Vellutata di piselli e fave con menta e burrata

La mia cucina è sempre stata influenzata da due elementi fissi: la gola (finirò nel girone dei golosi) e la stagionalità. Per lavoro invece, sono obbligata ad anticipare le stagioni e quindi mi trovo a cucinare asparagi tra gennaio e febbraio e le pesche a marzo e così via. Confesso che dopo un po’, un certo spaesamento, lo provo.

Ormai si trova quasi tutto in ogni periodo dell’anno, è vero, però frutta e verdura non hanno lo stesso sapore fuori stagione e i prezzi lievitano a dismisura. Quante volte avete sentito dire che non ci sono più i pomodori di una volta? E quante volte l’abbiamo detto noi per primi! Ci stiamo abituando a subire vegetali senza profumi né sapori; sempre meno appetitosi, che arrivano puntuali ogni giorno nei negozi. Sapete quando si raccolgono le zucchine? E le mele? Diventa difficile saperlo, dal momento che, sono disponibili per dodici mesi all’anno.

Si dovrebbe, in questo caso, riscoprire l’attesa, che altro non è che rispettare le stagionalità, avere a cuore i tempi di madre natura.  Adeguare le nostre ricette di casa, andando incontro agli alimenti di stagione ci farebbe bene sia al corpo che al palato. Assaporare le prelibatezze del periodo, con sapori, colori e profumi che hanno raggiunto la massima espressione, è quel qualcosa per cui vale davvero la pena attendere. I grandi filosofi hanno scritto delle pagine meravigliose sull’attesa. Mangiare nel giusto periodo di raccolta, una fragola dalla polpa succosa, che con l’affondo del morso, sprigiona un profumo intenso è un qualcosa di straordinario per cui vale davvero la pena comprarle solo dalla tarda primavera in avanti.

vellutata di piselli e fave-2

E per rimanere in tema con la stagionalità, la ricetta di oggi è dedicata a fave e piselli, che ultimamente fanno capolino sui banchi dei mercati. Li ho utilizzati per preparare questa vellutata gustosa, che ha il sapore rinfrescante ed erbaceo della menta, la sapidità speziata della pancetta affumicata, che esalta la dolcezza della burrata. Infatti all’assaggio ogni elemento presente fa percepire il suo passaggio sulle papille gustative.

Gli alimenti verdi, da servire in tavola, sono vivaci e belli. Portano agli occhi quella piacevole colorazione che evoca freschezza; poi sono salutari, ricchi di vitamine e sali minerali, dalle numerose proprietà benefiche per la nostra salute.

Oltre ai benefici di questa profumatissima vellutata di fave e piselli, voglio svelarvi un segreto per rendere la pancetta croccante, senza l’utilizzo del forno né della padella. Basta cuocerla alla massima potenza nel microonde per 2 minuti e 30/3 minuti verificando lo stato di cottura, ogni 30 secondi, fino ad ottenere il grado di croccantezza desiderato. Facile, no? Questo è uno di quei trucchi “mai più senza”.

Vellutata di piselli e fave con menta e burrata

La vellutata di piselli e fave con menta è burrata è un goloso e sano primo piatto primaverile da servire con pancetta croccante. Scopri come prepararla in pochi minuti!
Preparazione10 min
Cottura30 min
Tempo totale40 min
Portata: Primi piatti, Zuppe
Cucina: Italiana
Keyword: vellutata di piselli, fave,
Porzioni: 4 persone
Chef: Fiordifrolla

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di fave sgusciate
  • 300 g piselli sgranati
  • 1 cipollotto
  • 1 noce di burro
  • olio extravergine di oliva
  • brodo vegetale caldo
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • menta fresca a piacere
  • 6 fette di pancetta affumicata
  • 1 burrata
  • sale
  • pepe

Istruzioni

  • Sbollentate le fave in acqua e bicarbonato per 5 minuti, scolatele e raffreddatele in acqua e ghiaccio. Privatele della pelle.
  • In una casseruola fate rosolare il cipollotto affettato nell’olio e burro. Quando sarà diventato trasparente unite 2 fette di pancetta affumicata a julienne e fate insaporire mescolando spesso. Unite le fave e i piselli sgranati, coprite con del brodo vegetale caldo superando di due dita i legumi e cuocete per 15 minuti.
  • Prelevate metà del composto e frullatelo unendo delle foglioline di menta a piacere. Unitelo alla casseruola insieme alla zuppa restante e aggiustate di sale e pepe. Proseguite la cottura per altri 5 minuti.
  • Nel frattempo disponete le fette di pancetta rimaste su un piatto e ponetele nel microonde: per farle diventare croccanti basterà cuocerle alla massima potenza in cicli da 30 secondi, trascorsi i quali di volta in volta verificherete il giusto grado di croccantezza.
  • Servite la vellutata di piselli e fave nelle zuppiere individuali e servite con la pancetta croccante (una per ciascuna porzione) e un po’ di burrata. Completate con un giro d’extravergine e servite subito.
  •  
  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Lascia un commento