Torta salata con porri e ricotta

Finalmente è arrivato il momento che più sognavo da un paio di mesi a questa parte: la mia tanto sospirata (e meritata mi permetto di aggiungere…) settimana di ferie! Dopo un periodo di duro lavoro e vari impegni che mi hanno occupato in maniera frenetica ogni singola giornata, mi concedo un po’ di sano riposo e relax in quel di Plan de Corones, in provincia di Bolzano. Non sarò presente su questo blog quindi per qualche giorno, il rientro è previsto verso il 25/26 marzo, mi auguro di tornare quasi come nuova e soprattutto meno stressata.

Vi lascio con una ricetta che vorrebbe essere un nuovo spunto per  realizzare una torta salata insolita, tratta dal mensile Cucina Moderna di Marzo 2009, a base di freschissimi porri e ricotta, che devo dire ho gradito molto per la sua delicatezza. È anche abbastanza leggera se vogliamo, perché è senza panna e le quantità di formaggio sono davvero minime, quindi è molto adatta a questo inizio di primavera. Da servire sia come antipasto sfizioso, ma anche come piatto unico magari affiancata ad una bella insalatina.

Torta salata porri e ricotta

Ingredienti per 8 persone:
1 dose di pasta frolla salata (o 1 rotolo di pasta sfoglia fresca già pronta in alternativa)
2 uova
100 g di pancetta affumicata a dadini
200 g di ricotta
1 porro
30-40 g di parmigiano reggiano grattugiato
erba cipollina
1 noce di burro (o olio extravergine di oliva)
sale
pepe

Come preparare: torta salata porri e ricotta

Mondate il porro, tagliando sia le radici all’estremità della parte bianca che quella verde. Lavatelo sotto l’acqua corrente fredda, asciugatelo con un telo da cucina e tagliatelo a rondelle con il coltello. In una padella antiaderente fate rosolare la pancetta affumicata insieme a una noce di burro (o 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, se preferite) per 2-3 minuti a fuoco vivace. Riducete la fiamma e unite le rondelle di porro facendole cuocere per altri 3-4 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno, quindi spegnete e fate raffreddare.

In una ciotola abbastanza capiente lavorate, servendovi di una spatola o di un cucchiaio di legno, laricotta insieme alle uova, l’erba cipollina lavata e tagliuzzata, il parmigiano grattugiato, il soffritto di pancetta e porri e infine aggiustate di sale e pepe (tenete conto che la pancetta è già sapida di suo mi raccomando). Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato.

Stendete la pasta da quiche con il mattarello su un foglio di carta da forno portandola ad uno spessore di circa 3 mm e rivestite uno stampo rotondo da 24 cm di diametro leggermente imburrato (formando sia la base che i bordi). Se utilizzate la pasta sfoglia già pronta srotolatela e disponetela nella tortiera sempre frapponendo la carta da forno. Versatevi all’interno il composto di ricotta e livellatelo utilizzando il dorso di un cucchiaio.

Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 35-40 minuti e servite la torta salata calda o appena tiepida in base ai vostri gusti.



Potrebbero interessarti anche...


10 commenti su “Torta salata con porri e ricotta”

  1. Cara Fiordifrolla eccomi qua, di nuovo a sperimentare fiduciosa una tua ricetta! Un successone. la pasta quiche (l’ho italianizzato per rapidità) si è rivelata ottima. La prima volta l’ho fatta con il gancio a spirale, non ho quello a k, realizzando la torta con i pomodorini (molto buona anche quella) mentre ieri sera in un quarto d’ora l’ho impastata a mano, semplicemente sbriciolando, con un movimento delle dita a strofinamento dei polpastrelli, il burro nella farina. Il sapore di questa torta è delicatissimo. Un salutone! Valeria T.

    Rispondi
  2. Ricetta eccezionale…l’ho sperimentata ieri e il risultato è stato apprezzatissimo, ottimi sia la base che il ripieno. Grazie mille!

    Rispondi

Lascia un commento