Torta di carote

Ci sono ricette che si cucinano con una certa frequenza. Si assemblano gli ingredienti con un’esecuzione pratica, senza fronzoli, e questo abituarsi alla loro semplicità fa in modo che quasi ci si dimentichi di presentarle, perché le si dà per scontate ed è questo il caso del post. Mi sono resa conto che non vi ho mai parlato della mia torta di carote! Si tratta di una ricetta che faccio davvero spesso, anche solo la sera per la colazione del mattino seguente o quando ho voglia di un dolce semplice e veloce, ma dannatamente buono.

Una curiosità sull’utilizzo delle carote in pasticceria, che ho saputo di recente, è che queste erano impiegate per addolcire gli impasti, fin dal medioevo, dal momento che il miele era molto costoso, e quel poco di zucchero presente era utilizzato come una spezia, per mitigare i forti sapori dei cibi mal conservati, per via della ovvia mancanza dei frigoriferi.

Le carote in cucina sono preziose perché versatili, sempre reperibili, sane e splendidamente colorate. Se vogliamo trovare per forza un lato negativo a queste verdure è che di solito le torte di carote sono noiosette per il fatto che questi ortaggi vanno grattugiati e, non so voi, è un’operazione che io detesto. Infatti il motivo per cui mi sono molto affezionata a questa ricetta è che si prepara tutta nel mixer o in un frullatore. Sì avete capito bene, prima trito finemente le carote da sole e poi le frullo unendo tutti gli altri ingredienti in modo da ottenere un composto dalla consistenza perfetta: non ci sono pezzetti di carote troppo grandi e nemmeno sono un tutt’uno con l’impasto, mantenendo quindi la loro precisa identità. Una volta frullati tutti gli ingredienti, tempo 5 minuti, si versa il composto ottenuto nello stampo, et voilà, il dolce è pronto per essere schiaffato in forno! E mentre la torta si cuoce, voi vi rilassate. Non è meraviglioso?! Minimo sforzo, massimo risultato.

torta di carote-9

Come per le torte di mele, ogni famiglia ha la sua ricetta speciale, e questa torta di carote con farina di mandorle, aromatizzata con il succo di arancia lo è a sua volta, per via di questi due ingredienti per me imprescindibili, che davvero le conferiscono un certo gusto e una consistenza particolare. Tutti i dolci da forno, per me restano dei dolci coccola, pieni di ricordi belli di infanzia, dei piccoli frame di scene sconnesse. Come quanto da piccola ne tagliavo maldestramente una fetta per andarla a gustare in cortile, mentre osservavo un gatto correre e saltare dietro a un insetto.

Questo dolce è buono da solo così com’è: soffice e profumato come solo una torta alle carote fatta comme il faut sa essere. Io però volevo darvi uno spunto per una decorazione diversa. Già, ormai mi conoscete bene e sapete che devo sempre dare un tocco personale e infatti ho preparato in questo caso una glassa al cocco. Non intendo cocco rapé, altrimenti non sarebbe così liscia e viscosa, ma panna di cocco, ovvero la parte superiore del latte di cocco che trovate comunemente nelle lattine, avete presente? Ecco con quella e un po’ di zucchero a velo potete ottenere una glassa lucida e dal gusto esotico, che con le carote ci sta benissimo!

torta di carote-8

Per la decorazione finale ho utilizzato nastri di carota, fiori (mi raccomando voi accertatevi sempre che i vostri siano eduli) e lamelle di mandorle tostate, ma voi potete usare anche le noci, classiche o pecan, ad esempio. Un boccone di questa torta di carote e mandorle credo sia in grado di raddrizzare un umore incrinato, o elevarlo se già è positivo di suo, ecco perché la faccio spesso.

torta di carote-3

Torta di carote

La torta di carote è un dolce facile, soffice e molto veloce che si prepara in soli 5 minuti utilizzando un comune mixer da cucina
4.72 da 7 voti
Stampa Pin Lascia un commento
Portata: Dolci
Cucina: Italiana
Keyword: torta di carote
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 45 minuti
Tempo totale: 55 minuti
Porzioni: 8 persone
Chef: Sara Querzola

Ingredienti:

  • 250 g di carote
  • 200 g di zucchero a velo
  • 170 g di farina 00
  • 3 uova
  • 50 g di fecola di patate
  • 80 g di farina di mandorle
  • 80 g di succo d'arancia
  • 80 g di burro fuso
  • la scorza di 1/2 arancia grattugiata
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci 16 g

per la decorazione:

  • 100 g di zucchero a velo
  • 2-3 cucchiai di panna di cocco
  • 3 cucchiai di mandorle a lamelle
  • 1 carotina
  • fiori eduli

Come preparare: torta alle carote

  • Tritate finemente le carote sbucciate nel mixer avendo cura che restino pezzettini più grossi. Unite le uova, il succo di arancia, il burro fuso a temperatura ambiente e i semi di vaniglia e frullate fino a ottenere una crema omogenea. Aggiungete adesso le polveri setacciate insieme alla farina di mandorle e allo zucchero. Azionate di nuovo l’apparecchio fino a ottenere un composto omogeneo.
  • Trasferite il composto all’interno di uno stampo imburrato e infarinato da 22 cm di diametro e livellate. Cuocete nel forno già caldo a 170° per 45-50 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare su una griglia per dolci prima di decorare.
  • Preparate la glassa: in una ciotola mescolate lo zucchero a velo con la panna di cocco fino a ottenere un composto liscio e della consistenza desiderata. Colatelo sulla torta e fatelo asciugare un poco. Decorate con le mandorle a lamelle tostate in un padellino senza grassi, i fiori eduli e i nastri di carota ottenuti sfogliandola con un pelapatate in modo da ottenere delle strisce sottili che poi arrotolerete dandogli la forma di un cilindro. Servite subito.
Hai provato questa ricetta?Scatta una foto e condividila taggando @fiordifrolla in modo che io la possa vedere. La ricondividerò nelle mie stories!

Note

- se non avete la panna di cocco potete preparare una classica glassa al limone, trovi la ricetta qui


Potrebbero interessarti anche...


Lascia un commento