lunedì 29 settembre 2008

Mezze penne all’ubriaca

pennette3

So già che qualcuno leggendo il titolo del post starà sorridendo, soprattutto dopo lo scambio delle nostre ultime mail, veroEmilia? Questo piatto non ha nulla a che vedere però con gli aperitivi del venerdì sera, non ha neanche a che fare con il vino o le serate fuori con gli amici… si tratta di un primo piatto che mi preparava sempre la mia mamma e per questo vi sono davvero affezionata. E’ stata una delle prima ricette che mi ha insegnato, perché trovavo questo piatto così buono e saporito che non volevo andasse perduto una volta che sarei andata ad abitare fuori casa. Non so nemmeno se questo che ho scritto sia il titolo esatto della ricetta, probabilmente non ne esiste uno, noi in casa l’abbiamo sempre chiamata pasta alla grappa… In ogni caso se non l’avete mai provato ve lo consiglio perché è facilissimo da realizzare ed è sempre molto apprezzato. Ecco come fare:

Ingredienti per 4 persone:
320 g di mezze penne
200 g di pancetta affumicata
200 g di pancetta dolce
1 cipolla media
1 bicchierino di cognac
1 bicchierino di grappa o vodka
passata di pomodoro q.b.
2 peperoncini piccoli
olio extravergine di oliva

Procedimento:
In una padella antiaderente fate soffriggere la cipolla tritata, che avrete precedentemente mondato, con un po’ di olio extravergine di oliva. Tritate grossolanamente la pancetta con il coltello ed aggiungetela alla cipolla, rimescolando con un cucchiaio di legno in modo da farla sgranare. Lasciate soffriggere fino a quando sarà diventata un po’ secca e colorita. Ora unite 1 bicchierino di cognac, aumentate la fiamma e fate evaporare. Fate la stessa cosa con la grappa, o vodka a vostro piacimento. Quando l’alcool sarà completamente evaporato, abbassate la fiamma, unite la passata di pomodoro e i peperoncini. Continuate la cottura fino a quando il sugo si sarà un po’ rappreso. Lessate in abbondante acqua salata le mezze penne, scolandole al dente, unitele al sugo precedentemente preparato e servite.

Nota: non occorre regolare di sale in quanto la pancetta è già saporita.

Articoli correlati:

Stampa questo post Stampa questo post
Condividi su:

0 comments

Non ci sono ancora commenti...

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.