Torta meringata

Siete mai stati nella condizione di avere una certa quantità di albumi in esubero? Sono certa di sì. La scorsa settimana per lavoro mi sono trovata a produrre parecchia crema pasticciera e, come prevedibile, mi sono rimasti non pochi bianchi d’uovo. Per fortuna che gli albumi essendo di sapore neutro danno ampio margine di impiego e possono essere utilizzati sia in preparazioni salate che dolci. Mi sono chiesta cosa si potesse fare che non abbia già cucinato e fotografato, per esplorare nuovi lidi. Ho scartato quindi le prime ricette dolci che mi sono venute in mente pensando agli albumi, che tra le altre cose sono dei super classici: la torta pavlova, le meringhe, la key lime pie, i friands o l’angel cake.

Restringendo così tanto il campo la situazione mi ha portata a pensare ai macarons o agli amaretti, ma non mi andava di prepararli. Mi è venuta in soccorso la sacerdotessa dello styling, niente meno che Donna Hay. Attingendo dalla mia biblioteca personale, ho iniziato a sfogliare un vecchio numero del 2012 della sua meravigliosa e sempre attuale rivista, in un servizio interamente dedicato alle susine.

Ebbene, ho trovato una variante della più classica torta di meringa, preparata con le prugne appunto, che come spesso mi accade, ho rivisto poi totalmente nelle dosi e negli ingredienti basandomi con quello che avevo in frigorifero.

torta meringata-1

Si tratta di una ricetta molto veloce, che unisce perfettamente l’idea del crumble (o del cobbler) e della meringata. Il concetto è davvero semplice: una base di frutta, io ho usato ciliegie, fragole e lamponi che ho spadellato e aromatizzato con scorza di limone e un po’ di erba cedrina (tocco rinfrescante che devo dire si è rivelato molto particolare e azzeccato), ricoperta da un disco di pan di spagna e poi da uno strato di meringa. Si passa brevemente in forno fino a doratura dello strato superiore e il dolce è pronto! Vi ho sentiti deglutire da qui, sappiatelo!

Io la trovo un’idea molto versatile, pratica e anche poco sporchevole se avete una padella che possa andare in forno. Altra cosa bella è che in cottura i succhi della frutta andranno ad inumidire il pan di spagna, aspetto che lo rende davvero paradisiaco. Al posto del pan di spagna potete utilizzare un disco di una torta a vostra preferenza, sarà ottima anche una semplicissima torta allo yogurt, l’importante è che lo spessore sia di 1-1,5 cm al massimo.

Devo ammettere che tutto questo tripudio di frutta profumata di suo e aromatizzata con note fresche, abbinata alla meringa e al pan di spagna è qualcosa di divino. Farete un figurone in occasione di una merenda in giardino, da assaporare con calma, una cucchiaiata alla volta.

torta meringata-1

Torta meringata

Scopri come riciclare gli albumi preparando questa torta meringata con frutta fresca semplice e molto veloce
5 da 2 voti
Stampa Pin Lascia un commento
Portata: Dolci
Cucina: Italiana
Keyword: torta meringata
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Tempo totale: 40 minuti
Porzioni: 8 persone
Calorie: 192kcal
Chef: Sara Querzola

Ingredienti:

  • 250 g di fragole
  • 100 g di lamponi
  • 150 g di ciliegie
  • 1 noce di burro
  • erba cedrina
  • la scorza di ½ limone
  • 4 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 disco di pan di spagna alto 1-1,5 cm e del diametro di 22 cm
  • 2 albumi
  • 100 g di zucchero semolato

Come preparare: torta meringata

  • Mondate la frutta e tagliatela a pezzi. Raccoglietela in una padella antiaderente e fatela saltare per qualche minuto con 1 noce di burro e lo zucchero di canna. Ritirate e insaporite con la scorza di limone e un po’ di erba cedrina a piacere.
  • Trasferitela, con i suoi succhi, in una teglia imburrata da 22 cm di diametro, alta 4 cm.
    torta meringata step-2
  • Adagiatevi sopra il disco di pan di spagna che avrete sagomato portandolo al diametro dello stampo.
    torta meringata step-3
  • In una ciotola montate con le fruste elettriche gli albumi unendo poco alla volta lo zucchero semolato restante.
    torta meringata step-4
  • Quando avrete ottenuto una meringa spessa e lucida distribuitela sul pan di spagna aiutandovi con un cucchiaio, avendo cura di ricoprire bene i bordi.
    torta meringata step-6
  • Passate in forno a 180° per circa 15 minuti o fino a leggera doratura della meringa. Fate raffreddare prima di servire.
    torta meringata step-7
Hai provato questa ricetta?Scatta una foto e condividila taggando @fiordifrolla in modo che io la possa vedere. La ricondividerò nelle mie stories!

Note

  • questa torta meringata è una ricetta che può essere preparata con la frutta che più amate, anche in combinazioni diverse rispetto alla mia, rispettando però le dosi complessive indicate;
  • al posto del pan di Spagna potete utilizzare un disco di altra torta a piacere: torta paradiso, torta allo yogurt, torta margherita o quello che la fantasia vi suggerisce, basta che lo spessore sia quello indicato in ricetta.

Nutrition

Calorie: 192kcal | Carboidrati: 41g | Proteine: 3g | Grassi: 3g | Grassi saturi: 1g | Colesterolo: 26mg | Sodio: 171mg | Potassio: 145mg | Fibre: 2g | Zucchero: 32g | Vitamina A: 140IU | Vitamina C: 24mg | Calcio: 28mg | Ferro: 1mg


Potrebbero interessarti anche...


2 commenti su “Torta meringata”

Lascia un commento