congelatore per almeno 6 ore.
  • Con un po’ di anticipo preparate le pesche: lavate e tagliatele a metà. Denocciolatele e poi riducetele a spicchietti. In una padella dai bordi alti versate l’acqua e il miele e portate a bollore. Lasciate ridurre leggermente, quindi unite le pesche e proseguite la cottura per 5 minuti. Ritirate e fate raffreddare completamente. Noterete che le pesche avranno perso quasi del tutto la buccia. Rimuovetela delicatamente.
  • Al momento di servire sformate la mattonella e completate con le pesche cotte insieme a un po’ del loro sciroppo. Guarnite con la granella di pistacchi.
Hai provato questa ricetta?Scatta una foto e condividila taggando @fiordifrolla in modo che io la possa vedere. La ricondividerò nelle mie stories!

Nutrition

Calorie: 409kcal | Carboidrati: 46g | Proteine: 11g | Grassi: 21g | Grassi saturi: 13g | Grassi polinsaturi: 1g | Grasso monoinsaturo: 5g | Grassi trans: 0.004g | Colesterolo: 66mg | Sodio: 103mg | Potassio: 215mg | Fibre: 1g | Zucchero: 40g | Vitamina A: 938IU | Vitamina C: 2mg | Calcio: 119mg | Ferro: 1mg

Mattonella allo yogurt al pistacchio e pesche-5

[Post in collaborazione con Caseificio Val d’Aveto]



Potrebbero interessarti anche...


5 from 1 vote (1 rating without comment)

Lascia un commento