Piccoli fondenti al cioccolato e zenzero

Sapete qual’è la prima cosa che mi viene in mente guardando (e pensando) ad uno di questi piccoli fondenti? L’amore. Una cena romantica a due, non per forza per onorare la festività di San Valentino, che come sapete non sento molto, ma per la gioia di stare insieme e trascorrere una bella serata. E magari portando in tavola una cena curata nei minimi dettagli, con piatti e abbinamenti un po’ particolari accompagnati, preferibilmente, da ottimo vino.

Ed è proprio con questo spirito che ho cucinato questi mini dessert al cioccolato, dalla crosticina superficiale appena soda, la quale dalle piccole crepe che la percorrono lascia intravedere un cuore fondente, scioglievole e altamente goloso. Non potete immaginare (o forse sì) la gioia di poter intingere il cucchiaino in uno di questi tortini e la sorpresa nello scoprire che l’aroma del cioccolato è rinfrescato da una leggera nota pungente e appena piccante (quella dello zenzero, accostamento che trovo molto azzeccato). Io stessa assaggiandoli ho desiderato che non finissero mai (ecco spiegata la dose da 4 per sole due persone ;).

Si tratta di piccoli dolci al cucchiaio davvero semplicissimi e anche veloci da realizzare, che consiglio di servire e degustare direttamente all’interno di una graziosa cocottina (a proposito vi piace il mio ultimo acquisto?). Se invece desiderate sformarli vi consiglio un’altra ricetta, collaudata perché è uno dei miei cavalli di battaglia, ovvero quella dei tortini di cioccolato dal cuore morbido. Inutile dire che se non gradite lo zenzero potete aromatizzarli a vostro piacimento, magari chessò utilizzando pochissima fava tonka grattugiata, oppure della scorza di arancia o i miei adorati lamponi, per dire, ma che sono certa vi conquisteranno anche così, nature.

E se siete in cerca di qualche idea originale per un tè a due date un’occhiata qui, nella profumatissima selezione di Acilia, in particolare alla preziosa miscela Sempr’amore (nome particolarmente azzeccato a mio avviso), realizzata con té nero di Ceylon arricchito con pezzi di lampone, fragola, ribes e vaniglia che ho avuto il piacere di assaggiare di recente e che devo dire trovo molto piacevole, ricca, ma non stucchevole.

Ecco la ricetta:

Piccoli fondenti al cioccolato e zenzero

Ingredienti per 4 persone:

  • 140 g di cioccolato fondente al 70%
  • 110 g di burro
  • 50 g di zucchero muscovado
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di panna fresca
  • 1 cucchiaio di farina
  • 3-4 cm di radice di zenzero grattugiata
  • 1 cucchiaio di maizena

Preriscaldate il forno a 200°, modalità statica. Fate fondere il cioccolato fondente grossolanamente spezzettato insieme alla panna e al burro ridotto a cubetti, quindi mescolate fino ad ottenere un composto liscio e ben amalgamato. Fate intiepidire.

In una ciotola sbattete le uova insieme allo zucchero muscovado utilizzando le fruste elettriche fino a farle diventare chiare e spumose. Aggiungete la farina e la maizena setacciate, quindi mescolate il tutto con una spatola delicatamente compiendo movimenti dal basso verso l’alto. Incorporatevi adesso il cioccolato fuso intiepidito e lo zenzero sbucciato e grattugiato. Rimestate il tutto dal basso verso l’alto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Imburrate ed infarinate 4 stampini mono porzione, quindi versatevi all’interno il composto preparato, avendo cura di pulire bene i bordi da eventuali residui di cioccolato. Fate cuocere i fondenti per circa 10-12 minuti o comunque fino a quando appariranno sodi e crepati in superficie, mentre la parte sottostante dovrà apparire appena rappresa. Sfornate e serviteli caldi.

Nota:

– questi piccoli fondenti possono anche essere preparati con un paio d’ore di anticipo e messi in frigorifero fino al momento del bisogno. Basterà aumentare di qualche minuto il tempo di cottura (compatibilmente con lo stazionamento nel frigorifero), in ogni caso fa fede la loro superficie che dovrà essere come da ricetta, ovvero soda e leggermente crepata.



Potrebbero interessarti anche...


55 commenti su “Piccoli fondenti al cioccolato e zenzero”

  1. ciao,sicuramenre buonissimi………..ma una curiosità: quando grattugi lo zenzero ci sono le fibre ,poi li passi al colino ? una volta ho fatto la marmellata di mele e zenzero, buona, ma un fastidio tutti pensavano che c’ erano dei pelucchi………………….

    Rispondi
  2. finalmente uno dei tuoi dolci: mi mancavano! i tuoi tortini al cioccolato dal cuore morbido sono diventati anche un mio cavallo di battaglia: li faccio spessissimo e tutti mi chiedono la ricetta :)
    questi hanno un’aria appetitosissima e amorevole e lo zenzero li rende perfetti per questa stagione e la crema al cioccolato risalta particolarmente nei tuoi nuovi bicchierini verdi. sono bellissimi!

    Rispondi
  3. Ma che buoniiiiii!!!!!!!!!!!!Non vedo l’ora di provarli…sono sicura che l’accostamento con lo zenzero sarà piacevolissimo.
    e bellissima la cocotte…mi aveva stupito ancor prima di leggere il post! originalissima e anche un pò vintage….le vorrei anche io!!!!!
    buona giornata!!!

    Rispondi
  4. Buongiorno Sara!
    Quando li ho visti ieri su flickr (oltre a quello che ti ho scritto) ho pensato pure io che sarebbero stati perfetti per una cena a due… Romantici al punto giusto, senza eccedere nello “sdolcinato”.
    Il tuo ultimo acquisto? Sì, mi piace!
    Buon weekend cara!

    Rispondi
  5. Che bell’accostamento zenzero e cioccolato! Molto buona anche l’altra versione dei tortini, sono andata a sbirciare, li faccio sempre così anch’io ed è successo assicurato. Però non ho mai aggiunto la paprika

    Rispondi
  6. Questo post mi piace un sacco per tanti motivi tra cui:
    1. questi tortini sono goduriosi solo a guardarli!!!! E ora devo farli assolutamente…
    2. Devo assolutamente sapere dove hai preso quelle cocottine magnifiche!!!!!!
    3. Il fatto che sappiano di amore, di cenetta romantica me li fa prendere in considerazione per quelle volte in cui vado in preda a romanticismo acuto e preparo cenette precise e coccolose per il mio ragazzo :))

    Rispondi
  7. AIUTOOOO!!! … STO PER SVENIRE !!! ..
    quest’immagine cioccolatosa, risveglia la mia voglia di mamma incinta….. me lo mangerei in questo istante..
    comunque, complimentissimi per l’acquisto delle cocottine e anche ovviamente per il tuo fantastico blog!!
    sei un genio della cucina….
    un bacio Annalisa

    Rispondi
  8. Cioccolato e zenzero è un binomio di sicuro successo, ho annotato la ricetta nel mio taccuino personale la proverò quando mi sarò fidanzato!

    Buona giornata carissima!

    Rispondi
  9. Che buonii!! Io adoro il fondent.. e siccome sto anche cercando di convincere la mia dolce metà che quella casa sarebbe perfetta per noi.. mi sa che prendo in prestito subito l’idea per la cena di sabato!! ;-)

    Rispondi
  10. Tesoro, trovo il tuo romanticismo odierno assolutamente adorabile: leggere d’amore e cenette intime fa proprio bene al cuore! E trovo adorabili anche i bicchierini… ma, fammi capire: sono contenitori che vanno in forno?

    Rispondi
  11. Ciao Sara, sono davvero deliziosi…ma se usassi lo zenzero in polvere…dici che non è la stessa cosa?
    E quanto ne occorrerebbe?
    Grazie di cuore!

    Rispondi
  12. Cara Sara,
    seguo da molti mesi le tue ricette ma non ti ho mai scritto!
    Intanto complimenti per questi dolcetti, che sembrano davvero squisiti..
    E poi una domanda..: ho sempre guardato con attenzione le tue ricette di dolci, che sono la mia passione :-) ma nei giorni scorsi ho dato anche un’occhiata alle tue proposte di secondi piatti (in vista della cena romantica di lunedì 14!!!), e mi ha incuriosita il filetto con la salsa alla salvia.. siccome ho visto che è una ricetta di due anni fa (o forse anche di più!) ti volevo chiedere se in tutto questo tempo hai apportato qualche modifica alla preparazione, o va tutto benissimo così!?! :-)
    Grazie mille, Lara

    Rispondi
  13. complimenti Sara, ottima intuizione le spezie in queste monoporzioni tipo HOTEL.
    ogni spezia attribuisce un valore diverso, può essere rinfrescante o sensuale, calda o profumata, in questa specialitàsono valide tutte le versioni. a quelle che dice lei aggiungerei anche quelle più comuni: noce moscata, chiodo di garofano, cannella, ma anche timo e peperoncino
    Sempre in giro a cercare cose nuove? ormai ca sua deve essere una specie di negozio, manderò mia figlia a fare la lista di nozze da lei.
    a presto

    Rispondi
  14. @ Laura: grazie, anche su di me hanno lo stesso effetto!

    @ Gaia: ah ecco meno male che non sono l’unica pazza romantica che li vede per una cena a due ;) E’ vero quello che dici, scaldano proprio l’anima :)

    @ Rosalia: se lo grattugi con la grattugia con i fori più piccoli esce come una specie di purea che si amalgama al cioccolato e non si sente affatto, io almeno non l’ho sentito. Certo che quella per fare ad esempio le verdure tipo julienne non va bene :)

    @ CorradoT: ecco sensuale è proprio il termine adatto, grande Corrado. Spero che tua moglie gradirà :)

    @ Stefania: grazie :)

    Rispondi
  15. @ babs: mah stella, slurp e gnam rendono bene l’idea! :D Non farci caso, oggi sono particolarmente di buonumore :) Ciao carissima, un abbraccio.

    @ Cleare: da Kasanova a Bologna, pensa che c’era un’offerta e le svendevano a qualcosa tipo meno di 1 euro se non ricordo male. Ce n’erano anche di diversi colori, io ho scelto il verde perché mi mancava nella mia collezione ;)

    @ lise.charmel: ecco vedi tu si che hai capito qual è il mio genere di dolci! ;) Ah ecco tu i tortini di cioccolato dal cuore morbido quindi li hai adottati, mi fa molto piacere che tu ti sia trovata così bene. La gente chiede sempre la ricetta di quelli, capita anche a me infatti! E poi quanto sono pratici? Si possono congelare e tirare fuori all’ultimo ;) Anche questi però non sono affatto male, credimi ;)

    @ Alessandra: grazie mille, la forma di questi bicchieri ricorda quelli di carta un po’ accartocciati, c’è chi pensava non fossero di ceramica! :D Buona serata anche a te :)

    @ Imma: grazie mille cara Imma, a presto :)

    @ Carolina: buonasera tesoro! Eh, vedi che siamo telepatiche allora? Sissì ti confermo che sono proprio perfetti per una cenetta a due, come dici tu romantici ma non troppo :) Felice che il mio acquisto ti piaccia, un abbraccio e buon fine settimana anche a te cara :*

    @ Sara: grazie! E’ una tipologia di zucchero di canna non raffinato, ha un colore molto scuro, profumo di caramello ed è anche molto umido. Io te lo consiglio, non è semplicissimo da trovare, ma regala un profumo magico ai dolci :)

    @ Mau: la paprika è solo un’idea, naturalmente sono perfetti anche al naturale o con lo zenzero, perché no :)

    @ Juls: ma tesoro io verrei volentieri a farti compagnia sai? Con 8 vasetti però, 4 a testa, che ne dici? ;) Un bacione bella.

    Rispondi
  16. @ Tery: le cocottine le ho prese da Kasanova, una catena che c’è in moltissimi centri commerciali, spero tu riesca a trovarle ;) E ti confermo che sono proprio perfetti questi tortini per quando la vena romantica ti prende, almeno a noi hanno dato moltissima soddisfazione :)

    @ Annalisa: benvenuta! Non sono un genio, ma una semplice appassionata golosona che si mangia tutto quello che cucina e che quindi cerca di fare le cose in modo che siano il più possibile appaganti ;) Grazie mille, a presto!

    @ Dario: secondo me se li prepari (insieme ad uno dei tuoi fantastici manicaretti) ed inviti a cena una ragazza è matematico che diventi la tua fidanzata! Ovviamente scherzo, però dovresti valutare di sfruttare per davvero questa tua spiccata bravura in cucina ;) Un abbraccio.

    @ Mirtilla: grazie :)

    @ Kitty’s Kitchen: sono molto buoni anche al naturale (o con qualsiasi altra spezia), ma lo zenzero credo che ci stia particolarmente bene. E poi è afrodisiaco! :D

    @ Valentina: poi mi fai sapere se sei riuscita a convincerlo, eh? ;)

    @ Onde99: oggi va così, non so sarà l’aria di primavera, ma mi sento molto romantica e di ottimo umore :) Sì, questi bicchierini sono di ceramica e vanno in forno, la prossima volta che venite a casa mia te li mostro e se lì non si trovano te li procuro se vuoi :)

    @ Manu e Silvia: grazie :)

    @ Strawberry blonde: ed io farei lo stesso anche adesso!

    @ Simo: sì lo puoi usare lo zenzero in polvere, però forse avranno un aroma un po’ diverso, perché secondo me non è proprio la stessa cosa :) Boh precisamente non ti saprei dire, io andrei ad occhio e poi assaggerei fino a trovare la giusta dose, tanto il risultato da crudo in questo caso non si discosta molto da quello cotto :)

    @ Fabio: mi piace questa cosa, mi associo!

    Rispondi
  17. @ Your Noise: grazie Agnese! Un bacione, passa una buona serata!

    @ Lara: allora intanto benvenuta! Onestamente è una preparazione quella che non replico da un po’ e credo che magari possa non piacere a tutti per il forte sapore di salvia. Se vuoi andare a colpo sicuro invece e se posso permettermi di darti un consiglio spassionato, io se fossi in te farei gli spiedini di vitello ai carciofi, li vedo perfetti per una cena a due! Che ne pensi?

    @ Alice: moooolto sensuali concordo!

    @ La Gaia celiaca: grazie!

    @ Mauro Visentini: eheheh ha capito alla perfezione che sono una collezionista di piatti, posaterie e compagnia bella. Acquistare qualche nuovo esemplare è più forte di me! Concordo sulle spezie che suggerisce, in particolare sulla scelta del timo, magari limone :)

    @ Francesca – Acquolina: grazie!

    @ Eleonora: grazie a te, fammi sapere!

    Rispondi
  18. Buongiorno Sara!
    Grazie mille del consiglio! Anche gli spiedini ai carciofi sembrano interessanti.. ma il filetto alla salvia ormai mi ha incuriosita troppo!!! Credo che proverò a fare quello! :-) Per la salsa alla salvia posso andare tranquilla.. io e il mio fidanzato la adoriamo!
    Grazie ancora :-)
    alla prossima! Lara

    Rispondi
  19. Sarà il periodo, sarà la voglia di coccole, sarà la gola che si rifà viva, ma il cioccolato questi giorni è un desiderio ardente. Dopo il pudding, questi tortini dal cuore morbido sono irresistibili veramente.

    Rispondi
  20. Con la fotografia hai perfettamente reso l’idea della bontà, della delicatezza, del desiderare che questo tortino non finisca mai!Siamo rimasti incantanti!

    Rispondi
  21. Probabilmente sono una delle poche persone al mondo a non andare matta per il cioccolato, ma questi dolcetti sono invitanti veramente!!!E belle le cocottine!!!

    Rispondi
  22. Ciao Sara, volevo semplicemente farti i complimenti x tutte le tue ricette e per le splendide foto…ho scoperto il tuo bellissimo blog da poco (ahimè) ma sto recuperando in fretta!
    Mi piace davvero tanto e le tue ricette le ho annoverate tra quelle che hanno “quel qualcosa in più”, quelle particolari, ricercate…insomma quelle che lasciano a bocca aperta!
    Grazie per la tua generosità nel condividerle con noi, continua così!

    Rispondi
  23. Ti ringrazio molto, cara Sara, per la menzione e le belle parole.
    Il cuore morbido di questi deliziosi dessert è una chiara esortazione alla dolcezza :-)
    Un abbraccio.

    Rispondi

Lascia un commento