Torta di Ricotta

Altra ricetta sul tema sbriciolate, crostate lievitate e compagnia cantante. Alla fine non so per voi, ma per me questo genere di dolci composti da una base di pasta frolla morbida (grazie alla presenza di un po’ di lievito) e da una parte superiore composta da briciole irregolari della stessa sono sempre tra i miei preferiti.

Affermo questo per vari motivi. Principalmente perché la sbriciolata è un genere di torta che si presta ad essere farcita con numerosi ripieni. Dalle creme, a formaggi freschi, passando per frutta e confetture. Non so se vi ricordate questa sbriciolata alle prugne o questa crostata pere e cioccolato che sono un valido esempio. In secondo luogo questo tipo dolce è sempre molto apprezzato da tutti, è di una semplicità quasi imbarazzante da preparare e regala grande soddisfazione anche al palato.

torta di ricotta-4

In questa ricetta il ripieno è composto da tre ingredienti che insieme creano un insieme armonioso e perfetto, che basta a se stesso e non necessita di altro: ricotta, amaretti e cioccolato. Se non li avete mai provati insieme credo che sia arrivato il momento!

Per la ricetta di questa torta di ricotta devo ringraziare la signora Paola che anni fa me la fece scoprire, donandomi anche la ricetta. È anche grazie a lei che ho scoperto questa frolla favolosa che utilizzo spesso in diverse preparazioni. Quanto scritto qui sotto è oggi il frutto di diverse prove eseguite nel tempo, fino a raggiungere a mio avviso il risultato perfetto.

torta di ricotta-3

Torta di ricotta

La torta di ricotta è una crostata preparata con una pasta frolla lievitata e un ripieno di amaretti, ricotta e cioccolato
5 da 3 voti
Stampa Pin Lascia un commento
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 40 minuti
Tempo di riposo: 30 minuti
Porzioni: 8 persone
Chef: Sara Querzola

Ingredienti:

    Per la pasta frolla:

    • 300 gr  di farina
    • 150 gr  di zucchero
    • 150 gr  di burro
    • 1 uovo
    • 1 bustina li lievito
    • 1 presina di sale

    Per il ripieno:

    • 300 gr  di ricotta
    • 100 gr  di zucchero
    • 100/200 gr  di amaretti a piacere
    • 1 uovo
    • 100 gr  di cioccolato fondente

    Per la decorazione:

    • Zucchero a velo

    Come preparare: torta di ricotta

    • Con la planetaria lavorate a bassa velocità con la frusta K lo zucchero, il burro freddo e l’uovo. Unite la farina setacciata, il lievito ed il pizzico di sale e impastate ancora fino a ottenere un impasto omogeneo. Raccogliete la pasta così ottenuta, formate un panetto basso e ponetelo in frigo a riposare per 30 minuti avvolto nella pellicola trasparente.
    • Mettete gli amaretti nel mixer e frullateli con il cioccolato grossolanamente spezzettato. In una ciotola montate l’uovo con lo zucchero fino a quando sarà gonfio e spumoso. Unite la ricotta, mescolate, e aggiungetevi gli amaretti con il cioccolato. Mescolate bene fino a quando otterrete una crema omogenea.
    • Imburrate ed infarinate una tortiera a cerchio apribile del diametro di 26 cm. Prendete i 2/3 della pasta frolla dal frigo e stendetela con il mattarello in una sfoglia di circa 5 mm di spessore. Mettetelo all’interno della tortiera e con le mani distribuitelo uniformemente fino ai bordi.
    • Con un coltellino rifilateli in modo che siano alla stessa altezza. Bucherellate la base, versatevi sopra la crema alla ricotta e livellate.
    • Sbriciolate la pasta frolla rimasta con le mani in pezzi disuguali e distribuiteli sulla superficie della torta fino a coprirla.
    • Cuocete in forno a 180° per 40-45 minuti circa. Sfornate e spolverizzate con lo zucchero a velo.
    Hai provato questa ricetta?Scatta una foto e condividila taggando @fiordifrolla in modo che io la possa vedere. La ricondividerò nelle mie stories!

    torta di ricotta-2



    Potrebbero interessarti anche...


    11 commenti su “Torta di Ricotta”

    1. divinaaaaaaaa!ho apportato una piccola modifica:non avendo in casa amaretti ho insaporito la ricotta con qualche goccia di liquore alla mondorla e ho aggiunto una bustina di pinoli:ottima!barbara

      Rispondi
    2. Ciao! vorrei tanto fare questa crostata dopo il sucesso ottenuto con la tua crostata di ricotta e gianduia, ma non trovo la spiegazione del procedimento. Grazie,Elisabetta

      Rispondi
    3. @ Elisabetta: ho aggiunto il procedimento, purtroppo deve essersi cancellato quando a suo tempo trasferii il blog dalla vecchia piattaforma a quella attuale :) Grazie per la segnalazione! Secondo me con la parte di cioccolato al latte sarebbe troppo dolce, ma è sempre una questione di gusti.

      Rispondi
    4. L’ho preparata tante volte in questi anni…
      Ma grazie alla Petra5 e al cioccolato Callebaut, questa volta è venuta davvero speciale! ;P

      Non finirò mai di ringraziarti per tutto ciò che mi insegni e per gli ingredienti eccezionali che senza di TE non avrei mai scoperto!

      Rispondi
    5. @ Rossana: quando è la materia prima a fare la differenza! ;) Sono io che non finirò mai di ringraziare te per il prezioso scambio di idee, trucchi e pensieri che avviene quotidianamente, per me è davvero stimolante :)

      Rispondi

    Lascia un commento